Newsticker

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 2980
Iscritto il: gio 01 mar 2007 21:18

Re: Newsticker

#1996 Messaggio da Ae 6/6 11519 » mar 26 dic 2017 20:55

Ae 4/7 ha scritto:
lun 25 dic 2017 18:16
il portavoce Pallecchi dice che si valuteranno tutte le varianti ma che passi indietro non verranno compiuti
Questo è tipico: conosco almeno altri due super-software FFS (costati ben più del SOPRE) che si sono rilevati fallimentari. Entrambi, a distanza di anni dal termine originario prefissato, vengono portati avanti ancora oggi con ostinazione, benchè non possano essere ancora utilizzati in ambito produttivo. A differenza del SOPRE, però, i clienti non li percepiscono direttamente e quindi nessuno ha mai avuto nulla da ridere sul Blick & Co...

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2051
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#1997 Messaggio da cf » mer 03 gen 2018 12:48

Segnalo: domani (giovedì 04.01.2018 alle 20.15) su Rai 5 secondo episodio della quinta stagione di "Trans Europe Express" "Da Zermatt a Ginevra".
Armato di una guida del 1913, il giornalista Michael Portillo viaggia lungo le tratte ferroviarie che partono dalle Alpi svizzere fino alle rive del Lago di Ginevra (sic!). Lungo la strada, a Zermatt scopre come intrepidi alpinisti inglesi all'inizio del 20° secolo trasformarono l'alpinismo in uno sport alla moda per ricchi. A Martigny viene sepolto dalla neve e salvato da un cucciolo di San Bernardo. A Berna infine, prende il volo su un biplano d'epoca per ripercorrere il viaggio epico del pilota Oskar Bider, primo pilota a volare sopra le Alpi.
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16826
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#1998 Messaggio da Ae 4/7 » mer 03 gen 2018 18:33

Lac de Genève si trova in realtà anche nella cartografia ufficiale: https://s.geo.admin.ch/77e8a6ee4c
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2051
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#1999 Messaggio da cf » gio 04 gen 2018 8:19

Sì, ma il Lac de Genève è solo la parte ginevrina dal Lemano (le altre sono Petit Lac, Grand Lac e Haut Lac).
Come il Lago d'Uri è la parte urana del Lago dei Quattro Cantoni (che poi in realtà i cantoni sono cinque, ma questa è un'altra storia).
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12144
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#2000 Messaggio da augustus » gio 04 gen 2018 12:00

In tedesco sono 4 Waldstätter (viene considerato Untervaldo, ovvero i due semi-cantoni Obvaldo e Nidvaldo come uno solo), quindi la traduzioni è errata, ma forse no. ::-?:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2051
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2001 Messaggio da cf » gio 04 gen 2018 14:23

Certo, ma il canton Untervaldo non è mai esistito (contrariamente a Basilea ed Appenzello che una volta erano uniti, Nidvaldo e Obvaldo sono sempre state due entità distinte).
Ma qui siamo ampiamente OT
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16826
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2002 Messaggio da Ae 4/7 » gio 04 gen 2018 16:15

cf ha scritto:
gio 04 gen 2018 8:19
Sì, ma il Lac de Genève è solo la parte ginevrina dal Lemano (le altre sono Petit Lac, Grand Lac e Haut Lac).
E siccome l'episodio si intitola "Da Zermatt a Ginevra" non mi pare così fuori luogo... ::-?:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16826
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2003 Messaggio da Ae 4/7 » sab 13 gen 2018 10:36

Altro test in arrivo, come i portali luminosi bernesi, le frecce sul pavimento, la GoodBox, gli Starbuckswagen (e il Catering 3.0, che è ormai ridotto a un'ombra di se stesso), i minibar a pile di combustibile, e ancora un po' che vado avanti mi vengono i crampi alle dita...
Zone non fumatori nelle stazioni: Le FFS lanciano un test di diversi mesi.

Comunicato stampa, 10.01.2018

Il 1° febbraio 2018 nelle sei stazioni FFS di Basilea, Bellinzona, Coira, Neuchâtel, Nyon e Zurigo Stadelhofen prende il via un test di diversi mesi incentrato sull’ampliamento delle zone non fumatori. L’obiettivo è migliorare la sicurezza e la pulizia nelle stazioni e, in definitiva, la qualità della sosta per i clienti.
Il 1° febbraio 2018 le FFS avviano un test con zone non fumatori in sei stazioni. Le zone non fumatori in stazione si ripercuotono positivamente sulla sicurezza e sulla pulizia, migliorando così la qualità della sosta per i clienti. Il numero crescente di pendolari comporta un grande affollamento nelle ore di punta. In questi casi se le sigarette entrano in contatto con vestiti, pelle e capelli dei passanti si possono creare spiacevoli inconvenienti. Spesso, inoltre, i mozziconi di sigaretta non vengono buttati negli appositi posacenere, ma vengono gettati sui binari o sui marciapiedi. A farne le spese sono i clienti, che percepiscono una riduzione della qualità della sosta, ma anche l’ambiente. Con le zone non fumatori nelle stazioni, pertanto, le FFS contribuiscono anche alla salvaguardia dell’ambiente.
Ampliamento delle zone non fumatori in sei stazioni.
Nei prossimi mesi nelle stazioni FFS di Basilea, Bellinzona, Coira, Neuchâtel, Nyon e Zurigo Stadelhofen le FFS testeranno diverse tipologie di zone non fumatori e raccoglieranno poi i feedback dei clienti. Il test a Coira verrà condotto in collaborazione con la Ferrovia retica e AutoPostale. Il progetto delle zone non fumatori nelle stazioni prende spunto dall’estero. Infatti, in alcuni Paesi europei come ad esempio la Germania, la Francia e l’Italia, è previsto un divieto totale o parziale di fumo nelle stazioni e le esperienze sono positive.
Il test che prenderà il via a febbraio per diversi mesi costituirà la base per l’introduzione di una soluzione unitaria nelle stazioni FFS di tutta la Svizzera.
Zone non fumatori nelle stazioni.
Basilea FFS: nell’atrio principale, nelle ali laterali, nell’area di accesso ai binari 1-4 e 14-17, ai marciapiedi, sulla passerella principale, sulla passerella della posta e all’ingresso sud della stazione.
Bellinzona: nelle diverse parti dell’edificio, al piano interrato, nel sottopassaggio e sulla passerella*. Alla stazione di Bellinzona vengono testate delle zone fumatori sui marciapiedi.
Coira: nell’edificio, in tutto il piano interrato, nel sottopassaggio, sui marciapiedi e sui relativi accessi, sul piazzale coperto degli autopostali. Alla stazione di Coira vengono testate delle zone fumatori sui marciapiedi e sul piazzale coperto degli autopostali.
Neuchâtel: nell’edificio, nel sottopassaggio, tra le singole parti dell’edificio, sui marciapiedi e sui relativi accessi. Alla stazione di Neuchâtel vengono testate delle zone fumatori sui marciapiedi.
Nyon: negli edifici, nel sottopassaggio, tra le singole parti dell’edificio e sui marciapiedi.
Zurigo Stadelhofen: nell’edificio, sui marciapiedi e sui relativi accessi, al piano interrato.
https://company.sbb.ch/it/media/servizi ... 8/1/1001-1

* Mi piacerebbe conoscerne l'utilità, dato che si tratta del borgo più ventoso dell'orbe terracqueo. O trattasi di test tanto per fare?
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2392
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Newsticker

#2004 Messaggio da ssb » sab 13 gen 2018 12:21

In effetti vien da ridere. Però sulle scale della passerella qualche giovane ogni tanto si ferma a fumare. Probabilmente lo scopo finale è tagliare sulle spese di pulizia mozziconi? :mrgreen:

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16826
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2005 Messaggio da Ae 4/7 » sab 13 gen 2018 16:46

Dal divieto andrebbero quindi esclusi i prodotti biodegradabili come sigari e cigarillos oppure riutilizzabili come le pipe.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2051
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2006 Messaggio da cf » dom 14 gen 2018 14:56

non so se è la discussione giusta:
Concessione nazionale per il traffico a lunga percorrenza: Nessun ricorso contro la concessione transitoria, prosegue il dialogo

Le FFS non presenteranno alcun ricorso contro il prolungamento di due anni della concessione FFS per il traffico a lunga percorrenza. Questo non significa tuttavia che siano d’accordo con l’approccio adottato dall’Ufficio federale dei trasporti (UFT) e si riservano di sottoporre a controllo giudiziario la procedura di rilascio della concessione dopo la decisione definitiva prevista per metà 2018. Nel frattempo le FFS proseguono il dialogo con tutte le parti coinvolte.


Il 27 novembre 2017 l’UFT ha prorogato di due anni la concessione per il traffico a lunga percorrenza delle FFS. Decisione questa contro la quale le FFS non intendono presentare ricorso. Ciò non significa tuttavia che siano d’accordo con la linea adottata. Secondo la valutazione delle FFS, il fatto di assegnare concessioni per tratte parziali nel traffico a lunga percorrenza sarebbe privo di fondamento giuridico. Il sistema utilizzato finora, nato dalle due riforme ferroviarie, si basa su una concessione unica per il traffico a lunga percorrenza. L’assegnazione di tratte parziali nel traffico a lunga percorrenza auspicata dall’UFT dovrebbe essere decisa dal legislatore con un cambio di sistema. Inoltre, rimandando il rinnovo non è più garantita la necessaria sicurezza giuridica e degli investimenti.

Pertanto, le FFS si riservano di sottoporre a controllo giudiziario la procedura di rilascio della concessione dopo la decisione definitiva dell’UFT prevista per metà 2018. Fino ad allora le FFS sono intenzionate a portare avanti il dialogo con tutte le parti coinvolte e a proseguire con la ricerca di una soluzione cooperativa anche con la BLS. Le FFS stanno gradualmente attuando la collaborazione con la SOB.

Dal cambiamento d’orario dello scorso dicembre le FFS continuano a coordinare l’offerta su tutte le linee del traffico a lunga percorrenza con la qualità abituale e sono convinte che una gestione unitaria del traffico a lunga percorrenza sulla rete svizzera sia la soluzione più efficiente per clienti, regioni e committenti. Le FFS hanno investito oltre 3 miliardi di franchi in nuovi treni a lunga percorrenza che entreranno in servizio nei prossimi anni e verranno utilizzati per più di 25 anni.
L'altro dì andando a Cevi...

ssb
**
**
Messaggi: 2392
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Newsticker

#2007 Messaggio da ssb » mar 16 gen 2018 6:30

L’UFT sta pasticciando o è solo che le FFS cercano una maniera giuridica di difendersi?

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2051
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2008 Messaggio da cf » mar 16 gen 2018 8:23

La LTV parla di imprese, al plurale
Art. 6 Concessione per il trasporto di viaggiatori
1 La Confederazione può, sentiti i Cantoni interessati, accordare a imprese concessioni per il trasporto regolare e professionale di viaggiatori (concessione).
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12144
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#2009 Messaggio da augustus » dom 28 gen 2018 22:38

https://www.basellandschaftlichezeitung ... -132135747

Ottima notizia, dal 2020 tutti i TGV Parigi-Zurigo saranno a due piani (510 posti contro 360 di quelli a un piano). Penso che faccia parte del piano di dimagrimento della flotta a cui si accenna in "Francia"
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16826
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2010 Messaggio da Ae 4/7 » ven 23 feb 2018 22:10

BERNA23.02.2018 - 19:58

FFS, le trattative per il CCL non piacciono ai sindacati
Denunciati il clima di estrema pressione e proposte irricevibili da parte dell'ex regia federale

ATS/SR
BERNA - Le trattative iniziate oggi per rinegoziare il contratto collettivo di lavoro (CCL) di FFS e FFS Cargo non piacciono ai sindacati. Le proposte avanzate dall'azienda sono ritenute «nient'altro che un pacchetto di risparmi» che contempla riduzioni salariali, aumento del tempo di lavoro, soppressione di giorni di vacanza e maggiore facilità di licenziare.

Lo afferma il vicepresidente del sindacato del personale dei trasporti (SEV) Manuel Avallone, in un comunicato congiunto con il sindacato dei servizi pubblici transfair, l'associazione dei quadri AQTP e il sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti (VSLF).

SEV, transfair e VSLF attendono dunque che la direzione delle FFS torni al tavolo dei negoziati con un pacchetto di rivendicazioni che possa essere davvero oggetto di negoziati.

«Con questo pacchetto di rivendicazioni, la direzione FFS vuole imprimere ulteriore pressione sul personale. Vive in un altro mondo se pensa che i dipendenti si lascino trattare in questo modo», aggiunge Manuel Avallone. E, come se non bastasse, la delegazione negoziale delle FFS «ha pure l'audacia di parlare di uno sviluppo del CCL».

I sindacati affermano poi che le trattative si svolgono in un contesto di estrema pressione per l'azienda, invischiata nei problemi sul funzionamento del programma Sopre (il programma informatico introdotto in novembre per gestire i turni di lavoro dei macchinisti che genera caos e irritazione) e in riorganizzazioni interne permanenti tese a sopprimere 1400 impieghi entro il 2020 attraverso il progetto di risparmi RailFit 20/30. La direzione è poi nel mirino delle critiche a causa dei suoi salari faraonici.

Il personale, sempre pronto ad identificarsi nell'azienda e a fornire prestazioni di qualità per il servizio pubblico, merita davvero di meglio rispetto a questi attacchi frontali, afferma il comunicato.

Contattate dall'ats, le FFS sottolineano che i negoziati sono appena agli inizi. Un elenco delle rispettive preoccupazioni è stato stilato. Le Ferrovie affermano di voler «rimanere un datore di lavoro attrattivo». Contestano il fatto di voler abbassare i salari e aumentare i tempi di lavoro. Si tratta piuttosto di adeguare le condizioni di lavoro alle esigenze attuali e future. «In questo modo vogliamo garantire gli impieghi a lungo termine».
https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1 ... -sindacati
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti