Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

Rotabili e treni storici, tecnica ed organizzazione degli eventi.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2131
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#1 Messaggio da Andmart » mer 17 gen 2018 11:55

Emessa ieri, 16 gennaio, da RFI, mi è stata segnalata da ben 3 persone fra ieri notte e stamani. :lol:

Quindi tanto vale renderla pubblica e commentarla:

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

ASPETTI POSITIVI:
  • viene superato il vecchio limite a 50km/h in vigore su queste linee che viene elevato a 90km/h;

ASPETTI NEGATIVI:
  • circolazione dei treni storici ingessata e difficoltosa: prima di licenziare un treno si devono predisporre tutti gli itinerari per parecchie stazioni;
  • incroci molto lenti e difficoltosi;
  • occorre fare una marea di telefonate, con grave aggravio di lavoro per il DCO;
  • tempi di chiusura dei PL delle linee estremamente dilatati;
  • scompare la distinzione tra mezzi attrezzati con RS e quelli senza: i primi subiscono le stesse limitazioni dei secondi;
  • ingresso a 30km/h in stazione sempre e comunque;

Persistono comunque alcuni punti poco chiari:
  • A che serve tenere chiusa la protezione se la tratta tampone è quella in uscita? Allora sarebbe sufficiente usare come tratta tampone l'itinerario d'arrivo!
  • Si dice che passato l'avviso bisogna telefonare per farsi aprire. Peccato che le comunicazioni vadano fatte a treno fermo! Nuova battuta d'arresto imposta ai treni storici?
CONCLUSIONE

Se leggete tutte le due/tre pagine di preambolo, capite che questa disposizione è stata richiesta da Trenitalia a RFI per superare il vincolo dei 50km/h. Poi il discorso si è caricato e complicato a piacere col confronto con ANSF, con l'analisi dei rischi, ecc... Ed è venuta fuori questa normativa che da un lato toglie il vincolo dei 50km/h ma dall'altro ingessa e complica la circolazione di tutto quello che passa sulla linea. Gli operatori di RFI guadagnano un enorme carico di lavoro extra con questa normativa e far convivere la circolazione dei treni storici con quelli ordinari è un'impresa.

Il risultato pratico di questa procedura sarà che RFI potrà molto più facilmente negare le tracce ai treni storici non attrezzati, sostenendo (giustamente!!!) che la linea è troppo satura rispetto alla loro "ingombrante" circolazione.

Il tutto, lo ripeto, si applica alla linee ordinarie, non a quelle turistiche regolate da altre norme.

Tra l'altro ora come ora sorge un paradosso:
  • treno storico sulla Barletta - Spinazzola viggia senza problemi (visto il traffico che c'è da quelle parti) a 90km/h anche con 2 treni storici in linea;
  • treno storico sulla Sulmona - Carpinone viaggia invece a 30km/h (con 2 treni storici in linea);
Eppure entrambe le linee sono esercitate in DU con giunto telefonico, senza apparati di blocco automatico. Ed entrambi i treni sono sprovvisti di SCMT ed affini.

:wall: :wall:

Flax
**
**
Messaggi: 2453
Iscritto il: sab 19 set 2009 11:51
Località: Centallo (CN)

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#2 Messaggio da Flax » mer 17 gen 2018 17:47

Si mira a spostare lo storicume esclusivamente su linee turistiche? Però in alcuni casi devono circolare su linee a medio traffico x poter arrivare alle suddette linee
"La linea Cuneo-Ventimiglia-NIzza è un ramo secco". Ing. Mauro Moretti AD Ferrovie dello Stato.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38955
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#3 Messaggio da E412 » gio 18 gen 2018 12:46

Si mira a pararsi, punto.
Che poi regolamentare in maniera adeguatamente precisa (e anche cautelativa) quella che è a tutti gli effetti una criticità operativa su linee con altro traffico è anche giusto. E' il risultato che spesso lascia perplessi.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1628
Iscritto il: dom 07 feb 2010 19:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#4 Messaggio da Giorgio Iannelli » gio 18 gen 2018 14:05

Vabbè, ma lo sanno tutti che le circolari ANSF servono solo a parare il loro fondoschiena. :mrgreeen:
Vedremo cosa cambierà realmente...
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2131
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#5 Messaggio da Andmart » gio 18 gen 2018 15:38

Mi preme evidenziare che questa però NON è una circolare di ANSF.

Infatti lato ANSF la circolazione dei treni storici sull'infrastruttura ferroviaria nazionale (linee aperte al TPL e non linee turistiche) è e resta normata dalla circolare 5501/2015.

Questa è una procedura di interfaccia di RFI che nelle intenzioni vorrebbe superare quella disposizione di ANSF (per esempio eliminando il limite a 50km/h ed elevandolo a 90km/h) ma che nel farlo deve mettere in atto altri provvedimenti di mitigazione del rischio... che però si rivelano arzigogolati, cervellotici e di complicata attuazione per tutti gli effetti che produrrebbero sia sulla marcia degli altri treni sia in termini di vincoli sugli enti interessati (PL ma non solo...).

ssb
**
**
Messaggi: 2633
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#6 Messaggio da ssb » gio 18 gen 2018 15:52

Tanto vale mettersi il cuore in pace o mettersi a dotare i mezzi di SCMT. Magari qualche ferrosessuale ai vertici di Ansaldo in vena di regalare un equipaggiamento si trova. :mrgreen:

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14543
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#7 Messaggio da quattroe28 » gio 18 gen 2018 16:21

la domanda è se chi ha scritto queste cose fa circolazione per lavoro oppure no...
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

giorgiostagni
**
**
Messaggi: 1047
Iscritto il: gio 19 ago 2010 22:22
Località: Milano
Contatta:

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#8 Messaggio da giorgiostagni » gio 18 gen 2018 16:50

Flax ha scritto:
mer 17 gen 2018 17:47
Si mira a spostare lo storicume esclusivamente su linee turistiche?
Se questo fosse il pensiero, semplicemente sarebbe un pensiero errato, perché non funzionerebbe. I treni storici esistono per trasportare persone (come del resto tutti gli altri), e quindi è di gran lunga preferibile che partano da luoghi dove di persone ce ne sono tante, il che rende sovente necessario passare anche da linee "normali".

Questo naturalmente a Fondazione è ben chiaro, basta vedere quanti treni storici partano proprio da Milano Centrale e da Torino Porta Nuova.
Ai soggetti che scrivono queste norme probabilmente le cose poco chiare sono invece molte...

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2131
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#9 Messaggio da Andmart » gio 15 feb 2018 16:16

In relazione a questa disposizione d'interfaccia di RFI (che qualcuno diceva che tanto non valeva niente.... :roll: :roll: ), al convegno di ieri sulle ferrovie turistiche, Cantamessa ha annunciato di aver congelato le tracce orarie dei treni storici da aprile in poi perché è impossibile fare treni in queste condizioni.

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 5415
Iscritto il: lun 10 nov 2008 15:43

Re: Nuova procedura di RFI per circolazione su linee ORDINARIE dei TRENI STORICI

#10 Messaggio da sandro.raso » gio 15 feb 2018 21:03

Come al solito siamo incappati nel sempre efficientissimo UCAS.

Ma non bastava un secondo sistema indipendente da quello principale per accertare la libertà dell'itinerario da percorrere e l'arresto del treno a tempo e luogo debito?

Comunque non mi pare che il limite di 50 km/h fosse poi quel gran danno, proprio perchè treno storico e non pendolari nè AV. Qualche mese fa viaggiando su storico sui Giovi al traino di due E428 con Centoporte e Corbellini, la velocità ridotta unita ai finestrini apribili mi ha permesso di gustare maggiormente il viaggio.
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite