Re 4/4 II e Re 4/4 III

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
ssb
**
**
Messaggi: 2393
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#226 Messaggio da ssb » lun 25 apr 2016 17:54

Rosso era banale, e poco appariscente, oro e argento troppo kitsch, gli altri colori non c'entrano nulla con Alptransit..

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16831
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#227 Messaggio da Ae 4/7 » lun 25 apr 2016 19:47

Era non poco kitsch, ma devo dire che la 460 argento del Rentenanstalt mi piaceva un sacco... :ciao:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12144
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#228 Messaggio da augustus » lun 25 apr 2016 22:59

Eh sì! :D (anche quella del Giubileo non scherzava ;) )
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
icn
**
**
Messaggi: 1722
Iscritto il: sab 24 gen 2004 14:33
Località: Svizzera

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#229 Messaggio da icn » ven 29 apr 2016 13:02

Da quello che leggo mi sa che le Re 4/4 cargo e le Re 6/6....faranno la fine dei caimano e tigri fs :(
sempre piu' insistenti le voci della progressiva messa fuori esercizio di queste gloriose lok.
Le sbb metteranno a concorso un numero consistente di lok di nuova generazione x la cargo.
Si parla di vectron siemens e traxx bombardier.....
Mi sa che le officine di Bellinzona faranno una brutta fine.....infatti quasi il 90% dei lavori erano sulle revisioni delle Re 4/4 e Re 6/6.....
Peccato !

Gruss

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 9:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#230 Messaggio da MO-MO » ven 29 apr 2016 14:27

icn ha scritto:Da quello che leggo mi sa che le Re 4/4 cargo e le Re 6/6....faranno la fine dei caimano e tigri fs :(
sempre piu' insistenti le voci della progressiva messa fuori esercizio di queste gloriose lok.
Le sbb metteranno a concorso un numero consistente di lok di nuova generazione x la cargo.
Si parla di vectron siemens e traxx bombardier.....
Mi sa che le officine di Bellinzona faranno una brutta fine.....infatti quasi il 90% dei lavori erano sulle revisioni delle Re 4/4 e Re 6/6.....
Peccato !

Gruss
Condivido su (più o meno) tutto. Quando, già mezzo secolo fa, si calcolava in 40 anni la vita di un mezzo motore ferroviario, c'erano loc che sarebbero durate ben di più. Ai primi tempi della S-Bahn zurighese mi è capitato di vedere all' HB ancora in normale servizio una Ae 4/7 (... 70enne)! Stanno invecchiando anche le Re 4/4 e Re 6/6. Le prime "4/4" erano già in servizio ai tempi dell'Expo di Losanna (1964), uno dei prototipi delle Re 6/6 (Faido) la si può osservare in foto/video sull'inaugurazione delle linea dell' Heitersberg (1975). Più che l'età occorre tener presente anche il concetto tecnico "conservatore" alla base del progetto dei due modelli: concetto "molto svizzero" basato radicalmente sull'elettromeccanica. I due modelli poi hanno sempre avuto gravi problemi ai cerchioni delle ruote: dopo un tot di km si verificava una cosiddetta "deformazione poligonale", in pratica solchi trasversali sui cerchioni (inclinati di 30° mi pare) con uno spessore fino a 5 mm. Risultato: rumore assordante e vibrazioni non da poco anche nella cabina del macchinista. Sull'argomento avevo realizzato negli anni 70 un servizio per il Regionale alle Officine di Bellinzona con l'allora direttore Keller. Provvedimenti: un noto centro parigino della SNCF aveva suggerito di eseguire più frequenti riprofilamenti dei cerchioni. Morale?... Erano altri tempi e nessuno aveva il coraggio di dire chiaramente che, nella progettazione delle due Re FFS, qualcosa era stato sbagliato. Convengo anch'io che le due loc in questione non avranno una vita lunga e che, piaccia o non piaccia, il futuro delle officine di Bellinzona (come è attualmente) è segnato.

Avatar utente
topdollars2
*
*
Messaggi: 500
Iscritto il: dom 18 ott 2015 15:51
Località: Colonia

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#231 Messaggio da topdollars2 » ven 29 apr 2016 14:36

Recentemente a Bellinzona è stata realizzata la cassa di una locomotiva Stadler... Magari qualche speranza c'è ancora
Call Okay

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 2980
Iscritto il: gio 01 mar 2007 21:18

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#232 Messaggio da Ae 6/6 11519 » ven 29 apr 2016 15:47

Stadler non fa beneficenza...

Dovrebbe iniziare a breve il programma di rinnovo di poco meno di una trentina di Re 6/6. Questo darà lavoro per un paio di anni come minimo.
Eventuali locomotive che verranno messe a concorso in futuro saranno probabilmente assegnate a Bellinzona dato che le altre officine si sono specializzate in altre direzioni. Non è tutto morto... ;-)

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2285
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#233 Messaggio da Nicola » ven 29 apr 2016 17:10

Il comparto locomotive e sale non credo andrà perso, sul resto invece non ci giurerei.
Certo che i posti di lavoro rischiano davvero una riduzione.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12144
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#234 Messaggio da augustus » ven 29 apr 2016 18:55

MO-MO ha scritto:Morale?... Erano altri tempi e nessuno aveva il coraggio di dire chiaramente che, nella progettazione delle due Re FFS, qualcosa era stato sbagliato.
Invece adesso... :mrgreen: :wink: (si veda il comunicato stampa sui 'guai' al Gottardo pubblicato una settimana fa)

Al di là di tutto, per me le Re 4/4 e le Re 6/6 restano ottime macchine, assai indovinate. Un piccolo dispiacere, non aver visto le Re 6/6 a 200kmh com'erano state progettate ai tempi.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

FFS
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#235 Messaggio da FFS » sab 30 apr 2016 12:11

Le Officine di Bellinzona potranno benissimo occuparsi della manutenzione del nuovo materiale, vista la tendenza già in atto e l'esponenziale aumento del traffico - di passeggeri ma soprattutto di merci - previsto con l'entrata in servizio della NTFA, servirà più materiale rotabile di oggi e serviranno quindi anche maggiori capacità degli stabilimenti industriali e di servizio per effettuarne la manutenzione e Bellinzona è evidentemente in una posizione molto comoda da questo punto di vista. Vedo male il settore carri, ma locomotive e sale potrebbero crescere, realizzando un travaso di posti di lavoro da settore carri che probabilmente verrà concentrato oltre Gottardo. Personalmente poi non considero di certo persi i posti di lavoro trasferiti a Biasca al CMI e al nuovo impianto di servizio.

420 e 620 invecchiano, ma le LION - per esempio - le vedremo in giro ancora per un paio di decenni almeno.

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 2980
Iscritto il: gio 01 mar 2007 21:18

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#236 Messaggio da Ae 6/6 11519 » sab 30 apr 2016 14:06

Il grosso (grossissimo) problema logistico delle Officine di Bellinzona è che non si possono portare giù elettrotreni completi (o meglio, si può ma è complicato).
La mia opinione è che si sarebbe dovuto vendere il terreno o costruire abitazioni e realizzare un impianto moderno ad esempio a Castione.
Con un impianto moderno si sarebbe potuto fare la manutenzione pesante ai Flirt TILO, mentre ora sono costretti ad andare oltre Gottardo.

Avatar utente
sidew
**
**
Messaggi: 2017
Iscritto il: lun 04 feb 2008 8:49
Località: Pendolare della MMMOL
Contatta:

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#237 Messaggio da sidew » lun 02 mag 2016 11:36

augustus ha scritto:Un piccolo dispiacere, non aver visto le Re 6/6 a 200kmh com'erano state progettate ai tempi.
Davvero erano progettate per i 200??? ::-O:

Io avevo sempre creduto che fossero ottimizzate per i 140-160 specialmente per le linee di valico
Sidewinder

"Oops!" - Shannon Foraker - Ashes of Victory

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16831
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#238 Messaggio da Ae 4/7 » lun 02 mag 2016 21:59

Prove a 200 km/h, alla fine degli anni '60, vennero effettuate anche con la Ae 6/6 11414 "Berna" (una foto qui a p. 1125: http://www.e-periodica.ch/cntmng?pid=sb ... 7:105::702). 8--)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12144
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#239 Messaggio da augustus » lun 02 mag 2016 22:05

Ricordo anche delle foto in una pubblicazione vista alla libreria di Lorraine a Berna ;) aveva un solo panto con strisciante da 2000mm, visto che le prove appunto avvennero in Germania.
Ae 6/6 11519 ha scritto: La mia opinione è che si sarebbe dovuto vendere il terreno o costruire abitazioni e realizzare un impianto moderno ad esempio a Castione. Con un impianto moderno si sarebbe potuto fare la manutenzione pesante ai Flirt TILO, mentre ora sono costretti ad andare oltre Gottardo.
:=D>: :=D>:
Ultima modifica di augustus il lun 02 mag 2016 22:09, modificato 1 volta in totale.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16831
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Re 4/4 II e Re 4/4 III

#240 Messaggio da Ae 4/7 » lun 02 mag 2016 22:08

Possibilmente però senza far fare alla cattedrale la stessa triste fine delle Halles aux Locomotives losannesi (o, per restare in Ticino, del comparto della stazione di Locarno S. Antonio)... :roll:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite