[ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

Il forum sui tram.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
ciiv
**
**
Messaggi: 2163
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#571 Messaggio da ciiv » dom 09 ago 2015 11:48

In effetti leggo adesso che hanno cambiato da "poco".
In pratica tutte le linee extraurbane andranno fino a Venezia fino alle 9.
Poi tutte le extraurbane (7 compreso che è erroneamente considerato urbano) saranno limitate a cialdini, e il Mirano invece rimarrà così' come è.
Hanno tolto a quanto pare la fascia pomeridiana del rientro pendolari.....mah era meglio allora il progetto originale.
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5664
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#572 Messaggio da Freccia della Laguna » dom 09 ago 2015 14:00

Veramente la delibera con cui tale pianificazione è stata stabilita è ormai vecchia di tre mesi (vedi qui, numero tre), mentre quella del Comune inerente la riorganizzazione delle linee urbane è di gennaio (DG 7/2015).

Il 7 non è extraurbano e non è "erroneamente considerato urbano". E' urbano così come tutte le altre linee che non effettuano servizio solo nel Comune di Venezia ma sconfinano nel territorio di un comune di prima cerchia (LR 25/1998, art.5): lo sono per esempio il 4, il 6, il 9 (ex 14), il 20, il 21, l'80.

Per inciso spererei che con la Città Metropolitana venisse meno la burocraticamente orpellosa distinzione fra urbano ed extraurbano, assieme ad un potente ridisegno della rete ed integrazione tariffaria, con cui spariscano ad esempio i Mirano diretti a favore di collegamenti costanti Mirano centro - Marano stazione.


EDIT: mi son confuso, non è la DG 240/2014 ma la 7/2015
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

Avatar utente
Bts87
**
**
Messaggi: 1075
Iscritto il: mer 13 ago 2008 10:46
Località: Londra

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#573 Messaggio da Bts87 » dom 09 ago 2015 14:15

Speranza vana, Freccia. La Cittá Metropolitana coincide con quello che dalla Regione è stato artificialmente definito l'ambito territoriale ottimale omogeneo per i servizi su gomma, ovvero il territorio dell'(ex) provincia di Venezia. Ma non avrà alcun potere, se non consuntivo, sul ferro quando appunto servirebbe, come dici tu, un ridisegno della rete coordinato e che vada oltre i confini della Cittá Metropolitana (il bacino PaTreVe, secondo me, dovrebbe avere la prioritá sul Veneto Orientale, ad esempio)

ciiv
**
**
Messaggi: 2163
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#574 Messaggio da ciiv » lun 10 ago 2015 12:10

Erroneamente intendevo proprio da legislazione, lo so da me che son considerate urbane pur non essendolo.
Ma a parte questo, come avranno fatto ad esempio a Bologna che da anni, molto prima delle città metropolitane, ha inserito le fasce di bigliettazione creando una rete urbana che va oltre i confini di Bologna e copre tutti i paesi confinanti, raggiungibili con il biglietto urbano.
Idem Ferrara, dove con il biglietto urbano si arriva in alcuni casi, non solo al primo pese confinante con la città ma addirittura in un caso particolare, ad un secondo, che sta in altra provincia nonchè in altra regione.

Non centra la città metropolitana, centra volerle le cose.
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5664
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#575 Messaggio da Freccia della Laguna » lun 10 ago 2015 12:26

Biglietti di questo tipo ce ne sono anche da noi e a ben vedere a Venezia/Mestre ci si muove con un unico biglietto in un'area forse fra le più vaste. Quello che grida vendetta è che treni e trasporto pubblico locale non siano integrati. Si potrebbe rinunciare a una miriade di sovrapposizioni inutili, risparmiando e rendendo un miglior servizio configurando la rete diversamente.
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#576 Messaggio da luca295 » lun 10 ago 2015 12:40

Succede anche a Bologna, freccia, dove l'azienda di proprieta' di comune e regione , Tper, esercita sia il trasporto su gomma che quello ferroviario ( in parte in proprio, in parte in conscorzio con TI)....
:-(

ciiv
**
**
Messaggi: 2163
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#577 Messaggio da ciiv » lun 10 ago 2015 20:08

Non è la stessa cosa.Fino a prova contraria (o fino a referendum che decida diversamente...se mai avverrà) Mestre non esiste come comune ma è Comune di Venezia. Quindi è più che logico che il biglietto sia quello urbano essendo stessa città o comunque stesso comune.Non è la stessa cosa, del biglietto urbano per raggiungere paese extraurbani.

Ricordo che la linea 11 di Tper Ferrara (l'esempio forse più eclatante tra i tanti), raggiunge a tariffa urbana il comune Vicino di Pontelagoscuro e sempre a tariffa urbana, va al di la del pò raggiungendo Occhiobello, provincia di Rovigo, Regione Veneto, quindi altra città,altra provincia e altra regione.

Questa è una integrazione tariffaria, no che ci si muova con il biglietto urbano all'interno dello steso comune (cosa che mi sembra logica).
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5664
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#578 Messaggio da Freccia della Laguna » lun 10 ago 2015 20:30

Se è per questo a Venezia a tariffa urbana raggiungi i comuni di Chioggia e di Cavallino - Treporti.
Con un biglietto urbano, specialmente ora che è stata estesa la validità spaziale a tutti i servizi sia su gomma sia acquei, ti muovi in un'area che ad occhio è ben più grande di quella di Bologna, sicuramente di quella di Ferrara più comuni limitrofi.

Per il resto urbano, extraurbano, sono paletti e limitazioni che avevano senso ai tempi delle signorie mentre oggi rispecchiano solo la volontà di ogni ente pianificatore di gestirsi la propria contabilità e non avere casini. Peccato che questo vada a detrimento della facilità di utilizzo del sistema e in definitiva lo renda meno attraente nel suo complesso rispetto al mezzo privato.

Si passi ad un sistema basato sulle distanze indipendentemente dai confini o, meglio ancora, ad uno basato sull'utilizzo (come in Alto Adige) e si abbandoni l'attuale inutile casino di millemila tariffe diverse.
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#579 Messaggio da luca295 » lun 10 ago 2015 21:37

Quoto.
Quanto a Tper, a Bologna l'integrazione tariffaria non c'è.
Esiste un biglietto singolo valido sia su treni ( su rete RFI) che sulla rete Fer e sui mezzi urbani, che costa 1.8€ contro 1,3€ del normale, e che e' peraltro disponibile solo in due punti vendita Tper.
Gli abbonamenti mimuovo richiedono integrazione per usufruire del vettore ferroviario ( ergo : anziché usare l'Sfm, gli abbonati viaggiano in bus parallelamente alla ferrovia ).
Il buffo e' che i treni Tper su rete Rfi sono accessibili solo con titoli di viaggio validi anche per TI.

ciiv
**
**
Messaggi: 2163
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#580 Messaggio da ciiv » mar 11 ago 2015 15:43

Freccia della Laguna ha scritto:Se è per questo a Venezia a tariffa urbana raggiungi i comuni di Chioggia e di Cavallino - Treporti.
Con un biglietto urbano, specialmente ora che è stata estesa la validità spaziale a tutti i servizi sia su gomma sia acquei, ti muovi in un'area che ad occhio è ben più grande di quella di Bologna, sicuramente di quella di Ferrara più comuni limitrofi.

Per il resto urbano, extraurbano, sono paletti e limitazioni che avevano senso ai tempi delle signorie mentre oggi rispecchiano solo la volontà di ogni ente pianificatore di gestirsi la propria contabilità e non avere casini. Peccato che questo vada a detrimento della facilità di utilizzo del sistema e in definitiva lo renda meno attraente nel suo complesso rispetto al mezzo privato.

Si passi ad un sistema basato sulle distanze indipendentemente dai confini o, meglio ancora, ad uno basato sull'utilizzo (come in Alto Adige) e si abbandoni l'attuale inutile casino di millemila tariffe diverse.
Allora, diciamo le cose come stanno.A Chioggia si arriva solo con la Linea 80 di autobus al costo di mi pare circa 6 Euro! solo in estate c'è la linea Clodia che raggiunge via acqua Chioggia che è però una linea speciale.E mi pare di ricordare che anche con la carta Venezia si paga 2.euro e 50 non 1 Euro e 50.Ma in ogni caso è una linea turistica e solo estiva.
A Cavallino-Treporti invece è come dici tu.

Ma il discorso non è l'ampiezza della zona che si percorre (se è per quello allora Bologna ha solamente il centro storico che è il più esteso d'Europa) ma il discorso di rendere urbana la cintura che sta intorno ad una città, a prescindere da quanto l'area urbana è grande.Certo Venezia nel suo complesso è particolare, ma non esiste che io per due fermate debba pagare quasi 1 Euro in più per andare a Mestre e 2 euro in più per andare a Venezia.

@luca cmq non parlavamo di integrazione autobus+treno (che qui da noi non ha nemmeno tanto senso, se appunto non si estende il tutto anche ai comuni limitrofi) ma di biglietto urbano nei comuni della cintura.
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5664
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#581 Messaggio da Freccia della Laguna » mar 11 ago 2015 15:52

Interessante notare come introduci "diciamo le cose come stanno" e poi ometti di considerare la linea 11, che per l'appunto ti porta a Chioggia a tariffa urbana (io a quella mi riferivo), e non certo una volta al giorno o solo d'estate.

Il fatto che da una fermata all'altra scatti una tariffa diversa da qualche parte comunque accade.

Il problema è che in ambito Comune di Venezia le tariffe sono perfino esageratamente convenienti. Appena fai un passo fuori si passa ad un sistema tariffario (quello delle tratte extraurbane) iniquo e perdente rispetto al mezzo privato e questa è una cosa da correggere. Insieme va introdotta una tariffazione unica per tutti i vettori, così da poter riprogrammare tutta la rete eliminando linee orrende e sprechi tipo (ma non solo) i diretti Mirano - Venezia.

La riorganizzazione conseguente all'apertura della tranvia fra Mestre e Venezia non rimedia a niente di tutto questo, mette solo "tacconi", e del resto non potrebbe essere altrimenti dato che manca qualsiasi ragionamento di prospettiva fra i diversi enti pubblici in campo.

Solo che da contribuente mi sarei anche un po' rotto le balle...
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#582 Messaggio da luca295 » mar 11 ago 2015 16:45

ciiv ha scritto:.

@luca cmq non parlavamo di integrazione autobus+treno (che qui da noi non ha nemmeno tanto senso, se appunto non si estende il tutto anche ai comuni limitrofi) ma di biglietto urbano nei comuni della cintura.
Ma come non ha senso? La mia compagna va a lavorare tutti i giorni in centro. Ha l'abbonamento. Abbiamo un treno ogni 15' sotto casa ma uno su due non lo può prendere perché e' TI. ...
Quanto all'estensione del biglietto urbano ai comuni limitrofi, a Bologna e' ridottissimo. Per esempio il 20 ca a casalecchio, e si USA il biglietto urbano ( sono 5 km di tragitto, non 20). Ma attenzione ,perché se fai 500 metri di troppo sei fuori area urbana e ti becchi una multa. per esempio al Lido, o a Ceretolo , o a san Biagio. Ma sempre a casalecchio sei!!

ciiv
**
**
Messaggi: 2163
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#583 Messaggio da ciiv » mar 11 ago 2015 21:02

Freccia della Laguna ha scritto:Interessante notare come introduci "diciamo le cose come stanno" e poi ometti di considerare la linea 11, che per l'appunto ti porta a Chioggia a tariffa urbana (io a quella mi riferivo), e non certo una volta al giorno o solo d'estate.

Il fatto che da una fermata all'altra scatti una tariffa diversa da qualche parte comunque accade.

Il problema è che in ambito Comune di Venezia le tariffe sono perfino esageratamente convenienti. Appena fai un passo fuori si passa ad un sistema tariffario (quello delle tratte extraurbane) iniquo e perdente rispetto al mezzo privato e questa è una cosa da correggere. Insieme va introdotta una tariffazione unica per tutti i vettori, così da poter riprogrammare tutta la rete eliminando linee orrende e sprechi tipo (ma non solo) i diretti Mirano - Venezia.

La riorganizzazione conseguente all'apertura della tranvia fra Mestre e Venezia non rimedia a niente di tutto questo, mette solo "tacconi", e del resto non potrebbe essere altrimenti dato che manca qualsiasi ragionamento di prospettiva fra i diversi enti pubblici in campo.

Solo che da contribuente mi sarei anche un po' rotto le balle...
Urka la 11.La vecchia linea Lido-Pellestrina.Quella era una linea nata per l'Isolamento" dei Pellestrinotti per farli arrivare da casa loro al Lido e poi via a Venezia dove dovevano andare Poi è stata allungata fino a Chioggia.Se è vero tecnicamente porta a Chioggia è anche vero che dal 90% dell'utenza non è utilizzabile.E' impensbile che da Mestre uno vada a Chioggia per di la, salvo metterci 3 ore abbondanti.Ma anche per chi dovesse andarvici da Venezia città fa prima ad arrivare a Piazzale Roma e poi prendere l'80. Ci vuole 1 ora e Mezza solo dal Lido a Chioggia.Chiaro che diventa improponibile.Per cui si, ok teoricamente da Favaro posso andare a Chioggia con 1 euro e 50, materialmente è impossibile anche perchè il biglietto ha validità 75 minuti quindi in 75 minuti da Favaro arrivi al massimo al lido e solo perchè quando il biglietto scade sei a bordo.
Ergo, si ok tecnicamente è vero, ma solo (o quasi) per chi abita al Lido (linea agli abitanti del quale per altro era dedicata).
Che poi sia esageratamente conveniente in ambito urbano, non sarei molto d'accordo in quanto resta il vincolo dei 75 minuti, quindi o si fa tutto su due mezzi al mssimo, o non è vero che si arriva dappertutto.....tutto tutto.

@luca: Per qui intendevo qui da noi a Mestre dove il muoversi all'interno di Mestre (Venezia) in treno non ha senso, almeno fino al completamente totale dell'smfr ma anche li se poi non lo integrano con i comuni vicini il senso resta quello che è.(vero è che cmq il treno costa meno dell'autobus). Ma conta che ad esempio dove sto io abbiamo la stazione ma non il collegamento con gli autobus che ci passano "sopra" ma perdere un minuto di tragitto, deviandoli per la stazione che non glielo fanno fare.Ma tutte le stazioni dei comuni del miranese sono collegate malissimo e o hai l'auto o ti fai 20 se non 30 minuti di strada a piedi per andarci.Per non parlare di quelle considerate semplici "fermate in linea" ma questo è un altro discorso.
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5664
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#584 Messaggio da Freccia della Laguna » mer 12 ago 2015 7:53

Uh, che vedute limitate... Io volevo citare un esempio e mi sembrava abbastanza chiaro come funzionasse, senza disquisire per mille post... ma mi costringi a farlo: numero uno, chiaro che da Mestre non si pone affatto questione (80E e basta), ma mentre mezza Venezia ha convenienza ad andare per Piazzale Roma, l'altra mezza ce l'ha ad andare via linea 11 (apri gli orari, fai i conti). Numero due, di biglietto c'è pure quello da 100 minuti, che da Castello, San Marco, Giudecca, parte di Dorsoduro e Cannaregio è più che sufficiente. E con due euro (!!) sei a Chioggia. E se da Chirignago vuoi andare a Punta Sabbioni, anche lì ce la fai. Se invece vuoi andare da Spinea a Ca' Savio, il costo diventa molto maggiore nonostante la piccola differenza di distanza.

E non è vero che la ferrovia ambito comune di Venezia sia inutile. Col cavolo! Pensa alla Gazzera, collegata malissimo: una fermata lì e sei a Venezia in un quarto d'ora. Pensa all'ospedale: conviene di gran lunga il treno rispetto al 24H, da Venezia, così come converrebbe da Marghera cambiando in stazione a Mestre, se le frequenze fossero maggiori. Inoltre Ospedale è ignorata dalle linee delle direttrici Castellana e Terraglio, che oggi attraversano Mestre e domani ti portano a far coincidenza a Cialdini con un tram nato per un altro mestiere che non trasportare passeggeri "lungo raggio" ed extraurbani. E mentre si realizzano fermate di discutibile collocazione come Olimpia, pensa, anche per la tua Spinea, a che cosa vorrebbe dire impiantare una fermata a Chirignago sotto il cavalcavia di via Trieste. Pressoché gratis ti potresti ritrovare con un servizio ai 7,5' su Venezia (4 c/h su Padova, 2 c/h su Castelfranco, 2 c/h su Piove di Sacco/Adria, una volta sbloccata Santa Lucia), potendo attestare lì svariate linee di bus ancha dal Miranese, senza attraversare tutta Mestre o tutta Marghera e senza il bisogno di onerosi bus diretti di rinforzo.
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5664
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ VENEZIA ] Rete tranviaria (translohr)

#585 Messaggio da Freccia della Laguna » mer 12 ago 2015 8:59

Si parte (speriamo!) il primo settembre.

http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/ ... 1.11923636

Puntualizzazioni sui numeri:
- se al posto di 10 bus da 100 passeggeri (totale 1000 posti) si mettono 6 tram da 250 passeggeri (totale 1500 posti) l'aumento è del 50%, non del 30%;
- le 10 corse/ora soppresse non sono tutte extraurbane, lo sono 6 (due su Noale, due su Scorzè, due su Preganziol) mentre le restanti quattro sono le linee urbane 12 e 12/ soppresse.
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite