Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

Locomotive, carrozze, carri - Decoder DCC - Articoli della sezione modellismo del portale Ferrovie.it

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
daucus
**
**
Messaggi: 8109
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#16 Messaggio da daucus » sab 03 gen 2009 8:48

SNCF_TGV ha scritto:Alla fine di ottobre al toys center vicino casa era pieno di treni Lima hobby line: dalla D445 alla E444 alla E424, poi c'erano vari start set (Il pendolino, TGV express, Il treni Merci, Il treno passeggeri...) c'era di tutto. Ora hanno diminuito le richieste e si trovano solo più 2 E444 001 e 3 carri merci, oltre al train-set "il treno merci".
Casomai hanno diminuito le offerte ....
e non ti è venuto il sospetto che quello che manca sia già stato venduto, e che la richiesta quindi sia stata superiore alle aspettative ?
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3045
Iscritto il: sab 16 apr 2005 8:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#17 Messaggio da Aln » sab 03 gen 2009 11:14

Le stesse amare considerazioni anche nel Trevigiano e nel Pordenonese. Due anni fa avevo mezza intenzione di regalare a Natale proprio un trenino, proprio quelle confezioni "tutto compreso" e senza tante pretese che da bambino facevano sognare anche me: girai invano una decina di grandi negozi specializzati in giocattoli o con ampio assortimento nel reparto. Vidi solo un orribile trenino del west, made in china, fatto di sola plasticaccia... Unico retaggio dei giochi di venticinque anni fa avvistato: la pista delle automobiline Polistil, seppure modificata e aggiornata ai tempi moderni.
traindriver ha scritto:abbasso tutti i giochi che vanno a pile e corrente
[musichetta di Quark]da questa affermazione si intuisce quanto il tramviere novarese adori la trazione diesel, per cio lo si vede spesso all'opera con spensierati 445 e scoppiettanti 668 con le quali spesso ama girovagare per la penisola: dalle risaie piemontesi al tavoliere.[/musichetta di Quark]
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3509
Iscritto il: sab 23 giu 2007 20:17
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#18 Messaggio da aln668.1207 » sab 03 gen 2009 12:05

Non posso che concordare.
Sono finiti i tempi del trenino giocattolo che tanto giocattolo non era.
Anch'io da piccolo ho ereditato il trenino da mio cugino e ricevuto in regalo la classica confezione iniziale.
Poi mi sono fermato lì, ma questa è un'altra storia.
Girando per i mercatini invece m'è capitato di trovare i vecchi trenini di latta, a molla o elettrici a scartamento 1 della INGAP di Padova, della Bing, qualche pezzo Marklin e di altre marche.
Quelli li ho comprati, tra cui uno quasi completo della Bing con motore elettrico triifase, sistema a due rotaie isolate e terza rotaia centrale a massa.
Ma questa è più passione per i giocattoli di una volta che modellismo vero e proprio.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
740 017
*
*
Messaggi: 211
Iscritto il: lun 12 mag 2008 16:11
Località: rende (cs)

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#19 Messaggio da 740 017 » sab 03 gen 2009 12:39

Io i trenini lima li ho trovati in un negozio di giocattoli nel centro città, infatti passando ho visto le confezioni in vetrina e non ho resistito e ho preso l'ICE-T. Parlando con il negoziante anche lui mi ha fatto notare le sue diffiocoltà nel prendere addirittura le confezioni iniziali.....
Mi ricordo che 2 anni fa il Toys Center di Cosenza aveva uno scaffale pieno di materiale Hobby-Line ma purtroppo (o per fortuna!!!) io lo trovai vuoto.
:ciao:
740 017
Mattia

Avatar utente
groig
*
*
Messaggi: 144
Iscritto il: mar 07 ott 2008 19:22
Località: quarta dimensione
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#20 Messaggio da groig » dom 04 gen 2009 12:48

SNCF_TGV ha scritto:sono nuovo del Forum, mi chiamo Luca, ho 13 anni e da circa 6 mesi sono impegnato nella costruzione di un plastico. ...
...Luca
benvenuto luca e commosso di vedere che esiste ancora qualcuno della tua età che scrive senza K e abominevoli abbreviazioni, e fermodellista.
comunque quoto il discorso riguardante la scomparsa degli start set dai centri commerciali, quando invece lo scorso anno ero stupito dalla ottima quantità e varietà con cui li si trovava. avevo qualche quattrino quest'anno da parte per spendere in materiale per eventuali elaborazioni ma... peccato.

Avatar utente
Warriors
*
*
Messaggi: 331
Iscritto il: ven 22 lug 2005 11:28
Località: Locri, Rende, Reggio, Roma, Su di un Treno
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#21 Messaggio da Warriors » dom 04 gen 2009 13:35

Il treno dai sogni dei bambini è scomparso già quando bambino ero io.
Il mio primo trenino, uno start set della Lima con tracciato ROTONDO, lo ricevetti intorno all'88 e già allora era molto raro tra i mie coetanei. Si può dire che fossi uno dei pochissimi, se non l'unico ad averlo o cmq a giocarci regolarmente. Già allora mi facevo domande e sapete perchè non era diffuso? Perchè il tracciato rotondo era inadatto poichè dopo un paio di giri a tutta velocità il treno deragliava sistematicamente e non vi dico i pianti...anche i miei. Anche gli altri idem e i genitori piuttosto che sentirli piangere preferivano eliminare il gioco...e figuratevi se l'avrebbero poi ricomprato. Persino io m'innervosivo e facevo volare via i vagoni per la rabbia.

Non esistevano in zona possibilità di comprare binari singoli diritti ed era ancora piu' frustrante ritrovarsi col bel catalogo presente in ogni confezione con tanti accessori che però nessun negoziante sapeva dire dove comprare. L'unico riferimento, allora non c'era internet, era Isola Vicentina...e quante volte ho sognato e chiesto di andare!! :)

Un natale arrivò a casa mia una bella confezione gigante della Lima con doppio binario che si intersecava in un punto e addirittura uno scambio manuale con binario per scalo merci (con gru e struttura intorno).

Lì il treno non deragliava piu'...solo ogni tanto per via delle differenti velocità tra i due convogli (uno della base degli anni precedenti, l'altro di quella nuova confezione) si scontravano nell'intersezione, ma non vi dico che gioia nel vedere tutti quei binari...finalmente anche dritti...e lo scambio!!

Qualche tempo dopo mio padre mi disse che a Reggio (100km da casa) aveva intravisto in una nicchia di un palazzo una piccola vetrina con dei trenini esposti.

Dopo qualche giorno partimmo io e mamma col treno e andammo alla ricerca di questo negozio.

Trovammo una piccola bottega di giocattoli...cosi' piccola che a malappena ci entrava il bancone.

Era gestito da un simpatico vecchietto e dalla sorella e il 95% del negozio era composto da accessori e giocattoli LIMA e RIVAROSSI.

Non vi dico la passione che questo vecchietto aveva e quanti consigli mi diede.
A lui e alla sorella pareva strano che un bimbetto di 7 anni fosse andato lì apopsta da Locri per i trenini e ci avevano presi in simpatia.

Ricordo che ogni volta che riuscivo a raccogliere 100mila lire partivamo per comprare un pezzo nuovo....due scambi....quattro- binari dritti....un vagone...addirittura una locomotiva....oppure il primo trasformatore a cc per scambi e lampioni....i semafori!!

E dopo un pò arrivo a casa LA TAVOLA...una grande tavola di compensato di circa 1.30 x 2.50 su cui finalmente ebbi la possibilità di iniziare a costruire il mio plastico.

Non fu mai completato al 100%, ma ci impiegai comunque quasi 5 anni a crearlo.

Ricordo che ogni settimana passavo del tempo li' sopra con la carta vetrata a pulire i binari e ho ancora il gusto della ruggine in gola (ahi..)...

E per tutti, grandi e piccini, divenne una specie di attrazione...nessuno aveva mai visto un plastico nella zona...e tutti i bambini lo volevano...e chiedevano ai genitori se potevano comprare anche loro il trenino...ma costava troppo effettivamente...ci spesi in paghette (che arrivavano solo durante ricorrenze e feste quasi due milioni di allora...).

Poi arrivò il tempo delle superiori e non ebbi piu' tempo e soldi da dedicargli, ma mi sono sempre ripromesso che "da grande" quando avrei avuto soldi e spazi adatti avrei ricreato un bel plastico..

Che bel ricordo però....mentre scrivevo sognavo...

PS..

Dopo anni tornai a vedere se il negozio c'era ancora....e.... :cry: :cry: :cry: :cry: e vista l'età che già aveva...RIP caro vecchietto...
La vita è come la Jonica, i treni buoni passano una volta ogni tanto e non vengono mai pubblicizzati prima...

I'm a Exp826 fan!

Avatar utente
SNCF_TGV
*
*
Messaggi: 775
Iscritto il: ven 02 gen 2009 21:51
Località: Torino... Ma starei molto meglio a Córdoba.
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#22 Messaggio da SNCF_TGV » dom 04 gen 2009 15:41

benvenuto luca e commosso di vedere che esiste ancora qualcuno della tua età che scrive senza K e abominevoli abbreviazioni, e fermodellista.
comunque quoto il discorso riguardante la scomparsa degli start set dai centri commerciali, quando invece lo scorso anno ero stupito dalla ottima quantità e varietà con cui li si trovava. avevo qualche quattrino quest'anno da parte per spendere in materiale per eventuali elaborazioni ma... peccato.
Grazie per il benvenuto. Comunque io non ho mai scritto abbreviato... su messenger parlo con pochi perchè con la maggior parte non mi capisco... tutto abbreviato. Poi quando cerco di parlare con qualcuno gli dico di scrivere normalmente e loro provano, ma invano. Ormai è così bisogna rassegnarsi. Comunque questo anche perchè fin da piccolo scrivevo con la macchina da scrivere e quindi ora ho una buona velocità nella scritturae anche perchè non ho mai avuto -ne voglio- un telefonino. Secondo me non serve a niente, o perlomeno a me. Comunque per fortuna son riuscito a far paicere i treni ad alcuni miei amici, che però non sono fermodellisti a causa dello spazio inesistente nelle loro abitazioni. Io mi arrangio appoggiando il plastico sul letto (è piccolo, 2 metri per 1metro in HO), ma il mio sogno è avere una mansarda. Ma penso che in futuro se mi trovo un buon lavoro (alle superiori farò ragioneria informatica [programmatore]) potrò comprarmi un, seppur piccolo, appartamento, con una stanza impegnata per il plastico.


Luca
Luca - Andate in bici, ma attenti a non cadere...
Polfer: "Fai pure le foto, ma non farti vedere dal capostazione..." - Capostazione: "Fai pure le foto, ma non farti vedere dalla Polfer..."

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3045
Iscritto il: sab 16 apr 2005 8:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#23 Messaggio da Aln » dom 04 gen 2009 21:56

Warriors ha scritto:... tutti quei binari...finalmente anche dritti...e lo scambio!
Eh già! Segue citazione a memoria di Marco Paolini in un suo spettacolo: "poi ti veniva un bisogno cane di binari dritti!"
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

Avatar utente
traindriver
**
**
Messaggi: 4249
Iscritto il: ven 18 ago 2006 21:56
Località: Novara
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#24 Messaggio da traindriver » lun 05 gen 2009 11:41

Aln ha scritto:
traindriver ha scritto:abbasso tutti i giochi che vanno a pile e corrente
[musichetta di Quark]da questa affermazione si intuisce quanto il tramviere novarese adori la trazione diesel, per cio lo si vede spesso all'opera con spensierati 445 e scoppiettanti 668 con le quali spesso ama girovagare per la penisola: dalle risaie piemontesi al tavoliere.[/musichetta di Quark]
Immagine

:mrgreen:
COMPARE DEL CHEESEBURGER® E DEL CALAMARO®
Socio FerAlp Team - Bussoleno Nonché 50% del Duo Svacco. 8)
MODERATORE FARLOCCO
"...Auguri e figli FUFI !!!" :mrgreen:

Mickeal
*
*
Messaggi: 108
Iscritto il: ven 09 gen 2004 16:11

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#25 Messaggio da Mickeal » lun 05 gen 2009 12:26

Confermo quanto detto da Tz, nel grande emporio ludico situato non lontano dal platano di Napoleone in Alessandria ho visto prima di Natale diversi start-set.

Considerazione che riguarda il treno inteso come giocattolo: questa mattina, in un centro commerciale di Novi Ligure, era esposto un grande plastico in scala N, 15x1.5 metri (e lo sarà fino a metà mese). C'era anche l'operatore che ne garantiva il funzionamento: ebbene, bambini entusiasti che inseguivano i convogli, quando si infilavano in una galleria cercavano di indovinare da dove sarebbero usciti, ogni volta che un treno partiva acclamazioni varie. Va aggiunto che anche gli adulti parevano decisamente affascinati. Non so se il buon vecchio trenino sia morto, o meglio, non credo che siano i bambini a volerlo cadavere. Secondo me, se l'iniziativa fosse stata presa a novembre anziché a gennaio, nelle letterine a Babbo Natale ci sarebbero stati ben più richieste di trenini.

Avatar utente
traindriver
**
**
Messaggi: 4249
Iscritto il: ven 18 ago 2006 21:56
Località: Novara
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#26 Messaggio da traindriver » lun 05 gen 2009 12:53

Poi magari bastano 3/4 spot di gormiti e Wii e vedere che i compagni di classe hanno la play3 per cambiare idea.. :roll:
COMPARE DEL CHEESEBURGER® E DEL CALAMARO®
Socio FerAlp Team - Bussoleno Nonché 50% del Duo Svacco. 8)
MODERATORE FARLOCCO
"...Auguri e figli FUFI !!!" :mrgreen:

Avatar utente
Pedro
^_^
^_^
Messaggi: 61
Iscritto il: mar 04 nov 2008 14:33
Località: Ferrara

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#27 Messaggio da Pedro » lun 05 gen 2009 15:07

Al giorno d'oggi regalare un trenino sarebbe una diversità e forse sarebbe più apprezzato di qualche anno fa. Quando ero piccolo io, ma sarebbe meglio dire giovane visto che piccolo ci sono rimasto, i giochini elettronici erano la novità e averli ti faceva sentire speciale. Chi dice che non possa essere il trenino elettrico a rivestire questo ruolo per i bambini di adesso?

Ho due cuginetti con la casa rivestita di giocattoli orrendi: gormiti, tartarughe ninja e vari pupazzetti con una longevità a livello di divertimento prossima allo zero; per il loro prossimo compleanno potrei anche vedere di regalargli un trenino anziché le solite porcherie. Se poi non gli piace e me lo tirano dietro, come fanno solitamente quando non ricevono quello che vogliono (educati eh!?), me lo tengo io :mrgreen:

Avatar utente
traindriver
**
**
Messaggi: 4249
Iscritto il: ven 18 ago 2006 21:56
Località: Novara
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#28 Messaggio da traindriver » lun 05 gen 2009 15:33

...ma non lo devono tirare troppo forte se no addio trenino :lol:
COMPARE DEL CHEESEBURGER® E DEL CALAMARO®
Socio FerAlp Team - Bussoleno Nonché 50% del Duo Svacco. 8)
MODERATORE FARLOCCO
"...Auguri e figli FUFI !!!" :mrgreen:

Avatar utente
Pedro
^_^
^_^
Messaggi: 61
Iscritto il: mar 04 nov 2008 14:33
Località: Ferrara

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#29 Messaggio da Pedro » mer 07 gen 2009 11:18

Non c'è problema, lo tirano con la scatola e tutto :P

Avatar utente
traindriver
**
**
Messaggi: 4249
Iscritto il: ven 18 ago 2006 21:56
Località: Novara
Contatta:

Re: Semi-OT / Trenino giocattolo, ormai un ricordo

#30 Messaggio da traindriver » mer 07 gen 2009 13:41

occhio solo agli spigoli allora :lol: :lol: :lol:
COMPARE DEL CHEESEBURGER® E DEL CALAMARO®
Socio FerAlp Team - Bussoleno Nonché 50% del Duo Svacco. 8)
MODERATORE FARLOCCO
"...Auguri e figli FUFI !!!" :mrgreen:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite