Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2195
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#151 Messaggio da Andmart » mar 12 feb 2019 10:25

Il dubbio è lecito, però la figura l'hanno messa lì apposta... ;-)


rosso1982
*
*
Messaggi: 221
Iscritto il: sab 25 ott 2008 14:12

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#153 Messaggio da rosso1982 » mar 12 feb 2019 15:10

Ecco altri due quesiti
Ultima modifica di rosso1982 il mar 12 feb 2019 15:39, modificato 1 volta in totale.

rosso1982
*
*
Messaggi: 221
Iscritto il: sab 25 ott 2008 14:12

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#154 Messaggio da rosso1982 » mar 12 feb 2019 15:19

1. I segnali di rallentamento si distinguono in:
a) segnale di inizio rallentamento;
b) segnale di fine rallentamento.
Il segnale di inizio rallentamento è costituito da una vela di forma rettangolare,
dipinta in giallo, con contorno nero. In corrispondenza degli angoli, sulla superficie
gialla, vi sono applicati quattro catarifrangenti rossi più due centrali.
Nella parte sottostante è applicata una tabella rettangolare, di colore nero,
riportante in colore bianco, il numero corrispondente alla velocità massima
consentita sul tratto da percorrere.
Il segnale di fine rallentamento è pure costituito da una vela rettangolare, ma dipinta
in verde, con contorno bianco.
Inoltre, in corrispondenza del centro, è applicato un catarifrangente giallo.
Regolamento Segnali – Silverio Borrelli Pagina 26
Artt. 30-31
Dalla parte opposta a quella cui comandano, le vele sono dipinte in bianco.
I suddetti segnali sono applicati ad un paletto od ai pali di trazione.
2. I segnali di rallentamento si impiegano per segnalare al Macchinista le limitazioni
di velocità di durata temporanea, notificate nei modi prescritti.
3. Il segnale di inizio rallentamento impone al Macchinista di ridurre la velocità a
quella imposta dalla prescrizione e dal segnale di velocità massima ammessa.
In caso di mancata prescrizione del rallentamento notificato in cedola, il
Macchinista dovrà percorrere il tratto di rallentamento ad una velocità non
superiore a 10 Km/h anche se la tabella, posta in corrispondenza del segnale di
inizio rallentamento, indica una velocità maggiore.
In caso di discordanza tra la prescrizione di rallentamento e la tabella di velocità
massima, il Macchinista dovrà attenersi alla velocità indicata dalla prescrizione.
Un chiarimento sul punto 3
Se sulla cedola del macchinista non c'è scritto nulla e lui si trova una tabella di velocità annessa al segnale di rallentamento tipo a 40 km/h, lui farà il rallentamento a 10 km/h
Se sulla cedola c' è scritto come affrontare il rallentamento(20km/h) e lui si trova invece una tabella di velocità annessa al segnale di rallentamento diversa tipo 40 km/h, osserverà quello scritto sulla cedola, è corretto?
Se sulla cedola si trova scritto come affrontare il rallentamento che poi è uguale alla tabella di velocità annessa al segnale di rallentamento, allora nessun problema!

rosso1982
*
*
Messaggi: 221
Iscritto il: sab 25 ott 2008 14:12

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#155 Messaggio da rosso1982 » mar 12 feb 2019 15:39

1. Per segnalare un rallentamento in linea, notificato ai treni, si debbono esporre tre
segnali per ciascun senso di corsa:
- uno di attenzione, descritto all'Art. 27, alla distanza di 500 mt dal principio del
tratto che i treni devono percorrere a velocità ridotta;
- uno di inizio rallentamento;
- uno di fine rallentamento.
Questa segnalazione si adotta anche nel caso che sia prescritta la fermata prima
dell'inizio del rallentamento e autorizza il Macchinista a proseguire, dopo la fermata,
alla velocità stabilita.
2. Quando il proseguimento del treno, dopo la fermata, è subordinato a pilotaggio od
a nulla osta dell'agente dei lavori che presenzia il rallentamento, il segnale di inizio
del rallentamento stesso deve essere sostituito con segnale di arresto.
Volevo capire una cosa. se il macchinista incontra il segnale di attenzione e poi il segnale di inizio rallentamento, per capire se si debba fermare o meno, la fermata deve essere indicata nella cedola? Perchè nel caso elencato al numero 2. trovandosi il fermato di arresto si ferma e attenderà quando detto dall'agente addetto ai lavori ma nel primo caso si crea un pò di ambiguità.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2195
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#156 Messaggio da Andmart » mar 12 feb 2019 16:15

rosso1982 ha scritto:
mar 12 feb 2019 15:19
Se sulla cedola del macchinista non c'è scritto nulla e lui si trova una tabella di velocità annessa al segnale di rallentamento tipo a 40 km/h, lui farà il rallentamento a 10 km/h
Esatto.
rosso1982 ha scritto:
mar 12 feb 2019 15:19
Se sulla cedola c' è scritto come affrontare il rallentamento(20km/h) e lui si trova invece una tabella di velocità annessa al segnale di rallentamento diversa tipo 40 km/h, osserverà quello scritto sulla cedola, è corretto?
Esatto.
rosso1982 ha scritto:
mar 12 feb 2019 15:19
Se sulla cedola si trova scritto come affrontare il rallentamento che poi è uguale alla tabella di velocità annessa al segnale di rallentamento, allora nessun problema!
Esatto, fa il rallentamento alla velocità e per l'estensione indicata.

Strano non sia normato anche il caso di rallentamenti indicati in cedola ma non con le tabelle, per esempio un rallentamento improvviso istituito per precauzione dopo la segnalazione di qualche anormalità da parte del pdm di un treno precedente, ad esempio...
Ultima modifica di Andmart il mar 12 feb 2019 16:19, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2195
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#157 Messaggio da Andmart » mar 12 feb 2019 16:18

rosso1982 ha scritto:
mar 12 feb 2019 15:39
Volevo capire una cosa. se il macchinista incontra il segnale di attenzione e poi il segnale di inizio rallentamento, per capire se si debba fermare o meno, la fermata deve essere indicata nella cedola?
Esatto.
rosso1982 ha scritto:
mar 12 feb 2019 15:39
Perchè nel caso elencato al numero 2. trovandosi il fermato di arresto si ferma e attenderà quando detto dall'agente addetto ai lavori ma nel primo caso si crea un pò di ambiguità.
In realtà sono due casi differenti.

Nel primo, avendo la fermata prescritta in cedola, arrivi al segnale di inizio rallentamento, ti fermi e poi riparti di tua iniziativa osservando la velocità massima prescritta da cedola e cartelli.

Nel secondo caso invece ti devi fermare e non puoi partire d'iniziativa ma devi attendere il pilotaggio/nulla osta dell'Agente che presenzia il rallentamento. Comunque anche questa cosa sarà segnata in cedola (se non sono completamente ubriachi...).

Poi vorrei vederne uno dal vivo di rallentamento gestito così. :wink:

ssb
**
**
Messaggi: 2756
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#158 Messaggio da ssb » mar 12 feb 2019 21:33

Dov’è lo smile che rotola per terra dal ridere?

Suppongo che ci siano alcuni lievissime differenze tra il regolamento in questione e la pratica...

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15752
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#159 Messaggio da Tz » mer 13 feb 2019 0:22

ssb ha scritto:
mar 12 feb 2019 21:33
Dov’è lo smile che rotola per terra dal ridere?
Immagine
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2195
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#160 Messaggio da Andmart » mer 13 feb 2019 8:56

Ho cercato di immaginare -con un po' di fantasia e sulla base della mia esperienza- situazioni reali dove tali disposizioni sui rallentamenti potrebbero trovare applicazione reale nella pratica. Perché alle volte quello che c'è nei regolamenti, anche se sembra retaggio del 1800, una sua utilità ce l'ha davvero.

Per la prima tipologia mi è venuto in mente il caso dei PL dei cinghiali tanto cari ad ANSF. Siamo in mezzo ad un bosco popolato esclusivamente da cinghiali e c'è un PL che lato mulattiera è protetto solo con croce di S.Andrea e segnale ottagonale di STOP. Per dei civilizzati esseri umani questo dovrebbe essere più che sufficiente per scongiurare ogni tipo di rischio (ne è la prova che nel Nord Europa tale tipologia di PL abbonda senza che ci siano quotidiane stragi...) ma nei paesi mediterranei popolati da cinghiali che non sanno leggere ed interpretare tale segnaletica potrebbe non essere sufficiente. ANSF, che ha soprattutto a cuore la salute degli ungolati, ha disposto che il macchinista del treno faccia una battuta d'arresti prima di impegnare tale PL e poi lo attraversi a velocità ridotta. Ecco, proprio la situazione descritta dalla prima tipologia di rallentamento. :roll:

Veniamo alla seconda tipologia di rallentamento, quella col pilotaggio.

Potrebbe venire utile in determinate situazioni. La prima, per esempio, potrebbe essere un danno alla linea aerea. Un treno è passato ed ha danneggiato la linea aerea che adesso presenta una poligonazione anomala, che rischia di far uscire uscire ed impigliare il pantografo. A questo punto le soluzioni, non potendo/volendo intervenire subitissimo perché magari è ora di punta e non si può bloccare tutto per ore, sono due. O una bella prescrizione di abbassamento archetti in corrispondenza del punto danneggiato oppure un rallentamento con pilotaggio a cura dell'Agente dei lavori che presenzia il punto: il treno arriva, si ferma, riparte a passo d'uomo con quello dei lavori che lo pilota facendo attenzione che il pantografo non s'impigli e tiri giù tutto definitivamente. Certo, si fa ritardo, ma è sempre meglio di nessun treno. :roll: :roll:

Altro caso potrebbe essere un cantiere di lavoro che riguarda un altro binario o si svolge fuori dalla sagoma del binario di transito ma comunque vicinissimo. Solitamente in questi casi si mette un rallentamento precauzionale. Tuttavia i recenti incidenti (il 24/5/2018 a Preglia e il 07/12/2018 a Firenze anche se un quest'ultimo caso non ho capito bene dove stava il carrello) dimostrano che purtroppo questo a volte non basta e quindi un (impressionabile) responsabile dell'esercizio potrebbe disporre esattamente la situazione descritta dalla seconda tipologia di rallentamento. Il treno arriva e si arresta all'inizio del rallentamento e ne riparte solo quando è autorizzato dal titolare dell'interruzione che avrà cura di vedere nuovamente (oltre ai controlli già fatti in precedenza) che nessuno si sia dimenticato un Vaiacar o una piattaforma fuori sagoma. Certo, il titolare dell'interruzione deve fare le stesse verifiche anche in situazioni normali prima di autorizzare l'inoltro dei treni, ma i recenti eventi hanno dimostrazione che alle volte questo avviene in modo parziale o incompleto. Magari se ha il treno lì ed i mezzi lì contemporaneamente si sbaglia di meno anche se si perde molto più tempo... ::-?: ::-?:

rosso1982
*
*
Messaggi: 221
Iscritto il: sab 25 ott 2008 14:12

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#161 Messaggio da rosso1982 » ven 15 feb 2019 11:26

Grazie.
Adesso devo passare ai segnali luminosi.
Mi sai dire, ti do del tu, cosa sono i segnali luminosi a fuoco di colore.?

rosso1982
*
*
Messaggi: 221
Iscritto il: sab 25 ott 2008 14:12

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#162 Messaggio da rosso1982 » ven 15 feb 2019 11:27

Andmart ma tu sei un ferroviere di trenitalia o trenord?

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1829
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#163 Messaggio da Lirex » ven 15 feb 2019 12:03

segnali a fuoco di colore ( tipo quelli francesi, tedeschi, giapponesi)
ogni luce da un solo colore
Immagine



segnali a schermo mobile ( quelli FS)
Immagine


il segnale ha una sola sorgente luminosa che cambia colore , ( anche se non sono più meccanici ma a led)


segnali luminosi posizionali, tipo questo
Immagine
L' indicazione dello stato è data dalla posizione delle luci e non dal colore

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2195
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#164 Messaggio da Andmart » ven 15 feb 2019 12:14

rosso1982 ha scritto:
ven 15 feb 2019 11:26
Mi sai dire, ti do del tu, cosa sono i segnali luminosi a fuoco di colore.?
In termini brutali, sono segnali che hanno luci a colore fisso, come un semaforo stradale. Ossia le sorgenti di luce emettono sempre uno stesso colore e perciò i vari aspetti del segnale sono ottenuti con l’accensione di una luce e con lo spegnimento delle altre. Per esempio la lanterna superiore è rossa o spenta, mentre quella inferiore è gialla o spenta. La combinazione delle luci identifica le diverse situazioni.

Prendendo per esempio un segnale di protezione di una stazione, se è "a fuoco di colore" avresti:
-solo luce rossa superiore accesa: via impedita
-luce rossa sopra e luce gialla sotto accese: via libera con ingresso in deviata.
-solo luce gialla inferiore accesa: via libera con ingresso in corretto tracciato

Lo stesso segnale in uso sulle FS, è però del tipo "a schermo mobile": la stessa lanterna assume più colori e può così passare da rosso al giallo al verde. Nella medesima situazione di cui sopra avresti:
-luce rossa sopra accesa, luce sotto spenta: via impedita.
-luce rossa sopra e luce sotto gialla accese: via libera con ingresso in deviata.
-luce superiore accesa al giallo: via libera con ingresso in corretto tracciato

I segnali "a fuoco di colore" sono abbastanza diffusi su diverse ex-concesse.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2195
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regolamento segnali: spiegazione! (siate buoni che stiamo sotto le festività natali)

#165 Messaggio da Andmart » ven 15 feb 2019 12:16

Post in contemporanea con Lirex, sorry...


rosso1982 ha scritto:
ven 15 feb 2019 11:27
Andmart ma tu sei un ferroviere di trenitalia o trenord?
No, sono solo un appassionato. :wink:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti