Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
sorry
*
*
Messaggi: 840
Iscritto il: lun 28 set 2009 17:03

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#211 Messaggio da sorry » mer 11 lug 2018 21:45

Tz ha scritto:Non ditemi queste cose... ormai sono anziano e l'Alzheimer mi fa ricordare quando andavamo a 150 km/h senza nemmeno la RS cercando i segnali in mezzo alla nebbia e di stragi non ne abbiamp mai fatte... per me è un trauma psicologico, potrei non aver più nessuna fiducia nel futuro...
Daiiiiiiii... non mi costringere a citare episodi e difendere ANSF...
tutto si può dire, ma i sistemi di protezione una loro funzione la fanno. E non si può negare.

Per @Andmart
Sei sicuro di quanto affermi? La mitigazione a 50 km/h si applica solo a chi non ha l'autorizzazione o si applica alle linee non protette?

Qualcuno ha il testo della nota?
Non posso parlare quando voglio: appartengo a FS, che è come l'esercito. [ing.X, FS]

Cari forumisti: caratteri cubitali, maiuscolo, colori vivaci nella firma è come urlare in una conversazione: sinonimo di maleducazione.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13793
Iscritto il: sab 26 apr 2008 12:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#212 Messaggio da UluruMS » mer 11 lug 2018 22:00

"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Gotthard
*
*
Messaggi: 453
Iscritto il: sab 03 mag 2014 14:01

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#213 Messaggio da Gotthard » mer 11 lug 2018 22:25

Tz ha scritto:
mer 11 lug 2018 20:43
Non ditemi queste cose... ormai sono anziano e l'Alzheimer mi fa ricordare quando andavamo a 150 km/h senza nemmeno la RS cercando i segnali in mezzo alla nebbia e di stragi non ne abbiamp mai fatte... per me è un trauma psicologico, potrei non aver più nessuna fiducia nel futuro...
Direi che è così... mi ricordo vari viaggi in pilota tra Chivasso ed Aosta con velocità superiori ai 100km/h e i segnali si guardavano quando si vedevano e tutti vivevano felici e contenti...

Ps no ai treni sulla Casale Vercelli !!!!

sorry
*
*
Messaggi: 840
Iscritto il: lun 28 set 2009 17:03

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#214 Messaggio da sorry » mer 11 lug 2018 23:06

Vabbè, tempo sprecato!
Non posso parlare quando voglio: appartengo a FS, che è come l'esercito. [ing.X, FS]

Cari forumisti: caratteri cubitali, maiuscolo, colori vivaci nella firma è come urlare in una conversazione: sinonimo di maleducazione.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2121
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#215 Messaggio da Andmart » mer 11 lug 2018 23:21

sorry ha scritto:
mer 11 lug 2018 21:45
Per @Andmart
Sei sicuro di quanto affermi? La mitigazione a 50 km/h si applica solo a chi non ha l'autorizzazione o si applica alle linee non protette?

Qualcuno ha il testo della nota?
Le due note di febbraio scorso (che domani pubblico) lasciavano intuire che le ulteriori mitigazioni si sarebbero applicate a chi non avesse ottenuto l'autorizzazione entro agosto.
L'ultima nota ancora ancora non ce l'ho (ma mi sono attivato per averla).
Nessuna di queste note è stata pubblicata sul sito di ANSF.
Non è questa la nota di cui stiamo parlando. :wink:

PS: tra l'andare a 150km/h in mezzo alla nebbia senza RSC (cosa oggettivamente pericolosa e che più di un morto ha fatto) e le seghe mentali a cui stiamo assistendo negli ultimi tempi (spesso sproporzionate rispetto alla portata reale dei rischi) direi che esistono sane ed opportune vie di mezzo che purtroppo come al solito non sono neppure considerate nel nostro paese. Dove l'unico diritto acquisito ed insindacabile è che la gente possa continuare a schiantarsi in autostrada a 130 in mezzo alla nebbia.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2121
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#216 Messaggio da Andmart » gio 12 lug 2018 8:45

Ecco le circolari di febbraio scorso che "annunciavano" le norme di mitigazione del rischio più pesanti a partire da Agosto.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Notare inoltre che in una delle due circolari si citino "le convenzioni relative alla Delibera CIPE 54/2016 del 1° dicembre 2016": messa così sembra che tali convenzioni siano state firmate nel 2016, ma peccato che in realtà siano state sottoscritte dal MIT solo nell'ottobre del 2017 come si può agevolmente verifare nel sito del MIT (http://trasparenza.mit.gov.it/pagina48_ ... sione.html).

Altro punto interessante è l'uso dei provvedimenti di mitigazione del rischio: sono una roba che serve a prevenire gli incidenti o un modo per punire le imprese che non rispettano le scadenze imposte da ANSF? Perché allora nel primo caso allora se un provvedimento non era sufficiente non aveva senso neppure mantenerlo per 2 anni mentre invece nell'altro caso si tratta di punire anzitutto gli utenti delle ferrovie prima che le imprese stesse (e nasconde un retro-pensiero che mischia sicurezza con vessazione, una roba che sarebbe da evitare ad ogni costo in una vera cultura della sicurezza...).

Ultima questione: Hanno ripetuto sino alla nausea che statistica e storia non concorrono a formare l'analisi dei rischi. E qui però scrivono che "le tempistiche entro le quali saranno messi in servizio i sistemi di controllo della marcia treno" influiscono anche sulle mitigazioni dei rischi da adottare. Solo io ci vedo una contraddizione in tutto questo? ::-?:

Come detto, sono in attesa dell'ultimo provvedimento uscito. Che potrebbe anche essere uno degli ultimi a firma Amedeo Gargiulo, essendo il Direttore di ANSF prossimo alla pensione (dovrebbe essere questione di giorni). ::-?: ::-?:

ssb
**
**
Messaggi: 2628
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#217 Messaggio da ssb » gio 12 lug 2018 9:13

Pare proprio una punizione. Di quelle che si danno ai bambini.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15306
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#218 Messaggio da Tz » gio 12 lug 2018 9:15

E' il modo che ANSF ha sempre avuto per sancire che esistono e servono a qualcosa... ovvero a far danni.
Ultima modifica di Tz il gio 12 lug 2018 9:22, modificato 1 volta in totale.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Carlosanit
**
**
Messaggi: 2875
Iscritto il: sab 13 set 2008 8:54
Località: Torino
Contatta:

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#219 Messaggio da Carlosanit » gio 12 lug 2018 9:22

Comunque è assurdo che per motivi burocratici ci voglia così tanto tempo per implementare l'SCMT (o equivalente) su queste linee. Posso anche capire che ANSF perda la pazienza (anche se poi imporre i 50 Km/h è un'esagerazione che serve soprattutto ad essere inattaccabili davanti ad un giudice). Dire che in Italia questi processi sono lenti non è una risposta valida, secondo me.
Amico delle ferrovie fin da tenera età

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2121
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#220 Messaggio da Andmart » gio 12 lug 2018 9:30

Non sono solo motivi burocratici: esistono anche ragioni tecniche. Le linee interconnesse, anche se assimilate alla grande rete RFI, hanno spesso situazioni infrastrutturali differenti, per esempio nelle distanze. E quindi servono varianti nei sistemi con relativi tempi di collaudo e certificazione (eclatante in tal senso fu il caso della rete FNM, dove si persero anni per avere l'ok dal Ministero). Del resto neppure RFI che aveva una rete molto vasta ma più omogenea ha fatto tutto in due anni...

E poi c'è la questione relativa a tutta la burocrazia aggiuntiva imposta sulle gare dal codice degli appalti (voluto da un'altra autority, l'ANAC, per prevenire fenomeni corruttivi): per esempio lato LFI la gara non è ancora stata aggiudicata, benchè la scadenza per la presentazione delle offerte fosse Aprile 2017...

Il cittadino quadratico medio non ha idea dei tempi che occorrano per aggiudicare una gara ed arrivare al lavoro finito... :( E, mi tocca dirlo, negli ultimi anni siamo andati nella direzione opposta rispetto alla velocizzazione di questi tempi.

Come avevo già detto in passato, la ferrovia oggi si trova sotto al fuoco incrociato di due autority.

Da un lato ANAC che chiede maggiori controlli e verifiche, nonché procedure aperte e più ampie sugli appalti. Ad ANAC interessa limitare la corruzione, non frega niente se poi per aggiudicare un appalto servono anche due anni ed in quel periodo si rimane scoperti dagli attrezzaggi. Non è affar suo.

Dall'altro lato c'è ANSF, a cui invece della corruzione non frega nulla di nulla, vuole che gli attrezzaggi siano funzionanti ed installati nel più breve tempo possibile, pena nuove misure di mitigazione del rischio che ai più suonano quasi come ritorsioni e punizioni più che come precauzioni. Se poi l'attrezzaggio l'ha messo il cugino dell'amico del DE ed è costato 100volte il normale, non gliene frega niente: basta che funzioni.

Come vedete le due Autority sono efficientissime e fanno egregiamente il loro mestiere.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38913
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#221 Messaggio da E412 » gio 12 lug 2018 10:25

Basta che funzioni o basta che l'abbiano messo e ci sia scritto che funzioni? :twisted:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

sorry
*
*
Messaggi: 840
Iscritto il: lun 28 set 2009 17:03

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#222 Messaggio da sorry » gio 12 lug 2018 22:52

C'é da dire che anche la stessa ANSF ci mette del suo nel ritardare la messa in servizio di SCMT & affini, quando il contesto di applicazione non sia uguale a RFI.
Non solo ANAC, quindi...
Non posso parlare quando voglio: appartengo a FS, che è come l'esercito. [ing.X, FS]

Cari forumisti: caratteri cubitali, maiuscolo, colori vivaci nella firma è come urlare in una conversazione: sinonimo di maleducazione.

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1695
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#223 Messaggio da Lirex » ven 13 lug 2018 7:54

quasiOT
Ieri era l' anniversario dell' incidente di Corato, ho assistito casualmente alla rievocazione fatta su RAI1, come al solito si parlava del blocco telefonico e del binario unico come cause principali...., poi c' era un collegamento con Ponti..., il quale, giustamente ha detto che quella del binario unico come causa è una stronzata ( ha usato un termine più elegante...), e pure il blocco telefonico è sicuro.... tanto e vero che, dice lui, metà delle linee a binario unico in Europa usa il blocco telefonico (.... forse è poco aggiornato, è rimasto ai tempi di quando era studente) e il numero di incidenti è bassissimo. Naturalmente appena ha parlato degli incidenti automobilistici e della sproporzione tra i morti nei due casi e del fatto che, forse, spostando il traffico dalla ferrovia alla strada, ci sia stato qualche morto in più, è stato brutalmente zittito, in ogni caso pietoso servizio di disinformazione...., nessuno scandalo per una linea sequestrata da due anni...

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15306
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#224 Messaggio da Tz » ven 13 lug 2018 9:15

Ponti di per se non fa danni diretti che per contro sono prodotti dai tanti "Ponti" che si trovano annidati in ANSF (e strutture simili) e nella magistratura.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12253
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Passaggio sotto ANSF delle reti regionali interconnesse (Era: limite dei 50 km/h)

#225 Messaggio da sr » ven 13 lug 2018 17:31

Il problema di tutte le norme introdotte in nome della sicurezza rimangono per sempre perchè non ci sarà mai nessuno che oserà toglierle. Se per sfiga (legge di Murphy docet) succedesse qualcosa poco dopo, chi ha cancellato la norma diverrebbe un mostro che in confronto l'isis potrebbe sembrare una congregazione di benefattori.
(vedi il divieto di accodamento dei tram a Milano!)
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti