L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Wilson
*
*
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 03 set 2011 16:20

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#466 Messaggio da Wilson » dom 28 mag 2017 20:26

Mettono l'ETCS L2 sulle linee più importanti e sul resto rimangono con i segnali, problema risolto.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7768
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#467 Messaggio da simplon » mar 03 ott 2017 15:14

La Corte dei conti europea sui ritardi:

http://www.ansa.it/europa/notizie/rubri ... 293d5.html

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4474
Iscritto il: mer 07 gen 2004 12:34
Località: Genova

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#468 Messaggio da em » mar 03 ott 2017 15:25

Le cifre riportate probabilmente sono riferite alle sole linee in cui e` prevista l'installazione di ERTMS nell'ambito dell'iniziative dell'UE (RFI sul suo sito riporta 16.790 km complessivi di cui 704 attrezzati con ERTMS). ::-?:

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14532
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

ERTMS ad Arezzo

#469 Messaggio da quattroe28 » mar 10 ott 2017 22:31

Sicurezza ferroviaria, accordo con Ministero per nuovi interventi sulla Sinalunga-Arezzo-Stia

Scritto da Pamela Pucci, martedì 10 ottobre 2017

FIRENZE - Firmata oggi a Roma dall'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, dal ministro ai trasporti Graziano Delrio e dal presidente di LFI-La Ferroviaria Italiana Maurizio Seri una convenzione che assicurerà la realizzazione lungo la linea Sinalunga-Arezzo-Stia di tre importanti opere per la sicurezza ferroviaria.
Gli interventi saranno resi possibili dall'utilizzo di risorse del "Piano Nazionale per la sicurezza ferroviaria", a seguito di un cofinanziamento regionale di 2.436.000 euro.

Queste opere completano l'intervento da 20 milioni di euro finanziato dalla Regione Toscana per ammodernare e rendere più sicura la ferrovia del Casentino e della Valdichiana attraverso l'installazione del sistema di sicurezza ERTMS – ETCS2, di massima affidabilità, utilizzato sulle grandi reti nazionali ed europee. Per la realizzazione di questo intervento sono in corso le procedure per l'effettuazione della gara di appalto.


L'intervento si concluderà nella seconda metà del 2018.
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 944
Iscritto il: sab 22 set 2012 16:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#470 Messaggio da Giovanni P » ven 13 ott 2017 20:42

Bene

Avatar utente
Dimitrakis
^_^
^_^
Messaggi: 90
Iscritto il: mer 20 nov 2013 0:31

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#471 Messaggio da Dimitrakis » mar 24 lug 2018 20:39

Una domanda sul livello 1 di ETCS. Avendo questo fine settimana molto tempo libero, ho scaricato vari documenti dal sito di ERA. In teoria il modo 1 è stato pensato per essere aggiunto al sistema di segnalamento preesistente, codificando l' aspetto del segnale.
Però sul sito di ERA, sulla lista dei telegrammi, scaricati da qui, non vedo quale sia il telegramma per l' aspetto segnali.

Ho pensato che, per questo scopo, magari si usasse il telegramma 44, per il sistema nazionale preesistente, visto che ogni paese ha i suoi aspetti. Sul sito di RFI, a questo documento, vedo che nemmeno sul SCMT è previsto un telegramma per l' aspetto segnali. Per esempio telegramma 56, valore 0=rosso, valore 8=giallo, 12=aspetto verde ecc... Come mai? Si comunica con un altro modo?

E poi, sul monitor DMI non ė previsto nessuna icona del aspetto già superato o del prossimo segnale. Sbaglio qualcosa? Grazie

ssb
**
**
Messaggi: 2624
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#472 Messaggio da ssb » mer 25 lug 2018 6:21

Il pacchetto 44 è pensato per permettere una transizione più facile dal sistema nazionale a ETCS. Permette di installare l’hardware necessario a bordo e a terra continuando però a circolare come si è sempre fatto. In pratica è un pacchetto a disposizione del sistema nazionale che può essere definito liberamente, il vantaggio è che le balise sono già Eurobalise e trasmettono già un vero e proprio telegramma ETCS e sul treno c’è già un equipaggiamento ETCS con antenna ETM in grado di leggere questo messaggio, i dati del sistema nazionale vengono poi trasmessi in modo trasparente, es.: Segnale FS - (encoder - Eurobalise - ETM) - SCMT.

Al SCMT non interessa tanto l’aspetto del segnale, in quanto l’informazione di per sè non è molto informativa, se trovi un G ti dice solo che troverai un rosso, ma non sai altro... quanto qual’è la velocità massima (V_ESECUZIONE) in quel punto e quanto sarà la velocità obiettivo (V_OBIETTIVO) a quanti metri (più tutte le info di contorno, pendenze, ranghi, itinerario...) in modo da poter calcolare una curva di frenatura.

In modo simile nel Level 1 viene trasmessa al treno una MA (autorizzazione al movimento) contenente sempre velocità e distanza massime. Teoricamente nel level 1 Full Supervision a monitor verrebbero indicate le curve di frenatura come se ci si trovasse nel Level 2, con praticamente la sola differenza che la MA viene trasmessa in base all’aspetto dei segnali esterni, non dall’RBC. L’aspetto del segnale sarebbe l’informazione meno utile da mostrare al macchinista, e non andrebbe in direzione di una standardizzazione.

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1693
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#473 Messaggio da Lirex » mer 25 lug 2018 7:55

Questo è un tipico adattamento di una linea avente blocco automatico a tre aspetti equipaggiata con ERTMS-L1

Ad ogni segnale è associato un gruppo di boe costituito un PI a codice variabile dipendente dal segnale , eventualmente un PI a codice fisso ( per le info di linea) ed un PI di in-fill posto a 300 m circa prima del segnale; nei segnali di partenza delle stazioni, la boa di in-fill è posta in funzione del punto di fermata dei treni in stazione.
Ogni gruppo di boe è identificato da un NID_BG univoco in senso crescente a seconda della direzione dei segnali di linea;. Le boe sono normalmente inserite nella catena di appuntamenti ( pacchetto 5), la boa fissa di segnale è in appuntamento con la boa di in-fill e con la boa fissa del segnale successivo. Nei segnali di ingresso delle stazioni ove i treni effettuano fermata l' appuntamento può essere con le boe del segnale di partenza in senso contrario e contiene informazioni sulla posizione e sulla lunghezza dei marciapiedi alfine di permettere al sistema di bordo di gestire l'apertura delle porte. La boa di in-fill normalmente è in appuntamento con la boa di segnale, salvo condizioni particolari. In caso di mancanza del riscontro nella catena degli appuntamenti ( con una tolleranza del 2%) provoca l'intervento della frenatura di emergenza.
I pacchetti di informazione possono essere validi solo per i treni in direzione normale oppure anche in direzione opposta ( reverse) solo in modalità STAFF RESPONSABLE. La catena di appuntamenti tra le boe utilizza il pacchetto 5. Generalmente l'appuntamento si ha tra la boa di infill e la boa di segnale; per i segnali di ingresso delle stazioni l' appuntamento si ha anche con la boa del segnale di uscita in direzione contraria, per ricavare la lunghezza del marciapiede e la sua posizione, allo scopo di controllare la apertura delle porte.
Affinchè il sistema possa funzionare in "Full supervision" i telegrammi devono contenere:
- Autorizzazione al movimento (MA pacchetto 12)
- Informazione sul profilo di linea (pacchetto 21) e di velocità ( pacchetto 27), che coprano almeno la distanza della MA.
IL profilo di linea, in per-mille, informa sulla pendenza del tratto di linea incontrato; se il cambio di pendenza avvieene a distanza maggiore o uguale a 500 m, le boe indicheranno la pendenza reale della linea, se incvece vi sono più cambi di pendenza nello spazio di 500 m, verrà indicata la pendenza più restrittiva, se la differenza non è superiore al 5 per mille, altrimenti vengono segnalati tutti i cambi di pendenza.
Il profilo statico di velocità tiene conto di tutte le restrizioni dovute alla infrastruttura ( curve, scambi, trnsizioni ecc); ogni cambio di velocità di linea viene segnalato, indicando se tale variazione è riferibile alla testa od alla coda del treno ( in genere tutte le limitazioni di velocità legate all' infrastruttura sono riferite alla coda del treno)
I parametri che sono utilizzati per definire la autorizzazione al movimento sono:
- V_MAIN: limitazione di velocità relativa al segnalamento, + la velocità massima di linea salvo che il segnale prossima sia Rosso (V_MAIN=30 km/h) o la autorità al movimento sia associata alla modalità "On sight"(V_MAIN=30 km/h).
-V_LOA: velocità alla fine della MA
- N_ITER = numero di sezioni utilizzate dalla presente autorizzazione al movimento
- L_SECTION : lunghezza della sezione
- T_SECTIONTIMER: tempo di validità della MA
- D_SECTIONTIMERSTOPLOC : distanza dall' inizio della sezione dal punto di annullamento del timer di detta sezione. Se il treno non raggiunge tale punto nel tempo definito, T_SECTIONTIMER, la MA viene annullata
-DP: punto di pericolo: posizione dopo la fine della EOA che il treno può raggiungere senza che si verifichino condizioni di pericolo

La autorizzazione al movimento per un treno che si trova al segnale 1 è stabilita dallo stato del segnale stesso e comprende un numero definito di sezioni di blocco a valle come indicato


Segn 1 =V Segn 2 =V Segn 3 =V
---------------------------------------------------------------------------

con tutti verdi la EOA termina al segnale 3
se Segn 1 è giallo la EOA termina al segnale 2

In caso di verde-giallo, indicante un itinerario in deviata, le informazioni vengono prese o dall' apparato centrale della stazione o, eccezionalmente, in caso di segnali dotati di LEU in armadi di campo, dallo stato delle luci del segnale. La velocità alla fine della EOA è sempre 0, per permettere l' approccio di un treno ad un segnale rosso; inoltre per permetter l' approccio al segnale chiuso sono stabilite velocità di liberazione in prossimità del segnale, generalmente dipendenti dal paese.
La autorità al movimento è composta da varie sezioni; per ciascuna sono indicate: lunghezza, temporizzazione e localizzazione del punto di decadenza della temporizzazione.
1^ e 2^ sezione: per i segnali di blocco e di avviso la prima sezione ha una lunghezza di 54 m, per i segnali di protezione e partenza si distinguono due casi: quando il primo deviatoio si trova a più di 25 m dal segnale, la prima sezione è di 39 m mentre se è a meno di 25 m la distanza è variabile ( 14 m + distanza tra segnale e deviatoio). La seconda sezione si estende dalla fine della prima al segnale successivo.
3^ e 4^ sezione: In caso esistano, hanno una lunghezza dipendente dalla distanza tra i segnali.
La temporizzazione delle sezioni è attiva solo per la seconda e la terza.
In caso di supero di un segnale Rosso con segnale di sostituzione viene usata la informazione contenuta nel pacchetto 80. Il treno viene posto in modalità "On Sight" con una unica sezione. Il pacchetto contiene le seguenti informazioni:
- D_MAMODE: distanza dal prossimo cambio di modo
- M_MAMODE: modalità richiesta
- L_MAMODE: lunghezza dell'area su cui la modalità è valida
- V_MAMODE: velocità relativa alla modalità
- L_ACKMAMODE: lunghezza dell' area di riconoscimento prima dell' inizio della nuova modalità
Questa informazione viene trasmessa solo dalla boa di segnale; il cambio di modo avviene quando il messaggio è ricevuto, il modo richiesto è "OnSight", la lunghezza è la distanza tra il gruppo di boe che invia il cambio ed il segnale di partenza successivo, la lunghezza dell' area di riconoscimento è zero e la velocità è 30 km/h. Inoltre viene inviata una MA composta da una unica sezione fino al segnale di partenza con V_MAIN=30 km/h e V_LOA = 0 km/h, nessuna temporizzazione.
In caso di Supero Rosso autorizzato, quando viene premuto l' apposito pulsante, il sistema passa in modalità "Staff Responsable", a cui viene associata una velocità massima definita dal valore nazionale; per evitare di superare eventuali deviatoi in questa modalità alla velocità massima viene inviata una restrizione temporanea di velocità ( pacchetto 65), con liberazione dalla coda, congiuntamente con il telegramma del segnale rosso, la lunghezza del tratto sottoposto a restrizione parte dal primo deviatoio incontrato fino al deviatoio di uscita.
In caso non vi siano deviatoi a valle del segnale, la lunghezza della modalità "Staff responsable" è uguale a quella tra il segnale corrente ed il successivo.

Informazioni aggiuntive
Posizione geografica
Questa informazione viene trasmessa dai segnali di partenza delle stazioni e in linea circa ogni 10 km; la informazione viene inviata con il pacchetto 79 tramite una boa a messaggio fisso; il SSB visualizza la relazione tra la posizione geografica della testa del treno e la progressiva kilometrica. La informazione comprende:
-NID_BG : identificazione del gruppo di boe
-D_POSOFF : Scostamento del gruppo di boe rispetto al punto kilometrico
-Q_MPOSITION: aumento o diminuzione del gruppo di boe rispetto al punto kilometrico nella direzione nominale
- M_POSITION: punto kilometrico
Lato apertura porte
Non è definito a livello UNISIG un pacchetto specifico, per cui si utilizza il pacchetto 44; questa informazione è inviata da una boa fissa del segnale di partenza in direzione contraria all' itinerario di ingresso in stazione, non provvista di appuntamento con altre boe.
L' informazione contenuta nel pacchetto è composta da:
-D_INFO_EXT: distanza dell' ultimo gruppo di boe al punto in cui inizia la zona messa a disposizione di un sistema esterno
-L_INFO_EXT: lunghezza dell' area a disposizione del sistema esterno
M_SIDE_DOOR: identifica il lato di apertura delle porte
Avviso di fermata nelle stazioni
La funzione è implementata mediante il messaggio di testo ( pacchetto 72) nel quale viene indicato il nome della stazione alla quale il treno si sta approssimando e il pacchetto 44 per fare apparire l' icona della stazione nel DMI. Questa informazione viene inviata in corrispondenza del segnale di avviso della stazione o quello precedente, se quest' ultimo non può presentare l' aspetto "giallo".
La informazione nel messaggio di testo è la seguente:
- Q_TEXTCLASS: timo di messaggio inviato
- D_TEXTDISPLAY: distanza alla quale il testosarà mostrato
- M_MODETEXTDISPLAY: modo per mostrare il testo
- M_LEVELTEXTDISPLAY : livello per mostrare il testo
- L_TEXTDISPLAY: lunghezza per la quale il messaggio sarà mostrato
- T_TEXTDISPLAY: tempo di visualizzazione testo
- Q_TEXTCONFIRM: indica se è necessaria o no la conferma del macchinista
Il tipo di messaggio è "ausiliario" e mostrato come ricevuto, prima del segnale di uscita dalla stazione, con tempo di visualizzazione limitato e senza conferma del macchinista.
L' icona della stazione appare in forma fissa a partire dal segnale di uscita in senso contrario più vicino al segnale di partenza nella stessa direzione più lontano.


Con tutto sto popò di informazioni, lo stato dei segnali sul DMI diventa inutile

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15302
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#474 Messaggio da Tz » mer 25 lug 2018 9:41

Adesso rischi di mandare in crisi esistenziale Wilson che già si vede licenziato da domani... occorre quindi tranquillizzarlo affermando che tutta 'sta roba rimarrà solo sulla carta perchè non verrà mai omologata da Cinghio !
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

ssb
**
**
Messaggi: 2624
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#475 Messaggio da ssb » mer 25 lug 2018 10:06

@Lirex è una linea reale quella dell’esempio? Quindi esistono linee in L1FS?

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1693
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#476 Messaggio da Lirex » mer 25 lug 2018 10:30

E' ( o era, se non è stata trasf. in L2) la linea per Santiago de C. con ETCS-L1 sovrapposto ad ASFA, è stata anche la realizzazione per la Madrid- Barcellona prima della conversione, ma con blocco a quattro aspetti. maggiori ragguagli sono richiesti all' esperto della Spagna.....

Avatar utente
Dimitrakis
^_^
^_^
Messaggi: 90
Iscritto il: mer 20 nov 2013 0:31

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#477 Messaggio da Dimitrakis » mer 25 lug 2018 19:28

Non trovo parole per ringraziare ssb e il magnifico Lirex! :=D>: :=D>:

dedorex1
**
**
Messaggi: 5991
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#478 Messaggio da dedorex1 » mer 25 lug 2018 20:19

Giovanni P ha scritto:
dom 28 mag 2017 20:12
come se i benefici in sicurezza ....non valessero nulla
Però non mi sembra che i sistemi attuali siano particolarmente più sicuri di quelli attuali, o sbaglio?
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

ssb
**
**
Messaggi: 2624
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#479 Messaggio da ssb » mer 25 lug 2018 20:53

Se ho capito quello che intendi: in Italia no, SCMT è sicuro, a grandi linee, tanto quanto un ETCS L2.
Nel resto d’Europa però il divario è ben maggiore, nessuno ha avuto il coraggio/voglia/denaro/paranoia di investire massicciamente e di colpo per creare un sistema totalmente sicuro, come si è fatto con SCMT. In generale ci si arrabatta tra quel che c’era dagli albori dei sistemi di sicurezza, sistemi migliorati ma ormai sulla via del tramonto con varie sfumature di efficienza e ETCS qua e là.

dedorex1
**
**
Messaggi: 5991
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: L'ERTMS? Costosissimo ed inutile

#480 Messaggio da dedorex1 » mer 25 lug 2018 21:23

Nello specifico faccio riferimento alla Svizzera
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: fablepd e 28 ospiti