[ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4450
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5311 Messaggio da RegioAV » mar 19 giu 2018 13:31

Ancora stiamo all'analisi costi benefici...
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14534
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5312 Messaggio da Tz » mar 19 giu 2018 20:38

Per me va bene così... ovvero che continuino pure a stare ad analizzare costi/benefici della transumanza di negher... :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7490
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5313 Messaggio da simplon » mer 20 giu 2018 8:11

Pur con tutta la simpatia che nutro per Chiamparino, la sua mi è sembrata effettivamente un'iniziativa un po' forzata, un po' come andare alla conta e vedere da che parte stanno i buoni e i cattivi. E in un certo senso esasperare ancora di più le divisioni. Così come la compagine politica di Fratelli d'Italia, pro-"Tav", che vuole indire un referendum di sostegno, inconsapevole del rischio estremo di un'iniziativa simile, perché con lo spirito vagamente noTav generalizzato voglio vedere se il risultato è garantito.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14534
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5314 Messaggio da Tz » mer 20 giu 2018 8:21

Anche perchè il caprones tipico no-tav andrebbe di corsa a votare mente chi è favorevole non è altrettanto sensibilizzato e non andrebbe a votare... :wall:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

renatolucio2006
*
*
Messaggi: 196
Iscritto il: gio 13 mar 2014 19:52
Località: Pavia

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5315 Messaggio da renatolucio2006 » mer 20 giu 2018 13:48

Buongiorno
In Svizzera hanno fatto i referendum per approvare i mega tunnel sotto le Alpi, e l'esito fu positivo. Ma, obiettivamente, non si può paragonare il livello culturale elvetico con quello italiano, anche solo puramente a livello ferroviario... se al posto degli svizzeri ci fossero stati gli italiani medi l'esito sarebbe stato sicuramente negativo.
Saluti
Renato

ssb
**
**
Messaggi: 2308
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5316 Messaggio da ssb » mer 20 giu 2018 15:47

Proprio solo a livello ferroviario...eviterei imbarazzanti paragoni in altri settori. Anche se ci fosse lo svizzero medio odierno la vedrei difficile spuntare una votazione del genere.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13302
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5317 Messaggio da UluruMS » mer 20 giu 2018 16:31

Però il 10/6 a Zurigo han votato il referendum per non ridurre i fondi per il trasporto
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Dear guest, never trust Tz; it’s a Troll

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7490
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5318 Messaggio da simplon » mer 20 giu 2018 17:24

A parte la cultura che è appena appena distante dalla nostra ( :mrgreen: ), la Svizzera è un paese tutto sommato omogeneo in cui i problemi di un cantone sono strettamente in relazione con quelli di un altro. Immaginate se da noi si facesse un referendum su una ferrovia in val Padana, pensate che a Macerata piuttosto che a Salerno corrano alle urne per rispondere con un bel "SI"?
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14534
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5319 Messaggio da Tz » mer 20 giu 2018 20:11

Ma soprattutto, a differenza della Sfizzera, pensate che un referendum sulla ferrovia possa interessare in senso positivo a più dell 1% dell'elettorato ?
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7490
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5320 Messaggio da simplon » gio 21 giu 2018 11:06

da Corriere Torino (Corriere della Sera)

Virano, fiducia nella Tav «Col ministro ragioneremo, ma alla fine la linea si farà»

Toninelli alla Camera: «Il progetto va ridiscusso integralmente»

Di ritorno da un’audizione davanti all’Assemblée nationale di Parigi, Mario Virano, direttore generale di Telt, la società della Torino-Lione, atterra sulle parole del ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli: «Ci impegniamo a ridiscutere integralmente il progetto nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia».
Mario Virano, che dice?
«Che bisogna capire cosa vuole dire. Certo non si può ragionare a colpi di battuta, da una parte o dall’altra».
Non era una battuta.
«Detto che stiamo parlando di una materia più complessa di quel che si racconta, il ministro non ha detto nulla di nuovo: il contratto prevede una presa di visione della situazione».
Eppure s’è subito innescata la discussione: perché?
«Invece bisognerebbe mettere da parte la vis polemica e cercare di entrare nel merito delle cose, analizzando gli argomenti».
Lo faccia lei.
«Stiamo parlando dell’opera più grande in fase di realizzazione in Europa, e per questo ci vuole calma, sangue freddo e ostinata determinazione».
Invece?
«A ogni cambio politico ce n’è uno nella valutazione».
La Tav si farà?
«Io penso che arriveremo alla fine: presumendo di conoscere bene il dossier, dico che ci sono molte buone ragioni per procedere. E poi, ci si dimentica un particolare».
Ovvero?
«Quasi sempre si parla della linea Torino-Lione come fosse solo un progetto, modificabile, e per certi versi lo è ancora. Però non dimentichiamoci che ci abbiamo già investito un miliardo e 700 milioni di euro, e si vede».
Lei cosa ha negli occhi?
«L’immagine del cantiere di Saint-Martin-La Porte, dal versante francese, dove ci metti mezz’ora di macchina per fare tutte le gallerie e arrivare alla fresa, lunga 200 metri».
Che effetto fa?
«Vedi che l’opera avanza: in un’ora e venti minuti, si fa un metro e mezzo di galleria fatta, finita e rivestita. Chiunque ci viene non resta indifferente: non sempre cambia opinione, ma di certo, dalla teoria alla pratica, ha una percezione differente».
Perché non ha organizzato giri turistici anche dalla parte italiana?
(sorride) «C’erano, dalla parte di Chiomonte: sette chilometri in 45 minuti, con un trenino».
Che aria tira in Francia?
«Meno aspra, e opposizione mai state aggressive. Davanti ai loro cantieri non c’è un gendarme».
Chi dice no, sostiene non ne valga più la pena: è così?
«In realtà ragioni di interscambio ce ne sono: da un punto di vista del valore, anche in periodo di crisi, siamo sui 73 miliardi l’anno; e per quantità non siamo mai scesi sotto le 40 tonnellate l’anno».
Si punta il dito sul calo merci della linea storica: cosa risponde?
«Che il traffico dal tunnel del 1871 arriverà a morire, come capitò alle mulattiere, con le autostrade. Ma attenzione, l’accordo del 2001 parlava di saturazione della vecchia linea, ma non diceva di non fare l’opera, in caso contrario».
Un motivo per continuare?
«A casa ho ancora una bellissima macchina da scrivere Olivetti, Lettera 22: non è satura, funziona ancora bene. Ma sa perché non la uso più? Perché il mondo è cambiato, ci sono i computer. Fila così anche per la logistica e i trasporti: le vecchie linee vanno fuori mercato».
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 2817
Iscritto il: sab 10 mag 2008 10:44
Località: Treviso

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5321 Messaggio da RF » gio 21 giu 2018 13:50

Mah tutto relativo … in Austria sulle linee dell'Alberg e sui Tauri le pendenze sono le stesse e le velocità anche inferiori ma non mi risulta che il traffico merci stia scemando

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14265
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5322 Messaggio da quattroe28 » gio 21 giu 2018 14:02

ma hanno una alternativa?
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7490
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5323 Messaggio da simplon » gio 21 giu 2018 14:13

Da noi ci sono tre autostrade, e una, in proporzione, costa pochissimo...
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14534
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5324 Messaggio da Tz » gio 21 giu 2018 17:46

L'attuale Frejus era saturo di merci fino agli anni '80 quando l'A 32 non esisteva, al Traforo del Bianco ci arrivavi con la statale da dopo Aosta e l'autostrada via Ventimglia dopo Marsiglia era statale lungo la costa...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Vainamoinen
**
**
Messaggi: 2374
Iscritto il: dom 02 gen 2005 17:40
Località: 45°19'N 8°51'E

Re: [ LINEA ] [ AV ] Lione - Torino (2)

#5325 Messaggio da Vainamoinen » gio 21 giu 2018 18:03

Francamente non penso che sia una questione di cultura diversa fra Svizzera e Italia. Quando voti a favore dellA ferrovia fra i Cantoni, il cittadino elvetico sa che vota per un sistema efficente. In Italia votare per la ferrovia vuol dire votare per un sistema mangiasoldi, dove basta che un macchinista si metta in malattia per bloccare le corse dell'intera giornata su una tratta (Trenord docet).
E' palese perchè in Italia il ferro goda poca stima: difficile togliere l'immagine del classico apparato statale mangiasoldi dove migliaia di raccomandati lavoricchiano tanto per tirare la giornata, dove la gestione dei flussi di traffico è fatta alla pene di segugio dai DM, dove il macchinista fa apposta a far ritardo per andare in straordinario oppure si mette in malattia se litiga col superiore, dove in fin dei conti quando si presenta un problema il ferroviere da buon statale dice "mica tocca a me risolverlo". Quindi perchè preferire in un'eventuale referendum un tunnel di base dove il trasporto sarà gestito da terzi ad una comoda autostrada dove il trasportatore si gestisce in autonomia?
Non è che gli italiani hanno minore cultura, gli italiani da anni pagano inefficenze statali. E ne hanno le pelotas piene. Questo come concetto generale, senza entrare nel merito dello sperpero di soldi che è il FBT, che vuol nascere nella pia illusione di sottrarre traffico alle più efficenti (in Italia) autostrade. Fossimo in Svizzera, sarebbe possibile con la ferrovia battere la gomma. In Italia no.
Voglio sapere.
Voglio cavalcare il vento e vedere dove nasce.
Voglio filare la seta dalla sabbia.
Voglio coniare una moneta con una sola faccia.
Voglio vedere i confini del mondo, al di là di tutti i monti e deserti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Astro, Sharklet e 5 ospiti