Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1829
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#46 Messaggio da Lirex » lun 11 feb 2019 17:28

il rilevatore di congelamento era la punta del naso di Tz quando si affacciava dalla porta dell' UM..... :sofa:

Ma gli sghiacciatori elettrici di adesso sono di più quelli a resistenze corazzate o quelli a resistenze autoregolanti ?

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15752
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#47 Messaggio da Tz » lun 11 feb 2019 17:48

I sistemi implementati nelle scaldiglie elettriche non li conosco... comunque funzionano bene e da quando li misero nella mia ex-stazione (mi pare nel 2002) non abbiamo mai avuto problemi.
Anche senza neve ma quando faceva molto freddo e con aria umida, quindi con possibilità di formazione di ghiaccio, con una "fiammata" almeno un'oretta prima di usarli per i primi treni al mattino non faceva male e ti accorgevi dall'amperometro che giravano meglio... soprattutto quando ancora avevamo le casse P64... poi con l'ACEI e le P80 avevamo meno problemi.

A quel tempo le stazioni che avevano problemi erano le limitrofe che avevano le scaldiglie a gas...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6224
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#48 Messaggio da dedorex1 » lun 11 feb 2019 18:10

Lirex ha scritto:
lun 11 feb 2019 17:28
a resistenze corazzate o quelli a resistenze autoregolanti ?
Ci spieghi la differenza (in termini che anch'io possa capire)?
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15752
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#49 Messaggio da Tz » lun 11 feb 2019 19:09

Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1829
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#50 Messaggio da Lirex » lun 11 feb 2019 19:47

dedorex1 ha scritto:
lun 11 feb 2019 18:10
Lirex ha scritto:
lun 11 feb 2019 17:28
a resistenze corazzate o quelli a resistenze autoregolanti ?
Ci spieghi la differenza (in termini che anch'io possa capire)?
Per farla breve quelli a resistenze corazzate vengono alimentati a potenza costante, le resistenze sono simili a quelle dei ferri da stiro e percorse da corrente scaldano portandosi ad una temperatura che dipende dalle condizioni esterne.
Le resistenze autoregolanti sono invece dei polimeri semiconduttori la cui resistenza aumenta all' aumentare dalla temperatura per cui, quando le rotaie si scaldano la corrente diminuisce fino a portare il tutto ad una temperatura poco dipendente dalle condizioni esterne ( in realtà solo entro un certo range di temperatura)
Il vantaggio è che non si butta potenza elettrica per niente.

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6224
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#51 Messaggio da dedorex1 » lun 11 feb 2019 20:33

Grazie: se ho capito bene, in via teorica, se correttamente dimensionate, potresti tenere le autoregolanti sempre alimentate perchè funzionerebbero comunque solo quando serve
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

ssb
**
**
Messaggi: 2756
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#52 Messaggio da ssb » lun 11 feb 2019 20:34

In Elvezia siamo ancora ben forniti (anche) di scaldiglie a gas.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25239
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#53 Messaggio da paolo656 » lun 11 feb 2019 20:58

In linea di massima le autoregolanti non arrivano comunque mai a assorbimento zero. In altri campi vengono comunque gestite con un comando esterno.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39316
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Dove è presente lo sghiacciamento scambi?

#54 Messaggio da E412 » mar 12 feb 2019 9:53

Diciamo che si potrebbero tenere 'always on' nei periodi critici con minori spese di alimentazione (e forse di manutenzione).
Poi però ripenso a una rete in cui su una linea principale molte scaldiglie non ci sono 'perché non ne vale la pena, nevica una volta ogni morte di papa!' ma ce ne è una ancora perfettamente funzionante su un deviatoio segato dalla rete anni fa, e mi vien da pensare che del costo di alimentazione non freghi niente a nessuno.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dedorex1, Google [Bot], Google Adsense [Bot], oirelav, volvox e 48 ospiti