Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14144
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1591 Messaggio da Tz » dom 14 gen 2018 9:53

GabryJ84 ha scritto:
dom 14 gen 2018 5:54
Ovviamente nessuna parte di ACEI è rivendibile...generalmente vengono cannibalizzati e riutilizzati dagli operai per altri impianti, ma quell'ACEI era particolare ed aveva un QL non compatibile con altri nella zona, quindi è da escludersi.
Ma di quale stazione stai parlando ?
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
GabryJ84
**
**
Messaggi: 5601
Iscritto il: ven 20 mag 2005 7:23
Località: Pavia, Milano, Udine, Lignano, Nel Cimitero dei Giganti che dormono evocando la Storia che fu...
Contatta:

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1592 Messaggio da GabryJ84 » dom 14 gen 2018 13:37

Tz ha scritto:
dom 14 gen 2018 9:53
Ma di quale stazione stai parlando ?
Pertengo. Era un ACEI Codebò, con tessere Westinghouse.
There are dreams that cannot be,And there are storms we cannot weather,I had a dream my life would be,So different from this hell I'm living,So different now from what it seemed,Now life has killed the dream I dreamed...
Ingnoccamento: 43%
Ciao Marco...

Frank_Castle
*
*
Messaggi: 495
Iscritto il: dom 12 ago 2007 14:15
Località: Grugliasco (TO)

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1593 Messaggio da Frank_Castle » dom 14 gen 2018 15:59

simplon ha scritto:
sab 13 gen 2018 22:02
da La Stampa

Per il presidente della Provincia

Vercelli-Casale, un bluff
“Mancano soldi e progetto”


«L’idea di riattivare la linea può essere un’opportunità per diversi fattori - dice -, consentire lo sviluppo del traffico merci sulle aree produttive del Vercellese,..».
Quali aree andrebbe a sviluppare?
- Te ne vai?
- Ho molto lavoro... leggi bene i giornali, te ne accorgerai.
- Quale sezione?
- Sempre i necrologi.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7238
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1594 Messaggio da simplon » dom 14 gen 2018 16:49

Naturalmente sono tante belle parole, spese così, tanto non costano niente. Lo sappiamo benissimo che Vercelli da tempo ha lasciato alle spalle una qualsiasi vocazione produttiva (con poche doverose eccezioni come l''internazionale Cerutti), abbracciando invece la logistica in senso lato. Quasi tutti gli insediamenti immobiliari che si hanno nelle aree industriali e che hanno avuto una netta espansione negli ultimi anni, sono legati esclusivamente alla movimentazione e alla logistica: detto in altri termini sono depositi. Non ultima, anche se non a Vercelli città, la ciliegina nota al grande pubblico, quella di Amazon. Che non si serve di certo della ferrovia...

s.
No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14144
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1595 Messaggio da Tz » dom 14 gen 2018 17:58

GabryJ84 ha scritto:
dom 14 gen 2018 13:37
Pertengo. Era un ACEI Codebò, con tessere Westinghouse.
Questo era l'ACEI di Pertengo (foto Tz - 2008) con tessere quadrate invece che rettangolari... come quello di Moncalvo e mi pare anche di Candia.

Immagine
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
GabryJ84
**
**
Messaggi: 5601
Iscritto il: ven 20 mag 2005 7:23
Località: Pavia, Milano, Udine, Lignano, Nel Cimitero dei Giganti che dormono evocando la Storia che fu...
Contatta:

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1596 Messaggio da GabryJ84 » dom 14 gen 2018 18:03

No. Moncalvo montava tessere ALCATEL (sempre quadrate) ma diverse da quelle in foto che sono WESTINGHOUSE (quadrate anche loro) e ancora diverse da quelle di Candia che sono SILIANI (rettangolari classiche).

L'ACEI di Moncalvo è stato fatto da PARISINI/ALCATEL, quello di Candia da SAB/SILIANI e quello di Pertengo da CODEBO'.

L'unica cosa compatibile tra tutti e 3, sono i pulsanti e le levette, standardizzate SILIANI. I QL sono tutti diversi e non compatibili.
There are dreams that cannot be,And there are storms we cannot weather,I had a dream my life would be,So different from this hell I'm living,So different now from what it seemed,Now life has killed the dream I dreamed...
Ingnoccamento: 43%
Ciao Marco...

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14144
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1597 Messaggio da Tz » dom 14 gen 2018 18:22

Pertengo telecomandato dal DCO Chivasso-Valenza, Moncalvo e Candia in punto-punto dal DM di Casale.
Ormai sono solo ricordi... e resteranno tali...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
EBD 700-11 FM
*
*
Messaggi: 750
Iscritto il: gio 07 mag 2009 15:24
Località: Casatenovo (LC)

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1598 Messaggio da EBD 700-11 FM » lun 15 gen 2018 10:32

Tz ha scritto:
sab 13 gen 2018 14:03
Non facciamo confusione. [...] il tronchino che intendo è il "Tronco A" lato Pavia del FV dove sono sempre stati attestati sia dei Pavia sia dei Casale.
Invece no, intendevo proprio la "Tronca A", segata l'anno scorso: https://donet.rfi.it/RFIPlatform/viewDo ... docType=CC

Tz ha scritto:
sab 13 gen 2018 14:03
Sulla Casale-Mortara ho visto che riattiveranno la stazione di Candia con l'ACEI punto-punto come prima per eventuali incroci anche se NON previsti in orario... altri soldi sbattuti via... :roll:
Beh, spero riaprano Cozzo e Candia Lomellina, alla fine sono paesoni. Guardando nell'orario del 2009, anche Terranova Monferrato era aperta: magri ricicleranno quelle fermate.
Per quanto riguarda la Vercelli-Casale, oltre Pertengo che sarà punto di incrocio, io opterei per riaprire Casale Popolo e, quantomeno, Asigliano Vercellese che è un paesone anche lui.
"Serbi Dio l’Austriaco Regno, Guardi il nostro Imperator
Nella fè che gli è sostegno, Regga noi con saggio amor!
Difendiamo il serto avito, Che Gli adorna il regio crin;
Sempre d'Austria il soglio unito, Sia d’Asburgo col destin!"

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7408
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1599 Messaggio da Cinghiale » lun 15 gen 2018 11:00

Direzione Mortara: Terranova Monferrato è ricompresa nel Comune di Casale Monferrato e, pertanto, assume forte valenza metropolitana; la fermata a Candia Lomellina ed a Cozzo è fuori discussione, almeno per i servizi locali, mentre, a causa della distorta mentalità odierna, potrebbero esservi problemi a Zeme, località già, in altre epoche, servita da fermata in piena linea, con fabbricato viaggiatori minimale, distante 2700 m dal Palazzo Comunale. Ad ogni buon conto, si potrebbe ripristinare la fermata, realizzando un parcheggio, meglio se con un minimo di tettoia, magari fotovoltaica, tenendo conto che i paesani potrebbero adoperare la loro autovettura e, grazie alla rinata linea ferroviaria, raggiungere nodi di tutto rispetto. A Castello d'Agogna, invece, sarebbe quanto mai utile realizzare la fermata, che potrebbe essere raggiunta con circa 300 m di percorso pedonale protetto in area extraurbana.

Direzione Vercelli: bischerata assoluta non effettuare servizio a Casale Popolo, intercalando treni per Vercelli e treni per Chivasso, operazione quanto mai utile per realizzare un minimo di servizio metropolitano; lo scalo di Pertengo è anche al servizio di Stroppiana e, almeno nel primo caso, si potrebbe realizzare un percorso pedonale protetto, così come pure alle Rive. Asigliano Vercellese era una stazione di una certa importanza, tanto che il glorioso espresso 1817 per Savona vi fermava, seppure solo in senso dispari; anche qui, un percorso pedonale protetto sarebbe di sicuro giovamento.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14144
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1600 Messaggio da Tz » lun 15 gen 2018 11:02

@ EBD 700-11 FM

Allora hanno segato anche il Tronco A perchè solitamente venivano attestati lì i Casale ma con la linea chiusa e TUTTI i Pavia-Vercelli transitanti hanno pensato non servisse più. Io li avrei tenuti tutti e due per giusto togliere due scambi... ma quelle sono le idiozie chiamate "rigth sizing"... :wall:

A Cozzo e Terranova non c'è da riaprire nulla, basta stabilire che il treno debba fermare o no mentre a Candia riaprirla significa riattivarla come stazione d'incrocio riattivando l'ACEI.
Pertengo non è prevista come punto d'incrocio quindi non sarà riattivato nulla come nessuna fermata è prevista tra Casale e Vercelli.

Comunque a quanto pare sembrerebbe tutta una bufala... giusto un protocollo di desideri... :lol:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

giorgiostagni
*
*
Messaggi: 915
Iscritto il: gio 19 ago 2010 21:22
Località: Milano
Contatta:

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1601 Messaggio da giorgiostagni » lun 15 gen 2018 16:21

Cinghiale ha scritto:
lun 15 gen 2018 11:00
Direzione Mortara: Terranova Monferrato è ricompresa nel Comune di Casale Monferrato e, pertanto, assume forte valenza metropolitana; la fermata a Candia Lomellina ed a Cozzo è fuori discussione, almeno per i servizi locali, mentre, a causa della distorta mentalità odierna, potrebbero esservi problemi a Zeme, località già, in altre epoche, servita da fermata in piena linea, con fabbricato viaggiatori minimale, distante 2700 m dal Palazzo Comunale. Ad ogni buon conto, si potrebbe ripristinare la fermata, realizzando un parcheggio, meglio se con un minimo di tettoia, magari fotovoltaica, tenendo conto che i paesani potrebbero adoperare la loro autovettura e, grazie alla rinata linea ferroviaria, raggiungere nodi di tutto rispetto. A Castello d'Agogna, invece, sarebbe quanto mai utile realizzare la fermata, che potrebbe essere raggiunta con circa 300 m di percorso pedonale protetto in area extraurbana.

Direzione Vercelli: bischerata assoluta non effettuare servizio a Casale Popolo, intercalando treni per Vercelli e treni per Chivasso, operazione quanto mai utile per realizzare un minimo di servizio metropolitano; lo scalo di Pertengo è anche al servizio di Stroppiana e, almeno nel primo caso, si potrebbe realizzare un percorso pedonale protetto, così come pure alle Rive. Asigliano Vercellese era una stazione di una certa importanza, tanto che il glorioso espresso 1817 per Savona vi fermava, seppure solo in senso dispari; anche qui, un percorso pedonale protetto sarebbe di sicuro giovamento.
Anch'io voglio servirmi dal tuo pusher :mrgreen: :mrgreen:

--

Comunque Cozzo ha trecentoottantatrè abitanti.

Però Tz, guarda che non è mica troppo bufala... :)

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8468
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1602 Messaggio da fab » lun 15 gen 2018 16:27

Cinghiale ha scritto:
lun 15 gen 2018 11:00
Direzione Mortara: Terranova Monferrato è ricompresa nel Comune di Casale Monferrato e, pertanto, assume forte valenza metropolitana;
Non ho capito la correlazione fra una frazione di meno di 500 abitanti e il contetto di "forte valenza metropolitana".
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
ROB FNM
*
*
Messaggi: 383
Iscritto il: sab 05 gen 2013 10:48
Località: Vanzaghello (MI) - Milano Greco Pirelli

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1603 Messaggio da ROB FNM » lun 15 gen 2018 16:34

Io ti stimo Cinghiale, riesci sempre a dipingere ottimamente un mondo ferroviario ideale. Seppur sia quasi tutto utopistico.
La ferrovia Novara-Seregno non è una linea secondaria
Ripristino di tutte le linee ferroviarie dismesse

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7408
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1604 Messaggio da Cinghiale » lun 15 gen 2018 16:50

Nella ragionevole ipotesi che buona parte dei cinquecento abitanti di Terranova Monferrato pendolino verso il loro Capoluogo, avrebbero la possibilità di farlo senza ricorrere alla loro autovettura.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14144
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1605 Messaggio da Tz » lun 15 gen 2018 17:14

giorgiostagni ha scritto:
lun 15 gen 2018 16:21
Però Tz, guarda che non è mica troppo bufala... :)
Dall'ultima info di Simplon avevo avuto quella impressione... se poi non lo è meglio ancora.
Ovviamente son contento per la Casale-Vercelli... della Casale-Mortara, che sarà il più totale flop, vorrà dire che me ne farò una ragione.

Riprendendo il discorso circa giri strani che mi piacciono tanto, perchè se adeguatamente usati sono utili ed economici, l'elettrificazione (fosse vero !) della Casale-Vercelli potrebbe essere utilizzata oltre che per il "girone" via Casale - Vercelli-Novara degli attuali Milano-Voghera-Alessandria chiudendo l'anello anche (in alternativa) con un "girino" più corto: Alessandria-Casale-Vercelli-Novara-Mortara-Alessandria da compire in entrambi i sensi e con i materiali attestati ad Alessandria unica stazione di inversione di marcia.
Si uniformerebbero e completerebbero a vicenda i servizi sulle due linee e si darebbe ottima coincidenza per i casalesi a Novara per/da Milano. Sarebbe il caso di limitare i Chivasso-Alessandria a Casale intanto di fatto per l'utenza sono due tratte assolutamente disgiunte.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: bvivi, diesel 445 e 17 ospiti