Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7551
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1546 Messaggio da Cinghiale » mer 04 ott 2017 20:49

Uno dei tanti aspetti negativi derivanti da contabilizzazione e regionalizzazione.

CARLO954
*
*
Messaggi: 759
Iscritto il: gio 07 set 2006 9:30
Località: GENOVA

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1547 Messaggio da CARLO954 » gio 05 ott 2017 7:43

Tz ha scritto:
mer 04 ott 2017 20:16
med ha scritto:
mer 04 ott 2017 17:06
si può benissimo riaprire anche in TD e magari includere il prolungamento su Casale (e tracce studiate per garantire coincidenze entro i 10 minuti a Cavallermaggiore con i Rv su Cuneo o SV).
L'importante è riaprire!
Ma quanto al nodo di Casale cosa si va a tirare a mano linee che ormai non stanno più in piedi con nessun tipo di traffico ipotizzabile quando, per esempio, già da domani potresti attivare un Ivrea-Genova via Chivasso-Casale-Valenza-Alessandria ma non è passato mai in mente a nessuno... :roll:
Forse pochi lo ricorderanno, ma è esistito un collegamento Genova - Aosta, via Alessandria - Chivasso, (mai segnato sugli orari, ma regolarmente annuciato dagli altoparlanti): partiva il venerdì poco dopo le 18 da Brignole (compo: 636 + 4 X). Deve essere durato al massimo una decina di venerdì di un inverno fine anni '80.
E' pure esistita una relazione Roma - Aosta, con ETR 220 trainato da una 445 oltre Chivasso, anche questa non segnata negli orari.

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7551
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1548 Messaggio da Cinghiale » gio 05 ott 2017 7:48

Oltre ai già citati Cuneo - Milano e Savona - Vercelli, che dire del Biella - Novara - Mortara - Alessandria - Genova estivo di una trentina d'anni fa, effettuato con tre ALn 663?

carloE444
**
**
Messaggi: 1130
Iscritto il: mer 20 gen 2010 18:35

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1549 Messaggio da carloE444 » gio 05 ott 2017 9:07

Il Biella-Genova di una trentina di anni fa non era estivo ma giornaliero e annuale, e non aveva quell'itinerario ma percorreva via Santhià-Vercelli-Casale-Alessandria. Fino ai primissimi anni '80, poi, d'estate era prolungato a Sestri Levante.

Riguardo il materiale, prima delle ALn663, è stato effettuato dalle ALn668 2400 e, prima ancora, da ALn773+Ln664.

L'ETR220 Roma-Aosta mi sembra fosse un treno d'agenzia, quindi è normale che non fosse segnato sugli orari. Del Genova-Aosta, invece, non so nulla.

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8667
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1550 Messaggio da fab » gio 05 ott 2017 9:18

Il Biella via Novara-Alessandria è esistito sette/otto anni fa, in alcune stagioni andava a Ponente in altre a Levante fino a Spezia.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

carloE444
**
**
Messaggi: 1130
Iscritto il: mer 20 gen 2010 18:35

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1551 Messaggio da carloE444 » gio 05 ott 2017 9:29

Giusto fab!

Da Alessandria per Genova-La Spezia con D445+MDVC (o anche X DTR) prima, per Acqui-Savona-Albenga con doppia di Minuetto Diesel poi.

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8667
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1552 Messaggio da fab » gio 05 ott 2017 9:53

Esatto, e mi sembra che la doppia di minuetti fosse a prenotazione obbligatoria. Fra Genova e La Spezia faceva pochissime fermate, forse solo Rapallo, Sestri Levante e MMonterosso ma non sono per nulla sicuro.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8667
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1553 Messaggio da fab » gio 05 ott 2017 9:55

http://www.provincia.biella.it/on-line/ ... o3961.html

Qua dice ne nel 2008 fermava a Rapallo, Sestri e in tutte le 5 terre.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
med
**
**
Messaggi: 1029
Iscritto il: dom 10 ott 2004 14:36
Località: Sulla sponda giusta del Ticino

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1554 Messaggio da med » gio 05 ott 2017 10:45

Tz ha scritto:
mer 04 ott 2017 20:28
Non sarebbe un servizio pendolari quindi la regione non paga, non è un traffico AV quindi a TI non interessa... pertanto non frega niente a nessuno...
L'ultimo rapporto di Pendolaria, indica come maggiore fonte del pendolarismo verso Asti tutta la zona di Moncalvo.
Quindi non è vero che una riattivazione non avrebbe valenze di "servizio pendolare".
NO SLOT si chiamano TRACCE!!!
Cari forumisti (e moderatori) si scrive Torino - Milano, grazie.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7661
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1555 Messaggio da simplon » gio 05 ott 2017 11:11

Se ti riferisci al rapporto Pendolaria 2015 o Pendolaria 2016 in nessuna pagina figura il nome Moncalvo. ::-?:

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15003
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1556 Messaggio da Tz » gio 05 ott 2017 12:31

...e io non mi riferivo nemmeno alla Casale-Asti ma ad un eventuale servizio (molto più furbo e allettante... :D ) Ivrea-Genova... :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15003
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1557 Messaggio da Tz » gio 05 ott 2017 12:37

CARLO954 ha scritto:
gio 05 ott 2017 7:43
Forse pochi lo ricorderanno, ma è esistito un collegamento Genova - Aosta, via Alessandria - Chivasso, (mai segnato sugli orari, ma regolarmente annuciato dagli altoparlanti): partiva il venerdì poco dopo le 18 da Brignole (compo: 636 + 4 X). Deve essere durato al massimo una decina di venerdì di un inverno fine anni '80.
Ti assicuro che questa è pura fantasia visto che ho lavorato come DM per 26 anni in una stazione in cui tale treno avrebbe dovuto sicuramente passare... ma non ne ho mai nemmeno sentito parlare.

Di 636 + 4 vetture da Genova verso il nord-Piemonte ha circolato per una ventina di anni solo il 123/124 poi 1923/1924 Genova-Alessandria-Novara.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7551
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1558 Messaggio da Cinghiale » lun 23 ott 2017 9:46

La Regione Piemonte, in un comunicato stampa ha scritto:
LA GIUNTA REGIONALE APPROVA IL PROTOCOLLO PER IL RIPRISTINO DELLA LINEA ALBA – ASTI


La firma a Neive il 25 ottobre

La Giunta Regionale nella seduta odierna ha approvato lo schema del Protocollo d’Intesa per la riattivazione delle linee ferroviarie Alba – Castagnole delle Lanze – Asti e Castagnole delle Lanze – Cantalupo, tra Regione Piemonte, Comune di Asti, Comune di Carentino, Comune di Isola d’Asti, Comune di Bruno, Comune di Castelnuovo Belbo, Comune di Incisa Scapaccino, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Calamandrana, Comune di Santo Stefano Belbo, Comune di Castiglione Tinella, Comune di Costigliole d’Asti, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Neive, Comune di Alba e Rete Ferroviaria Italiana.
Il protocollo definisce le azioni congiunte mirate a pervenire alla realizzazione delle opere in tempi brevi. La Regione si impegna a definire forme di collaborazione istituzionale al fine di ricercare presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti i fondi necessari al ripristino della linea. L’assunzione dell’onere da parte dello Stato delle risorse per la realizzazione delle opere infrastrutturali e per la loro successiva manutenzione è stata peraltro dichiarata dal Ministero stesso.
È stato effettuato uno studio di fattibilità delle opere infrastrutturali necessarie per la messa in sicurezza delle gallerie ed il consolidamento del versante, in seguito ai gravi dissesti strutturali innescatisi nella galleria Ghersi, che avevano decretato la chiusura della linea. L’entità di tali interventi ha escluso l’economicità di procedere con una variante di tracciato della linea. La Rete Ferroviaria Italiana si farà carico dei costi per la progettazione.
Parallelamente, in collaborazione con l’Agenzia per la Mobilità Metropolitana è stato studiato un modello d’esercizio per la riattivazione del servizio sulla linea.
La firma del protocollo – ha dichiarato l’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte – pone fine ad una lunga e incomprensibile polemica e dimostra che la stragrande maggioranza del territorio vuole la riattivazione della linea. Nel protocollo la Regione, riconoscendo la valenza strategica della ferrovia, si impegna a ricercare le risorse necessarie al ripristino della circolazione su questa tratta che mette in comunicazione due centri come Alba ed Asti che non possono rimanere senza collegamento ferroviario, anche in chiave di valorizzazione turistica del territorio insignito del riconoscimento quale Patrimonio UNESCO. Ringrazio in particolare tutti i Comuni sottoscrittori e la Rete Ferroviaria Italiana per questo importante risultato.
La firma avverrà a Neive il 25 ottobre alle ore 17:30 presso l’Auditorium San Giuseppe.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7661
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1559 Messaggio da simplon » ven 27 ott 2017 10:54

da La Stampa (a proposito della firma del protocollo d’intesa)

Cirio: «La firma? Una presa in giro perché non stanzia un euro»

Se ci sono sindaci che hanno firmato il protocollo d’intesa altri hanno scelto di disertare in segno di protesta. Il primo ad aver detto no alla firma è Marco Gabusi «Siamo d’accordo alla riapertura di questa tratta ferroviaria, ma non vogliamo essere presi in giro con inutili protocolli d’Intesa che arrivano a distanza di 20 mesi da un incontro in cui tutti avevano manifestato la loro volontà di riapertura della tratta – l’accusa del sindaco di Canelli e presidente della provincia - Questo ci sembra solo un tentativo di dilazionare i tempi, trovando strane formule anche dialettiche, per giustificare un ritardo incomprensibile». A rincarare la dose l’europarlamentare Alberto Cirio «Questo protocollo d’intesa è una presa in giro – il suo commento -, perché non stanzia un euro. Noi la ferrovia la vogliamo, ma se davvero la vogliono anche loro, mettano i soldi e la smettano di fare solo tante belle parole». A rappresentare il fronte degli scettici, invece, il sindaco di Asti, Maurizio Rasero: «Sono qui per firmare, vogliamo la riapertura, ma non nascondo le perplessità. La pratica è rimasta ferma per mesi e arriva oggi senza chiarire il tema cruciale, quello delle risorse. Ribadiamo che i Comuni non ne hanno. Il nostro è un atto di fiducia e non mancheremo di monitorare». Non hanno presenziato e firmato i sindaci di Santo Stefano Belbo, Canelli, Oviglio mentre il sindaco di Calosso, Giuseppe Ugonia, non ha partecipato alla firma, ma non in segno di protesta. Simone Nosenzo, primo cittadino di Nizza, sceglie la via del collega Rasero. «Ho firmato, ma non staremo alla finestra ad aspettare mesi».

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15003
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1560 Messaggio da Tz » ven 27 ott 2017 13:23

Ma com'è ? Qui i comuni vogliono la ferrovia ma non ci vogliono mettere i soldi mentre in Francia i comuni vogliono le AV e ci mettono i soldi... ::-?:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti