Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15204
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1756 Messaggio da Tz » dom 11 nov 2018 18:07

Fino là sei andato ? Se aspettavi un po' te ne aprivano una molto più vicino a casa tua: la Casale-Mortara... intanto non servirà altro che per farci passare qualche treno commemorativo... :wall:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
nicola_luisari
**
**
Messaggi: 1103
Iscritto il: lun 22 mar 2004 16:46
Località: Tra il Kazakhstan e la mia Italia

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1757 Messaggio da nicola_luisari » lun 12 nov 2018 15:08

Ma si dai. viaggiato sulle 59 con degustazioni di vino, a più riprese, nel bagagliaio.
Canelli da suicidio o alcolismo. Ho mangiato bene e ho visto la partita dell'Inter. :wall: purtroppo è saltata la v visita alle cantine Gancia.

Tutto sommato una bella giornata passata con mio figlio e il mio ex cognato.

La casale mortara servirà a ridurre il numero delle zanzare, nulla più.
Ciao
Nicola
La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile
Corrado Alvaro

paolotito1973
*
*
Messaggi: 304
Iscritto il: lun 25 gen 2016 17:08
Località: Genova

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1758 Messaggio da paolotito1973 » lun 12 nov 2018 15:33

Siete belli ottimisti vedo...... :shock:
Io penso che queste iniziative di Fondazione FS siano molto valide. Fanno conoscere e valorizzare bellissimi territori e tengono in vita linee altrimenti destinati a veder transitare cinghiali e caprioli e a popolarsi di acacie e sterpaglie varie...... :wink:

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7590
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Asti-Alba e Asti-Mortara: a quando la riapertura?

#1759 Messaggio da Cinghiale » dom 18 nov 2018 23:37

Il quotidiano La Stampa, Redazione di Alessandria, nel numero di oggi, domenica 18 novemrbe 2018, a pagina 46 ha scritto:
INIZIATIVA IN PIAZZA MAZZINI A CASALE

SIANO I CITTADINI A DARE INDICAZIONI SU COME INTEGRARE PULLMAN E TRENI



Dopo l'annuncio della riattivazione della linea per Mortara, l'attenzione è puntata sul servizio e sulle tariffe del trasporto locale

FRANCA NEBBIA
CASALE MONFERRATO

Mettiamoci d'accordo, come abbiamo fatto, un anno e mezzo fa, raccogliendo firme per la riattivazione delle tratte ferroviarie che interessano Casale: è l'appello che verrà lanciato ai cittadini oggi in piazza Mazzini dalle 10:00 alle 19:00 da un gazebo organizzato da DemA, Legambiente e Casa Bene Comune, che avevano partecipato attivamente alla raccolta di 9000 firme per chiedere la riattivazione dei treni e avevano dato vita a due grandi manifestazioni per le vie della città. E alle 11:00 sarà organizzato con i cittadini un confronto sulle prossime iniziative da intraprendere, continuando a monitorare i lavori e il loro svolgimento.
Ora che in Municipio, l’otto novembre, sono stati illustrati gli interventi per la riattivazione della Casale – Mortara, che riaprirà il 31 marzo, come ha detto il rappresentante di RFI, altri obiettivi che devono essere messi il più presto in campo riguardano le esigenze di chi, tutti i giorni, viaggia per raggiungere posti di lavoro o di studio. Al centro dell'attenzione, quindi, orari e tariffe dei servizi, ma, soprattutto, una corretta integrazione fra treni e bus – dice Johnny Zaffiro, uno dei rappresentanti degli organizzatori – in modo che Casale sia parte attiva per l'istituzione di un servizio integrato a beneficio di tutte le realtà urbane e rurali del territorio.
Gli organizzatori avanzano 'un'altra proposta, per altro ventilata come possibile dall'Assessore Regionale Francesco Balocco al vertice Casalese dell'otto novembre, quella della riattivazione anche della linea Casale – Vercelli, prima accettata dalla Regione e poi bloccata da ulteriori richieste Vercellesi riguardanti l'elettrificazione della tratta e l'eliminazione di passaggi a livello in città. Che i lavori di ripristino partano subito – dicono gli organizzatori – posticipando il finanziamento delle opere accessorie (elettrificazione e modifica viabilità), il che consentirebbe almeno l'effettuazione dei treni diretti Vercelli – Casale – Alessandria. È infatti realizzabile un traffico promiscuo di treni elettrici e Diesel in attesa dell'elettrificazione tra Casale e Vercelli.
Nel gazebo si parlerà pure di sperimentazioni di treni a idrogeno, come in Toscana, o bimodali, come in Val d'Aosta, con economie di esercizio. Un impegno perché dalla viva voce di chi viaggia siano manifestate le esigenze e i problemi da risolvere non scambiando una tappa, quella raggiunta ora, per la destinazione.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: paolotito1973 e 5 ospiti