PL - Passaggi a Livello

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Z.G
*
*
Messaggi: 227
Iscritto il: mer 06 nov 2013 19:56

Re: PL - Passaggi a Livello

#1651 Messaggio da Z.G » ven 08 giu 2018 18:20

Per #1642 Messaggio da simplon » lun 04 giu 2018 14:27

Domanda sui 2 PL nella parte bassa della linea.
Ho presente quello subito dopo la stazione di Borgone che però è sulla strada mi pare per il comune di San Didero e quindi i due comuni litigano perchè a Borgone non serve e l'altro non l'ha nel suo territorio.
Dov'è il secondo?

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3592
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: PL - Passaggi a Livello

#1652 Messaggio da Lasimpònar » ven 08 giu 2018 21:15

Passaggi a livello: il mancato rispetto del codice stradale è la principale causa di incidenti

Influisce anche la distrazione per l'utilizzo improprio di smartphone e dispositivi elettronici
Roma, 7 giugno 2018
Il mancato rispetto del Codice stradale e l’adozione di comportamenti errati sono la principale causa degli incidenti che avvengono in prossimità dei passaggi a livello.
Automobilisti, motociclisti, ciclisti e pedoni, spesso indisciplinati o distratti da smartphone e dispositivi elettronici, sottovalutano i rischi connessi all’attraversamento di un passaggio a livello, in corso di chiusura o chiuso, mettendo in pericolo la propria vita e quella degli altri utenti della strada.
Sono stati 27 gli incidenti ai passaggi a livello nel 2017, con un bilancio di sei morti e quattro feriti. Un numero in leggero aumento rispetto al 2016, quando si erano contati 21 incidenti, con cinque morti e cinque feriti.
Questo genere di incidenti, raramente imputabile al sistema ferroviario, dipende per lo più dal mancato rispetto del Codice della Strada (art. 147), ma anche dalla fretta e da comportamenti abitudinari errati. È in tale contesto che assume un’importanza strategica la decima edizione di ILCAD (International Level Crossing Awareness Day), la campagna internazionale di informazione e sensibilizzazione sui passaggi a livello, promossa dalla Union Internationale des Chemins de Fer (UIC).
Gli oltre 40 Paesi partecipanti alla giornata-evento in programma quest’anno a Zagabria (Croazia) hanno scelto di affrontare il tema concentrandosi sulle giovani generazioni, spesso coinvolte in incidenti ai passaggi a livello.

“Il Gruppo FS – ha sottolineato Renato Mazzoncini, Presidente UIC e Amministratore Delegato di FS Italiane – aderisce con convinzione alla Campagna UIC. E’ importante sensibilizzare i cittadini europei sui pericoli dei passaggi a livello e sull’importanza di rispettare le regole per un corretto attraversamento. Quest’anno ancor di più, visto che parliamo alle giovani generazioni, spesso protagoniste di incidenti che hanno nella distrazione e nell’uso di smartphone o auricolari le principali cause. Il Gruppo FS Italiane è impegnato da anni per diffondere a ogni livello la cultura della sicurezza affinché nessuno metta in pericolo la propria vita e quella degli altri. Inoltre, circa venti anni fa abbiamo avviato un piano per eliminare i passaggi a livello e su quelli ancora attivi stiamo installando tecnologie di ultima generazione per mitigare gli effetti del mancato rispetto delle regole. L’obiettivo è sempre la sicurezza del sistema ferroviario nel suo complesso”.
I giovani tra i 15 e i 35 anni, oggi sempre più “connessi”, spesso sottovalutano i rischi nell’attraversare i binari a barriere chiuse. Scopo della campagna ILCAD 2018 è quindi informare e sensibilizzare le nuove generazioni sui comportamenti sicuri da adottare in prossimità degli incroci con le linee ferroviarie:
- attraversare solo quando le barriere sono completamente alzate;
- fermarsi quando le sbarre sono in chiusura;
- attendere la riapertura delle barriere;
- non scavalcare né passare sotto le sbarre quando sono chiuse;
- non sollevare le barriere quando sono abbassate;
- rispettare la segnaletica e i semafori stradali che proteggono i passaggi a livello;
- osservare scrupolosamente le norme del Codice della Strada (art. 147) tra cui, per esempio, l’obbligo di sgombrare il passaggio anche abbattendo una barriera quando necessario.

Una nuova tecnologia, il sistema Protezione Automatica Integrativa - Passaggi a Livello (PAI-PL), è in corso di installazione sui passaggi a livello per i quali non è stato ancora trovato un accordo con gli Enti locali per la loro eliminazione. Il PAI-PL rileva la presenza di ingombri sui binari in prossimità delle barriere, preesistenti o in seguito alla chiusura del passaggio a livello, e blocca immediatamente la circolazione ferroviaria fino alla completa risoluzione dell’anormalità.
Concentrando l’attenzione sull’Italia, la rete ferroviaria nazionale – lunga 16.787 km – conta 4.518 passaggi a livello (dato 2017), di cui 812 affidati alla responsabilità diretta di privati. Rete Ferroviaria Italiana, Gestore dell’infrastruttura nazionale, è impegnata nel piano di eliminazione dei passaggi a livello, da sostituire con opere di viabilità alternative. Tutte le nuove linee ferroviarie sono invece costruite senza passaggi a livello.
Nel 2017 Rete Ferroviaria Italiana ha soppresso 102 incroci fra strada e ferrovia, di cui 69 in consegna a privati, con un investimento complessivo di circa 60 milioni di euro.
Nel 2018 RFI prevede di eliminare altri 125 passaggi a livello, di cui 86 in consegna a privati. L’investimento stanziato è di circa 100 milioni di euro.
Gli interventi sono finanziati dallo Stato con appositi fondi e concordati con gli Enti locali (Regioni, Province e Comuni) e altri enti quali l’Anas. Inoltre, in ogni regione, è prevista l’eliminazione e l’automazione di ulteriori passaggi a livello nell’ambito dei programmi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7628
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: PL - Passaggi a Livello

#1653 Messaggio da simplon » ven 08 giu 2018 22:19

Il comunicato da te postato pone sicuramente l'accento sulle esigenze di sicurezza, sul rispetto delle regole e sull'attenzione. Ma le parti finali dello stesso comunicato sono inequivocabili:
Una nuova tecnologia, il sistema PAI-PL, è in corso di installazione sui passaggi a livello per i quali non è stato ancora trovato un accordo con gli Enti locali per la loro eliminazione.
E ancora:
RFI è impegnata nel piano di eliminazione dei passaggi a livello, da sostituire con opere di viabilità alternative. Tutte le nuove linee ferroviarie sono invece costruite senza passaggi a livello.
Quindi, massima attenzione, investimenti quanto basta, perché l'obiettivo è chiaro, si deve andare al superamento.
E gli esempi anche in questi giorni non mancano. A partire da una rete fondamentale come la Foggia-Bari con l'avvio delle procedure di esproprio per arrivare a chiudere e sostituire sette PL. Sulla Chivasso-Ivrea-Aosta, per una tragica coincidenza si è avviato un vasto piano di soppressione dei PL. Un comunicato della regione Toscana parla dell'intesa operativa con RFI (i fondi sono già stati stanziati) per sopprimere i PL sulla linea Faentina.
A mio avviso è fuori tempo vagheggiare iniziative come modifiche del codice della strada, ecc. ecc. Certo, l'attenzione non deve venire meno, ma non focalizziamo l'attenzione e non investiamo sulle candele, quando sono state inventate le lampade a Led.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

XauMankib
*
*
Messaggi: 102
Iscritto il: sab 23 set 2017 9:05

Re: PL - Passaggi a Livello

#1654 Messaggio da XauMankib » ven 08 giu 2018 22:57

In Inghilterra se i PL non sono presenziati (cosa molto rara) ci sta il telefono.
Chiami l'ufficio movimento, ti approvano l'uso del PL e ti guardano via telecamera.
Hanno detto: "Sapete aspettare al semaforo, non morite aspettando al PL."

Non si potrebbe implementare un'approvazione telefonica ai PL più piccoli? Questo lungo le ferrovie secondarie.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7628
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: PL - Passaggi a Livello

#1655 Messaggio da simplon » sab 09 giu 2018 17:59

Tempo scaduto, per inutili esperimenti.

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

ssb
**
**
Messaggi: 2486
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: PL - Passaggi a Livello

#1656 Messaggio da ssb » sab 09 giu 2018 18:30

:roll:

9999
*
*
Messaggi: 315
Iscritto il: dom 27 dic 2015 20:36

Re: PL - Passaggi a Livello

#1657 Messaggio da 9999 » lun 11 giu 2018 1:00

simplon ha scritto:
ven 08 giu 2018 22:19
E gli esempi anche in questi giorni non mancano. A partire da una rete fondamentale come la Foggia-Bari con l'avvio delle procedure di esproprio per arrivare a chiudere e sostituire sette PL.
E' comparso un avviso a riguardo? Esiste un link?

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7628
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: PL - Passaggi a Livello

#1658 Messaggio da simplon » lun 11 giu 2018 7:53

Non so se esiste un link nel sito di RFI. Per legge questi avvisi vanno pubblicati anche sui quotidiani e ho avuto occasione di vederlo su la Repubblica (anche perché non passava inosservato, erano due o tre pagine intere di nominativi di espropriandi...)
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7628
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: PL - Passaggi a Livello

#1659 Messaggio da simplon » lun 11 giu 2018 7:57

ssb ha scritto:
sab 09 giu 2018 18:30
:roll:
Hai ragione, sono stato fin troppo ermetico... Se vedi un paio di post prima, il quadro era abbastanza chiaro. Non ha senso pensare a costosi investimenti in tecnologia, quando la politica chiara e delineata va verso la soppressione dei PL ovunque sia possibile e fattibile. Le norme stesse sulla sicurezza lo favoriscono, basti pensare alla ridicola disposizione dei 50 km/h in prossimità dei PL privati. Il risultato è che RFI farà carte false per eliminarli il più possibile.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38104
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: PL - Passaggi a Livello

#1660 Messaggio da E412 » lun 11 giu 2018 9:45

Si, e in soli 50 anni potrebbe anche riuscirci. Forse.
E magari sostituirà un PL agricolo, sui cui transita un trattore due volte al giorno nelle giornate di maggior traffico, con un meraviglioso cavalcavia, o un altrettanto meraviglioso sottovia da cui dovremo andare ad estrarre il fattore alla prima pioggia seria. Ma noi italiani abbiamo il senso delle proporzioni, poi però siamo con le pezze al c##o e non abbiamo soldi per asfaltare le strade :lol: :lol:

Ps: in un mondo sensato la tecnologia sarebbe proprio quella che, oggi, permetterebbe di risolvere celermente, economicamente ed efficacemente il problema dei PL privati. Ma purtroppo non siamo in un mondo sensato, e quindi tocca scegliere tra soluzioni stupide oppure idiote. O magari stupide ED idiote :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7628
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: PL - Passaggi a Livello

#1661 Messaggio da simplon » lun 11 giu 2018 12:48

E' chiaro che sostituire un PL privato con un cavalcavia o un sottovia è una follia, ma in alcuni di questi casi probabilmente si potrebbero accorpare più opere in una sola, oppure realizzare strade di collegamento con le carrarecce di campagna. Il percorso per i trattori si allunga? Cxxxi loro!
Esempio vicino a casa: quello al centro è un PL privato con una selva di PL pubblici prima e dopo. Basterebbe realizzare una strada campestre complanare e con un colpo di spugna eliminare tutto.
https://www.google.it/maps/@45.2285179, ... a=!3m1!1e3
https://www.google.it/maps/@45.2278914, ... 312!8i6656
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2009
Iscritto il: ven 29 dic 2006 17:57

Re: PL - Passaggi a Livello

#1662 Messaggio da Andmart » lun 11 giu 2018 13:25

E412 ha scritto:
lun 11 giu 2018 9:45
Si, e in soli 50 anni potrebbe anche riuscirci. Forse.
E magari sostituirà un PL agricolo, sui cui transita un trattore due volte al giorno nelle giornate di maggior traffico, con un meraviglioso cavalcavia, o un altrettanto meraviglioso sottovia da cui dovremo andare ad estrarre il fattore alla prima pioggia seria. Ma noi italiani abbiamo il senso delle proporzioni, poi però siamo con le pezze al c##o e non abbiamo soldi per asfaltare le strade :lol: :lol:

Ps: in un mondo sensato la tecnologia sarebbe proprio quella che, oggi, permetterebbe di risolvere celermente, economicamente ed efficacemente il problema dei PL privati. Ma purtroppo non siamo in un mondo sensato, e quindi tocca scegliere tra soluzioni stupide oppure idiote. O magari stupide ED idiote :wink:

Standing ovation!

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38104
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: PL - Passaggi a Livello

#1663 Messaggio da E412 » lun 11 giu 2018 13:28

@ simplon: come sempre, tutto si può fare. Con il suo tempo, avendo a disposizione i soldi e valutando le necessità di tutti (si può fare strada in più? Certamente si, ma bisogna vedere le esigenze specifiche caso per caso).
D'altra parte, anche una variante stradale sensata rispetto alla viabilità esistente è sempre possibile e, al giorno d'oggi, altamente auspicabile, almeno tanto quanto l'abolizione dei PL dalla viabilità principale. Ma i tempi sono quelli che sono, e i soldi spesso non ci sono, quindi ci si continua a imbudellare dentro strade di paese nate 150 anni fa.

Ciò detto, i PL privati sono una fisima schizofrenica di ANSF, ma con un minimo di buon senso avrebbero un impatto trascurabile sulla circolazione. Tra tutto, mi sembrerebbe la cosa meno urgente e anche relativamente più facile da risolvere, ma siccome viviamo in un mondo dove il buon senso e il senso delle proporzioni mancano (pur, nel secondo caso, non avendo al momento a che fare con un intero, vastissimo universo, il riferimento è ovviamente a DNA :D), viene prima di cose molto più urgenti e impattanti sull'esercizio di tutti i santi giorni.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Bustocco_71
**
**
Messaggi: 2067
Iscritto il: ven 08 lug 2011 20:15
Località: Casale Litta (VA)

Re: PL - Passaggi a Livello

#1664 Messaggio da Bustocco_71 » lun 11 giu 2018 14:15

simplon ha scritto:
lun 11 giu 2018 12:48
Il percorso per i trattori si allunga? Cxxxi loro!
Direi che ogni commento è inutile......

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7628
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: PL - Passaggi a Livello

#1665 Messaggio da simplon » lun 11 giu 2018 15:14

E allora perché lo hai scritto? :mrgreen:
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 11 ospiti