Civitavecchia-Orte (2)

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Bloccato
Autore
Messaggio
Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2620
Iscritto il: mer 16 mar 2005 14:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1471 Messaggio da scaledifuoco » mer 12 gen 2011 11:01

gabriele.bariletti ha scritto:[ Oggi non solo Rieti ma anche Terni non ha più scalo merci.
L'importante è che Terni i treni merci li movimenti ancora (scalo o non scalo).

Una volta c'erano anche i treni bisettimanali da Terni e L'Aquila, sulla Terni - L'Aquila c'erano raccordi a Rieti, L'Aquila, Paganica, Pratola Peligna (non so se me ne dimentico qualcuno) ma l'unico movimentato ormai è solo quello a Terni dove arrivano le cisterne di propilene dalle industrie chimiche.

Se vogliamo fare storia e amarcord di quanto perso da queste parti negli ultimi anni .... a Foligno oltre alle OGR (sempre più risicate .... quando finiscono le reostatiche se non si riconvertono le lavorazioni rischiano grosso), c'era il Cantiere Iniezioni Legnami (unico in italia) per le traversine (hanno smantellato tutto, binari compresi, è rimasta solo la vasta area all'ingresso sud della stazione), la squadra rialzo, anch'essa giocata ... a Terni c'era l'OMV per i carri merci (accorpata ora a Foligno) ... ecc ecc ecc.
I tempi cambiano ... e non si è stati capaci di stare al passo coi tempi.
Poi leggo che a Foligno vogliono fare l'interporto adesso ... bah.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Spaziozero
**
**
Messaggi: 1028
Iscritto il: mer 27 lug 2005 20:45

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1472 Messaggio da Spaziozero » mer 12 gen 2011 11:25

Alessandro ha messo il punto interrogativo e comunque disconosce che attivare la cco potrebbe far risparmiare denaro a diverse aziende.

Sulla linea Ancona-Gualdo Tadino-Foligno-Spoleto-Terni-Orte-Capranica-Civitavecchia esistono:
acciaio 1,5 mil di ton/anno input terni, 1,3 mil ton/anno output; polipropilene 220 mila ton/anno input/output.
Foligno 275 treni/anno carbone + 2 treni settimana.
L'interporto di Jesi sta attivando importanti investimenti anche con l'apporto di RFI ed il consiglio d'amministrazione ha deliberato come strategica la direttrice Ancona-Orte-Civitavecchia con tutto quello che ne consegue.
La regione umbria sta procedendo con gli appalti per gli interporti di Terni-Narni e Foligno.
A parte il distretto industriale di Civitacastellana giustamente citato...
Il sindaco di Civitavecchia e il presidente del porto ritengono strategica la connessione tirreno-adriatico e il collegamento ferroviario con l'interoporto di Orte. La presidente di Italferr, il presidente dell'interporto di Orte, i governatori della regione Lazio, Umbria e Marche, la commissione europea ritiengono strategica questa linea arriva un ingegnere e dice che c'è il deserto, meglio quindi rimanere immobili con lo status quo. A chi fa comodo questo? Sarebbe interessante fare un'analisi globale, veramente globale.
Ora possibile che un comitato di quasi "quartiere" possa influenzare la Ue, le regioni, i porti, gli interporti e le aziende?
NO! non le puo' influenzare. Quindi gradirei sentire da Alessandro perche' tutti questi presidenti di regioni, di interporti, di porti, di sindaci ecc stanno sbagliando e che quindi e' meglio rimanere cosi' com'è adesso cioe' senza collegamento tirreno-adriatico senza alternative, senza diversificazione di scelta.

Ciao
la Ferrovia Civitavecchia-Orte
0,4 Miliardi di euro il valore del ripristino
in pratica quello che versa all'erario il porto di Civitavecchia in appena 4 mesi!
Dario Mazzalupi

Alessandro
***
***
Messaggi: 10089
Iscritto il: mar 30 ago 2005 12:21
Località: Genova
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1473 Messaggio da Alessandro » mer 12 gen 2011 13:00

gabriele pillon ha scritto:Hai mai sentito parlare del distretto ceramico di Civita Castellana, con la necessità di utilizzaredi caolino che arriva da Civitavecchia con i camion e che potrebbe utilizzare la CCO per i prodotti finiti?
E perché potrebbe utilizzare la CCO per i prodotti finiti? Conosci qualche ditta di ceramica che spedisce prodotti finiti su ferro?

Per rispondere alla tua domanda però, no, non ho mai sentito nominare tale distretto. Conoscevo quelli di Sassuolo e di Faenza. Quanto produce? E... che c'entra Civita-Castellana? Vuoi dire che sulla linea ATAC potrebbero circolare dei merci?

Circa la società di Gallese: non fa prima a portare direttamente le merci lavorate ad Orte?
Ale

Son zeneise, riso ræo, strenzo i denti e parlo ciæo.
Devo fagghe unn-a vixita? Scià se despoegge...
Aloa Pepe, notissie di nostri?
E comme mai sei issee a quest'oua?
Cotirdeeeeeeeeeeee

Alessandro
***
***
Messaggi: 10089
Iscritto il: mar 30 ago 2005 12:21
Località: Genova
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1474 Messaggio da Alessandro » mer 12 gen 2011 13:05

gabriele.bariletti ha scritto:non è fantasia. Sono 2 gocce nel mare. Poi c'è la Terni (la TK), il cementificio di Caltagirone a Spoleto; la centrale termica a carbone che opera con casse mobili su ferrovia, oggi da Ancona (con carbone del Canada); Fabriano con le cartiere; l'interporto di Orte e quello di Jesi... le prime cose che mi vengono in mente.
Attenzione a non sviare: non sono traffici di potenziale interesse per la CCO, eccezion fatta per la TK. Le altre merci guardano alla dorsale, all'adriatica e al porto di Ancona.
C'è anche un problema di approccio alle cose: nessun operatore - si dice - abbia richiesto tracce ferroviarie sulla cco. Si ipotizza che, poiché si studiano sempre nuovi possibili scenari, e nessun operatore ha chiesto tracce sulla cco, allora gli scenari sarebbero contro l'esercizio merci su ferro lungo questa direttrice.
No, non è che nessun operatore abbia chiesto tracce (quelle semmai le chiedono le IF): nessun operatore ha espresso interesse per questa direttrice di traffico. Quel che dice il famoso "tecnico RFI" da questo punto di vista lo trovo ininfluente.
Ale

Son zeneise, riso ræo, strenzo i denti e parlo ciæo.
Devo fagghe unn-a vixita? Scià se despoegge...
Aloa Pepe, notissie di nostri?
E comme mai sei issee a quest'oua?
Cotirdeeeeeeeeeeee

Alessandro
***
***
Messaggi: 10089
Iscritto il: mar 30 ago 2005 12:21
Località: Genova
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1475 Messaggio da Alessandro » mer 12 gen 2011 13:16

Spaziozero ha scritto:Alessandro ha messo il punto interrogativo e comunque disconosce che attivare la cco potrebbe far risparmiare denaro a diverse aziende.

Sulla linea Ancona-Gualdo Tadino-Foligno-Spoleto-Terni-Orte-Capranica-Civitavecchia esistono:
acciaio 1,5 mil di ton/anno input terni, 1,3 mil ton/anno output; polipropilene 220 mila ton/anno input/output.
Foligno 275 treni/anno carbone + 2 treni settimana.
L'interporto di Jesi sta attivando importanti investimenti anche con l'apporto di RFI ed il consiglio d'amministrazione ha deliberato come strategica la direttrice Ancona-Orte-Civitavecchia con tutto quello che ne consegue.
La regione umbria sta procedendo con gli appalti per gli interporti di Terni-Narni e Foligno.
A parte il distretto industriale di Civitacastellana giustamente citato...
Il sindaco di Civitavecchia e il presidente del porto ritengono strategica la connessione tirreno-adriatico e il collegamento ferroviario con l'interoporto di Orte. La presidente di Italferr, il presidente dell'interporto di Orte, i governatori della regione Lazio, Umbria e Marche, la commissione europea ritiengono strategica questa linea arriva un ingegnere e dice che c'è il deserto, meglio quindi rimanere immobili con lo status quo. A chi fa comodo questo? Sarebbe interessante fare un'analisi globale, veramente globale.
Ora possibile che un comitato di quasi "quartiere" possa influenzare la Ue, le regioni, i porti, gli interporti e le aziende?
NO! non le puo' influenzare. Quindi gradirei sentire da Alessandro perche' tutti questi presidenti di regioni, di interporti, di porti, di sindaci ecc stanno sbagliando e che quindi e' meglio rimanere cosi' com'è adesso cioe' senza collegamento tirreno-adriatico senza alternative, senza diversificazione di scelta.

Ciao
Confermo il punto interrogativo e tutti i dubbi sui risparmi per tentare di "evidenziare" i quali hai semplicemente inanellato una serie di dati fra loro non correlati:
- Acciaio polipropilene e carbone: mi dimostri che la riapertura della CCO farebbe risparmiare qualcosa a qualcuno? Chi e quanto?
- Jesi: la delibera costa nulla e produce nulla. E' una semplice affermazione comoda fatta da politici. Cosa c'entri la CCO con Jesi è un busillis.
- Gli interporti citati sono figli di spesa pubblica, non di investimenti privati (se non in minima parte) e non generano di per sé traffici di interesse per la CCO
- Il sindaco di Civitavecchia e il presidente del porto possono affermare quello che vogliono e ritenere strategico quello che ritengono, ma il parere di tecnici esperti non va trascurato e soprattuto paragonato a quello di due politici che, ancora una volta, spendono zero ad affermare cose che scatenano applausi. Ma non traffici merci.
- Anche il distretto industriale citato NOn genera traffici di interesse per la CCO

QUesta merita un commento "governatori della regione Lazio, Umbria e Marche, la commissione europea ritiengono strategica questa linea arriva un ingegnere e dice che c'è il deserto". No. Le persone da te citate semplicemnte fannmo affermazioni gratis e la commissione europea semplicemente inserisce documenti sulla base di queste affermazioni. Perché? Perché si stanno chiedendo soldi, tutto lì. L'ingegnere-economista non è un bastian contrario, semplicemente ricorda che non è così che si generano traffici merci.

Il problema di fondo, che lega tutti questi concetti, è quello solito: pensare di pianificare a tavolino l'economia, chiedendo soldi all'Europa, aprendo interporti, delineando "direttrici" è inutile. L'economia è fatta di soggetti che comprano servizi. E di questi soggetti, interessati a comprare servizi presenti o futuri, non ce n'è neppure uno. Non basta fare un elenco dir ealtà produttive che in qualche modo insistono sulla stessa linea tracciata a tavolino per avere come output la generazione di traffici ferroviari: continua a non funzionare così.

Poi se vuoi dare retta a questo ingegnere bene, se ritieni più credibili i soggetti da te citati, va bene lo stesso. Però poi che i tuoi figli non si lamentino con me se fra il debito che dovranno pagare c'è anche quello di soldi buttati in interporti e piani inutili. Io lo avevo datto in tempi non sospetti che l'economia reale funziona in un altro modo.

Sai cosa? facciamolo pure un dibattito serio con i presidenti di regione che citi. Sono tranquillo che alla fine esprimerebbero le medesime perplessità che esprimo io: di fronte a domande precise è difficile uscire con slogan fanasiosi come "il corridoio dei due mari è strategico", che di fatto non significano nulla. Prova a chiedere loro quanti treni si aspettano al girono, e pagati da chi. Probabilmente non sanno neppure chi sia che li compra, i treni (anzi, di solito non lo sanno, in effetti).

Se organizzi un incontro con la Polverini, io vengo.
Ale

Son zeneise, riso ræo, strenzo i denti e parlo ciæo.
Devo fagghe unn-a vixita? Scià se despoegge...
Aloa Pepe, notissie di nostri?
E comme mai sei issee a quest'oua?
Cotirdeeeeeeeeeeee

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13261
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1476 Messaggio da giancarlo656 » mer 12 gen 2011 13:21

il distretto di Civita Castellana o quel poco che rimane. Su 72 aziende presenti, ben 65 hanno dichiarato lo stato di crisi. In particolare, cito dati Cgil di Viterbo, "393 dipendenti in cassa integrazione ordinaria, 800 in straordinaria, 612 in deroga, 80 in straordinaria per licenziamento. E ancora: 80 dipendenti in contratto di solidarieta', 506 in mobilita' e 615 precari licenziati. In pratica, sono coinvolti 2586 dipendenti su un totale di 3192''.
E la situazione non è diversa in altre zone...
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

Avatar utente
Imperativo di blocco
*
*
Messaggi: 785
Iscritto il: gio 26 giu 2008 19:49
Località: Hic manebimus optime

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1477 Messaggio da Imperativo di blocco » mer 12 gen 2011 13:29

Alessandro ha scritto:Attenzione a non sviare: non sono traffici di potenziale interesse per la CCO, eccezion fatta per la TK.
Che tu sappia, è alla TK che è destinato il cromo che arriva a Terni?
Immagine....Immagine
.
Temi i profeti e coloro pronti a morire per la verità, chè di solito fan morire moltissimi con loro, spesso prima di loro, talvolta al posto loro.

gabriele pillon
**
**
Messaggi: 2323
Iscritto il: dom 24 lug 2005 17:58

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1478 Messaggio da gabriele pillon » mer 12 gen 2011 13:53

Alessandro ha scritto:
gabriele pillon ha scritto:Hai mai sentito parlare del distretto ceramico di Civita Castellana, con la necessità di utilizzaredi caolino che arriva da Civitavecchia con i camion e che potrebbe utilizzare la CCO per i prodotti finiti?
E perché potrebbe utilizzare la CCO per i prodotti finiti? Conosci qualche ditta di ceramica che spedisce prodotti finiti su ferro?

Per rispondere alla tua domanda però, no, non ho mai sentito nominare tale distretto. Conoscevo quelli di Sassuolo e di Faenza. Quanto produce? E... che c'entra Civita-Castellana? Vuoi dire che sulla linea ATAC potrebbero circolare dei merci?

Circa la società di Gallese: non fa prima a portare direttamente le merci lavorate ad Orte?
La line Atac passa a 10 m da molte aziende : creare un piccolo scalo a Faleri non mi sembra difficile.

Una ditta raccordata a una linea ferroviaria e che produce armamento ferroviario, dovrebbe utilizzare dei camion per portare i propri prodotti . è come vendere frigoriferi agli eschimesi.
E infatti sta rischiando di chiedere.
GABRIELE PILLON

gabriele pillon
**
**
Messaggi: 2323
Iscritto il: dom 24 lug 2005 17:58

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1479 Messaggio da gabriele pillon » mer 12 gen 2011 13:54

giancarlo656 ha scritto:il distretto di Civita Castellana o quel poco che rimane. Su 72 aziende presenti, ben 65 hanno dichiarato lo stato di crisi. In particolare, cito dati Cgil di Viterbo, "393 dipendenti in cassa integrazione ordinaria, 800 in straordinaria, 612 in deroga, 80 in straordinaria per licenziamento. E ancora: 80 dipendenti in contratto di solidarieta', 506 in mobilita' e 615 precari licenziati. In pratica, sono coinvolti 2586 dipendenti su un totale di 3192''.
E la situazione non è diversa in altre zone...
E allora ?
GABRIELE PILLON

gabriele pillon
**
**
Messaggi: 2323
Iscritto il: dom 24 lug 2005 17:58

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1480 Messaggio da gabriele pillon » mer 12 gen 2011 13:57

GABRIELE PILLON

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2620
Iscritto il: mer 16 mar 2005 14:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1481 Messaggio da scaledifuoco » mer 12 gen 2011 14:00

Imperativo, probabile.
La TK produce acciai che impiegano anche cromo

Se vai ad esempio in questo link

http://www.acciaiterni.it/db/it/docPubb ... i/4513.pdf

quando parla di resistenza alla corrosione, ne viene citato l'impiego.
Ma anche nell'analisi chimica viene citata la componente del cromo.

Parziale OT (tanto qui ormai si parla di tutto)

Marcegaglia ha affidato una commessa di magnetico alla TK di Terni
Si parla del grezzo, quello che in gergo si chiama "black" ... anche perchè a Terni hanno smantellato la linea di lavorazione del magnetico a seguito delle note vicende del 2005.
Ultima modifica di scaledifuoco il mer 12 gen 2011 14:00, modificato 1 volta in totale.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Spaziozero
**
**
Messaggi: 1028
Iscritto il: mer 27 lug 2005 20:45

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1482 Messaggio da Spaziozero » mer 12 gen 2011 14:00

Alessandro ha scritto: - Jesi: la delibera costa nulla e produce nulla. E' una semplice affermazione comoda fatta da politici. Cosa c'entri la CCO con Jesi è un busillis.
- Gli interporti citati sono figli di spesa pubblica, non di investimenti privati (se non in minima parte) e non generano di per sé traffici di interesse per la CCO
- Il sindaco di Civitavecchia e il presidente del porto possono affermare quello che vogliono e ritenere strategico quello che ritengono, ma il parere di tecnici esperti non va trascurato e soprattuto paragonato a quello di due politici che, ancora una volta, spendono zero ad affermare cose che scatenano applausi. Ma non traffici merci.
- Anche il distretto industriale citato NOn genera traffici di interesse per la CCO

L'ingegnere-economista non è un bastian contrario, semplicemente ricorda che non è così che si generano traffici merci.
Ne prendiamo atto, e' pur sempre un'opinione singola e soggettiva di un "tecnico".
Ti faccio un'altra domanda i raddoppi ferroviari e gli adeguamenti che stanno effettuando in Umbria, secondo te sono utili o sono frutto della politica?


Per il distretto di civitacastellana molte aziende si sono spostate proprio a Fabrica di Roma, ancora piu' vicino alla CCO.
Ultima modifica di Spaziozero il mer 12 gen 2011 14:05, modificato 1 volta in totale.
la Ferrovia Civitavecchia-Orte
0,4 Miliardi di euro il valore del ripristino
in pratica quello che versa all'erario il porto di Civitavecchia in appena 4 mesi!
Dario Mazzalupi

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13261
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1483 Messaggio da giancarlo656 » mer 12 gen 2011 14:02

gabriele pillon ha scritto:
giancarlo656 ha scritto:il distretto di Civita Castellana o quel poco che rimane. Su 72 aziende presenti, ben 65 hanno dichiarato lo stato di crisi. In particolare, cito dati Cgil di Viterbo, "393 dipendenti in cassa integrazione ordinaria, 800 in straordinaria, 612 in deroga, 80 in straordinaria per licenziamento. E ancora: 80 dipendenti in contratto di solidarieta', 506 in mobilita' e 615 precari licenziati. In pratica, sono coinvolti 2586 dipendenti su un totale di 3192''.
E la situazione non è diversa in altre zone...
E allora ?
Fattelo spiegare se non lo capisci da solo...
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

Alessandro
***
***
Messaggi: 10089
Iscritto il: mar 30 ago 2005 12:21
Località: Genova
Contatta:

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1484 Messaggio da Alessandro » mer 12 gen 2011 15:52

Non esageriamo, dai: il governo come tu sai con una mano chiede di fare dei lavori, ma di fatto con l'altra mostrava di non volerli fare, e alla fine RFI correttamente preferisce cambiare la destinazione d'uso di palanche che non può usare piuttosto che tenerle lì e non usarle.
Non è mettersi di traverso, è ragionevolezza.

Piuttosto è lo Stato che deve essere coerente e stanziare soldi solo a fronte di opere che si vuole effettivamente cantierare e realizzare. E soprattutto che si pensa possano essere utilizzate. Alla fine RFI non può fare che obbedire, sempre che un padrone effettivamente ci sia (nota dolente assai).

Ma r.s.v.p.: il Lazio "ci sta" o no?
Ale

Son zeneise, riso ræo, strenzo i denti e parlo ciæo.
Devo fagghe unn-a vixita? Scià se despoegge...
Aloa Pepe, notissie di nostri?
E comme mai sei issee a quest'oua?
Cotirdeeeeeeeeeeee

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: Civitavecchia-Orte (2)

#1485 Messaggio da davide84 » mer 12 gen 2011 15:52

Non più partecipante al forum.

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti