Scali e raccordi merci

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
volvox
*
*
Messaggi: 153
Iscritto il: mer 24 feb 2016 8:11
Località: Istanbul

Re: Scali e raccordi merci

#1171 Messaggio da volvox » ven 29 giu 2018 8:36

Siglato un accordo per potenziare il sistema ferroviario del porto di Genova
Con l'accordo è stato definito un cronoprogramma degli interventi che prevede una prima fase finalizzata all'adeguamento del collegamento ferroviario fra il Parco Rugna-Bettolo e il bivio S. Limbania, che dà continuità agli interventi in corso da parte di RFI per il collegamento del porto con il parco ferroviario del Campasso. Tali opere, relative all'incremento della sagoma limite, all'armamento e al segnalamento, consentiranno di trasportare i container high cube attraverso la galleria Molo Nuovo.
http://www.informare.it/news/gennews/20 ... Genova.asp

Avatar utente
superP
**
**
Messaggi: 1658
Iscritto il: mer 04 mar 2009 9:36
Località: Provincia di Genova

Re: Scali e raccordi merci

#1172 Messaggio da superP » ven 29 giu 2018 12:25

Finalmente

dedorex1
**
**
Messaggi: 5907
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1173 Messaggio da dedorex1 » lun 16 lug 2018 11:02

«Il terminal ferroviario di Pordenone si prepara a diventare un “attore” di primo piano nel settore dei trasporti. Dal primo gennaio 2019 lo scalo dell’Interporto sarà operativo e avrà una gestione di livello internazionale. Ieri mattina l’ente pordenonese ha firmato l’accordo con la Hupac, società ferroviaria svizzera che è un top player mondiale nel settore del trasporto combinato tra ferrovia e strada. Un colosso con 18 sedi operative nel mondo e un fatturato superiore ai 400 milioni di euro. Sarà quindi questa azienda a prendere in mano il futuro della logistica.

Il direttore amministrativo della filiale italiana con sede a Busto Arsizio, Roberto Paciaroni, ha affermato che Hupac si occuperà «di ogni manovra all’interno del terminal e di tutte le attività complementari». Dall’acquisizione di nuovi clienti alla gestione del trasferimento dei carichi da camion a treni, l’impresa elvetica opererà a tutto campo a Pordenone, sede che ha scelto per le interessanti prospettive di crescita e per la posizione vantaggiosa che permette lo scambio intermodale grazie alla vicinanza all’autostrada A28 e di conseguenza alla A4, l’arteria più trafficata d’Italia. Si tratta di un passo avanti verso il futuro dei trasporti.

Le linee guida dell’Unione europea prevedono di arrivare a trasferire il 30 per cento delle merci su rotaia entro il 2030. L’Italia arranca un po’, e a oggi soltanto il 10 per cento viaggia su treno. Anche per questo il ruolo del terminal pordenonese sarà molto importante. In un’ottica far diventare il trasporto in camion un passaggio di prossimità, il domani vede il treno come principale mezzo per le lunghe distanze. E oltre alla velocità negli spostamenti, anche il tema ambientale diventerà primario, perché il trasporto su strada ferrata abbatte le emissioni di anidride carbonica del 90 per cento.

In particolare, oltre all’asse est-ovest nel Nord Italia, gli sviluppi principali saranno verso l’estero, grazie alle ferrovie che percorrono l’antica via della seta verso la Cina e a un corridoio diretto tra Pordenone e la Serbia, dove gli interessi economici e le imprese italiane sono in forte crescita. «La novità di questo accordo – ha sottolineato l’ad di Interporto Pordenone, Giuseppe Bortolussi – riguarda il fatto che Hupac farà arrivare i treni, pagandoli, e li movimenta, dando certezza a tutto il mondo ferroviario, con date e giorni precisi per dare concretezza ai movimenti dei treni da e per ogni destinazione». Bortolussi ha anche aggiunto che «si tratta di dare un servizio vero, 365 giorni l’anno, a un’area industriale che non è soltanto Pordenone, ma si espande lungo tutto il Friuli Venezia Giulia e il Veneto. Oggi chi lavora nel mercato vuole soluzioni semplici, immediate e a basso costo. Qui le avrà».

http://messaggeroveneto.gelocal.it/p...eri-1.17057912
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

volvox
*
*
Messaggi: 153
Iscritto il: mer 24 feb 2016 8:11
Località: Istanbul

Re: Scali e raccordi merci

#1174 Messaggio da volvox » mar 31 lug 2018 10:30

Brindisi, il servizio ferroviario in ambito portuale è stato affidato a Mercitalia
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale ha reso noto di aver concesso in via sperimentale a Mercitalia Shunting & Terminal [...] l'affidamento del servizio ferroviario nel porto di Brindisi e la movimentazione dei carri ferroviari sui binari portuali, con contestuale messa a disposizione di binari funzionalmente collegati al nuovo raccordo ferroviario presso lo sporgente di Costa Morena Est.
[...]
La concessione, che ha durata triennale, prevede tra l'altro che Mercitalia si stabilisca a Brindisi con adeguati uffici, mantenendo in efficienza i mezzi impegnati e le infrastrutture assegnate attraverso un team di manutenzione/pronto intervento operante in loco. Alla società competeranno tutte le operazioni inerenti il servizio di manovra e formazione treni, tutte le prestazioni accessorie al trasporto ferroviario, movimentazione e trazione dei carri e dei convogli ferroviari in arrivo e in partenza negli ambiti collegati al porto di Brindisi e tutte le relative attività complementari per conto delle imprese che eseguono il trasporto ferroviario, dei terminalisti del porto e degli operatori in generale. È inoltre prevista la realizzazione di uno snodo di composizione e scomposizione dei treni presso la banchina di riva di Costa Morena Est.
http://www.informare.it/news/gennews/20 ... italia.asp

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14496
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1175 Messaggio da quattroe28 » mer 03 ott 2018 22:45

ancora sui porti:
da Toscana notizia:

Adp area livornese: a novembre via ai lavori per lo scavalco ferroviario

LIVORNO - Partiranno a breve, nel mese di novembre, i lavori per la realizzazione dello scavalco ferroviario tra il porto di Livorno e l'Interporto di Guasticce. Lo ha annunciato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, nel corso del suo intervento alla riunione della Cabina di regia territoriale dell'Accordo di programma per l'area livornese, ovvero per i territori dei comuni di Livorno, Rosignano e Collesalvetti.

Lo scavalco ha un costo complessivo di circa 24 milioni di euro finanziato in grande maggioranza (17 milioni) dal bilancio regionale, 4,3 da Rete ferroviaria italiana e 2,5 dal Ministero dele infrastrutture e trasporti. La conclusione dell'opera è prevista entro la fine del 2019.

L'altra importante ricognizione effettuata dalla Cabina di Regia, ha riguardato i protocolli di insediamento che, potendo contare su 20 milioni di euro (10 statali e 10 regionali), hanno avuto un buon successo, con 32 domande presentate e 16 ammesse, proposte da 18 imprese, per 20 milioni di investimenti previsti e la creazione di 96 nuovi posti di lavoro.

Minore successo ha riscontrato l'avviso pubblicato secondo la legge 181 del 1989 per il rilancio delle aree di crisi. Nessuna delle 12 domande presentate é stata ammessa, per mancanza dei requisiti richiesti dall'avviso. Tre domande sono ancora in corso di valutazione. Prevedono investimenti per 11,6 milioni di euro e la creazione di 28 nuovi posti di lavoro.

La Regione ha reperito un finanziamento di 2 milioni di euro dal Programma nazionale bonifiche. Le ulteriori risorse, che si aggiungono al milione e 800.000 euro già disponibili, verranno impiegate per mettere in sicurezza le acque sotterranee e la falda idrica all'interno del Sin e del Sir, il sito di interesse nazionale e quello di interesse regionale. Ci sono le condizioni perché i lavori di bonifica possano essere abbia ti a breve.

Sul versante degli incentivi per il lavoro, i dati rendicontano 1.132 tirocini attivati grazie ad un investimento di 2,2 milioni di euro e di 221 progetti, per complessivi 7,3 milioni di euro, che hanno riguardato oltre 4.500 partecipanti. Per gli inventivi all'occupazione sono disponibili 9 milioni di euro (7,5 dal Fondo sociale europeo e 1,4 da risorse regionali). A Livorno sono 344 le domande approvate per l'assunzione di 553 lavoratori per un importo di 2,4 milioni di euro.

Per il Piano integrato per l'occupazione sono stati messi a disposizione 29,2 milioni di euro, il 70% dei quali destinati alle aree di crisi. Sono oltre 4 i milioni di euro stanziati per gli incentivi all'occupazione per i quali sono stati rilasciati circa 6.700 assegni di ricollocazione ai soggetti ammessi ai quali sono stati erogati 42.000 interventi di politica attiva. A Livorno si trovano circa il 10% del totale regionale, ovvero 703 utenti, 229 dei quali stanno beneficiando di percorsi di ricollocazione e avviamento al lavoro.
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

volvox
*
*
Messaggi: 153
Iscritto il: mer 24 feb 2016 8:11
Località: Istanbul

Re: Scali e raccordi merci

#1176 Messaggio da volvox » gio 11 ott 2018 10:49

Genova, pronto alla fine del 2019 il terzo binario in uscita dal porto
a dicembre 2019 dovrebbe essere pronto il collegamento tra i parchi ferroviari Rugna (porto storico) e Campasso.

http://www.themeditelegraph.com/it/tran ... index.html

ma questo era un collegamento che in passato giá era in essere, giusto?

dedorex1
**
**
Messaggi: 5907
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1177 Messaggio da dedorex1 » gio 11 ott 2018 11:04

che brutto questo punto:
"...il quadruplicamento delle tracce almeno tra Pavia e Milano Rogoredo (lavori che fonti di settore stimano in 200 milioni e non previsti dal prossimo Contratto di programma"
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
E431.037
*
*
Messaggi: 908
Iscritto il: lun 18 dic 2006 23:15
Località: Genoa, Republic of Genoa (occupied by Italy)
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1178 Messaggio da E431.037 » gio 11 ott 2018 12:28

volvox ha scritto:
gio 11 ott 2018 10:49
ma questo era un collegamento che in passato giá era in essere, giusto?
Sì, lo ricordo attivo almeno fino ai primi anni '80, e mi lascia piuttosto perplesso la lunghezza dei tempi di riattivazione (a meno che non siano compresi interventi sulla sagoma delle gallerie per permettere la coesistenza di catenaria e container high-cube).
Oh listen to the jingle / The rumble and the roar
As she glides along the woodlands / Through the hills and by the shore
Hear the mighty rush of her engine / Hear that lonesome hobo's call
We're travelling through the jungles /On the Wabash Cannonball

dedorex1
**
**
Messaggi: 5907
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1179 Messaggio da dedorex1 » mar 16 ott 2018 19:41

Per il 2019 dovrebbe essere completato anche il raddoppio del binario per il VTE
http://www.intermodale24-rail.net/linee ... l#RFI_14_2
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15202
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Scali e raccordi merci

#1180 Messaggio da Tz » mar 16 ott 2018 20:58

Non sanno ancora come abbattere il Morandi e cosa e come rifare il nuovo ponte e RFI ci riattiva ampliandolo lo scalo del Campasso che è proprio lì sotto... :lol: :lol: :lol:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14496
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1181 Messaggio da quattroe28 » lun 22 ott 2018 23:37

ma ci fanno la tua stazone AV per Genova???????
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15202
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Scali e raccordi merci

#1182 Messaggio da Tz » mar 23 ott 2018 0:03

Appunto, se vogliono farci il ponte con i ristoranti sopra perchè non farci anche la stazione AV sotto ? :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
E431.037
*
*
Messaggi: 908
Iscritto il: lun 18 dic 2006 23:15
Località: Genoa, Republic of Genoa (occupied by Italy)
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1183 Messaggio da E431.037 » mar 23 ott 2018 1:36

Questi belinoni potrebbero anche innamorarsi dell'idea... :wall:
Oh listen to the jingle / The rumble and the roar
As she glides along the woodlands / Through the hills and by the shore
Hear the mighty rush of her engine / Hear that lonesome hobo's call
We're travelling through the jungles /On the Wabash Cannonball

Avatar utente
E431.037
*
*
Messaggi: 908
Iscritto il: lun 18 dic 2006 23:15
Località: Genoa, Republic of Genoa (occupied by Italy)
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1184 Messaggio da E431.037 » mer 24 ott 2018 10:16

Oh listen to the jingle / The rumble and the roar
As she glides along the woodlands / Through the hills and by the shore
Hear the mighty rush of her engine / Hear that lonesome hobo's call
We're travelling through the jungles /On the Wabash Cannonball

dedorex1
**
**
Messaggi: 5907
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1185 Messaggio da dedorex1 » ven 09 nov 2018 11:09

Ripropongo una mia vecchia proposta: perchè non ci facciamo governare dagli svizzeri per una decina d'anni? Il tempo di metterci un po' a posto...
https://brescia.corriere.it/notizie/cro ... 1d3d.shtml

"«Piccola», lo scalo merci europeo
Nel 2019 iniziano le prime bonifiche
Progetto di Mercitalia e della svizzera Hupac ora in Regione per l’approvazione dell’iter
Ha finalmente preso corpo, con oltre un anno di ritardo rispetto ai primi annunci, il progetto da 60 milioni di euro per rilanciare lo scalo merci della «Piccola Velocità», destinato a diventare il terminale intermodale cardine della Lombardia orientale. Da Brescia partiranno 198 mila container e casse mobili per viaggiare su rotaia anziché su camion, con notevoli risparmi di costi ed emissioni climalteranti.

La società Terminal Alp Transit Srl (Teralp), controllata da Fs Logistica e partecipata dalla svizzera Hupac, nel maggio 2017 ha avviato la valutazione di impatto ambientale e nei giorni scorsi ha depositato il progetto in Regione per la sua approvazione. Progetto e studio di impatto ambientale, curati dallo studio di architettura Gioia-Gibelli di Milano, elencano interventi tecnici e tempi necessari a realizzare l’opera. La variabile cardine riguarderà la bonifica dei 103 mila metri quadrati di area, che sono appena al di là del sito inquinato di interesse nazionale Caffaro (il limite è appunto la linea ferroviaria Brescia-Milano) oltre al disinnesco degli ordigni bellici. Le bonifiche inizieranno già nel gennaio 2019 per concludersi entro fine 2020. Poi dovrebbe partire la cantierizzazione vera e propria. Ma è la stessa Teralp a tracciare due scenari temporali: se tutto procedesse senza intoppi l’apertura dello scalo potrebbe già avvenire nel 2022, ma c’è anche uno scenario a «lungo termine», con l’apertura nel 2030....."
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti