Scali e raccordi merci

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7552
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: Scali e raccordi merci

#1066 Messaggio da simplon » mer 17 gen 2018 18:00

Gioia Tauro è uno scaricabarile tra tre soggetti diversi...

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14306
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1067 Messaggio da quattroe28 » mer 17 gen 2018 21:31

in ogni caso con la galleria interrotta sulla Paola - Cosenza (e che non si sa quando sarà di nuovo in funzione) la situazione è ancora più drammatica...
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4297
Iscritto il: mer 07 gen 2004 11:34
Località: Genova

Re: Scali e raccordi merci

#1068 Messaggio da em » lun 22 gen 2018 12:55

Notizia su FsNews
Porto di Genova: al via il raddoppio dei binari del terminal PSA
Firma della convezione tra RFI e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale
Genova, 19 gennaio 2018
Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale (Autorità) hanno firmato la Convenzione che disciplina i rapporti di collaborazione per il potenziamento delle connessioni ferroviarie con il porto di Genova.
Oltre al raddoppio del binario di accesso al Voltri Terminal Europa, il potenziamento prevede la realizzazione di due nuovi binari nell’attuale fascio merci e l’adeguamento dei quattro binari esistenti. La nuova configurazione a sei binari, della lunghezza media di 450 metri e il doppio collegamento con il VTE aumenterà il numero di treni giornalieri a servizio dell’area portuale di Pra, garantendo un incremento della capacità complessiva dello scalo che già si segnala come principale terminal gateway del Mediterraneo.
L’avvio dei lavori del potenziamento è reso possibile dalla Convenzione che prevede, fra l’altro, la consegna da parte dell’Autorità di circa 84.000 mq di aree demaniali marittime a RFI, la quale realizzerà gli interventi a proprie cura e spese.
L’avvio degli interventi è previsto a marzo 2018, in coerenza con l’affidamento del bando in corso di assegnazione, mentre il completamento delle attività è programmato a dicembre 2019.

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1069 Messaggio da dedorex1 » mer 24 gen 2018 15:24

Treni a porto di Trieste cresciuti del 14% nel 2017
https://www.trasporti-italia.com/mare/t ... tato/32522
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14680
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Scali e raccordi merci

#1070 Messaggio da Tz » mer 24 gen 2018 16:34

Uno dice che il principale è Genova, l'altro Trieste... :roll: :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1071 Messaggio da dedorex1 » mer 24 gen 2018 16:40

Trieste è il primo per tonnellaggio essendo avvantaggiato dalle rinfuse liquide: se non mi sbaglio, da qui parte un oleodotto che rifornisce la Germania
Genova è il più importante, in pratica perchè le sue tonnellate "valgono molto di più", soprattutto perchè containerizzate: Voltri da solo fa quasi gli stessi container di Trieste
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1072 Messaggio da dedorex1 » mer 24 gen 2018 18:57

Mi correggo: Voltri da solo fa oltre il 50% in più di container di Trieste
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1073 Messaggio da dedorex1 » mar 30 gen 2018 8:41

Traffico ferroviario al 33% a La Spezia. Non è chiaro, ma facile che abbia perso un po' di quota anche a fronte dell'esplosione dei container (che erano leggermente scesi nel 2016)
https://www.trasporti-italia.com/mare/l ... ario/32572
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1074 Messaggio da dedorex1 » gio 08 feb 2018 16:51

Continua il potenziamento dei porti
"Accordo con Rfi, il porto di Venezia potenzia le infrastruttureVenezia - Prevista una prima fase di interventi, finalizzati all’incremento del numero dei binari e all’adeguamento del modulo a 750 metri."
http://www.themeditelegraph.com/it/tran ... index.html
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
massimo
**
**
Messaggi: 1848
Iscritto il: ven 20 ott 2006 11:35
Località: Roma

Re: Scali e raccordi merci

#1075 Messaggio da massimo » lun 19 feb 2018 12:31

Buone notizie anche per Monfalcone:

https://www.trasporti-italia.com/treno/ ... iale/32870


Ferrovie: bando da 2,5mln di euro per raccordo tra Monfalcone e zona industriale

Manutenzione straordinaria per l'impianto ferroviario a servizio della zona industriale di Monfalcone. E' prevista nel bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale per l'affidamento di lavori finalizzati al miglioramento delle condizioni generali di operatività dell'impianto, sulla base di specifiche indicazioni di Rete Ferroviaria Italiana, che si svilupperà con interventi puntuali o diffusi, dal fascio di presa e consegna presso la Stazione di Monfalcone all'area portuale, lungo tutto il raccordo. Il valore economico complessivo dell'intervento è di 2,5 milioni di euro.

Si tratta del secondo intervento manutentivo programmato dall'amministrazione regionale, rispetto al quale la Regione stessa ha assunto un impegno economico e operativo a favore del miglioramento dell'utilizzo dei raccordi industriali afferenti i porti di Monfalcone e Porto Nogaro, con ricadute significative sulle tematiche della sicurezza e della maggiore operatività delle aree portuali.

L'intervento sul raccordo di Monfalcone segue uno urgente già realizzato nell'ambito del raccordo a servizio di Porto Nogaro e, in generale, della zona industriale dell'Aussa Corno, a cui seguirà un ulteriore intervento manutentivo del quale sono in fase di definizione le attività propedeutiche all'affidamento.

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1076 Messaggio da dedorex1 » lun 19 feb 2018 12:47

FVG e la Toscana mi sembrano essere le regioni più attive nel migliorare i collegamenti coi porti
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14306
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Scali e raccordi merci

#1077 Messaggio da quattroe28 » lun 19 feb 2018 19:38

anche sfruttando le caratteristiche della costa... è un pò più semplice fare o migliorare dei raccordi avendo "un pò" più spazio rispetto ai porti liguri ad esempio...
Inoltre un retroterra come lo ha Livorno lo hanno in pochi (basta fare come a Guasticce che hanno rialzat ogni cosa per evitare di finire allagati)
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

dedorex1
**
**
Messaggi: 5725
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Scali e raccordi merci

#1078 Messaggio da dedorex1 » mar 20 feb 2018 18:34

Sicuramente in Liguria è più difficile, ma è mancata anche tanto la testa, per non dire di peggio
Il fatto che Voltri sia ancora oggi collegata con un binario scarso grida vendetta
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7552
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: Scali e raccordi merci

#1079 Messaggio da simplon » mer 21 feb 2018 10:20

da La Stampa

“Avanti tutta sull’area del Boschetto”
Il Cim vuole potenziare il polo ferroviario. Archiviato l’ampliamento all’esterno


NOVARA - Il Centro intermodale merci (Cim) punta sul potenziamento del polo ferroviario Boschetto e riduce l’ampliamento all’esterno, sulla superficie verso la frazione Pernate. Lo ha annunciato l’altra sera al convegno sulla logistica, organizzato dall’associazione «Agorà» al castello, il presidente dell’interporto novarese, Daniele Barbone.
«Nel 2011 era stato redatto un programma, confermato dal masterplan del 2014 - ha ricordato il presidente dell’interporto - che prevedeva un ampliamento di 160 mila metri quadrati del terminal, 400 mila metri per l’area della logistica e 70 mila per i servizi. Era un piano che avrebbe influito sugli equilibri tra l’area del Cim, quella agricola e quella urbanizzata, per cui è stato deciso di modificare quel programma, riducendo l’allargamento all’esterno, per concentrarci soprattutto sulla valorizzazione della aree interne e del Boschetto, con un progetto che stiamo predisponendo».
Premesse del rilancio
E proprio il Boschetto, il collegamento tra Cim e area ferroviaria, è la carta che l’interporto vuole giocare per diventare più competitivo. «Questa infrastruttura - osserva Barbone - ha una potenzialità enorme, abbiamo deciso di sfruttarne tutte le opportunità con un investimento di 30 milioni di euro. Questo significa porre le premesse per il rilancio di tutta la zona attorno al Boschetto, dove si trovano molti edifici abbandonati».
«Magazzini al completo»
Per Cim significherà poter accogliere a Novara i maxi treni merci da 750 metri di lunghezza. «Completeremo poi le infrastrutture negli spazi disponibili con i magazzini 3 e 4, 15 mila metri quadri di superficie all’interno del perimetro attuale. Infatti i nostri magazzini sono saturi: ospitiamo 40 aziende con circa 750 addetti, gestiamo 200 treni la settimana e 180 mila container l’anno: se dovessimo metterli in fila raggiungeremmo i mille e 40 chilometri di lunghezza».
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14680
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Scali e raccordi merci

#1080 Messaggio da Tz » mer 21 feb 2018 10:57

Tanti bei progetti in quell'area schifosa del Boschetto senza nemmeno considerare quel cesso immondo del nodo di Novara dal quale qualunque treno può solo entrare o uscire su binario unico a 30 km/h attraversando PL e tagliando linee principali e dove assolutamente nulla è migliorabile se non stravolgendo completamente tutto ! :wall: :shoot:

Vabbè ma a loro interessa solo l'area dove operare e non ci capiscono una fava di circolazione treni... :roll:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti