Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39789
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#331 Messaggio da E412 » lun 13 mag 2019 12:30

giorgiostagni ha scritto:
lun 13 mag 2019 10:28
Che poi, giusto per chiarire, sarebbe anche legittimo dire "questa situazione denota un rischio intollerabile e devo porvi rimedio" (a mio avviso non è questo il caso, ma poniamo che sia vero), ma porvi rimedio dovrebbe voler dire "sistemo l'impianto e tolgo la situazione di pericolo"; non può significare "non faccio nulla, cambio la regola e scarico il costo sul viaggiatore".
Il problema è che a quanto pare non basta più nemmeno il tronchino, quindi a meno di non ribaltare stazioni compresse in un contesto urbanistico esistente, ce la si piglia in quel posto e via. :wall:
Dopolo slow food, lo slow train come stile di vita :roll:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Richard90
^_^
^_^
Messaggi: 91
Iscritto il: sab 10 ott 2015 15:53

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#332 Messaggio da Richard90 » lun 13 mag 2019 15:09

]Soprattutto senza codifica le partenze coi 10 sono imbarazzanti. Stanno spuntando ovunque nei nuovi impianti, es Brescia ,tutta la BG Rovato con nuovo accm, Milano Verona con accm (romano è eloquente, lo stesso itinerario è diventato restrittivo dalla notte al giorno senza modifiche infrastrutturali). Sulle linee con SSC non se ne vedono perché l'impianto coi trasponder è estremamente semplificato[
Si da questo punto di vista era meglio l'SSC. Qui in Sardegna ogni volta che attivano l'SCMT su una tratta il comunicato di RFI riporta che con questo sistema migliora la regolarità d'esercizio.
Nella realtà invece da quando hanno attivato l'ultima tratta la situazione sta peggiorando.

giorgiostagni
**
**
Messaggi: 1181
Iscritto il: gio 19 ago 2010 22:22
Località: Milano
Contatta:

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#333 Messaggio da giorgiostagni » lun 13 mag 2019 15:19

Non sono sicurissimo che sia l'attivazione dell'SCMT a peggiorare. Temo che sia che finché non tocchi nulla, non controlli nemmeno il rispetto delle nuove norme (intelligenti o idiote che siano).
Nel momento in cui tocchi qualcosa, es. attivi l'SCMT, che suppongo debba avere un'AMIS di sottosistema, fai il check di tutte le norme e scattano le soggezioni inventate nel frattempo.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2318
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#334 Messaggio da Andmart » lun 13 mag 2019 15:37

Confermo che ha ragione Giorgio: finché non tocchi gli impianti (attivazione SCMT, attivazione ACC, ecc..), rimani con le vecchie regole in fatto di velocità. Almeno per ora...

Il fatto che è i regolamenti di ANSF impongono che il sistema di protezione della marcia treno sia in grado di arrestare il treno prima dell'ente che il segnale protegge: laddove a 30km/h non c'è una distanza compatibile con lo spazio di frenata, ecco che arrivano i 10km/h...

Se vi sembra delirante, niente paura che la nuova versione dei regolamenti sarà anche peggio... ;-)

alealeale
*
*
Messaggi: 859
Iscritto il: mar 12 nov 2013 18:18

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#335 Messaggio da alealeale » lun 20 mag 2019 19:56

@richiard90: nelle attivazioni sulle ultime tratte sta peggiorando?? La puntualità' immagino.
@giorgiostagni: Albenga provenendo da Savona si perche' parti con RV.
Alla fine di tutto .... i 10 kmh... laddove non ce sufficiente spazio di frenatura... OK... ma spostare un po prima il punto di informazione???
@Andmart sara' anche peggio si... abbiamo voluto scmt ... teniamocelo

Richard90
^_^
^_^
Messaggi: 91
Iscritto il: sab 10 ott 2015 15:53

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#336 Messaggio da Richard90 » mar 21 mag 2019 10:10

@richiard90: nelle attivazioni sulle ultime tratte sta peggiorando?? La puntualità' immagino.
Si intendevo la puntualità.

giorgiostagni
**
**
Messaggi: 1181
Iscritto il: gio 19 ago 2010 22:22
Località: Milano
Contatta:

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#337 Messaggio da giorgiostagni » mar 21 mag 2019 10:43

@giorgiostagni: Albenga provenendo da Savona si perche' parti con RV.
Giusto per memoria: ovviamente non c'entra nulla (la partenza con RV per la deviata di passaggio al semplice binario, che è sempre esistita, con l'approccio a 10).

Avatar utente
Dimitrakis
*
*
Messaggi: 140
Iscritto il: mer 20 nov 2013 0:31

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#338 Messaggio da Dimitrakis » dom 02 giu 2019 16:14

Giovanni P ha scritto:
dom 12 mag 2019 22:27
La velocità di rilascio ridotta, da quel che so, viene data per insufficiente distanza tra segnale di partenza e primo ente successivo al segnale (solitamente uno scambio). Tale distanza dovrebbe essere di almeno 50 m.
Ragazzi, aggiungendo uno scambio che porta ad un binario tronco (opp. un deragliatore come in altri paesi) non potrebbe aumentare la velocità di rilascio a 30 o magari di più, per es. a 60 km/h se il tronco sarebbe abbastanza lungo?
Inoltre la distanza dove "parte" la Vril è sempre di 200 m prima del segnale, o potrebbe cambiare? (per es. diminuire se esiste binario tronco).
Inoltre la % di massa frenata gioca qualche ruolo sulla Vril e sulla distanza dove essa comincia?

Leggendo questo topic, mi è venuta in mente una cosa molto curiosa, visto parecchi anni fa, alla stazione di Como San Giovanni: un tale scambio "di protezione" che portava quasi ad un binario tronco, dico "quasi" perché si "scontrava" (quasi subito!) contro una roccia! ::-O: Non c'era spazio nemmeno per un paraurti! ::-O: Con una rapida ricerca su Google, ho individuato la roccia! C'è qualche Comasco al forum, che lo ricorda? (o ricordo Io male?)

Concludendo, una domanda per l' infill: Oltre la RSC si potrebbe usare le boe dei segnali (della marcia opposta) di 1a cat. (e/o di avviso) per liberare la velocità? Tanto sono a telegramma variabile, quindi penso che sarebbe facile "invertire" il loro ruolo.
Grazie!

ssb
**
**
Messaggi: 2930
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#339 Messaggio da ssb » dom 02 giu 2019 17:19

Tecnicamente sì si potrebbero usare così le balise, ma non ricordo se le specifiche di SCMT lo prevedano. Bisognerebbe comunque aggiungere il collegamento al segnale corrispondente, avendo la RSC mi pare uno spreco. Dove si sono degnati di aggiungere l’INFILL alla RSC funziona molto bene ed è comodo.

Lo scambio di protezione in genere permette di eliminare la velocità di rilascio ridotta, che io sappia non viene calcolata la distanza dall’”ostacolo” (paraurti, roccia, ...), lo scambio protegge e basta, poi se vai a sbattere tanto peggio, tanto a più di 30 non andavi. Infatti, un approccio (a segnale chiuso) a più di 30km/h con le specifiche attuali di SCMT è impossibile.
La pmf non ha importanza, se c’e il 10km/h te lo becchi comunque...e inizia dove inizerebbe il 30.

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6498
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#340 Messaggio da dedorex1 » dom 02 giu 2019 17:41

Non ho capito il senso dell’infill aggiunta alla RsC: l’infill nonè per dove manca la rsc?
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
Giovanni P
**
**
Messaggi: 1039
Iscritto il: sab 22 set 2012 16:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#341 Messaggio da Giovanni P » dom 02 giu 2019 19:51

dedorex1 ha scritto:
dom 02 giu 2019 17:41
Non ho capito il senso dell’infill aggiunta alla RsC: l’infill nonè per dove manca la rsc?
No ci può essere sia in binari di stazione per dare informazioni sui rami deviati (che quindi sono in AC), ovvero informare l'SSB che il segnale si è aperto e consente una velocità di 30 o 60 km/h, oppure su binari di linea per informare, in caso di apertura del segnale precedentemente disposto a via impedita per una deviata a 60 km/h

ssb
**
**
Messaggi: 2930
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#342 Messaggio da ssb » dom 02 giu 2019 21:04

L’unica informazione che la RSC ti può trasmettere in modo certo quando passa da 75 a 120 è: “il segnale si è aperto”. Però senza INFILL l’SCMT non può dedurre con certezza quale sarà la velocità possibile al segnale, quindi impone i 30 fino al segnale (alle boe) che ti consentiranno poi finalmente la velocità segnalata. Con INFILL si riesce, come dice Giovanni, a comunicare al SSB che può liberarti a 60 / 100km/h.

In posti con molti scambi e stazioni ravvicinate (qualcuno li chiama “nodi” :sofa: ) può rivelarsi molto utile...

daucus
**
**
Messaggi: 8489
Iscritto il: mar 13 apr 2004 15:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#343 Messaggio da daucus » dom 02 giu 2019 21:39

Come mai le installazioni di scmtnon sono state sospese, passandp subito a etcs ?
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1985
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#344 Messaggio da Lirex » lun 03 giu 2019 8:22

ETCS impone modifiche normative, non ci sono i gradi di frenatura ( sostituiti dalla pendenza permille), i ranghi ( sostituiti da categoria treno e insufficienza di sopraelevazione) ecc, ecc, mentre SCMT è stato pensato per le convenzioni consolidate FS ( infatti si applica male alle ex-concesse)

daucus
**
**
Messaggi: 8489
Iscritto il: mar 13 apr 2004 15:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Regimi di circolazione, SCMT, sistemi di comando linea

#345 Messaggio da daucus » lun 03 giu 2019 8:34

Aggiustare la normativa alla rea;tà credo che sia più sem[lice che implementare un nuovo sistema. Che è molto più versatile di scmt che in pratica è un subset di ETCS che olyretutto è uno standard di uso [iù vasto e che ha le tre possibilità L1 L2 e L3 utilizzabili per le diverse linee [la genova granarolo sarebbe una candidata ideale a L3]
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Rispondi