Raddoppio Terni - Falconara

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
TEE68
**
**
Messaggi: 2549
Iscritto il: sab 21 mag 2005 21:38

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#316 Messaggio da TEE68 » ven 10 ago 2018 13:56

E magari aggiungere un Roma - Ravenna di mattina

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4739
Iscritto il: mar 06 gen 2015 15:17

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#317 Messaggio da RegioAV » ven 10 ago 2018 14:14

Da Roma a Ravenna ci sono 148793897 treni al giorno via Bologna.
Da Roma a Rimini, invece, ce ne sono infinito alla n, con la velocizzazione dell'Adriatica si scenderà pure sotto le 3 ore.
Quel bypass a tutto serve tranne che ai passeggeri e a sprecare un treno che non serva neppure Ancona.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

il vergognoso
*
*
Messaggi: 370
Iscritto il: ven 22 ago 2014 16:26

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#318 Messaggio da il vergognoso » mar 14 ago 2018 10:15

Durante una settimana di ferie a Porto Recanati, ho percorso due volte tratti della Falconara-Orte, una per visitare Jesi (centro storico che meriterebbe di più, invece pochissimi turisti benchè a pochi km da Ancona e da frequentate località rivierasche), l'altra per raggiungere la fermata di Genga (visita alle -meravigliose!- grotte di Frasassi e chiesa di S. Vittore). Ho notato il tratto di recente attivazione in raddoppio Montecarotto-castelplanio: l'impressione è quella di un'eccessivo e sproporzionato uso di cemento e barriere antirumore, anche esteticamente abbastanza impattante direi. Castelplanio dotata persino di ascensori, mentre per contro alla fermata di Genga non vi è nemmeno una emettitrice automatica: l'eventuale biglietto va acquistato ad un bar-alimentari a circa 300 metri di distanza. L'impressione generale tuttavia è stata un pò deludente soprattutto dal punto di vista della struttura e frequenza del servizio: pseudo-cadenzamento dei RV Roma-Ancona e vv. a cui si sovrappone un servizio di Reg. Fabriano-Ancona non cadenzato, la maggior parte solo feriale, ed alcuni Jesi-Ancona anch'essi con orari random solo nei feriali sabato escluso. Alcuni di questi ultimi peraltro sospesi da fine giugno ai primi di settembre. Un enorme buco in tarda mattinata,che non va bene a prescindere ma al limite è sopportabile su una secondaria,diventa inconcepibile su una dorsale come la (Roma)-Orte-Falconara-(Ancona), col risultato ovvio che a parte un'utenza di media percorrenza sui RV, in località come appunto Jesi non ho visto salire nè scendere più di una ventina di persone nel tardo pomeriggio. Poche, decisamente poche, per una cittadina di 40.000 ab. anche in agosto!

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4739
Iscritto il: mar 06 gen 2015 15:17

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#319 Messaggio da RegioAV » mar 14 ago 2018 10:35

Per la frequenza e la strutturazione dei servizi citofonare Regione Marche, che recentemente si è vagamente impegnata solo sulla costa.
Regione che si è fatta pure ulteriormente penalizzare col recente abominevole aumento dei tempi di percorrenza degli IC per Roma.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

TEE68
**
**
Messaggi: 2549
Iscritto il: sab 21 mag 2005 21:38

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#320 Messaggio da TEE68 » mar 14 ago 2018 19:55

Mah ... ho idea che i romani che scelgono la riviera romagnola e quella marchigiana settentrionale non diano molta importanza al collegamento ferroviario. Vanno in auto e adesso anche in autobus, soprattutto per le località tra Rimini e Ravenna che in genere richiedono doppio trasbordo in treno (un solo trasbordo per pochi treni da Bologna o Ancona mi sembra).

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 15:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#321 Messaggio da scaledifuoco » mar 21 ago 2018 14:41

RegioAV ha scritto:
mar 14 ago 2018 10:35
Regione che si è fatta pure ulteriormente penalizzare col recente abominevole aumento dei tempi di percorrenza degli IC per Roma.
Non fatemi ricordare che fino al 2005 avevamo 5 coppie di treni veloci Roma - Ancona, 3 attestati nello scalo dorico, altri due su Rimini/Ravenna che servivano "anche" Ancona.

Peraltro allora la gente si lamentavano che i nostri ETR450 erano classificati ES mentre altrove erano utilizzati come IC (sebbene la nostra tariffa calmierata era equivalente a quella IC), considerandoli degli scassoni inadatti; poi misero il materiale ordinario, e i novelli IC non ce la fecero più a tenere le tracce dei vecchi 450.

Poi certo, i recenti allungamenti di traccia gridano vendetta. Chiaro che poi alla lunga l'utenza ne risente.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 15:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#322 Messaggio da scaledifuoco » mar 21 ago 2018 14:52

RegioAV ha scritto:
ven 10 ago 2018 14:14
Da Roma a Ravenna ci sono 148793897 treni al giorno via Bologna.
Da Roma a Rimini, invece, ce ne sono infinito alla n, con la velocizzazione dell'Adriatica si scenderà pure sotto le 3 ore.
Quel bypass a tutto serve tranne che ai passeggeri e a sprecare un treno che non serva neppure Ancona.
Se levassero il Ravenna - Roma - Ravenna attuale e rimettessero l'inverso, avrebbe molta più appetibilità e in determinati periodi ben altri indici di riempimento, indipendentemente dal fatto che ci siano n treno che passano di la.

Sia chiaro, per quanto mi riguarda, se un domani dovessero rimettere un Roma - Riviera Romagnola via Orte - Falconara, dovrebbe servire "anche" Ancona. Proprio perché i treni non si sprecano.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Avatar utente
aleall
**
**
Messaggi: 3481
Iscritto il: lun 22 dic 2003 21:09
Località: Milano

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#323 Messaggio da aleall » mar 21 ago 2018 16:37

la regione marche si impegna solo per la tratta ancona-macerata/ascoli (bacino di voti...)
a nord di ancona son state N le richieste di ER per creare un cadenzamento orario mattino/sera rimini/ancona con riforzi, prolungando anche i ravenna su ancona...ma zero interesse, morale ci sono dei buchi degli R di 2 ore tra pesaro ed ancona e numerosi servizi alla CDC
treni potenziati il sabato pomeriggio e dimenticati la domenica...il top rimane a pesaro 2131 piacenza ancona e 10 minuti dopo il 12027 pesaro pescara 30 minuti dopo 12029 rimini ancona ma come per incanto 2 ore di buco dalle 2035 alle 2235 ed uno si domanda perche il 12027 non va sulla traccia del 12029 originandolo da rimini e sfrutti il materiale del 12029 per coprire il buco delle 2135? cosi come questo esempio ce ne sono altri durante la giornata
tutti a causa del cinismo della regione marche nella gestione del trasporto ferroviario a favore del bus
RIP 9992/93/94/95/96

ironweb
*
*
Messaggi: 179
Iscritto il: mar 23 ago 2005 17:27
Località: Torino

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#324 Messaggio da ironweb » gio 30 ago 2018 10:18

scaledifuoco ha scritto:
mar 21 ago 2018 14:41
Non fatemi ricordare che fino al 2005 avevamo 5 coppie di treni veloci Roma - Ancona, 3 attestati nello scalo dorico, altri due su Rimini/Ravenna che servivano "anche" Ancona.
scaledifuoco ha scritto:
mar 27 feb 2018 13:38
2) Foligno - Fabriano

Qui, per una distanza doppia rispetto all'altro tratto, si spendeva quasi il triplo, mi pare 1588 milioni di euro. Sarebbe stata di fatto realizzata quasi interamente una nuova linea in buona parte su viadotti con diversi trafori, la quale avrebbe tra l'altro comportato l'allontamento di alcune stazioni (come Nocera e Gualdo) dai loro centri rispetto alle attuali. problema che tra Terni e Baiano non sussisterebbe in quanto in mezzo c'è solo la disabitata giuncano che funge giusto per incroci e precedenze.
Non sono della zona, pertanto parlo con poca cognizione di causa; però mi sembra uno spreco spendere 1,6 Mld€ per un tratta che sarà utilizzata - a regime - da una decina di coppie veloci al giorno.

Nessuno ha mai pensato di impiegare quei soldi per raddoppiare la Foligno - Perugia e costruire una nuova linea (veloce) Perugia - Fossato di Vico, passando per Gubbio ?

Anche se per Ancona causerebbe un allungamento diciamo di 30 km, si otterrebbe il risultato di mettere in fila su un'unica linea Assisi - Perugia - Gubbio - Ancona, che potrebbe attirare molto più traffico, anche turistico.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13794
Iscritto il: sab 26 apr 2008 12:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#325 Messaggio da UluruMS » gio 30 ago 2018 10:54

Si possono anche fare "raddoppi" con linea nuova binario singolo, lasciado l'esistente a servizio del traffico locale.
Raddoppiare la Foligno-Perugia sarebbe cosa buona e giusta;
per la Valfabbrica ci passa già una nuovissma superstrada, ed è la via migliore da Perugia ad Ancona.
Ma passare da Gubbio per andare ad Ancona è eccessivo...
Ci passava la vecchia Arezzo-Umbertide-Fossato di Vico.
A voler fare della bella fanta-ferrovia, si potrebbe ipotizzare una Perugia-Branca-Fossato, combinata con una Branca(ospedale di Gubbio)-Gubbio-Contessa-Cagli-Fermignano-etc etc etc
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 15:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#326 Messaggio da scaledifuoco » gio 30 ago 2018 15:05

Si potrebbero fare dei raddoppi selettivi, anche senza voler raddoppiare l'intera tratta.

La tratta più importante a dirla tutta è quella tra Foligno e Terni perché ci appoggi anche i servizi che vengono da Perugia(e andrebbero rilanciati) oltre a quelli provenienti da Ancona.

Però alla fine ..dobbiamo anche domandarci che futuro vogliamo per questa trasversale.
Ovvero ..pensiamo siano ancora importanti per dei collegamenti passanti o pensiamo che ormai, come tante ferrovie, la loro importanza sia sempre più relegata ad un intensificarsi dei traffici regionali agli estremi.

Perché vuoi lo stato comatoso dei lavori di potenziamento, vuoi il taglio progressivo dei servizi di punta, mi pare che si stia più propendendo per la seconda ipotesi.

Negli ultimi anni mi pare che nonostante qualche miglioramento del tracciato i tempi non siamo migliorati (anzi spesso è il contrario).
I servizi veloci tra Roma e Ancona e tra Roma e Perugia si sono dimezzati (Ancona più che dimezzati).
I regionali diretti tra Perugia e Roma si sono fortemente depotenziati e aumentano i bus in mancanza di alternative.
Con queste ipotesi sono il prima a dire che non ha senso fare alcuni raddoppi (lasciando stare che quello tra Foligno e Fabriano, per addrizzare e velocizzare, porta anche diverse stazioni fuori dal paese).
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 15:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#327 Messaggio da scaledifuoco » gio 30 ago 2018 15:13

ironweb ha scritto:
gio 30 ago 2018 10:18
[
Non sono della zona, pertanto parlo con poca cognizione di causa; però mi sembra uno spreco spendere 1,6 Mld€ per un tratta che sarà utilizzata - a regime - da una decina di coppie veloci al giorno.

Nessuno ha mai pensato di impiegare quei soldi per raddoppiare la Foligno - Perugia e costruire una nuova linea (veloce) Perugia - Fossato di Vico, passando per Gubbio ?

Anche se per Ancona causerebbe un allungamento diciamo di 30 km, si otterrebbe il risultato di mettere in fila su un'unica linea Assisi - Perugia - Gubbio - Ancona, che potrebbe attirare molto più traffico, anche turistico.
Veramente anche per la Foligno - Perugia - Terontola si parla da tempo di raddoppio e velocizzazione, esistono altri progetti.

Si è parlato anche di Ancona - Gubbio - Perugia però su Ancona si allunga troppo, e inoltre vista la conformazione di Perugia, sarebbe anche inevitabile un regresso per tornare poi su Foligno.

Il ragionamento avrebbe avuto tutt'altro appeal e praticabilità se fosse esistita una ferrovia decente e veloce tra Terni e Perugia sull'asse E45, se al posto dell'odierna FCU fosse esistita un'altro tipo di ferrovia, e per scendere da Perugia a Roma non si fosse dovuto girare per Foligno, allora un treno che che scendeva da Ancona a Perugia e poi dritto a Terni per Roma avrebbe avuto una sua ragion d'essere alternativa all'attuale Ancona - Foligno - Terni - Roma. Ma dover arrivare a Perugia poi tornare a Foligno poi riscendere per Terni e Roma ... chi ci va più da Roma ad Ancona...
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

TEE68
**
**
Messaggi: 2549
Iscritto il: sab 21 mag 2005 21:38

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#328 Messaggio da TEE68 » gio 30 ago 2018 17:25

Però alla fine ..dobbiamo anche domandarci che futuro vogliamo per questa trasversale.
Ovvero ..pensiamo siano ancora importanti per dei collegamenti passanti o pensiamo che ormai, come tante ferrovie, la loro importanza sia sempre più relegata ad un intensificarsi dei traffici regionali agli estremi.


... chi ci va più da Roma ad Ancona..


Giusto, chiudiamo la Roma - Ancona e la Roma - Pescara nelle tratte intermedie. Per collegare le estremità meglio bus e auto. Chi poi si ostina a usare il treno, può sempre passare per Bologna e l'Adriatica.
Ma dico io ... che discorsi fate? Da restare allibiti.

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 15:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#329 Messaggio da scaledifuoco » gio 30 ago 2018 17:30

Eh no, tu hai estrapolato due estratti tra loro indipendenti e tratto delle tue conclusioni.

Il "chi ci va più da Roma e Ancona" era riferito al fatto che se si immagina una linea che da Ancona scende fino a Perugia, poi ritorna a Foligno, e poi ridiscende a Roma, difficilmente una linea e un servizio del genere avrà appetibilità agli estremi.

Il domandarci quale futuro ipotizzare per la trasversale invece non mi sembra una domanda peregrina se si deve stabilire una priorità nei lavori. Per esempio andare a lavorare sul tratto centrale della ferrovia anziché agli estremi, visto che il lungo tratto tra Foligno e Fabriano da progetto costa tre volte il Terni - Spoleto, registrando per contro un minor numero di treni; però col secondo ne beneficia tutta la linea, ivi compresi quelli che vengono da Perugia.
Ultima modifica di scaledifuoco il gio 30 ago 2018 17:38, modificato 1 volta in totale.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 15:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#330 Messaggio da scaledifuoco » gio 30 ago 2018 17:35

Per inciso io sono quello che era a favore del ripristino del Roma - Rimini - Ravenna, altro che giro dell'Adriatica.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti