Raddoppio Terni - Falconara

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
AJluk
*
*
Messaggi: 211
Iscritto il: mar 16 feb 2016 19:48

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#241 Messaggio da AJluk » mar 07 giu 2016 11:59

Esattamente ciò che penso io, se oggi è tutta la zona sud ad utilizzare le autolinee passando per l'A14 e il Gran Sasso, da questo autunno credo che anche le zone a nord potrebbero essere servite concorrenzialmente dalle autolinee che tra l'altro si ritroverebbero a non dover più sostenere i costi del pedaggio autostradale. Senza contare la ss76 in via di completamento nel giro di qualche anno. La trasversale comunque se non sbaglio non sarà tutta a doppia corsia, nella zona tra Spoleto e Terni, ma il punto critico del valico marchigiano fino a Foligno viene azzerato. D'altronde le autolinee a fronte di un tempo di percorrenza che comunque non credo scenderà sotto le 4 ore possono far leva su tutti gli altri servizi.

Avatar utente
Diretto2925
**
**
Messaggi: 1416
Iscritto il: dom 31 lug 2011 7:41
Località: Salsomaggiore Terme

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#242 Messaggio da Diretto2925 » dom 12 giu 2016 20:33

Investire sul trasporto regionale tra Fabriano e Foligno....bhe non sembra, con il nuovo orario Valtopina rimane con uno o due treni sol verso Foligno. Tagliare le piccole fermate non è una grande strategia

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4633
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#243 Messaggio da RegioAV » dom 12 giu 2016 21:35

Valtopina...dai su...
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#244 Messaggio da UluruMS » dom 19 giu 2016 16:44

Modalità Fantaferrovia della domenica on

Ma se esistesse una Chiusi-Perugia, diciamo con caratteristiche omologabili alla Cortona-Foligno, converrebbe e di quanto, come percorrenza, intesa come servizi su Roma rispetto alla via Terni?
E se questa fantalinea arrivasse da Chiusi a Fossato di Vico, sempre via Perugia, converrebbe anche ai Roma Ancona? Oltre che permettere dei fantascientifici FI PG AN...

Fine OT
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

CBA
*
*
Messaggi: 570
Iscritto il: dom 16 set 2007 21:47

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#245 Messaggio da CBA » dom 19 giu 2016 17:14

Basterebbe istituire un FA Perugia-Roma T.ni e viceversa con fermate a Terontola e Chiusi.

dlf77
*
*
Messaggi: 206
Iscritto il: sab 24 ott 2009 10:06

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#246 Messaggio da dlf77 » mer 20 lug 2016 10:08

Nella stazione di Montecarotto è attivo il nuovo ACC, per un investimento di 1,5 milioni di euro.

http://www.fsnews.it/fsn/Sala-stampa/Co ... izzato-ACC

Aggiungo che molto lentamente proseguono i lavori per il raddoppio del tratto Montecarotto - Castelplanio, con numerose opere stradali da realizzare.

GabriRuflex
*
*
Messaggi: 104
Iscritto il: gio 29 nov 2012 18:03

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#247 Messaggio da GabriRuflex » lun 19 set 2016 9:32

Si parlava ad inizio anno di un possibile stanziamento i fondi per il tratto Fabriano-Foligno con l'aggiornamento di programma 2016 del Contratto di Programma MIT/RFI 2012-2016.

Si è saputo qualcosa?

Avatar utente
massimo
**
**
Messaggi: 1874
Iscritto il: ven 20 ott 2006 11:35
Località: Roma

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#248 Messaggio da massimo » ven 07 ott 2016 8:09

Ogni tanto se ne ricorda qualcuno:

http://www.terninrete.it/Notizie-di-Ter ... ita-364762

RADDOPPIO DELLA TERNI-SPOLETO? UNA PRIORITA'

Lo afferma l'assessore regionale ai trasporti, Giuseppe Chianella

“Non esiste nessun “abbandono” del progetto di raddoppio ferroviario della linea Orte Falconara, in particolare della tratta Spoleto–Terni, quale diretta conseguenza dell’ipotesi di potenziamento della linea ferroviaria FCU”. Ad affermarlo è l’assessore regionale ai trasporti, Giuseppe Chianella, che anzi conferma e ribadisce “la priorità del raddoppio della tratta ferroviaria Spoleto-Terni, fondamentale non soltanto per la nostra regione, ma per l’intero centro Italia”.

“E’ utile ricordare – afferma Chianella - che le Regioni Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, hanno condiviso e trasmesso al Ministro delle Infrastrutture nel marzo 2011 il documento “Le Infrastrutture ferroviarie nelle Regioni del Centro Italia” al fine di individuare ed evidenziare congiuntamente le maggiori criticità che condizionano negativamente l’intero sistema infrastrutturale ferroviario del Centro Italia e chiedere a Governo ed RFI SpA di dare spazio e concretezza alle opere più efficaci per il miglioramento del sistema stesso”.

Tra gli interventi individuati per quanto riguarda l’Umbria figurano il progressivo completamento del raddoppio della linea Orte-Falconara; il potenziamento e la velocizzazione della linea Foligno–Terontola–Arezzo ed interventi di miglioramento, completamento e chiusura delle maglie infrastrutturale anche sulle linee della rete complementare o della rete regionale interconnessa alla rete statale.
Rete Ferroviaria Italiana ha predisposto la progettazione definitiva della tratta Spoleto–Terni che è stata trasmessa al Ministero delle Infrastrutture Struttura Tecnica di Missione per la prosecuzione dell’iter autorizzativo.

“La Regione peraltro - ha sottolineato l’assessore - nel Piano Regionale dei Trasporti 2014-2020 approvato nel dicembre 2015 ha confermato la priorità del raddoppio della tratta Terni - Spoleto della linea ferroviaria RFI Orte - Falconara. Questo intervento infatti, rientra nella strategia generale di connessione con il nodo Alta Velocità di Roma, a vantaggio, non solo dell’Umbria, ma anche delle Marche e del Reatino, quest’ultimo mediante interscambio presso il nodo di Terni e dunque rientra nella strategia di contrasto del rischio di ulteriore marginalizzazione rispetto alla rete Alta Velocità e figura nelle azioni di lungo periodo previste entro l’orizzonte temporale del Piano.
E in riferimento ad alcune polemiche sollevate a Spoleto, l'assessore Chianella ha sostenuto che "non si comprende, pertanto, come un eventuale potenziamento della ferrovia ex-FCU, annunciata nel piano industriale di Ferrovie dello Stato, che costituirebbe un’eventuale aggiunta di servizi per i cittadini umbri, possa rappresentare una minaccia per altri territori della stessa regione, dove il miglioramento dell’infrastruttura ferroviaria è da anni una delle priorità a cui lavora l’Amministrazione regionale”.

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 14:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#249 Messaggio da scaledifuoco » gio 03 nov 2016 16:45

UluruMS ha scritto:Modalità Fantaferrovia della domenica on

Ma se esistesse una Chiusi-Perugia, diciamo con caratteristiche omologabili alla Cortona-Foligno, converrebbe e di quanto, come percorrenza, intesa come servizi su Roma rispetto alla via Terni?
E se questa fantalinea arrivasse da Chiusi a Fossato di Vico, sempre via Perugia, converrebbe anche ai Roma Ancona? Oltre che permettere dei fantascientifici FI PG AN...

Fine OT
Uluru, è da quando esiste la ferrovia in Umbria che si parla di collegare Perugia a Chiusi, le occasioni le hanno anche avute come all'epoca della Ellera - Tavernelle, derivata dalla ferrovia di Pietrafitta ma fecero di tutto per fare il contrario di quanto andava fatto (ovvero puntare dritto da San Sisto evitando l0inversione ad Ellera, seguire tutta la Pievaiola anziché inventarsi il giro dell'orto che serviva gli abitati che erano 4 case e un forno e poi puntare dritto da Tavernelle a Chiusi). Era una linea che non presentava difficoltà orografiche di alcun genere e doveva servire come collegamento diretto da Perugia a Chiusi, ma nisba. Concepirono una ferrovia del piffero che finiva li ed amen. Ogni tanto sta storia ritorna in auge, alternata ad altri fantaprogetti, ma campa cavallo che l'erba cresce. L'unica costante è la sempre minor propensione della Regione Umbria a investire su ferro e a garantire collegamenti decenti con la capitale (nel corso degli anni i collegamentisi sono ridotti e peggiorati vistosamente).

Dopodiché ... i collegamenti Roma - Perugia via Terontola sono esistiti in passato, ma collegamenti siffatti, per giunta se non sostano nemmeno ad Orvieto, hanno poco appeal. All'epoca degli scassati 450 in fin di vita si riusciva a collegare cmq Roma a Perugia via Foligno in 2h a 7 minuti, servendo però tutte le principali città dell'Umbria che fanno servizio e fanno bacino (viceversa sostare solo a Chiusi e Terontola non vedoche appeal possa avere, a parte cambiare per ...). Frecciargento per Frecciargento e Frecciabianca e quel che vi pare ... un collegamento decente tra Roma e Perugia può stare tranquillamente nelle 2 ore servendo tuttavia anche Terni, Spoleto, Foligno, Assisi, finanche Ponte San Giovanni che è a tutti gli effetti una città, e scusate se è poco (il frecciabianca attuale ci mette 1h 20 tra Roma e Foligno saltando Spoleto ma servendo Terni, per dire). Se ci metti una ventina di minuti in meno passando dall'altra parte senza servire uno straccio di città, che guadagno hai fatto? A chi serve? Ma cacciassero i soldi e mettessero i treni facendo proposte serie, anziché sempre piangere e nascondersi dietro il fatto che se il treno non è supersonico non è appetibile. Che intanto che continuano a togliere i treni prolificano i bus ... allora metterci due ore e rotte su una scatoletta di sardine è meglio?
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

Avatar utente
scaledifuoco
**
**
Messaggi: 2639
Iscritto il: mer 16 mar 2005 14:30
Località: Terni
Contatta:

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#250 Messaggio da scaledifuoco » gio 03 nov 2016 16:53

Se poi .. per raddoppiare Spoleto - Campello .... 11 km in piana di cui una parte in affiancamento e una piccola parte in variante senz alcuna difficoltà orografica... ci mettono 20 anni .. faranno anche in tempo a chiuderla la Orte - Falconara.
In servizio sul Piccolo Gottardo Umbro
Abilitato alla circolazione sul Pollino
Linea (AV) Lioni - Avellino ;-)

fede8977
**
**
Messaggi: 1594
Iscritto il: mar 28 ott 2008 11:37

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#251 Messaggio da fede8977 » mar 08 nov 2016 0:00

Servizio lp su Ancona: per sviluppare i collegamenti lp Roma-Foligno-Rimini-Ravenna, sarebbe fattibile una seconda linea da Jesi ad Aspio Terme, anche in buona parte in galleria? In questo modo si avrebbe un "collo d'oca" che consentirebbe ai treni lp di servire Ancona e Falconara, senza perditempo per il cambio banco.

Un'alternativa potrebbe essere Jesi-Osimo, anche se più lunga.

O ancora, una seconda linea Jesi-Ancona diretta, con ingresso ovest ad Ancona, meglio se sottopassando la linea Falconara-Ancona, con arrivo ai binari 5-6, così da non intralciare il traffico verso Rimini. Ma rimarrebbe il perditempo del cambio banco.

Aeroporto Falconara: sarebbe opportuno costruire due binari di sosta treni oltre i marciapiedi lato sud ovest di Castelferretti e istituire un servizio a spola con minuetti e jazz Ancona-Castelferretti, ma potrebbe saturare gli unici due binari che coprono Ancona-Falconara.

Un'alternativa più veloce e a costo molto minore: Castelferretti sarebbe da rinominare Aeroporto di Ancona e tutti i treni reg e lp vi dovrebbero fare fermata viaggiatori.

Un'altra idea potrebbe essere una diramazione a d.b. dalla radice ovest di Chiaravalle che tramite un'ansa in senso orario si diriga poi verso la radice sud est di Marina di Montemarciano. Entrambi gli innesti dotati di scavalchi per evitare ingressi a raso con intralcio del traffico sull'altra linea. Con questo sistema, tutti i treni lp e reg da Pescara-Ancona verso Pesaro-Rimini verrebbero istradati lungo il nuovo percorso e servirebbero l'aeroporto, lasciando il breve tratto della linea vecchia a servizio dei treni merci. E così si taglia pure fuori la raffineria dal percorso dei treni viaggiatori.

Forse è possibile costruire l'ansa direttamente alla radice sud ovest di Castelferretti. In questo caso però rimarrebbe l'attuale fermata di Castelferretti (1) per i treni Ancona-Fabriano e sarebbe necessario costruire un secondo tracciato interrato sotto la pista dell'aeroporto, con discesa da poco dopo Falconara Stadio, costruzione in galleria della fermata di Castelferretti (2) e ansa sotterranea in senso orario, con successiva salita fuori terra in costeggio a14 e allacciamento alla radice sud est di Marina di Montemarciano.

patrick
**
**
Messaggi: 1980
Iscritto il: mar 17 apr 2007 20:57

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#252 Messaggio da patrick » mar 08 nov 2016 19:21

Da Roma/Napoli/Sud per Ravenna-Rimini ci si mette meno tempo via Bologna AV. Per Pesaro città i tempi sono identici. Favorevole invece ad un cadenzamento biorario interregionale Roma-Ancona con due coppie prolungate su Loreto a favore della costa anconetana e il santuario, due coppie di Intercity Roma-Ancona-Bologna-Venezia per servire vari bacini ed una coppia di pendolini Napoli-Roma-Ancona.

Vorresti nuove linee proprio dove è stata ricostruita ex-nova la prima tratta e in una Regione che taglia il breve tratto per Ancona Marittima, arrivando in pieno centro, senza contare la Pesaro-Urbino.
Periodicamente la Regione torna invece a parlare di spostare a monte l'adriatica tra Pesaro e Civitanova. Una cosuccia di alcuni miliardi con la scusa dell'erosione del mare per valorizzare la costa. Mi ricorda la Liguria....

Non servono due nuovi binari all'aeroporto quanto creare un servizio semiorario Jesi-Loreto. Avrei detto Jesi-Ancona Marittima se non l'avessero chiusa.
D'accordo invece sulla rinomina in Ancona aeroporto o simili con decenni di ritardo, forse il primo d'Italia ad avere la fermata per pura coincidenza.
Lo stesso discorso vale per le fermate di Camerano e Osimo a pochi chilometri dalle famose Sirolo e Numana, le perle turistiche del Conero, e per Genga-San Vittore aggiungendoci "Frasassi grotte".
Anche qui le cose più semplici sono le più difficili.

Avatar utente
StefanoB
*
*
Messaggi: 900
Iscritto il: mer 07 gen 2015 19:39

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#253 Messaggio da StefanoB » mar 06 dic 2016 10:51

UluruMS ha scritto:Oltre che permettere dei fantascientifici FI PG AN...
Prendo spunto da qui...
Sarebbero possibili già oggi dei convogli passando però via Arezzo e Terontola?
9710/9757 FRECCIAROSSA
P.M. Brescia ovest-Bivio Roncadelle 200 km/h grazie :wall:
VE Mestre passante per Aeroporto Marco Polo grazie :[-O<:

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#254 Messaggio da UluruMS » mar 06 dic 2016 11:03

Si; ma non credo che un fiorentino lo faccia mai, visto le 2h45' possibili cambiando a Bologna.
Sarebbe da valutare la clientela intermedia, che so, Cortona-Ancona o Fabriano-Arezzo,se giustificanti un servizio diretto.
O basterebbe un coordinamento oraristico tra le 3 regioni.
Che si, forse è ancora più fantascientifico...
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
StefanoB
*
*
Messaggi: 900
Iscritto il: mer 07 gen 2015 19:39

Re: Raddoppio Terni - Falconara

#255 Messaggio da StefanoB » mar 06 dic 2016 11:24

UluruMS ha scritto:Si; ma non credo che un fiorentino lo faccia mai, visto le 2h45' possibili cambiando a Bologna.
Beh si certo...era più un discorso di possibilità infrastrutturale...
9710/9757 FRECCIAROSSA
P.M. Brescia ovest-Bivio Roncadelle 200 km/h grazie :wall:
VE Mestre passante per Aeroporto Marco Polo grazie :[-O<:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti