Potenziamento del nodo di Genova

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4426
Iscritto il: mer 07 gen 2004 11:34
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2161 Messaggio da em » mar 10 apr 2018 7:52

Esito della gara per il completamento (parziale) dei lavori del nodo
http://www.gare.rfi.it/bgrfi/Esiti/Lavo ... .0224.2017

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7668
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2162 Messaggio da simplon » mar 10 apr 2018 8:05

Una volta eseguiti questi lavori, che cosa manca? Sarebbe opportuno che potenziamento del nodo di Genova, Terzo valico e quadruplicamento Rogoredo-Pieve Emanuele arrivino al traguardo contemporaneamente.

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

paolotito1973
*
*
Messaggi: 295
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2163 Messaggio da paolotito1973 » mar 10 apr 2018 8:17

Finalmente qualcosa si muove davvero. Adesso resta da vedere quando riaprirà quel cantiere abbandonato e fatiscente. Il nuovo progetto è ridotto al minimo: sestuplicamento Principe-Brignole, allaccio linee di valico alla bretella Voltri, punto e basta.
Quello che non si farà rispetto al progetto originario: scavalchi di Sampierdarena, stazione di Terralba (a questo punto che ci vada la metro). Sbaglio?
@simplon: tendenzialmente TV e nodo dovrebbero essere ultimati più o meno contemporaneamente. Quadruplicamento Pavia-Rogoredo, direi che ce ne vuole ancora……… ::-?:

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7668
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2164 Messaggio da simplon » mar 10 apr 2018 8:30

Guarda che ho scritto quadruplicamento Rogoredo-Pieve Emanuele, non Rogoredo-Pavia, che è in fase due!

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12121
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2165 Messaggio da sr » mar 10 apr 2018 9:18

Il qudruplicamento Rogoredo-pieve Emanuele, visto che la sede fino a Poasco è già predisposta, pensa che abbia come difficoltà massima solo il sotto-attraversamento della Tangenziale Ovest. Per il resto dovrebbe essere un'opera alquanto semplice.
A proposito, la curva a nord di Locate Triulzi (cioè l'unica curva del tracciato) per i binari in raddoppio sarà in qualche modo addolcita?
Questo comporterebbe un lavoro un pelino più complesso, ma comunque .... niente di che!
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Carlomm73
*
*
Messaggi: 527
Iscritto il: lun 01 apr 2013 12:38

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2166 Messaggio da Carlomm73 » mar 10 apr 2018 9:48

Il quadruplicamento fino a Pieve Emanuele lo vedo funzionale per la S12 di Milano tutto il giorno. Magari mi sbaglio, ma se fosse così non vedo un gran vantaggio per il traffico su Tortona (Alessandria, oltre che Genova) visto che comunque il tratto Pieve Emanuele - Pavia rimarrebbe con lo stato attuale.

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4426
Iscritto il: mer 07 gen 2004 11:34
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2167 Messaggio da em » mar 10 apr 2018 10:47

@paolotito1973
A Terralba comunque prevista con l'appalto precedente solo un'asta di manovra che mi sembra sia stata una delle prime cose ad essere realizzata.

dedorex1
**
**
Messaggi: 5845
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2168 Messaggio da dedorex1 » mar 10 apr 2018 11:11

simplon ha scritto:
mar 10 apr 2018 8:30
... quadruplicamento Rogoredo-Pieve Emanuele....
Questo è un video di febbraio 2018 dell'assessore ai trasporti di pieve emanuele
https://www.youtube.com/watch?v=sajT9aAkfuM
Quadruplicamento Milano Rogoredo-Pieve Emanuele
2018/2019: fase progettazione e appalto lavori
2021 fine dei lavori

Per come me la immagino io ci sono due punti parzialmente critici:
- passaggio a Locate, dove qualche interferenza c'è. La linea dovrebbe passare a ovest dell'attuale linea, ma non credo ci sia spazio predisposto su tutti i vari sottopassi pedonale (e gli hanno fatti da poco)
- passaggio a Pieve dove la nuova linea dovrebbe passare invece a est e quindi da qualche parte dovrebbe esserci uno scambio
Insomma, mi piacerebbe vedere il tracciato di massima per capirci meglio
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

paolotito1973
*
*
Messaggi: 295
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2169 Messaggio da paolotito1973 » mar 10 apr 2018 11:55

simplon ha scritto:
mar 10 apr 2018 8:30
Guarda che ho scritto quadruplicamento Rogoredo-Pieve Emanuele, non Rogoredo-Pavia, che è in fase due!

s.
Scusa, non avevo capito. Però tutti gli S13 Pavia-Bovisa rimarrebbero (fino a Pieve Emanuele) sui due binari in coabitazione con le lunghe percorrenze da Genova e quindi per avere un beneficio assoluto occorrerebbe attendere il quadruplicamento su tutta la tratta.

paolotito1973
*
*
Messaggi: 295
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2170 Messaggio da paolotito1973 » mar 10 apr 2018 11:58

em ha scritto:
mar 10 apr 2018 10:47
@paolotito1973
A Terralba comunque prevista con l'appalto precedente solo un'asta di manovra che mi sembra sia stata una delle prime cose ad essere realizzata.
Ma non il prolungamento del servizio ferroviario a Terralba (con relativa stazione di testa). Ripeto, a mio parere (e anche in base alle novità progettuali) a Terralba ci deve andare la metro. L’utenza di San Fruttuoso e di San Martino bassa (in parte anche ospedale) merita un vettore ad alta frequentazione e ad alte frequenze come la metro e non una ferrovia.

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4426
Iscritto il: mer 07 gen 2004 11:34
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2171 Messaggio da em » mar 10 apr 2018 12:57

D'altra parte l'ospedale San Martino avrebbe valenza sia cittadina che Regionale per cui meriterebbe una fermata ferroviaria.
La metro Genovese non solo non e` un vettore a piu` alta frequentazione e frequenza della ferrovia ma offre anche molte meno destinazioni sia urbane che, naturalmente, extraurbane.

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8668
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2172 Messaggio da fab » mar 10 apr 2018 12:58

Però oggettivamente in due minuti garantirebbe l'interscambio con Brignole...
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

paolotito1973
*
*
Messaggi: 295
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2173 Messaggio da paolotito1973 » mar 10 apr 2018 21:20

fab ha scritto:
mar 10 apr 2018 12:58
Però oggettivamente in due minuti garantirebbe l'interscambio con Brignole...
Appunto. Ha una funzione diversa una metro e in quell'area fortemente trafficata e popolosa è necessaria una metro. La metro ha già due interscambi importanti con la rete FS e probabilmente ce ne potrà essere un altro a Rivarolo.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14437
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2174 Messaggio da quattroe28 » gio 12 apr 2018 14:16

chicc0zz0 ha scritto:
mer 04 apr 2018 21:58
Non sapevo che si stesse progettando lo scolmatore del bisagno! Ma con i lavori che stanno facendo adesso tra brignole e la foce del Bisagno e con lo scolmatore del Fereggiano il problema Bisagno non dovrebbe essere già tamponato?
No, perché anche il Bisagno è stato ristretto abbondantemente.

Questa è sugli scolmatori http://aldopiombino.blogspot.it/2016/03 ... rrori.html

poi sul blog se cerchi "Bisagno" trovi altro
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 5312
Iscritto il: lun 10 nov 2008 14:43

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#2175 Messaggio da sandro.raso » gio 12 apr 2018 15:20

Già scritto più volte, comunque riepiloghiamo in cifre tonde:
- portata attuale del tratto terminale del Bisagno, 500 metri cubi secondo;
- una volta ultimati i lavori in corso, aumenta a 800;
- altri 150 verranno una volta ultimato lo scolmatore del Fereggiano, portando il totale a 950.

Questi lavori sono sicuramente utili ma non risolutivi, perché diminuiscono ma non annullano la possibilità di una esondazione disastrosa. Infatti l'ultima esondazione si è verificata in presenza di una portata di 1300 mc/sec e quindi magari con minori danni ma l'alluvione ci sarebbe stata comunque.

Per poter dormire davvero tranquilli occorrerebbe una portata complessiva, come minimo, di almeno 1800 mc/sec o più e questo, a meno di non abbattere mezza città, si può realizzare solo con lo scolmatore del Bisagno.
E aggiungo: una volta realizzato, il che non avverrà a tempi brevi, curandone l'opportuna e costante manutenzione per evitare che la prima piena lo trovi ostruito; insomma ci vuole l'equivalente moderno di quello che un tempo si chiamava "Guardiano Idraulico".
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti