Potenziamento del nodo di Genova

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4348
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1546 Messaggio da Wilhem275 » mer 09 nov 2016 19:02

luca295 ha scritto:L'ideale sarebbe avere 3 livelli : S fino a Busalla -Ronco ( per interscambio), R fino a Novi via Ronco-Arquata (ma tra ronco e arquata?) e RE via 3V per alessandria/tortona (e a proseguire)
Una soluzione ci sarebbe... il 3V, come tracciato principale, salta Novi e sfiocca verso Tortona/Alessandria. Ma so che esiste un raccordo tra Novi stazione e la galleria. Bisogna vedere se il raccordo sarà percorribile in servizio.

In quel caso puoi fare un sistema per cui:
- il RE piemontese fa Alessandria - Novi - (raccordo) - GE diretta
- un R AL-GE copre il livello locale tra AL e Ronco e dopo corre
- il RE lombardo resta in Succursale e serve Arquata e Ronco

Gli ultimi due alternati 60+60 tra Ronco e GE e fanno nodo a Ronco con le S a 30. Funziona bene.

Ad Arquata il cadenzamento tra i due è circa 20/40. Arquata - Principe è 30' con RE e 40' con R, è comunque una buona offerta.

Non ti crucciare per il RE lombardo che resta in Succursale... anzi, è la differenziazione IC/RE che è sempre mancata sulla MI-GE ;)
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Se non si vedono le immagini nei miei messaggi, per favore scrivetemi.

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1547 Messaggio da luca295 » mer 09 nov 2016 19:21

Si si... purche' si arrivi un giorno a pagare una tariffa analoga sul treno IC ( o freccia vattelapesca) e su quello R....

Rimango un po' dibbioso perche' secondo me i treni veloci tra Mi e Ge , possibilmente cadenzati a 30', dovrebbero fermare al massimo a Pavia , mentre secondo me avrebbe senso l'anello da Brescia -Cremona-Piacenza -Voghera-Tortona-Genova di cui si e' piu volte semtito parlare ma che sarebbe proprio meglio che risparmiasse quei 15' via 3V....

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7755
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1548 Messaggio da Il Basso di Genova » lun 28 nov 2016 12:32

Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

paolotito1973
*
*
Messaggi: 251
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1549 Messaggio da paolotito1973 » lun 28 nov 2016 14:57

Un'opera utilissima e sbandierata ai quattro venti dalle amministrazioni locali 4-5 anni fa...ora caduta nell'assoluto oblio. Possibile che debbano interessare solo la AV e il Terzo Valico? :wall: :wall: :wall: :wall: :wall:

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7503
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1550 Messaggio da Cinghiale » lun 28 nov 2016 17:15

Tutto ciò che non è alta velocità è destinato a triste destino, salvo adeguata purga verso la classe dirigente assolutamente incapace.

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4348
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1551 Messaggio da Wilhem275 » mar 29 nov 2016 1:35

Cercavo info sullo scolmatore del Bisagno, e ho trovato una curiosità ferroviaria: nello studio per le gallerie fluviali si è tenuto conto anche della posizione delle due canne del quadruplicamento di Levante.

Immagine
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Se non si vedono le immagini nei miei messaggi, per favore scrivetemi.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14306
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1552 Messaggio da quattroe28 » mar 29 nov 2016 21:07

assolutamente vero. E se ne era già parlato, ma non mi ricordo dove....
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

paolotito1973
*
*
Messaggi: 251
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1553 Messaggio da paolotito1973 » mer 30 nov 2016 11:11

Cinghiale ha scritto:Tutto ciò che non è alta velocità è destinato a triste destino, salvo adeguata purga verso la classe dirigente assolutamente incapace.
Bah, non è proprio sempre così. Guarda il raddoppio del Ponente ligure.
Però è vero….la politica (e le aziende) hanno fortissimi interessi sull’AV e pochissima sensibilità sui nodi ferroviari urbani; vicende analoghe (e lavori infiniti) avevano già interessato, se non sbaglio, i Passanti di Milano e di Torino.

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7503
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1554 Messaggio da Cinghiale » mer 30 nov 2016 15:15

Il raddoppio del Ponente Ligure è ancora incompiuto e realizzato senza il benché minimo barlume d'intelligenza: parola di chi è nato ad Imperia Oneglia ed ha risieduto per 37 lunghi anni ad Imperia Porto Maurizio.

CARLO954
*
*
Messaggi: 747
Iscritto il: gio 07 set 2006 9:30
Località: GENOVA

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1555 Messaggio da CARLO954 » gio 01 dic 2016 9:21

Dopo le polemiche degli ultimi giorni, ecco il comunicato fs
http://www.fsnews.it/fsn/Sala-stampa/Co ... o-i-lavori

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3572
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1556 Messaggio da Lasimpònar » gio 01 dic 2016 9:25

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2016 ... oppi.shtml
Genova - Il progetto annunciato con grande enfasi nel dicembre dell’ormai lontano 2009, prometteva grandi passi avanti per il trasporto ferroviario in Liguria: realizzare in cinque anni il potenziamento del nodo ferroviario di Genova che, entro aprile del 2016, avrebbe consentito di separare il traffico dei treni regionali e metropolitani da quello dei convogli a lunga percorrenza, con benefici diretti per i pendolari e indiretti per tutti i genovesi.
E, invece, sette anni dopo, i fatti raccontano una storia molto diversa: dell’opera, interamente finanziata con 622,4 milioni di euro, e che, secondo il piano iniziale, avrebbe già dovuto essere ultimata, è stato realizzato solo il 35-40%, dopo che, strada facendo, sono stati accumulati varianti e ritardi che hanno già fatto slittare al 2021 la data prevista per la fine dei lavori. Ma, dopo le ultime vicende, anche questo traguardo ora potrebbe essere messo in discussione. E un’opera già finanziata dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), l’unica grande opera infrastrutturale che, fin dall’inizio, ha messo d’accordo tutti in città, rischia di arenarsi.
Perché anche se ieri, dopo il corteo e l’incontro con il prefetto Fiamma Spena, i sindacati dei lavoratori edili impegnati nei cantieri del nodo hanno deciso di sospendere lo sciopero, il futuro dell’opera e dei lavoratori non sono affatto certi, perché non è stato risolto il problema dei rapporti, mai idilliaci, fra Rfi (Rete ferroviaria italiana) e il consorzio Fergen, emanazione del consorzio Eureca che, nel 2009, aveva vinto l’appalto con un ribasso d’asta del 25,77%.
Un ribasso molto consistente, da più d’uno giudicato eccessivo in rapporto alla complessità dell’opera e che, secondo l’opinione di molti, sarebbe all’origine di gran parte dei guai venuti dopo. Da tempo, infatti, sono note le difficoltà economiche del consorzio Eureca-Fergen, mentre le cronache indiscrete raccontano di una trattativa continua, in questi anni, fra appaltante a appaltatore, con richieste di varianti in corso d’opera e del riconoscimento di nuovi costi per difficoltà o lavori imprevisti. I lavori così sono andati avanti con un ritmo ben diverso da quello promesso. In quel 35-40% del lavoro già fatto, ci sono la galleria realizzata fra Voltri e Fegino, e quelle non completate fra Voltri a Borzoli e fra Principe e Brignole, ma moltissimo resta da fare.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

paolotito1973
*
*
Messaggi: 251
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1557 Messaggio da paolotito1973 » ven 02 dic 2016 8:27

Quindi ora si parla del 2021 per il completamento definitivo :wall: :wall: :wall: .
Però, tenuto conto che il progetto è articolato per lotti, magari qualcosa prima si riesce a vedere: ad esempio nell’articolo si dice che è completata la galleria Voltri-Fegino e che lo sarà quella Voltri –Borzoli.
Ora la Voltri Fegino è nuova e forse permetterà di istradare dei merci sulla Succursale? ::-?:
La Voltri Borzoli invece esiste già e si è trattato “solo” di rifare la linea aerea (nella tratta di Voltri questo intervento è finito) e forse altre opere di miglioramento in galleria? Segnalamento? Opere civili? ::-?: ::-?:

gilmar
^_^
^_^
Messaggi: 64
Iscritto il: mer 16 set 2009 12:16

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1558 Messaggio da gilmar » ven 02 dic 2016 8:36

La Voltri-Borzoli esiste già ma solo in direzione Ovada, mentre sarà, forse, da terminare la bretella verso Sampierdarena, che poi è quella fondamentale.
La Voltri-Fegino dovrebbe raccordarsi solo al terzo valico.

dedorex1
**
**
Messaggi: 5726
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1559 Messaggio da dedorex1 » ven 02 dic 2016 8:51

Lasimpònar ha scritto:... aveva vinto l’appalto con un ribasso d’asta del 25,77%....
ma è solo una mia sensazione o negli ultimi anni RFI ha stretto i ranghi e gli aumenti a muzzo non li concede più così facilmente? C'è stata Afragola, dove l'aggiudicataria aveva tentato il colpo ed è stata estromessa al volo, Salini sulla Mendrisio, adesso Fergen. Vedo molta meno disponibilità ad allargare i cordoni se non assolutamente dovuto
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

paolotito1973
*
*
Messaggi: 251
Iscritto il: lun 25 gen 2016 16:08
Località: Genova

Re: Potenziamento del nodo di Genova

#1560 Messaggio da paolotito1973 » ven 02 dic 2016 9:41

gilmar ha scritto:La Voltri-Borzoli esiste già ma solo in direzione Ovada, mentre sarà, forse, da terminare la bretella verso Sampierdarena, che poi è quella fondamentale.
La Voltri-Fegino dovrebbe raccordarsi solo al terzo valico.
E' vero, non pensavo al raccordo TV dela Voltri-Fegino....
Quanto alla Voltri-Borzoli intendevo dire che attualmente (da parecchi anni) la circolazione è interrotta e hanno fatto dei lavori, tra cui la linea aerea e forse qualcosa in galleria. Questi lavori dovrebbero essere finiti e dunque in teoria potrebbe essere riaperta al traffico.
I lavori su Sampierdarena sono ancora da iniziare, invece.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: daprisse e 12 ospiti