Ferrovie in Sardegna

Lavori, storia, progetti, AV, tecnica su TE armamento e segnalamento.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7589
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Ferrovie in Sardegna

#916 Messaggio da Cinghiale » gio 08 nov 2018 22:10

Ben note: l'unica accezione possibile del termine nella frase di cui sopra è quella di sostantivo e non già quella di verbo al modo imperativo con pronome enclitico.

Astro
**
**
Messaggi: 1097
Iscritto il: mar 17 gen 2017 15:33

Re: Ferrovie in Sardegna

#917 Messaggio da Astro » gio 08 nov 2018 22:18

...resta pure nell'iperuranio, tranquillo.

Vespa
*
*
Messaggi: 321
Iscritto il: gio 12 mar 2009 23:15
Località: Cagliari

Re: Ferrovie in Sardegna

#918 Messaggio da Vespa » sab 10 nov 2018 19:49

UluruMS ha scritto:
gio 08 nov 2018 11:14
Per chi fosse a Nuoro sabato prossimo, alle 9.15 al teatro eliseo,

“La questione ferroviaria in Sardegna” Integrazione ed Intermodalità

http://www.ingegneri-ca.net/eventi/la-q ... a-convegno
Non ero a Nuoro ma ci sono andato apposta... :roll:

Il convegno era destinato principalmente a chi si occupa di progettare sistemi di trasporto integrati, in particolare in Sardegna; pur trovando molto interessante l'argomento (non sono ingegnere), ne ho approfittato più che altro per chiedere all'assessore regionale ai trasporti dove sono finiti i due ATR 465 in attesa di omologazione, ad un ingegnere RFI il discorso dei 180 km/h sulla Cagliari - Oristano e, sempre a quest'ultimo, un aggiornamento sulle varianti a nord di Oristano.

L'assessore Careddu mi ha spiegato che per i CAF c'è un problema di omologazione in quanto il pendolamento si sarebbe rivelato inferiore (!) a quello necessario per avere il rango P; il problema non sarebbe però "meccanico" ma di software e quindi si sta aspettando che la casa costruttrice fornisca l'aggiornamento del sistema informatico di bordo per poter proseguire i collaudi e mettere il materiale finalmente in esercizio sull'Isola. Ogni commento è superfluo :wall:

Per quanto riguarda l'innalzamento dell'attuale limite dei 150 km/h l'ingegnere mi ha confermato che è in programma sulla tratta a doppio binario Cagliari - San Gavino però non ho capito se ciò sarà possibile per la sostituzione del blocco conta assi (ha parlato di "correnti fisse" ma per avere la r.s.m ci vogliono le correnti codificate, no?) e/o grazie alla completa informatizzazione del controllo centralizzato del traffico. Abbiate pazienza ma era fuori luogo in questa occasione insistere su questioni prettamente tecniche, soprattutto da parte mia che ho delle lacune di base e avrei fatto la figura dello scemo :oops:

Per quanto riguarda le varianti di tracciato, sono nella fase preliminare quella di Bauladu e di Giave, l'iter della valutazione di impatto ambientale dovrebbe essere in via di conclusione e i progetti sono stati mandati al provveditorato alle opere pubbliche per l'approvazione.

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7589
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Ferrovie in Sardegna

#919 Messaggio da Cinghiale » dom 11 nov 2018 8:39

Avevano, saggiamente, iniziato ad elettrificare, con tutti i vantaggi che questo avrebbe potuto comportare, ma le cose sono finite a condimento di senape.

Avatar utente
MedieDistanze
**
**
Messaggi: 1135
Iscritto il: dom 28 ago 2011 16:14

Re: Ferrovie in Sardegna

#920 Messaggio da MedieDistanze » dom 11 nov 2018 10:13

Vespa ha scritto:
sab 10 nov 2018 19:49
Per quanto riguarda l'innalzamento dell'attuale limite dei 150 km/h l'ingegnere mi ha confermato che è in programma sulla tratta a doppio binario Cagliari - San Gavino però non ho capito se ciò sarà possibile per la sostituzione del blocco conta assi (ha parlato di "correnti fisse" ma per avere la r.s.m ci vogliono le correnti codificate, no?) e/o grazie alla completa informatizzazione del controllo centralizzato del traffico. Abbiate pazienza ma era fuori luogo in questa occasione insistere su questioni prettamente tecniche, soprattutto da parte mia che ho delle lacune di base e avrei fatto la figura dello scemo :oops:
Credo che il senso sia che non si userà il BAcc ma BAcf+eRSC (emulazione della RS) come sulle altre nuove installazioni di questi anni.
BASTA con l'IPO mattutina
Sciopero: le Frecce circoleranno regolarmente. Come i tuoi attributi, caro utente del servizio universale!

Vespa
*
*
Messaggi: 321
Iscritto il: gio 12 mar 2009 23:15
Località: Cagliari

Re: Ferrovie in Sardegna

#921 Messaggio da Vespa » dom 11 nov 2018 12:03

MedieDistanze ha scritto:
dom 11 nov 2018 10:13
Credo che il senso sia che non si userà il BAcc ma BAcf+eRSC (emulazione della RS) come sulle altre nuove installazioni di questi anni.
Sì, infatti ha parlato anche di "emulazione", vero! In poche parole di cosa si tratta?

Comunque è intervenuto, tra il pubblico, anche il presidente del "Comitato Trenitalia Nuorese" che si batte per la conversione a scartamento ordinario della Nuoro-Macomer e per la costruzione ex novo (!!!) di una nuova linea Nuoro-Siniscola-Olbia. Un ingegnere relatore gli ha fatto notare che il problema non è solo trovare i quattrini per costruirla, cosa già difficilissima, ma averceli dopo - la Regione, in questo caso - per far circolare i treni con una frequenza sensata in un territorio a densità abitativa molto bassa. Mi sembra assurdo che, soprattutto in un periodo di vacche magrissime come questo, si possa pensare di tradurre le sacrosante rivendicazioni territoriali alla mobilità e contro l'isolamento in una infrastruttura che è giustificata solo da un bacino di utenza, anche solo potenziale, elevato. A supporto è intervenuta a fare propaganda anche una senatrice sarda, non dico di quale raggruppamento...

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1650
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Ferrovie in Sardegna

#922 Messaggio da Lirex » dom 11 nov 2018 12:44

Vespa ha scritto:
dom 11 nov 2018 12:03
Sì, infatti ha parlato anche di "emulazione", vero! In poche parole di cosa si tratta?
Nella RSC classica in corrispondenza di ogni segnale di blocco automatico c'è una garitta o un armadio contenente l' elettronica di controllo del segnale, essa riceve dalla sezione a monte, attraverso i binari, il codice del segnale successivo, ed in base allo stato di quello, dispone il suo segnale nelle condizioni opportune ( rosso se riceve AC, giallo se riceve 75 , ecc) e nel contempo invia nella sezione a valle il codice corrispondente al suo segnale. In questo modo nel binario c'è sempre un codice.
Nella Emulazione RSC, scompaiono le garitte singole e tutto viene gestito dal controllo centralizzato (ACC, ACC-M ecc) attraverso una serie di posti tecnologici in comunicazione con il centro di controllo. In assenza di treni sulla linea, in ogni cdb è alimentato con corrente fissa allo scopo di rilevare occupazioni anche date da rotture di rotaie e lo stato delle varie sezioni viene inviato al controllo. Quando dal controllo centralizzato viene deciso che un treno deve entrare in quella linea, nella prima sezione viene aperto il segnale ed inviato il codice corrispondente alla via libera, man mano che il treno avanza, davanti gli vengono aperti i segnali e inviato il codice, mentre dietro le sezioni tornano a corrente fissa. semplice no ?

Vespa
*
*
Messaggi: 321
Iscritto il: gio 12 mar 2009 23:15
Località: Cagliari

Re: Ferrovie in Sardegna

#923 Messaggio da Vespa » dom 11 nov 2018 13:17

Lirex ha scritto:
dom 11 nov 2018 12:44
Semplice no?
😅 Me lo devo leggere con calma e farmi uno schemino. Grazie 🙂

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15202
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Ferrovie in Sardegna

#924 Messaggio da Tz » dom 11 nov 2018 13:32

Cambiano i suonatori ma la suonata è sempre la stessa... :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Vespa
*
*
Messaggi: 321
Iscritto il: gio 12 mar 2009 23:15
Località: Cagliari

Re: Ferrovie in Sardegna

#925 Messaggio da Vespa » dom 11 nov 2018 13:42

A cosa ti riferisci, Tz?

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15202
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Ferrovie in Sardegna

#926 Messaggio da Tz » dom 11 nov 2018 14:15

Cambiano gli impianti che inviano i codici sul binario ma quanto è ricevuto dal treno è la stessa cosa.
Mi pareva chiaro.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Vespa
*
*
Messaggi: 321
Iscritto il: gio 12 mar 2009 23:15
Località: Cagliari

Re: Ferrovie in Sardegna

#927 Messaggio da Vespa » dom 11 nov 2018 14:25

Non mi era chiaro se ti riferissi al discorso di fantaferrovia a cui ho accennato più su 😉
Comunque il tuo mi sembra un ottimo riassunto. 😉

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7589
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Ferrovie in Sardegna

#928 Messaggio da Cinghiale » lun 12 nov 2018 8:29

Lirex ha scritto:
dom 11 nov 2018 12:44
(omissis) … Nella Emulazione RSC … (omissis) … quando dal controllo centralizzato viene deciso che un treno deve entrare in quella linea, nella prima sezione viene aperto il segnale ed inviato il codice corrispondente alla via libera, man mano che il treno avanza, davanti gli vengono aperti i segnali e inviato il codice … (omissis)
Completezza d'informazione pari al blocco automatico a correnti codificate classico, ma con gli svantaggi di un sistema discontinuo.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7792
Iscritto il: sab 14 ott 2006 17:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Ferrovie in Sardegna

#929 Messaggio da Il Basso di Genova » lun 12 nov 2018 9:28

Ma non diciamo corbellerie..!
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Bomby
*
*
Messaggi: 255
Iscritto il: mar 01 ott 2013 19:16
Località: Massa Finalese (MO)

Re: Ferrovie in Sardegna

#930 Messaggio da Bomby » lun 12 nov 2018 18:30

Mi sto giusto giusto leggendo il manuale interno di quello Alstom (per lavoro): col cacchio che nel buon vecchio Bacc fatto coi relè si facevano tutti quei controlli che si fanno...
Davide Bombarda

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 10 ospiti