La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#511 Messaggio da Lasimpònar » ven 27 set 2013 12:52

Non so se qualcuno aveva già inserito questo link sloveno:
http://www.vlaki.info/forum/viewtopic.php?f=17&t=1541
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#512 Messaggio da Lasimpònar » dom 30 nov 2014 19:35

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udin ... ref=search
«Riaprire la Gorizia-Nova Gorica»
Ferrovie: il comitato “Salviamo la Transalpina” (già raccolte 700 firme) chiede una linea passeggeri

Sembrano essere principalmente due le occasioni che si stanno per perdere: «Vogliamo sensibilizzare e richiamare l’attenzione sul progetto europeo Adria A, approvato ma non ancora finanziato - ricorda Goliani -. Se si passasse alla fase operativa, si creerebbe una metropolitana leggera a cavallo del confine sul tratto Gorizia - Nova Gorica - Sesana - Capodistria - Trieste - Monfalcone - Gorizia. Questo in un contesto finalizzato al potenziamento dei collegamenti ferroviari tra Italia e Slovenia nella zona dell’Autoporto di Gorizia». Ci sarebbe quindi la possibilità di creare dei treni blocco su cui collocare container o interi mezzi gommati da instradare lungo le direttrici Udine-Treviso o Ronchi-Mestre; in tale prospettiva sarebbe significativo poter contare su un collegamento ferroviario più funzionale con la Slovenia sia per i passeggeri sia per le merci.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

maurodatrieste
^_^
^_^
Messaggi: 53
Iscritto il: dom 07 ott 2012 16:33

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#513 Messaggio da maurodatrieste » mar 13 gen 2015 17:02

leggendo l'allegato sugli investimenti infrastrutturali di rfi

http://www.rfi.it/cms-file/allegati/rfi ... iu2014.pdf

risulta che sulla Ts campo marzio-Opicina è previsto il nuovo blocco conta assi al posto del blocco elettrico manuale per dicembre 2015

E' un documento attendibile ? Lo faranno davvero ? Di certo sembra smentire decisamente le notizie di smantellamento o "morte per inedia" ormai tipiche di questi ultimi anni, non solo nei dintorni di TS

Z.G
*
*
Messaggi: 219
Iscritto il: mer 06 nov 2013 19:56

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#514 Messaggio da Z.G » ven 06 feb 2015 18:21

Un saluto a tutti.

Forse sono OT, ma vedendo come conoscete bene la situazione locale, vorrei chiedervi un aiuto.
Sono di Torino e dovrei venire a Trieste nel week end di inizio maggio.
Ho pensato di usare il sabato 02/05 per un giro sulle ferrovie slovene e consultando gli orari SZ e DB dovrei riuscire a fare in giornata il seguente percorso:
Trieste (ore 8.56)- Gorizia (bus) Nova Gorica - Jesenice - Lubiana - Koper (18.13) tutto in treno.
Il problema arriva per il rientro a Trieste perchè da Koper non ho trovato più un bus diretto a quell'ora e potrei ritornare in bus SZ via Divaca - Sezana (ore 20.44).
Però poi sono di nuovo fermo perchè in un primo tempo l'orario mi dava una corsa Sezana - Villa Opicina alle 20.50 mentre adesso dovrei aspettare circa 1.30 a Divaca e arrivare a Opicina quasi alle 22.00.
Va bene che non ho capito come si chiama Villa Opicina per le SZ, ma mi confermate che è così o potete darmi qualche altra idea?
Magari fare un altro giro senza però usare troppi bus!

Ringrazio per le informazioni che mi darete.

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#515 Messaggio da Lasimpònar » gio 17 dic 2015 16:09

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udin ... ref=search
Il prossimo lunedì la Stazione della Transalpina per un giorno diventerà un luogo fisico dove accumulare tracce di memoria, grazie a una nuova edizione della “Donazione dei ricordi”, iniziativa ideata e realizzata dalla regista Anja Medved. Il tema di quest’anno è “Ritratti di edifici”. Si chiederà quindi agli abitanti di Gorizia e di Nova Gorica di portare con sé fotografie ma anche altri pensieri o materiali che si richiamino al titolo del progetto, in modo da costruire, insieme, una particolare storia soggettiva da accumulare e tramandare.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#516 Messaggio da Lasimpònar » lun 27 giu 2016 16:56

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udin ... ref=search
GORIZIA. «Valore strategico elevato». Una spinta che può risultare decisiva, quella della commissione lavori pubblici del Senato, per la costruzione delle lunette ferroviarie tra Gorizia e Vrtojba. Un passo importantissimo che potrebbe portare alla realizzazione del progetto di un collegamento tra Italia e Slovenia, che oggi manca a causa dell’assenza di un bypass di poche centinaia di metri. Un vero e proprio “missing link”, in gergo tecnico ferroviario, ovvero un collegamento mancante.
La commissione, come sottolineato dalla senatrice pd Laura Fasiolo, ha evidenziato il valore stratetico «dei collegamenti ferroviari con l’Est Europa, attraverso il corridoio Baltico-Adriatico, per i quali appare essenziale ultimare quanto prima progetti già avviati per lo sviluppo delle linee Venezia-Trieste e Trieste-Divacia, nonché per il potenziamento dei nodi ferroviari di Udine e, in particolare, di Gorizia, che precedentemente non era stato incluso, per il completamento del raccordo tra la rete ferroviaria italiana e quella slovena».
Il senatore Margiotta, estensore del parere, «ha voluto recepire quanto era emerso con chiarezza nel corso dell'audizione, da me richiesta, svoltasi in Senato lo scorso 8 giugno, che aveva la precisa finalità di rendere consapevoli i senatori membri della commissione parlamentare competente, circa la gravità del perdurare della mancata previsione del nodo ferroviario di Gorizia, Nova Gorica e Sempeter Vrtojba, nei piani strategici italiani e sloveni degli interventi per completare le infrastrutture intermodali, tra cui le ormai famose lunette», rende noto Fasiolo.
«Grazie all’audizione dell’avvocato Alessandro Puhalj, componente dell’assemblea del Gect Go – prosegue Fasiolo – si sono approfondite le molteplici ragioni che rendono strategiche le infrastrutture previste dal progetto Tip».
È emerso che l’opera è prioritaria per la realizzazione della piattaforma logistica transfrontaliera e soprattutto per rendere il territorio goriziano “retroporto” per gli scali dell’Alto Adriatico, in primis Trieste e Monfalcone.
«Oltre al positivo impatto sul trasporto merci, le nuove infrastrutture consentirebbero un uso più flessibile del nodo ferroviario a servizio del trasporto passeggeri con particolare beneficio per la valorizzazione turistica della Ferrovia Transalpina e del Goriziano storico – evidenzia la senatrice –. Il nostro territorio è stato troppo al lungo paradossalmente penalizzato, invece di essere valorizzato per la sua funzione di “porta”
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#517 Messaggio da Lasimpònar » ven 22 lug 2016 16:02

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udin ... ref=search

20 luglio 2016
La Transalpina compie 110 anni e ieri è stata festeggiata con un brindisi.
L’inaugurazione della stazione ferroviaria della Transalpina avvenne il 19 luglio del 1906 per volontà dell’arciduca Francesco Ferdinando. Fu un evento epocale, salutato da una folla piena di entusiasmo per un'infrastruttura allora fondamentale per l’impero austriaco. Chi si è riunito ieri per un brindisi crede, però, sia giunto il momento di guardare al futuro e a una rinascita della linea che oggi insiste sulla parte slovena, in particolare sfruttando il nodo ferroviario tra Gorizia e Nova Gorica. La Transalpina potrebbe infatti diventare un asse strategico per una ancora ipotetica ciclovia dell’Isonzo, visti gli sviluppi del cicloturismo abbinato al trasporto ferroviario.
Ieri, questi temi sono tornati d’attualità, pur tra festeggiamenti organizzati in tono minore rispetto agli anni passati. Niente mostre, convegni o presentazioni di libri come è avvenuto in occasione di altri recenti anniversari, ma lo sguardo è puntato dritto al rilancio della ferrovia, anche in considerazione dei numeri relativi al turismo in costante ascesa nella zona.
Tornando al 19 luglio di 110 anni fa l’Arciduca Francesco Ferdinando scese per primo dal treno imperiale. L’accoglienza dell’Arciduca fu tale che il treno sostò a Gorizia oltre un’ora rispetto ai venti minuti previsti, per poi proseguire verso Trieste. La stazione, pochi anni dopo, divenne italiana e per un breve periodo prese il nome di Stazione di Gorizia Nord per diventare poco dopo Stazione di Montesanto e infine, sotto la Jugoslavia prima e con la Slovenia poi, di Nova Goriza.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#518 Messaggio da Lasimpònar » mer 14 set 2016 13:38

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udin ... ref=search

Un viaggio nella storia. Da Gorizia a Vienna, sul treno personale degli Asburgo. È l’esclusiva iniziativa destinata a 150 “eletti” che fra qualche settimana potranno partire a bordo del Majestic Imperator train, un lussuosissimo convoglio a vapore che farà quattro giorni di fermata nel capoluogo isontino, sul Collio e nella vicina Slovenia, con l’intento di far conoscere il territorio a livello internazionale.
A bordo del treno arredi originali finemente restaurati, una sala da ballo, un ristorante che propone “menù imperiali” e altri servizi degni dei reali di un tempo, adattati con moderne tecnologie e comfort contemporanei. Costo dell’operazione per i passeggeri? Non per tutti: tra i 2500 e i 3500 euro. Ma da quanto annunciato ieri in municipio da Claudio Tomani e Andrea Fasolo, promotori dell’iniziativa, ne varrà assolutamente la pena. Credono nel progetto, a cui partecipano istituzioni, agenzie ed enti sia locali (èStoria, Gruppo di ricerca Isonzo) che austriaci e sloveni, anche il Comune di Gorizia (ieri rappresentato dal sindaco Romoli) e la Camera di Commercio. Proprio il presidente della Ccia Gianluca Madriz, ieri ha parlato di una riunione operativa a breve, per definire i dettagli del contributo camerale, del marketing e della complessa macchina organizzativa da avviare.
Il treno, indicativamente, potrebbe partire a dicembre dalla ferrovia della Transalpina. I viaggiatori dovranno raggiungere Gorizia con mezzi propri, per poi passare quattro giorni tra cene medievali dai conti Formentini, gite sul Collio e sulla Brda, escursioni sui luoghi della Grande guerra e altro. Tanto altro. A Gorizia, a palazzo Lantieri, ci sarà anche una cena senza luce elettrica, con musicisti che arriveranno direttamente da Vienna. Alla fine delle quattro giornate, il treno ripartirà per la capitale austriaca. Il viaggio sarà organizzato, a seconda delle necessità, sia da Gorizia a Vienna che viceversa.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
OeBB Rh 1012
**
**
Messaggi: 1959
Iscritto il: mer 03 ott 2007 17:04
Località: Cremona - Brescia - Brennero

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#519 Messaggio da OeBB Rh 1012 » sab 17 set 2016 16:11

Uno dei merci più belli che abbia mai visto
https://www.youtube.com/watch?v=DHauveIB5kY
Immagine Addio Paolo

Avatar utente
senzabiglietto
*
*
Messaggi: 123
Iscritto il: mar 06 ott 2015 14:14
Località: Genova Sampierdarena / Ventimiglia

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#520 Messaggio da senzabiglietto » gio 15 dic 2016 22:14

Ad oggi come è la situazione sulla linea?

Qualcosa si muove oppure tutto fermo?

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#521 Messaggio da Lasimpònar » sab 28 gen 2017 22:35

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udin ... ref=search
«Il Governo si impegnerà, compatibilmente con le risorse disponibili, attraverso l’utilizzo di tutte le normative europee in materia, a favorire l’operatività del Gect al fine di promuovere la Ferrovia Transalpina come ferrovia storica e in virtù del suo carattere transfrontaliero, adoperandosi inoltre per arrivare ad accordi con le competenti autorità Slovene e Europee con l’unico obiettivo di valorizzare la Ferrovia Transalpina e il suo carattere transfrontaliero e di strumento di unione tra i popoli».
Questo l'oggetto dell'Ordine del giorno appena approvato dalla Camera su iniziativa del parlamentare del Pd Giorgio Brandolin per ottenere dal Governo un impegno a favore della storica ferrovia. Al momento anche il parlamentare rileva che, trattandosi di una linea di frontiera “non era ovviamente possibile inserire apposite risorse direttamente nella legge”. Quantomeno si fa però un passo avanti a livello centrale, nel dare un possibile senso concreto all’operatività dello snodo e al suo rilancio in un contesto internazionale. Lo stesso Brandolin sta anche organizzando una visita della Commissione trasporti della Camera sulla ferrovia storica Gemona-Sacile, nonché sulla stessa Transalpina.
Nonostante la sua storia, attualmente la Ferrovia Transalpina è una linea secondaria non elettrificata a binario unico che congiunge Gorizia/Nova Gorica, la Valle dell’Isonzo e le Alpi Giulie a Sesana e Jesenice in Slovenia, da cui si prosegue verso l’Austria. Sono ben lontani gli sfarzi della sua inaugurazione, alla presenza dell'erede al trono austroungarico l'Arciduca Francesco Ferdinando il 19 luglio 1906.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3551
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#522 Messaggio da Lasimpònar » lun 27 feb 2017 8:02

Ieri il TG RAI regionale ha parlato di un accordo raggiunto tra Italia e Slovenia per la realizzazione delle due lunette: i lavori da realizzare dovrebbero essere questi, già presentati nel 2015
http://www.euro-go.eu/it/home/104-il-no ... ks-europei
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Blitz
*
*
Messaggi: 657
Iscritto il: sab 20 dic 2003 9:07
Località: Padova

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#523 Messaggio da Blitz » ven 08 set 2017 19:59

Oggi per caso ero in zona Gorizia, attraversando il PL subito a sid della stazione di Nova Goriza ho visto il frontale di un 345 / 445: che cavolo ci faceva la?

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5671
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#524 Messaggio da Freccia della Laguna » ven 08 set 2017 20:32

Tradotte fra Gorizia e Nova Gorica, sono previste da orario.
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

Avatar utente
Blitz
*
*
Messaggi: 657
Iscritto il: sab 20 dic 2003 9:07
Località: Padova

Re: La Transalpina/Die Wocheinerbahn/Bohinjska Proga

#525 Messaggio da Blitz » sab 09 set 2017 8:01

Dai non lo sapevo! (o forse me l' ero perso)
Mi fa piacere che un minimo di movimento ci sia ancora

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite