Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 36469
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#16 Messaggio da E412 » mar 09 gen 2018 16:21

Non sono 270 comprensivi di prenotazione in prima, e circa 160 in seconda?
E non hai visto i prezzi di Zermatt :sofa:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16423
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#17 Messaggio da Ae 4/7 » mar 09 gen 2018 18:41

È possibile andarci anche in Interrail*, con convogli più interessanti ed evitando la gabella (e si riesce pure a mangiare al Gourmino il quale, se costa un paio di franchi in più dell'Elvetino, ovvero non poco, è tuttavia pieno di fascino): https://www.sbb.ch/content/dam/infrastr ... EuRail.pdf

* (o con qualsiasi altro titolo di trasporto forfettario (CG risparmio, della Posta, etc.) o meno (tra i Germanici, notori divisori di centesimi, va di moda farlo coi biglietti risparmio della DB), se è per questo).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13258
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#18 Messaggio da giancarlo656 » mar 09 gen 2018 21:52

In realtà, se si vuole risparmiare, si può fare la stessa tratta su treni ordinari. Certo hai almeno due cambi a Disentis e Andermatt, ma viaggi su vetture con finestrini apribili. Certo la Svizzera non è economica...
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 36469
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#19 Messaggio da E412 » mer 10 gen 2018 9:17

Ho rimediato un mal di gola nelle gole del Reno, ma ne era valsa la pena :lol:
Più che altro, mi sa di irrimediabilmente cara la zona di Zermatt. Chissà come è andata a quelli che ieri son rimasti bloccati lì dall'eccesso di neve...gli avran fatto pagare l'extra permanenza a prezzo pieno? :mrgreen:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

ssb
**
**
Messaggi: 2002
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#20 Messaggio da ssb » mer 10 gen 2018 9:30

Di certo non saranno rimasti senza viveri in quel di Zermatt...

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13258
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#21 Messaggio da giancarlo656 » mer 10 gen 2018 10:29

Zermatt non è più cara di Zurigo o Basilea. Certo se vai nel locale figo o nel ristorante semi stellato... La cena completa nel mio hotel era 40 CHF, supermercato Conad a prezzi normali, e ti dirò souvenir molto meno cari del resto della Svizzera. Poi io fuori dall'albergo ho cosumato poco, solo qualche birra, ma notando i prezzi non mi sono sembrati più cari di altre zone
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 855
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#22 Messaggio da Giovanni P » dom 21 gen 2018 19:00

Beh, 15 kV - 33% fa 10 kV, quindi ci può stare. Se, come capita, quantomeno in Italia sulla rete a 3 kV, la tensione abituale di alimentazione è sempre superiore a quella nominale, il rischio, anche per mezzi moderni di incontrare tensioni troppo basse non ci dovrebbe essere. Visto comunque che ci sono per fortuna, ancora molte loco tradizionali, evidentemente non vogliono correre il rischio.

Piccola curiosità, quando le ferrovie ungherese ordinarono i primi Flirt, fu mandato per la presentazione un Flirt delle FFS monotensione, facendolo correre sotto la linea a 25 kV 50 Hz, senza particolari modifiche...... semplicemente con una temporanea modifica SW di logica e convertitori. Certo, tutto questo per una singola corsa prova con giornalisti e autorità a bordo.

ssb
**
**
Messaggi: 2002
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#23 Messaggio da ssb » dom 21 gen 2018 21:33

La tolleranza per il tratto RhB è 8.5-12.8kV. Il rischio di “rimanere a secco” con una loc inadatta non è improbabile e sicuramente nessuno ci metterebbe la faccia... e non mi risulta che ci siano loc moderne in grado di scendere sotto gli 11kV. Perlomeno a livello di logica di veicolo.

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2011
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Glacier Express, un viaggio tra le meraviglie... | Del 08/01/18

#24 Messaggio da cf » lun 05 feb 2018 16:30

ssb ha scritto:
mer 10 gen 2018 9:30
Di certo non saranno rimasti senza viveri in quel di Zermatt...
Senza viveri forse no, ma la vodka era finita:
https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1 ... tra-vodka-
L'altro dì andando a Cevi...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite