Questa è davvero passione per la ferrovia ?

Rotabili e treni storici, tecnica ed organizzazione degli eventi.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
marco
**
**
Messaggi: 1792
Iscritto il: lun 29 dic 2003 14:51

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#16 Messaggio da marco » mar 06 set 2016 10:14

Il problema di base è che questi eventi non sono pubblicizzati adeguatamente o meglio proprio perchè treni "privati" solo una stretta cerchia di persone ne è a conoscenza.
Pertanto non mi stupisco che ci sia difficoltà a reperire un certo numero di persone perchè è proprio il bacino di partenza ristretto.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16780
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#17 Messaggio da Ae 4/7 » mar 06 set 2016 10:27

Se venissero pubblicizzati su tutti i canali non sarebbero più eventi privati (benché, per esempio, mi venga in mente l'associazione Pendelzug Mirage che annuncia le corse, anche quelle private, sul proprio sito mettendo finanche a disposizione, su richiesta, le circolari (ma suppongo che si asterrebbe dal farlo se il committente dovesse qualcosa in contrario)...).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
LucAln668
**
**
Messaggi: 1009
Iscritto il: mar 23 nov 2010 11:13
Località: Milano
Contatta:

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#18 Messaggio da LucAln668 » mar 06 set 2016 13:29

carissimo, ben ritovato, ti aspettavo con ansia ! :D
benf ha scritto:
Chiarendo la situazione per come veramente stanno le cose: non è stata vietato nulla a nessuno.
su questa tua affermazione ho qualche serio dubbio e se tu fossi dotato di un po' di onestà intellettuale (della quale evidentemente sei sprovvisto..) questa te la saresti risparmiata. Evidentemente le voci che mi sono giunte da più latitudini, di minacce più o meno velate rivolte a chi si fosse presentato a far foto, sono frutto di un complotto ai danni degli organizzatori del treno :wink:

benf ha scritto:
Buon divertimento e continua a goderti le tue foto a Milano Certosa e dintorni
premesso che manco da Certosa da mesi :D sai com'è..non tutti hanno la fortuna di poter tirare a manetta merci per non perdersi il treno da fotografare ;)

ciao benf..sbammmmm !!
E anche oggi..si lavora domani

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25061
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#19 Messaggio da paolo656 » mar 06 set 2016 13:57

::-?: possibile che ogni volta che ci sono fotografie (concesse, negate, parzialmente negate ecc. ecc.) tu ci sia sempre? :roll: ::-?:

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37722
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#20 Messaggio da E412 » mar 06 set 2016 16:01

Il discorso è semplice: se il treno è un treno fotografico organizzato da qualcuno, che si è impegnato e ha pagato per organizzarlo in un certo qual modo, buon senso e buona educazione nell'ambito della civile convivenza dicono che non è carino andare a fotografarlo senza aver chiesto il permesso e partecipato alle spese per la sua effettuazione. Perchè altrimenti è come la famosa pubblicità "ti piace vincere facile". :wink:
La cosa vale, ovviamente, anche fuori dall'ambito ferroviario; trattandosi comunque di mezzo grosso, ben visibile e semovente in luoghi pubblici è chiaro che verrà immortalato anche da estranei (ammetto, anch'io ho peccato: la mia prima foto alla m/n Italia in servizio sul Garda l'ho fatta mentre era impegnata in una crocera privata, pagata da altri...ma è 'na schifezza inguardabile :mrgreen: ), però un conto è il tizio che se lo trova davanti e ci fa uno scatto, un conto l'appassionato non pagante che si fa l'appostamento mirato. A questo una lavata di capo è lecita :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
benf
*
*
Messaggi: 544
Iscritto il: lun 18 ott 2010 12:52
Località: Renate (MB)
Contatta:

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#21 Messaggio da benf » mar 06 set 2016 22:01

Carissimo lo dici a tua sorella. Grazie.

Tu c'eri? NO. E allora stai muto e vai a pettinare le bambole e continua ad invidiare il mio lavoro.

Cosa ti devo dire....

pietrotico
**
**
Messaggi: 6235
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#22 Messaggio da pietrotico » mar 06 set 2016 22:26

Ritorno al mio esempio. 3 anni fa mi trovavo a Porz vicino a Colonia a fare foto in un prato lungo la linea del Reno. Tra un merci e l'altro mi passa una quadrupla di schiefenbus con gente a bordo. Scatto ringraziando il fondo schiena senza che nessuno dicesse nulla. Al mio ritorno guardando la rivista tedesca cui sono abbonato scopro che quel giorno quel convoglio era in giro per un fotografico lungo la linea del Reno (c'è una linea turistica a Linz rehin). Io non ho pagato nulla ma io non ero in giro per quel treno, ero lì per caso. Nessuno mi ha sparato, anzi il macchinista mi ha pure salutato... Non stavo facendo nulla di scorretto. Ma se io avessi avuto la macchina e mi fossi messo a inseguire il treno le cose sarebbero state diverse. Penso sia chiaro

Avatar utente
benf
*
*
Messaggi: 544
Iscritto il: lun 18 ott 2010 12:52
Località: Renate (MB)
Contatta:

Re: Questa è davvero passione per la ferrovia ?

#23 Messaggio da benf » mar 06 set 2016 22:54

Direi che si può tranquillamente evitare di proseguire... questo topic è una pagliacciata bella e buona, con chiaro intento polemico ed accusatorio, messa in piedi da una persona non presente sul posto dei fatti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite