[img] Viaggio in Andalusia

Moderatori: potthoff, Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
shade
*
*
Messaggi: 117
Iscritto il: mer 29 dic 2004 20:13
Località: Roma / Termoli

[img] Viaggio in Andalusia

#1 Messaggio da shade » ven 24 giu 2011 22:26

Durante un weekend in questa bellissima regione della Spagna meridionale ho avuto modo di testare le ferrovie spagnole.

DATI VIAGGIO
Percorso: Siviglia - Cadiz
Treno: MD (media distanza)
durata: 1h 50 m
distanza: 140 km circa
velocità massima raggiunta: 160 km/h


La prima cosa che mi ha colpito della stazione di Siviglia è che è una stazione deserta, se paragonata alle stazioni delle nostre grandi città.

Immagine

Nello stesso tempo è una stazione dall'architettura non entusiasmante, razionale, forse fin troppo. Dall'alto dei sui marciapiedi si può godere uno stupendo panorama del piano binari

Immagine

Stupisce la pulizia, non c'è una carta per terra... eppure credevo che gli spagnoli,in quanto a disordine, non avessero nulla da invidiare agli italiani. Mi sono sbagliato. Rimaniamo campioni d'Europa incontrastati. Nella foto un treno ave spagnolo fiancheggia un Avant utilizzato per le relazioni IC.

Immagine
Ultima modifica di shade il ven 24 giu 2011 23:14, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
shade
*
*
Messaggi: 117
Iscritto il: mer 29 dic 2004 20:13
Località: Roma / Termoli

Re: Viaggio in Andalusia

#2 Messaggio da shade » ven 24 giu 2011 23:04

Il mio treno MD è pronto per partire. La scritta con la destinazione è ben chiara.

Immagine

I servizi MD spagnoli sono servizi di fascia medio-bassa che potrebbero essere paragonati ai nostri regionali veloci. Ovviamente la qualità del servizio offerto non ha nulla a che vedere con questi ultimi. Infatti il viaggiatore spagnolo può contare su climatizzazione perfetta, silenziosità, annunci sonori in spagnolo e in inglese, monitor informativo interno al treno con indicazione della velocità di marcia. Il treno è ovviamente pulitissimo.

Immagine

Se volete avere un'idea dei treni circolanti sulla rete renfe andate qui:
http://www.renfe.com/EN/empresa/comunic ... index.html

A livello paesaggistico il viaggio non è un granchè. Usciti dal passante che attraversa il sottosuolo di Siviglia ci si ritrova nell'estrema e un pò squallida periferia della città. Le case cedono di netto il posto a lunghe e aride pianure. Le cittadine attraversate sono tutte molto spoglie e non danno l'idea di essere belle. Carina la stazione di Jerez decorata con maioliche.

Immagine

Si arrivati nell'isola di Cadiz, dopo aver attraversato una zona paludosa (sembra Comacchio). La città di circa 100000 abitanti è bellissima. Mi ricorda un pò le città del sud Italia. E' pittoresca e molto pulita. Come tutto finora in Spagna. La stazione ferroviaria e di nuova costruzione. Abbastanza brutta. La zona intorno alla stazione è squallida. Ma è l'unica della città. Comunque è in ristrutturazione.

Avatar utente
shade
*
*
Messaggi: 117
Iscritto il: mer 29 dic 2004 20:13
Località: Roma / Termoli

Re: Viaggio in Andalusia

#3 Messaggio da shade » ven 24 giu 2011 23:09

Infine, di ritorno prima di arrivare in aeroporto faccio qualche foto ai tram di Siviglia

Immagine


Immagine


Bellissima questa fermata del centro. Avete presente Roma laziali? Oppure le fermate del tram a Porta Maggiore? No comment...

sandro
*
*
Messaggi: 443
Iscritto il: ven 23 dic 2005 14:51
Località: arezzo

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#4 Messaggio da sandro » sab 25 giu 2011 15:07

A parte le freccie, penso che lo schifo e lo sporco dei treni italiani (e degli italiani che li conciano così) non ha eguali.

Avatar utente
E800
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5118
Iscritto il: gio 22 dic 2005 21:54

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#5 Messaggio da E800 » sab 25 giu 2011 15:59

per completezza, bisogna però dire che i prezzi spagnoli sono più alti di quelli italiani...

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4864
Iscritto il: ven 04 giu 2004 15:53
Località: Ferrara

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#6 Messaggio da Jacopo Fioravanti » sab 25 giu 2011 17:07

Sulla carta e a prezzo pieno, sì, ma... in realtà?
Io, a marzo, scegliendo opportunamente l'orario ho viaggiato in AVE da Saragozza a Madrid a 36 € contro un prezzo intero di 60 (ovviamente classe Turista)... All'andata avevo preso un R.Express - paragonabile ad un RV Trenitalia - e avevo speso, per la stessa distanza di circa 300 km, 23,95 €, che è circa il 50% in più rispetto a Trenitalia (un RV Piacenza-Cattolica, stessa distanza, costa 17,80 €).
La differenza è che i treni sono sempre puliti, ormai quasi tutti piuttosto nuovi, sempre ben condizionati o ben riscaldati, con le porte che funzionano sempre tutte, le ritirate sempre aperte e agibili e sono normalmente in orario, e le stazioni - almeno quelle principali, confrontabili con quelle del circuito Centostazioni - sono pulite, ben tenute (anche quelle meno recenti) e adeguatamente vigilate.
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
E800
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5118
Iscritto il: gio 22 dic 2005 21:54

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#7 Messaggio da E800 » sab 25 giu 2011 20:37

Quindi +50% sul prezzo del regionale rispetto all'Italia. Tra l'altro, in molte zone, l'offerta di treni regionali è piuttosto carente. Sul resto concordo.

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4864
Iscritto il: ven 04 giu 2004 15:53
Località: Ferrara

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#8 Messaggio da Jacopo Fioravanti » dom 26 giu 2011 9:35

In effetti è di meno, a conti fatti e con riferimento all'esempio che ho portato è +35% rispetto a Trenitalia. Comunque una differenza significativa. Resta il fatto - vero che l'offerta su certe direttrici è molto scarsa, in particolare su quella del mio esempio c'è una sola coppia di R.Express, il resto tutto AVE - che la qualità del servizio globale, dunque comprese le strutture e i servizi a terra, la pulizia generale, la sicurezza sui treni e nelle stazioni, la regolarità di marcia, ecc., è assolutamente più alta. In altre parole, quel +35% trova certamente un equo un corrispettivo in termini di qualità del servizio.
Sarebbe interessante sapere quanto costa e quanto rende a Renfe la produzione di 1 pkm regionale e quanto prende Renfe di contributi pubblici per i contratti di servizio...
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
E800
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5118
Iscritto il: gio 22 dic 2005 21:54

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#9 Messaggio da E800 » dom 26 giu 2011 11:52

l'unico che può aiutarci credo sia pothoff, se ci legge ancora...

Avatar utente
shade
*
*
Messaggi: 117
Iscritto il: mer 29 dic 2004 20:13
Località: Roma / Termoli

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#10 Messaggio da shade » mar 28 giu 2011 9:52

La differenza è che i treni sono sempre puliti, ormai quasi tutti piuttosto nuovi, sempre ben condizionati o ben riscaldati, con le porte che funzionano sempre tutte, le ritirate sempre aperte e agibili e sono normalmente in orario, e le stazioni - almeno quelle principali, confrontabili con quelle del circuito Centostazioni - sono pulite, ben tenute (anche quelle meno recenti) e adeguatamente vigilate.
Non mi sembra che le stazioni del circuito "Centostazioni" siano un esempio positivo. Tranne eccezioni molte sono sporche e poco vigilate, senza ascensori e scale mobili e senza pannelli informativi elettronici o meccanici al binario. Sempre meglio delle stazioni minori che sono del tutto abbandonate.

Euronight
**
**
Messaggi: 1875
Iscritto il: gio 29 set 2005 23:15

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#11 Messaggio da Euronight » mar 28 giu 2011 13:32

E800 ha scritto: Tra l'altro, in molte zone, l'offerta di treni regionali è piuttosto carente.
Vista la bassa densità di popolazione di molte aree/regioni in fondo non è neanche così strano che l'offerta sia molto limitata.
Piuttosto è strano il contrario in Italia..

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4864
Iscritto il: ven 04 giu 2004 15:53
Località: Ferrara

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#12 Messaggio da Jacopo Fioravanti » mar 28 giu 2011 19:08

shade ha scritto: Non mi sembra che le stazioni del circuito "Centostazioni" siano un esempio positivo.
Infatti non lo sono. Hai frainteso il mio scritto, io intendevo confrontabili per importanza degli impianti...
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

potthoff
**
**
Messaggi: 2252
Iscritto il: dom 20 feb 2005 12:12
Località: Madrid

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#13 Messaggio da potthoff » ven 01 lug 2011 8:44

E800 ha scritto:l'unico che può aiutarci credo sia pothoff, se ci legge ancora...
Vi leggo ma non ho capito su cosa posso aiutarvi... :mrgreen:

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4864
Iscritto il: ven 04 giu 2004 15:53
Località: Ferrara

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#14 Messaggio da Jacopo Fioravanti » ven 01 lug 2011 21:13

Su:
Jacopo Fioravanti ha scritto:Sarebbe interessante sapere quanto costa e quanto rende a Renfe la produzione di 1 pkm regionale e quanto prende Renfe di contributi pubblici per i contratti di servizio...
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

sandro
*
*
Messaggi: 443
Iscritto il: ven 23 dic 2005 14:51
Località: arezzo

Re: [img] Viaggio in Andalusia

#15 Messaggio da sandro » sab 02 lug 2011 8:04

Intanto: Le Tolède-Albacete-Cuenca est devenu un fiasco économique
L'Espagne supprime une ligne TGV qui transporte 16 voyageurs par jour
Mardi 28.6.2011. 05:00h Les choix stratégies espagnols en matière de Lignes à Grande Vitesse sont remis en cause par la rentabilité quasi-nulle d'une ligne, ouverture en décembre dernier au sud de Madrid. En effet, la liaison entre les villes de Tolède et Cuenca a été lancée alors que le Perpignan-Barcelone a été retardé. Au cours de la dernière décennie, l'importante politique espagnole de mise en service de Lignes à Grande Vitesse (LGV) a permis de dépasser, en nombre de kilomètres, l'offre du réseau français. Mais le plan de développement des mobilités ibériques reçoit du plomb dans l'aile, cette semaine, par la fermeture d'une ligne. Ce lundi, la société ferroviaire nationale RENFE a en effet communiqué la fin de l'exploitation du TGV Tolède-Albacete-Cuenca, au sud et au sud-est de Madrid, en vertu d'une désaffection manifeste de la clientèle. A partir de vendredi, cette ligne inaugurée en décembre dernier, dont le coût journalier atteint 18.000 euros, ne fonctionnera plus à grande vitesse, mais accueillera des convois traditionnels.

Le bilan affiché par la RENFE, de 2796 voyageurs transportés en 6 mois, s'avère catastrophique, et met en relief une gabegie, dont l'exécutif de José Luis Rodríguez Zapatero doit se résoudre à endosser la responsabilté. En moyenne quotidienne, le tronçon Tolède-Albacete ne parvient à attirer que 9 personnes, tandis que la portion Tolède-Cuenca en concerne 7. Cette inadéquation entre les moyens investis et le besoin réel suscite un questionnement sur le modèle espagnol du réseau à Grande Vitesse, illustré par le retard de réalisation de la LGV Figueres-Barcelone. Alors que la priorité concernerait la liaison avec le reste de l'Europe, l'Espagne aurait ainsi préféré lancer une ligne, à 100 km au Sud de Madrid, au détriment des besoins de sa périphérie, frontalière avec le territoire français.

Anche per chi non sa il francese, si capisce bene .
Sandro.

--------------------------------------------------------------------------------

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti