Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1441
Iscritto il: lun 13 set 2004 12:10
Località: Milano

Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#1 Messaggio da Lirex » ven 24 giu 2016 11:01

Ho visto su Railway Gazette la dichiarazione di Eurotunnel che dice che la Brexit non avrà influenza sul traffico nel Tunnel in quanto regolato da una specifica convenzione francia-Inghilterra, sara vero... ? e comunque, si possono ipotizzare conseguenze ferroviarie sia nel campo dei servizi che in quello dei costruttori e delle regolamentazioni ?

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13197
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#2 Messaggio da UluruMS » ven 24 giu 2016 11:07

Ad esempio JREast-Europe e Hitachi-Europe avranno bisogno di una sede in un paese comunitario
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Dear guest, never trust Tz; it’s a Troll

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#3 Messaggio da Il Basso di Genova » ven 24 giu 2016 11:55

UluruMS ha scritto:Hitachi-Europe avranno bisogno di una sede in un paese comunitario
Se la sono appena comprata a Pistoia :lol:
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13197
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#4 Messaggio da UluruMS » ven 24 giu 2016 12:47

E ma non volevano tenersela come sede pensante...i suppose.
Piuttosto, i Piani di DB di andare a Londra? Rimandati alle calende greche?
Problemi in vista sulle questioni controllo di frontiera?
Le STI, valendo pure per elvetici e norvegesi, varranno anche per loro?
Dov'e DB il forumista quando serve?
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Dear guest, never trust Tz; it’s a Troll

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#5 Messaggio da luca295 » ven 24 giu 2016 13:00

Uk non e' mai stata dentro schengen, quindi non tropppi problemi doganali. Ma diventera' piu povera , e con meno interscambi con la ue. Quindi e' plausibile una riduzione di domanda di trasporto. Ferroviariamente pero' impattera' solo sull'eurotunnel secondo me..

Avatar utente
V2 - FLR
**
**
Messaggi: 3057
Iscritto il: sab 12 mar 2005 14:45
Località: Toscana

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#6 Messaggio da V2 - FLR » ven 24 giu 2016 13:04

Per quello che ho potuto vedere finora, la sede inglese delle attività Hitachi Rail in Europa è principalmente finanziaria e legale, le decisioni importanti e le strategie sono comunque accentrate in Giappone. Già molto prima della Brexit, si vociferava che l'Italia avrebbe avuto una crescente autonomia nel tempo, soprattutto se sarà in grado di rispettare gli obiettivi di lungo termine.
Non è un caso che molti dirigenti italiani vadano a riferire in Giappone, e non a Londra.
Oltre la linea gialla

Avatar utente
peofsz1600
*
*
Messaggi: 312
Iscritto il: lun 08 ott 2007 10:13
Località: Torino
Contatta:

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#7 Messaggio da peofsz1600 » ven 24 giu 2016 13:07

Mi sembrava di avere letto che le ferrovie della Gran Bretagna stessero convertendo la misurazione ed i limiti di velocità da miglia a km/h.
Magari, con la Brexit ritornano al sistema imperiale.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13197
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#8 Messaggio da UluruMS » ven 24 giu 2016 13:28

"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Dear guest, never trust Tz; it’s a Troll

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16732
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#9 Messaggio da Ae 4/7 » ven 24 giu 2016 13:51

peofsz1600 ha scritto:Magari, con la Brexit ritornano al sistema imperiale.
Lovely! :D
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 9:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#10 Messaggio da MO-MO » ven 24 giu 2016 16:13

luca295 ha scritto:Uk non e' mai stata dentro schengen, quindi non tropppi problemi doganali. Ma diventera' piu povera , e con meno interscambi con la ue. Quindi e' plausibile una riduzione di domanda di trasporto. Ferroviariamente pero' impattera' solo sull'eurotunnel secondo me..
D'accordo che fa caldo ma:
1. Il trattato di Schengen non ha niente a che vedere con le dogane
2. Che diventi più povera è una tua, molto discutibile, affermazione
3. Che avrà meno interscambi lo dici sempre tu
4. Di conseguenza non vedo perché debba diminuire la domanda di trasporto
5. Hai un concetto molto minimalista di un Paese che, a modo suo, ha fatto la storia non solo dell'Europa...

ssb
**
**
Messaggi: 2233
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#11 Messaggio da ssb » ven 24 giu 2016 17:14

Per la legge dell'inerzia non cambierà una cippa a breve/medio-termine.

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2276
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#12 Messaggio da Nicola » sab 25 giu 2016 9:14

Per poi tornare sulla cresta dell'onda a lungo termine, come è sempre stato per il Regno Unito.
E soprattutto se l'UE non saprà affrontare i temi caldi a breve/medio termine.

Sulle dogane non ci vedo grossi problemi.

Controllo in uscita/entrata a Parigi e Londra per i viaggiatori (stile aeroporto), e rispettivamente inglesi a Calais e francesi a Folkstone per le merci.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#13 Messaggio da luca295 » sab 25 giu 2016 9:33

I controlli ci sono gia, da sempre.

TEE68
**
**
Messaggi: 2349
Iscritto il: sab 21 mag 2005 20:38

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#14 Messaggio da TEE68 » sab 25 giu 2016 10:52

Sulle dogane non ci vedo grossi problemi

Non si vedono perchè adesso ... non c'è dogana (lasciate stare i controlli ai terminali, quello è un altro discorso).
A regime invece si passa dal concetto di cessione/acquisto intracomunitario, con normativa iva europea, a quello di esportazione/importazione da paese extra UE. E la dogana, quella vera, ritorna in funzione.
Naturalmente, per limitare il danno, UK cercherà di aderire a zone di libero scambio, ma i restanti UE non saranno molto disposti a favorirla.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25047
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Conseguenze della Brexit sulle ferrovie inglesi ed europee

#15 Messaggio da paolo656 » sab 25 giu 2016 10:58

...con tanto di zona "rossa" e zona "verde". E il tempo perso per la verifica puntuale degli eventuali prodotti in eccesso rispetto a quelli considerabili per uso personale ecc ecc ecc.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite