Anche in Gran Bretagna succede ...

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Strix Hexe
**
**
Messaggi: 3950
Iscritto il: dom 12 nov 2006 15:28
Località: Girando il mondo ho partecipato al sabbah della Lux obnubilata nella notte di capodanno

Anche in Gran Bretagna succede ...

#1 Messaggio da Strix Hexe » lun 23 set 2013 22:30

Un mio conoscente ha fatto questa relazione del suo viaggio su un treno inglese il 20 settembre di quest'anno.

<<Ieri la brutta avventura, stamattina al riflessione a mente fresca...
Andare all'aeroporto per un volo internazionale pre-pagato e prevedere di presentarsi tre ore prima è, per me, normale, così come dopo aspettare molto per l'imbarco.
Ma prendere il treno (40 minuti il percorso) e trovarsi fermi per due ore sapendo solo che "c'è un incidente sulla linea" e temere quindi fortemente di perdere l'aereo pre-pagato ... è una cosa che capita assai raramente. In più, il rammarico (condiviso con una ragazza locale, anch'essa che doveva partire) per avere preso il treno indiretto (40 minuti invece che 20) per una differenza di soli 5 euro! Ma ... il treno indiretto fa un percorso più lungo passando da piccole stazioni (la prima era Clapham, quella dell'incidente) e col tempo a disposizione sarebbe stato utile per conoscere meglio i panorami!
Noi così vedevamo sfrecciare accanto a noi tutti gli altri treni che non avrebbero dovuto passare per Clapham!
In più il treno senza finestrini è stato il presupposto per un'aria diventata irrespirabile ... e due bambine infernali che gridavano proprio accanto a me .... le avrei uccise! Anzi ... narcotizzate!
Per concluder, ... in Italia tutti avremmo certamente detto: Queste cose possono succedere solo in Italia!
Ed invece no. Anche nella civilissima Inghilterra, anzi forse più lì che qui, ogni tanto ... i pazzi si buttano contro il treno (come diceva Guccini!).>>
Hexe, dòna italo veneta del bon zugo
Chi xè mona staga a casa!
Ite per exemplum, genus o mortale, dearum, gaudia nec cupidis vestra negate viris. Ut iam decipiant, quid perditis?

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13411
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#2 Messaggio da UluruMS » mar 24 set 2013 9:03

Gatwick express?
Più lenti, ma più flessibili gli altri servizi, imho
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14677
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#3 Messaggio da Tz » mar 24 set 2013 20:50

Strix Hexe ha scritto:......il treno indiretto fa un percorso più lungo passando da piccole stazioni (la prima era Clapham, quella dell'incidente)
Clapham Junction piccola stazione ? :shock: Ci son passato giusto una settimana prima del tuo conoscente e ho avuto l'impressione che per traffico, numero di treni e viaggiatori, la tua Padova a confronto facesse la figura di Roccacannuccia...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Strix Hexe
**
**
Messaggi: 3950
Iscritto il: dom 12 nov 2006 15:28
Località: Girando il mondo ho partecipato al sabbah della Lux obnubilata nella notte di capodanno

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#4 Messaggio da Strix Hexe » mar 24 set 2013 22:05

Non metto in dubbio, ma questo che c'entra con il senso del racconto fatto da quel viaggiatore?
Hexe, dòna italo veneta del bon zugo
Chi xè mona staga a casa!
Ite per exemplum, genus o mortale, dearum, gaudia nec cupidis vestra negate viris. Ut iam decipiant, quid perditis?

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#5 Messaggio da luca295 » mer 25 set 2013 0:09

ma qual è il senso? Che noi pensiamo che solo in Italia succedono certe cose? Boh, è uno dei tanti aspetti della nostra cultura molto provinciale. Hai mai visto una macchina che non si rompe? Hai mai visto un treno che non fa ritardo?

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14677
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#6 Messaggio da Tz » mer 25 set 2013 11:54

Infatti, al di là del ritardo e dei bambini che fanno casino non comprendo quali siano i contenuti ferroviariamente significativi. Si sarà almeno accorto che, per esempio, il suo treno era a "terza rotaia" ? E saprà almeno cosa vuol dire terza rotaia ? ::-?:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
densou
**
**
Messaggi: 1601
Iscritto il: ven 23 apr 2010 0:25
Località: Un pustaz 'isolato' come capoluogo
Contatta:

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#7 Messaggio da densou » dom 29 set 2013 13:33

come il suo terzo occhio rimasto pure quello chiuso dalla sua cecità ferroviaria e non solo :>:):

Avatar utente
Strix Hexe
**
**
Messaggi: 3950
Iscritto il: dom 12 nov 2006 15:28
Località: Girando il mondo ho partecipato al sabbah della Lux obnubilata nella notte di capodanno

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#8 Messaggio da Strix Hexe » lun 30 set 2013 23:03

Il mio conoscente non è né intenditore né appassionato di cose ferroviarie, ma un normale viaggiatore che, trovandosi in Inghilterra per partecipare alla selezione per la cattedra di geofisica applicata alla University of East Anglia di Norwich (che, per la cronaca, ha brillantemente vinto), si è trovato a viaggiare su un treno che ha subito ritardo a causa di un suicidio.
A lui non interessava (e nemmeno adesso) che il treno potesse essere a terza rotaia: nel raccontare il fatto voleva sottolineare che per tutta la sosta non è stata data alcuna informazione se non quel generico "c'è un incidente sulla linea" e la mancanza di condizionamento nelle vetture.
Da qui la sua considerazione finale che non è vero che le ferrovie altrui sono comunque migliori delle nostre.

Ah, Tz, stavo per dimenticare l'equazione: Padova : Roccacannucia = Valenza : ???
Hexe, dòna italo veneta del bon zugo
Chi xè mona staga a casa!
Ite per exemplum, genus o mortale, dearum, gaudia nec cupidis vestra negate viris. Ut iam decipiant, quid perditis?

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#9 Messaggio da luca295 » lun 30 set 2013 23:53

Ma la qualità del servizio non si misura neanche dal singolo caso di disservizio, ti pare?
Se vuoi, ti racconto i disguidi che ho vissuto personalmente....compresi ritardi e treni soppressi nell'efficientissima Germania...

pietrotico
**
**
Messaggi: 6237
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#10 Messaggio da pietrotico » mar 01 ott 2013 7:48

Oppure basta leggersi quello che ho scritto io e capitatomi settimana scorsa.... in Germania.
L'importante è essere corretti e fare le giuste critiche sia per quanto attiene le ferrovie nostrane sia quando quelle stesse cose avvengono all'estero. A dimostrazione che non sono esterofilo o meglio quasi nessuno di noi lo è....

http://www.ferrovie.it/forum/viewtopic.php?f=44&t=34617

gbelogi
**
**
Messaggi: 5304
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#11 Messaggio da gbelogi » mar 01 ott 2013 21:02

Disservizi accadono anche nel Regno Unito. Come ad esempio quella volta che un treno non partiva, i passeggeri preoccupati sentirono l'annuncio "per caso c'è un train driver a bordo?"

La frase "ci scusiamo per il disagio" usata in Italia è stata copiata da quella introdotta da anni nel Regno Unito, "sorry for the inconvenience".

Una differenza è nel livello di informazioni che viene fornito al cliente in caso di inconvenienti. Ora anche in Italia stanno imparando, ma con ritardo.
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16821
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#12 Messaggio da Ae 4/7 » gio 21 nov 2013 19:52

Anche in GB vanno lunghi…

Immagine
http://www.express.co.uk/news/uk/444145 ... n-hospital

(Treno delle 10:10 da Londra Euston in arrivo a Chester; gli utenti che avrebbero dovuto utilizzare quel materiale hanno viaggiato su convogli Arriva Trains Wales per Crewe, raggiungendo così le loro coincidenze. Un uomo è stato trasportato all'ospedale.)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#13 Messaggio da luca295 » ven 22 nov 2013 10:23

O perbacco!!!

pietrotico
**
**
Messaggi: 6237
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#14 Messaggio da pietrotico » ven 22 nov 2013 11:11

cancellare

gbelogi
**
**
Messaggi: 5304
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

Re: Anche in Gran Bretagna succede ...

#15 Messaggio da gbelogi » lun 25 nov 2013 19:32

Probabilmente il macchinista doveva correre al cesso, non vedo altra spiegazione. :megaball::
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti