Un clone per l' IEP?

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

Re: Un clone per l' IEP?

#16 Messaggio da ETR.300 Settebello » sab 13 set 2014 12:49

Che dire,bei treni,potrebbero essere una soluzione interessante per fare ad esempio,nella versione Diesel elettrica,un servizio diretto Bari-Reggio Calabria sfruttando ovviamente ove presente l'elettrificazione e nel resto del percorso usare il diesel.
Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Un clone per l' IEP?

#17 Messaggio da UluruMS » ven 19 set 2014 14:08

"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

joseph17
*
*
Messaggi: 867
Iscritto il: lun 31 mar 2014 13:10

Re: Un clone per l' IEP?

#18 Messaggio da joseph17 » mer 15 ott 2014 12:31

UK vendera' la quota di azioni che detiene nello Eurostar

http://www.railjournal.com/index.php/hi ... hannel=523

Quindi se Ti, oppure una societa' da essa detenuta (es :Thello) ha soldi da spendere potrebbe acquistare il pacchetto azionario ora detenuto dal Regno Unito e fare concorrenza a SNCF sia sulla presenti e future dei Thalis e degli Eurostar Transmanche , ecc..... e magari istituire anche un ETR400 FrecciaAlbione Londra- Milano con fermate solo a Lione (sosta per sigaretta) Torino e Milano.

Sugli AV voglio la stanzetta fumatori!

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Un clone per l' IEP?

#19 Messaggio da luca295 » sab 18 ott 2014 22:05

Qualche precisazione.
Il governo inglese non "venderà", ma è intenzionato a mettere in vendita la sua quota di Eurostar. La motivazione era ben spiegata in una intervista che ho letto su un giornale inglese: non è compito del governo "fare impresa", pertanto l'obbiettivo è quello di vendere le partecipazioni che valgono molto ( e Eurostar oggi è una azienda di valore, ad elevata redditività) per poter reinvestire i soldi in opere pubbliche.
Questo comporta che la quota verrà venduta solo se un acquirente farà un'offerta ritenuta allettante dal governo inglese.

Certo, potrebbe anche compralra Ti, ma questo di sicuro non le permetterà di entrare in Francia con il suo esercizio!

Quanto agli interventi precedenti, di qualche mese fa.
E' vero, è bene guardare gli errori delgi altri per non ripeterli. Ma la divisione tra Toc ( le IF), e Rosco ( le compangie proprietarie dei treni) è proprio una delle parti migliori del sistema ferroviario inglese.
Infatti, questo permette di mettere a gara gli esercizi ( tutti , senza distinzioni tra LP a mercato e regionali, idiozia europea, e senza creare la concorrenza SUI binari ), senza essere legati alle problematiche del materiale rotabile. Detto materiale infatti è legato ai franchisinge non alle Toc.

Siccome obbiettivi e sviluppi dei vari franchising sono stabiliti dal governo, questo ci mette bocca anche sui convogli. Che pero' vengono sostanzialmente finanziati dalle banche e affittati alle compagnie.

Questo sistema ha tra l'altro permesso il rinnovo della flotta in tempi sconosciuti nel resto d'europa.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Un clone per l' IEP?

#20 Messaggio da UluruMS » ven 14 nov 2014 11:09

"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

joseph17
*
*
Messaggi: 867
Iscritto il: lun 31 mar 2014 13:10

Re: Un clone per l' IEP?

#21 Messaggio da joseph17 » sab 15 nov 2014 23:19

luca295 ha scritto:Qualche precisazione.
Il governo inglese non "venderà", ma è intenzionato a mettere in vendita la sua quota di Eurostar. .
Ok. E' ovvio che per poter vendere il Governo britannico deve dapprima essere intenzionato a vendere la quota di azioni che esso detiene nell'Eurostar. (=40%) .
A tale scopo ha invitato diversi operatori a fare offerte. Da questo invito sono escluse la SNCF che detiene il 55% delle azioni e la SNCB la quale ne detiene il 5%.

Sia SNCF che SNCB sono state escluse dall'invito, tuttavia esse possono fare offerte partendo dal prezzo di mercato delle azioni +15%.

Quindi e' ovvio che il Governo britannico intende vendere tale compartecipazione azionaria qualora il prezzo sia perlomeno pari , o superiore, al prezzo di mercato delle azioni ,maggiorato di almeno il 15%

Quindi se il Governo britannico ricevera' un'offerta che ritiene "allettante" vendera' il pacchetto azionario.
Ultima modifica di joseph17 il sab 15 nov 2014 23:29, modificato 1 volta in totale.

joseph17
*
*
Messaggi: 867
Iscritto il: lun 31 mar 2014 13:10

Re: Un clone per l' IEP?

#22 Messaggio da joseph17 » sab 15 nov 2014 23:28

UluruMS ha scritto:Tornando sul treno costruito dal spero nuovo propietario di AB

http://www.hitachirail-eu.com/super-express-iep_57.html

http://www.railwaygazette.com/news/pass ... eiled.html
UluruMS,
Beh, personalmente, ritengo che l'entrata nel mercato di Hitachi possa anche avere un 'effetto positivo e sedare le intemperanze delle tre sorelle dell'AVe Maria che attualmente dominano il mercato ferroviario dell'europa occidentale.

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Un clone per l' IEP?

#23 Messaggio da luca295 » dom 16 nov 2014 6:55

Tre - o quattro ( Staedler )....
Sono d'accordo..

diretto
*
*
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 22 ott 2008 8:25

Re: Un clone per l' IEP?

#24 Messaggio da diretto » mer 25 feb 2015 22:40

ma dai che vergogna per l'italia, sempre piu zimbella.
ma non si riesce a fare neanche un chiodo oltre che vendere (eliminare) agli altri?
ma come si chiamera ansaldo o hitachi? ne l'uno ne l'altro perche
chiuderanno tutto.
ormai non solo il panettone è straniero. italiani un popolo miope e confuso, senza il minimo di autostima.
prima o poi dovrà svegliarsi. dopo che anche gli sbarcati li commanderanno.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Un clone per l' IEP?

#25 Messaggio da UluruMS » ven 06 mar 2015 13:55

Sulla vendita delle quote di Eurostar
http://www.railwaygazette.com/news/high ... tions.html
per 757M di GBP alla Cassa Depositi e Prestiti del Quebèc; salvo l'esercizio del diritto di prelazione da parte di SNCF/SNCB, valutato a 655M di GBP, la vendita sarà formalizzata entro giugno
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Un clone per l' IEP?

#26 Messaggio da UluruMS » mer 13 mag 2015 13:47

"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13623
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Un clone per l' IEP?

#27 Messaggio da UluruMS » mer 15 lug 2015 13:19

"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti