Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

I vostri lavori - Tecniche di costruzione - DCC (impianti fissi)

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4865
Iscritto il: ven 04 giu 2004 16:53
Località: Ferrara

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#46 Messaggio da Jacopo Fioravanti » gio 23 mag 2013 22:40

LGB? Come già osservato da Ae 4/7, si aggiunge allora anche il punto:

4. inconcepibile un sistema che prevede rotabili in scala 1:22,5 che circolano su binari in scala 1:32 :mrgreen:
Wilhem275 ha scritto:Conoscendoti, confesso che non capisco se mi stai perculando o no :D
Un po' è un po' :D
Tutte le cose che ho scritto in quel post le penso veramente: sia che sono soddisfazioni, perchè le scale grandi e grandissime offrono un'esperienza di gioco che le scale piccole non potranno mai offrire e hanno un fascino che le scale piccole non potranno mai avere, sia che i tre aspetti che ho enumerato, anzi quattro con l'ultimo, impedirebbero in ogni caso un mio serio avvicinamento a quelle scale.
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#47 Messaggio da Wilhem275 » gio 23 mag 2013 22:58

In realtà ho anche un po' di roba RhB, e altra ne arriverà. C'è di tutto un po': il circuitino LGB con una vaporiera e due carretti ce l'abbiamo... probabilmente da prima che io nascessi, poi sono vent'anni che mio padre voleva farci qualcosa, e nell'ultimo anno i lavori di risistemazione del giardino hanno favorito la questione, con conseguente acquisto di materiali vari che si sono accumulati; negli ultimi mesi c'è stata un'esplosione di creatività per cui dal nulla sta sorgendo un impiantino LGB mica male, a tempo di record.

La 101 non c'è... ma la Taurus sì :D

Poi, io faccio sempre il maestro di cerimonia e il direttore operativo, intanto l'altro lavora... :mrgreen:


Di fatto è un giocattolone, impossibile dall'origine avere il realismo che invece si può inseguire in scale più piccole (a partire dal problema "scala del binario vs. scala dei rotabili"). Quindi pace se la carrozza impegna curve R1 spanciando completamente fuori sede...
Anzi, ci sorprendiamo del fatto che nel mondo LGB ci sia anche gente fissata con il realismo scenico e operativo: per me, se scegli un sistema del genere, sai in partenza che si chiudono entrambi gli occhi sulla riproduzione in scala, in cambio di divertimento scenico.

Io, con dimensioni simili, vedo più la gestione di un sistema ferroviario a sé stante di dimensioni ridotte, piuttosto che la riproduzione in piccolo della ferrovia "generale". Ci può essere una vaga ispirazione a modelli reali, ma la cosa finisce lì.

L'importante è che il tutto raggiunga una buona armonia ;) e soprattutto che funzioni :D

Jacopo, avresti dovuto protestare per il fatto che nell'adattamento la Silberling ha perso un paio di finestrini per strada :mrgreen:
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4865
Iscritto il: ven 04 giu 2004 16:53
Località: Ferrara

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#48 Messaggio da Jacopo Fioravanti » gio 23 mag 2013 23:26

Non me ne sono accorto, non conosco a sufficienza il prototipo reale :mrgreen:

Non sono per nulla d'accordo sul fatto che "scala grande" non vada d'accordo con "ricchezza di dettagli".
Lasciando perdere le produzioni artigianali da gioielleria ferroviaria, basta guardare qualche foto di modelli Maerklin in scala 1 - poco più piccola della scala LGB - come ad esempio questa bella 58 DB:

http://www.modellbahn-fokus.de/article_ ... 5495_c.jpg
(non inserisco direttamente la foto perchè è troppo grande)

Certo, LGB è meno dettagliata di Maerklin, ma per scelta filosofica di quel marchio, non per altro. Il Maerklin in scala 1 è ancora modellismo, si rivolge ad un pubblico dal palato fine e una locomotiva costa quanto un discreto stipendio, LGB è principalmente un gioco e costa un quinto del Maerklin in scala 1.
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#49 Messaggio da Wilhem275 » gio 23 mag 2013 23:45

Certo, ci puoi mettere tutto il dettaglio possibile; in realtà molti modelli in scala G hanno un discreto livello di particolari, il che aiuta ad ingannare l'occhio su certi adattamenti fantasiosi delle proporzioni dei mezzi...


Il problema è sempre il compromesso tra "giocattolabilità" e precisione: la G è roba che deve viaggiare in mezzo a terra e rocce, sotto l'acqua, potenzialmente dormire all'aperto in tutte le stagioni.

Personalmente traccio un confine tra modellismo, che riproduce in piccolo gli standard -e i limiti convenzionali- della ferrovia mainstream, e "piccola ferrovia", che invece si fa le proprie regole proprio come una decauville o certe linee minori; e questo confine lo vedo proprio a metà tra scala 1 e scala G.
Poi, puoi anche avere roba modellistica ancora più grande, dettagliata E con le proporzioni giuste, ma a quel punto per farla girare ti servono le famose curve da dieci metri di raggio... e siamo ai citati prezzi da gioielleria.
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#50 Messaggio da Wilhem275 » lun 03 giu 2013 19:33

Adesso faccio venire un embolo a Jacopo... carrozze che spanciano fuori scartamento e portali di gallerie praticamente tangenti alla curva del binario :megaball:

Però è simpatico autoprodurre da blocconi di polistirolo :)

Immagine

Immagine

Immagine
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4865
Iscritto il: ven 04 giu 2004 16:53
Località: Ferrara

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#51 Messaggio da Jacopo Fioravanti » lun 03 giu 2013 19:51

Io sto per fare una cosa del genere in H0, ma almeno avrò la decenza di tentare - purtroppo senza riuscirvi del tutto, temo - di occultarla all'interno del tunnel...
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#52 Messaggio da David Campione » mar 04 giu 2013 19:25

Francamente la Siberlinger che spancia così non si può vedere.
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#53 Messaggio da Wilhem275 » mar 04 giu 2013 19:31

Parzialmente corretta la questione, stringendo e ruotando il portale (poi andrà rifinito meglio il contorno). Ma la Silberling... quella spancia anche sul dritto :lol:

Immagine

Immagine

Immagine
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#54 Messaggio da David Campione » mar 04 giu 2013 19:45

Ma con tutto quello spazio mettere diversamente curva e portale, no eh?!
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#55 Messaggio da Wilhem275 » mar 04 giu 2013 20:38

Non è che ci sia tanto spazio... siamo stati a filo sia della siepe che del muro!

Il binario più esterno ha il raggio più ampio che si potesse mettere in quella larghezza, quello più interno è il raggio immediatamente inferiore.
Il binario sotto il ponte è il ritorno di quello in galleria, è già un discreto racchettone... e facendo una galleria più lunga diventava impossibile recuperare il materiale deragliato (a meno di usare una scopa...).
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Mario De Prisco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2282
Iscritto il: ven 19 dic 2003 18:13
Località: Rende (CS)
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#56 Messaggio da Mario De Prisco » mar 04 giu 2013 20:54

Ma perché mi fate girare... i treni?
Ma possibile che nessuno si renda conto che al capolinea i treni fanno manovre e non rotatorie?
bah
Ciao a tutti
Mario
Mario De Prisco

FERROVIE ON LINE

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#57 Messaggio da Wilhem275 » mar 04 giu 2013 21:01

Eh Mario, son gusti... a me il punto-punto mette una noia mortale perché 'sto treno sta più fermo che in movimento, e per lo stesso motivo (ma con intenti meno ludici) dal vero renderei passante l'intero mondo :lol:

Comunque quei punti lì sono piena linea: c'è poi una stazione a 4 binari con il suo bel deposito accanto, più qualche tronchino sparso in giro per il percorso, così uno può fare tutte le manovre che vuole, anche di collettame :D


Probabilmente qui applicheremo il DCC ma con comando puramente manuale (e scambi analogici con i cari vecchi interruttori), un concetto molto USA di plastico da giardino: un giocattolone fatto per guidare i treni.
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#58 Messaggio da David Campione » mar 04 giu 2013 21:11

Aspetto altre foto, se possibile con qualche bella vista d'insieme!
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#59 Messaggio da Wilhem275 » mar 04 giu 2013 21:21

Il problema è che l'altra metà è in alto mare, anzi alta erba :lol: devo pure scavarci un lago...
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 9:15

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#60 Messaggio da davide84 » mar 04 giu 2013 22:15

Ricordati che montagne e laghi si fanno in funzione dell'infrastruttura, non il contrario :megaball::
Non più partecipante al forum.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite