Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

I vostri lavori - Tecniche di costruzione - DCC (impianti fissi)

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#1 Messaggio da Wilhem275 » lun 01 ago 2011 23:36

Titolo originale: Un salto di montone sta nascendo...

::-?: :shock: :>:):

Immagine

Immagine

Oltre ai due già esistenti, ma che non si vedranno perché sepolti sotto piani e piani di compensato e binari :mrgreen:
Ultima modifica di Wilhem275 il dom 18 set 2011 13:35, modificato 2 volte in totale.
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4865
Iscritto il: ven 04 giu 2004 16:53
Località: Ferrara

Re: Un salto di montone sta nascendo...

#2 Messaggio da Jacopo Fioravanti » lun 01 ago 2011 23:40

:shock: :shock:

Ma che è sta roba? Cosa dovrebbe diventare?
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 9:15

Re: Un salto di montone sta nascendo...

#3 Messaggio da davide84 » lun 01 ago 2011 23:53

Ecco perchè non rispondi alle mail e non ti si trova online per chattare e chiederti di inviarci quello che hai scritto prima che tu parta...
Non più partecipante al forum.

Avatar utente
Bts87
**
**
Messaggi: 1076
Iscritto il: mer 13 ago 2008 11:46
Località: Londra

Re: Un salto di montone sta nascendo...

#4 Messaggio da Bts87 » lun 01 ago 2011 23:55

Quello, da buona tradizione veneta, diventerà il "Salto della capra"....quando hai finito dimmelo, però, che te lo do (diamo) giù per la coppa....

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275

#5 Messaggio da Wilhem275 » dom 18 set 2011 13:35

Jacopo Fioravanti ha scritto::shock: :shock:

Ma che è sta roba? Cosa dovrebbe diventare?
E' il tipico ammasso di materiali casuali, supporti di fortuna e ponti di risulta per iniziare a fare l'occhio sui volumi del paesaggio :D
L'obiettivo è farlo diventare un vero salto di montone (o della capra) inserito sulla costa di un monte, con la linea inferiore che sbuca da una galleria e quella superiore che viene dal pontazzo sul lago :mrgreen:

Favorisco un po' di foto di aggiornamento, visto che ultimamente stiamo facendo più di un passo avanti, i lavori hanno preso una bella accelerazione.

La capra si è spostata di molto poco, al massimo ci sono finiti dentro i ponti che probabilmente saranno effettivamente usati. Notare che questo kit nasceva ad arco superiore e noi modificammo la costruzione per ottenere anche l'arco inferiore. Noi... beh, probabilmente sono più vecchi di me, erano montati nel plastico esistente all'epoca della mia nascita :lol:
Fin qui niente di che, è solo il concetto che mi affascina, ma i volumi sono ancora tutti scoordinati...

Immagine

Immagine

Veloce vista sulla stazioncina del paese, unica parte davvero completa...
Immagine

...con l'evidente segno di dove finisce il mondo...
Immagine

Il grosso lavoro in corso è sulla stazione principale (per ora anonima).
Bts riconoscerà il FV, che però andrà modificato con ali aggiuntive...
Immagine

Il piazzale si estende su un pannello di circa 3 metri, chiuso da un lato da una curva secca nascosta da un monte, e dall'altro da un insieme di ponti e rampe che portano alla grande rimessa con piattaforma, con il problema di dover montare un modulo rimovibile (c'è la porta di mezzo).

La radice nord, con la curva che sarà nascosta in galleria. Il binario più esterno è l'ingresso della secondaria, i due centrali sono i corretti tracciati della principale, il più interno è un ramo deviato della principale.
Immagine

Immagine

Immagine

La radice sud, con il gruppo scambi più scenico: dei quattro binari in uscita, partendo dal muro abbiamo l'altra secondaria, il binario che andrà allo scalo in sottoattraversamento, e la coppia principale.
Immagine

Immagine

Immagine

Una visione di insieme del piazzale (ci sono anche mia nonna e il RailJet). La complicazione delle radici scambi, con smistamenti da tutto verso tutto, consente di tenere la parte centrale molto pulita, con estese notevoli per un plastico casalingo. In particolare la linea mediana, tra i due corretti tracciati principali, è completamente sgombra, consentendo di realizzare un marciapiede lungo fino a 270 cm, contenente tranquillamente il RJ intero, così come il 500 a 8 pezzi.
Immagine

Immagine

Curiosità: la differenza tra lo scambio normale e quello AV, con cuore mobile, nel modulo standard Fleischmann Profiglesi (20 cm vs. 30 cm).
Immagine

Seguirà nuovo set di foto, perché da ieri ad oggi ho già sconvolto e complicato ulteriormente entrambe le radici, e arredato l'area della stazione :)
Ultima modifica di Wilhem275 il dom 18 set 2011 18:11, modificato 1 volta in totale.
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Bts87
**
**
Messaggi: 1076
Iscritto il: mer 13 ago 2008 11:46
Località: Londra

Re: Il plastico di Wilhem275

#6 Messaggio da Bts87 » dom 18 set 2011 13:50

Wilhem275 ha scritto: Bts riconoscerà il FV,
Riconosco....(a proposito: -9 :cry: ) Ma mancano le bandierine! :mrgreen:

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15204
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#7 Messaggio da Tz » dom 18 set 2011 22:15

Tra vecchio e nuovo una bella amalgama da mettere insieme... complimenti. :shock:

PS: ma quando devi mettere/prendere un materiale dalle vetrinette appese come fai ? ::-?:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4865
Iscritto il: ven 04 giu 2004 16:53
Località: Ferrara

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#8 Messaggio da Jacopo Fioravanti » dom 18 set 2011 23:39

:shock: :shock: :shock:
Sono molto spaventato...

In ogni caso, vedo che non sono l'unico a perseguire la capienza di 36 assi per i binari di stazione :>:):
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
Mario De Prisco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2282
Iscritto il: ven 19 dic 2003 18:13
Località: Rende (CS)
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#9 Messaggio da Mario De Prisco » lun 19 set 2011 8:04

mah... anche se ha l'indubbio vantaggio di andare bene al reale come in qualsiasi scala di riduzione, non capisco la moda di parlare di assi e non di metri (o millimetri).

Se i 36 assi li conto usando carri merci questa misura corrisponde in H0 a 2069mm e la mia stazione di Rende ci rientra senza problemi.

Se prendo a riferimento le moderne carrozze passeggeri da 26,40m occorrono 2731mm per ospitare 36 assi.
Domanda... conti anche gli assi della locomotiva?
Domanda 2... dal macchinista si pretende precisione millimetrica o si aggiunge pure un franco per le frenate? :lol:
:ciao:
Mario

PS Complimenti a Wilhem275 per il suo plastico
Mario De Prisco

FERROVIE ON LINE

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 9:15

Re: Il plastico di Wilhem275

#10 Messaggio da davide84 » lun 19 set 2011 9:09

Segnalo tronchino irraggiungibile a centro foto: Galaxy 999 o predisposizione per monumentare senapina?
Wilhem275 ha scritto:Immagine
Non più partecipante al forum.

Avatar utente
Bts87
**
**
Messaggi: 1076
Iscritto il: mer 13 ago 2008 11:46
Località: Londra

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#11 Messaggio da Bts87 » lun 19 set 2011 10:00

Macchè, è riproduzione in scala delle navette Mestre Fascio Metropolitano-Mestre binari centrali (praticamente sali sul treno dalla porte di testa e scendi da quelle di coda...o viceversa!)

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#12 Messaggio da Wilhem275 » lun 19 set 2011 16:48

36 assi, 26 metri a carrozza, macchine escluse :mrgreen:

Le vetrinette... io gliel'ho detto a mio padre che prima o poi per prendere una Taurus rovinerà sul piano di stazione sfondandolo, ma fino a quel momento ci divertiremo con dei bellissimi equilibrismi :lol: e non avete visto cosa c'è sulla parete opposta!

Ho devastato e rifatto le radici scambi, ora direi che siamo all'assetto definitivo :)

La radice sud ha ricevuto un pannello più serio, e con esso un lavoro infrastrutturale.
In principio avevo spiegato a mio padre che, secondo scuola tedesca, la rampa diretta allo scalo deve partire dal centro dei due binari principali, allo scopo di non segare nulla con incroci a raso. Ma lui ha insistito per avere i due corretti tracciati paralleli e attaccati, per motivi scenici. Allora ho risolto inserendo due rampe per lo scalo, una per lato, tanto la rimessa è grande e dai binari 3 e 6 si copre bene tutta la stazione.
Solo che con la scusa di far uscire due binari diretti alla rimessa locomotive, ho tirato giù queste due rampette ai lati del corretto tracciato e... senza volerlo... mi è scappato l'ennesimo salto di montone... e ora non so che farmene! :shock:
Ormai abbiamo passato il livello "progettare l'infrastruttura e poi il servizio", qui siamo direttamente al "progettare dettagli fighi e poi si vedrà" :lol: Probabilmente ci metterò due spirali concentriche e li manderò in nascosta...

Da sinistra a destra:
- linea secondaria
- rampa a scendere verso scalo/nascosta (la rampa comincia dalla punta scambio)
- CT senso antiorario
- CT senso orario
- rampa a salire
Immagine

Creati un po' di tronchi in più per riempire gli spazi morti.
Immagine

Radice nord: anche qui rimpasto degli spazi tra tronchi e curve di uscita. Si è definito che la collina dissimulatrice arriverà fino allo spigolo del muro e sarà popolata con chiesa, cimitero e magari il bordello, che non deve mai mancare in un plastico tedesco.
Timida ipotesi tranviaria sulla strada lungo il FV.
Immagine

Gruppo scambi molto semplice prima delle gallerie:
Immagine

Immagine

Curvazza secca dentro le gallerie, e dietro si vede la famosa capra in gestazione, giusto per capire un po' meglio come è fatta la stanza...
Immagine

Vista del resto della radice nord, in parte fuori galleria, con a sx linea principale e a dx secondaria. La calata che taglia il tutto ha lo scopo di rendere possibile un tracciato continuo tra secondaria sud e nord (ci si porta dall'interno all'esterno), tagliando la principale solo in quel punto. Probabile PL a 3 binari nel punto in cui la calata attraversa i CT.
Notare che in origine su quel pannello era previsto che ci fosse l''intera stazione principale, con uscita su ponte; un po' striminzita. Poi abbiamo abbattuto il muro e abbiamo conquistato anche la stanza contigua :megaball: :megaball: :megaball:
Immagine


Vista d'insieme.
Immagine

Immagine


Ah, il doppio tronchino è stato assemblato a scopo di vetrina. E sì, anche io ho pensato di piazzarci una Senapina, se ne esistesse il modello... :lol:
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4865
Iscritto il: ven 04 giu 2004 16:53
Località: Ferrara

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#13 Messaggio da Jacopo Fioravanti » lun 19 set 2011 23:23

@ Mario: non è una moda, la capienza dei binari sui FL viene indicata in questo modo. Immagino che la convenzione interpretativa, considerata l'epoca cui risalirà e lo scopo originario di quelle indicazioni, preveda che a 2 assi corrisponda la lunghezza di un carro a due assi a passo normale tipo Ghkms o E; io personalmente, in chiave più moderna, considero che 4 assi corrispondono a 1 vettura unificata UIC (26,40 m) o 2 carri a due assi moderni a passo lungo (tipo Hbbillns o Kgps).
Io personalmente includo anche la locomotiva, dunque un binario da 36 assi per me è idoneo a contenere completamente un treno di 8 vetture a carrelli con locomotiva.
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
Mario De Prisco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2282
Iscritto il: ven 19 dic 2003 18:13
Località: Rende (CS)
Contatta:

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#14 Messaggio da Mario De Prisco » mar 20 set 2011 7:17

Comprendo perfettamente... ma non mi pare tanto in linea con il Sistema metrico decimale.
Nei miei conticini della serva più su, per avere il 36 assi corti da 2069mm ho semplicemente considerato un carro merci moderno a carrelli da 20m. Non sono andato a ripescare carri ottocenteschi!

Passando ad altro... quando trovi tempo per postare su questo forum l'avanzamento lavori del tuo plastico?
:ciao:
Mario
Mario De Prisco

FERROVIE ON LINE

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15204
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Il plastico di Wilhem275 [Molte e molte foto!]

#15 Messaggio da Tz » mar 20 set 2011 9:44

Sarebbe il caso , per i puristi, di adottare il metodo in funzione dell'epoca in cui si intende ambientare il plastico, ovvero in epoca moderna (ultimi 20 anni) in funzione dei metri, precedentemente in funzione degli assi. Effettivamente la lunghezza del treno e la capacità dei binari erano fornite in numero di assi.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti