"fotostorie" di plastici ferroviari

I vostri lavori - Tecniche di costruzione - DCC (impianti fissi)

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#391 Messaggio da David Campione » sab 17 mar 2012 18:44

Grazie!
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#392 Messaggio da scalatt » sab 17 mar 2012 19:40

Di nulla!
Rimetto il link per via del salto pagina:
:ciao:
90_plastico ferroviario "Eugendorf"

Immagine
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#393 Messaggio da scalatt » gio 05 apr 2012 21:06

Apprifitto per postare il link dell'ultima fotostoria pubblicata:

91_plastico ferroviario "la piana di Sinapis"

Immagine
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#394 Messaggio da scalatt » mar 10 apr 2012 13:53

La 92esima fotostoria narra le gesta di un bellissimo diorama piemontese.

http://www.scalatt.it/fotostoria_diorama_piemontese.htm

Decisamente realistico anche l'invecchiamento dei rotabili.

Immagine

Ricordo agli appassionati che sono sempre alla ricerca delle tre regioni mancanti:
Trentino Alto Adige
Friuli Venezia Giulia
Molise
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#395 Messaggio da David Campione » mar 10 apr 2012 14:17

Molto bello questo lavoro!
In pochi centimetri quadrati hanno condensato il sapore di una ferrovia scomparsa...
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#396 Messaggio da scalatt » lun 23 apr 2012 13:48

Ed eccoci arrivati alla 93esima fotostoria…
L’autore vive e lavora a Cremona ma è calabrese di Tropea e lo si può ben vedere dal diorama che ha realizzato…

http://www.scalatt.it/fotostoria_Grazia.htm

Immagine
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

Avatar utente
Mario De Prisco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2282
Iscritto il: ven 19 dic 2003 18:13
Località: Rende (CS)
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#397 Messaggio da Mario De Prisco » lun 23 apr 2012 19:05

Lo conosco!
E' il mio amico Luca!
:ciao:
Mario De Prisco

FERROVIE ON LINE

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#398 Messaggio da scalatt » lun 23 apr 2012 20:44

Infatti lo immaginavo.....
Ha realizzato davvero un bel diorama!
Anzi, un dioramone!!
:=D>:
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#399 Messaggio da David Campione » lun 23 apr 2012 21:41

Eccezionale questa foto! La bella Tropea...
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
Mario De Prisco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2282
Iscritto il: ven 19 dic 2003 18:13
Località: Rende (CS)
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#400 Messaggio da Mario De Prisco » lun 23 apr 2012 23:04

L'anno scorso alla manifestazione Tropea 2011 la mia stazione di Rende ed il diorama di Luca erano esposti nella stessa sala.
:ciao:
Mario De Prisco

FERROVIE ON LINE

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#401 Messaggio da scalatt » lun 30 apr 2012 12:22

La 94esima fotostoria narra le gesta di un piccolo capolavoro, si tratta di una stanza del modellista ambientata negli anni '40.
Vi riporto integralmente il racconto dell’amico Andrea e vi ricordo che le fotostorie le potete leggere qui:

http://www.scalatt.it/fotostorie.htm

Sono sempre alla ricerca delle tre regioni mancanti…
Trentino Alto Adige
Friuli Venezia Giulia
Molise


Questo diorama misura all'incirca cm 25x25x25, rappresenta lo studio di un modellista ambientato negli anni '40 come chiaramente testimoniato dallo stile dell'arredamento e da alcune suppellettili presenti.

Immagine

L'idea di partenza è derivata da un semplice temperamatite in metallo a forma di stufa che ho reperito presso un cartolaio; opportunamente modificato, questo elemento ha costituito la base attorno la quale è stata sviluppata la scena.

Immagine

Ci fu un periodo che in commercio e specialmente nelle cartolerie, si vendevano temperamatite modello, in metallo di zama, riproducevano cioè, oggetti d'epoca. Non erano in scala tra loro, ma di certo erano ben particolareggiati.
Ricordo una macchina da cucire, un ventilatore, un grammofono, un saldatore a gas (acquistai anche quello, sebbene piuttosto grandino), un orologio a pendolo oppure a cucù e moltissimi altri.
Erano di ottima fattura, tra cui appunto, questa vecchia stufa. Il temperamatite si trovava nascosto sempre alla base di questi oggetti.
Nei mercatini dell'usato, sono ancora reperibili per pochi euro.
L'idea quindi, fu immediata, utilizzare questa stufa come possibile tema per un diorama, cercando di inserirla in un ambiente d'epoca, stava quindi a me realizzare tutti gli altri oggetti.
Poichè ora possiedo il tornio, sicuramente quella stufa la realizzerei integralmente, ma all'epoca possedevo molto, molto meno attrezzature per modellismo.
In questo caso il materiale predominante è il legno (scrivania, sedia, scaffale, cassette, pavimento) mentre l'uso dell'alluminio, di grosso spessore, è limitato alla macchina per scrivere (alluminio mm5), in cui ho riprodotto tutti i tasti e le relative stecche di battitura interne. La radio l'ho realizzata da un blocchetto di faggio.

Immagine

Per la scrivania è stato usato il compensato opportunamente rifinito, ne vediamo una vista ravvicinata del tavolo di lavoro, ingombro dei tipici attrezzi del modellista (mi dispiace... stavolta navale...), nonché un vero e proprio modellino (in legno di faggio) di nave e i relativi piani costruttivi.

Immagine

A proposito degli oggetti che compongono la scena, ne indico alcune curiosità costruttive... La lente sul tavolo è una vera lente proveniente da una vecchia macchina fotografica montata su di un anello in alluminio appositamente realizzato.
L'orologio a parete è stato ricavato da uno dei quadranti secondari di un orologio da polso, il vetrino proviene da un occhio di un bambolotto giocattolo. Le farfalle sono state ritagliate da pezzetti di di carta colorata di giornale...

Immagine

L'ombrello è ricavato da un esagono in carta velina nera con le rispettive pieghe, al cui interno ho posto le stecche, realizzate in fine filo di acciaio. Il bastone centrale è ricavato da un tondino di legno successivamente appuntito, mentre il manico, anch'esso in legno, è ricavato da un pezzetto di faggio e lavorato a traforo rendendolo tondo e curvo.

Immagine

Le immagini che costituiscono i quadri e le foto, sono state reperite dopo un accurato lavoro di ricerca, su comuni riviste e depliant illustrati.

Immagine

Ecco un'altra inquadratura della stufa che, come anticipato, nasconde in realtà un comune temperamatite.

Immagine

Questo ambiente fu la mia seconda realizzazione. La prima ve la racconterà in una prossima fotostoria e riguarda un magazzino da falegname.
Entrambi comparvero nella rivista di modellismo, purtroppo ormai scomparsa, "Tutto Modellismo", con un servizio di sei pagine, N° 42 giugno 1997. Naturalmente la mia soddisfazione fu enorme.

Immagine

Ricordo che questa lavorazione mi creò più difficoltà rispetto alle altre, anche se più complesse: dovetti infatti immaginare quali oggetti d'epoca fossero necessari e quali anacronistici.
Infine una curiosità: la spesa sostenuta fu di 1.000 lire... quelle del temperamatite. D'altronde il mio slogan ormai lo conoscete... modellismo a costo zero !
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

David Campione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3465
Iscritto il: ven 19 dic 2003 21:45
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#402 Messaggio da David Campione » lun 30 apr 2012 13:06

Eccezionale davvero...
David Campione
Ferrovie.it

http://www.ferrovie.it

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#403 Messaggio da scalatt » sab 12 mag 2012 9:30

Vi aggiorno sulle pubblicazioni...
Ecco la 95esima:

http://www.scalatt.it/fotostoria_stazio ... _Maria.htm

Immagine
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#404 Messaggio da scalatt » sab 23 giu 2012 22:28

Scusate l'assenza...
Ecco a voi la fotostoria nr. 99.
Si tratta di una realizzazione di Adolfo che è ormai "abbonato" alle fotostorie...

http://www.scalatt.it/fotostoria_piccola_citta.htm

[img]http://www.scalatt.it/images/fotostorie ... ttà01a.jpg[/img]

Ormai il "puzzle" è quasi completo.
Sono riuscito a scovare il Molise ed il Friuli Venezia Giulia.
Manca all'appello il solo TRENTINO ALTO ADIGE, ma forse....
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

Avatar utente
scalatt
*
*
Messaggi: 318
Iscritto il: lun 09 feb 2009 21:24
Località: segrate
Contatta:

Re: "fotostorie" di plastici ferroviari

#405 Messaggio da scalatt » dom 08 lug 2012 7:42

Appena rientrato da un periodo di ferie, ho subito approfittato per pubblicare la fotostoria nr. 100.
Sinceramente un traguardo agli inizi inaspettato!

http://www.scalatt.it/fotostoria_Canterano.htm

Immagine
Andrea - una passione per i treni
i fermodellisti sono tanti e in tutte le parti del mondo e legati da un'amicizia sincera, un po' segreta talvolta, che esplode spesso in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti