Un giro sul mio plastico

I vostri lavori - Tecniche di costruzione - DCC (impianti fissi)

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#991 Messaggio da Tz » mer 02 mag 2018 22:28

Non lo metto in dubbio ma quando ho fatto l'acquisto non erano in lista/disponibili dal mio spacciatore... il livornese. :roll:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3952
Iscritto il: dom 21 dic 2003 12:43
Località: Verona
Contatta:

Re: Un giro sul mio plastico

#992 Messaggio da Fabio » gio 03 mag 2018 20:18

Adesso glieli ho fatti procurare. Li puoi prendere per i prossimi ampliamenti. :mrgreen:
Fabio Veronesi - FERROVIE ON LINE

"Appoggiare i piedi con le scarpe indossate sul pavimento e prestare attenzione a non insudiciare il treno". [cit. BLS]

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#993 Messaggio da Tz » gio 03 mag 2018 22:47

Ampliamenti non ce ne saranno (perchè impossibili) ma la tratta del ponte Trisanna tra le due gallerie è ancora da completare e ci vogliono 4 pali... :wink:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Jacopo Fioravanti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4864
Iscritto il: ven 04 giu 2004 15:53
Località: Ferrara

Re: Un giro sul mio plastico

#994 Messaggio da Jacopo Fioravanti » sab 05 mag 2018 16:56

Faccio il mio abituale mestiere di rompipalle modellistico contachiodi altrui :mrgreen: facendoti notare che, nel tuo ponte, i supporti in aggetto che al vero servono a sostenere le impalcature in legno utilizzate durante la fase di impostazione delle arcate in muratura (di pietrame, in questo caso) sono presenti anche sulle facce delle pile che danno verso l'interno della campata sulla quale insiste la travata metallica...
Jacopo Fioravanti
Ferrovie.it


E da levante il crepuscolo mosse alla conquista del cielo, e la tenebra mosse alla conquista della terra. Nella foschia s'accese, e luccicò subito, la stella della sera.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#995 Messaggio da Tz » sab 05 mag 2018 22:13

Faccio notare che quel ponticello è stato realizzato con il materiale di recupero (perchè non installato) del ponte Bietschtal della Faller nel quale quelle pile in pietra sono comunque errate perchè su quella parte appoggia il ponte metallico... pertanto la cappella è della Faller... anch'io l'avevo notata e avevo pensato di segarle ma non ho avuto voglia perchè dopo avrei dovuto coprire i buchi e penso che sarebbe venuta una mezza vaccata... :)
Quindi se nel Bietschtal proprio non sono accettabili nel mio ponticello sono molto più credibili... chissà, forse prima della travata metallica ce n'era una in muratura poi abbattuta e rifatta in metallo... ::-?: :wink: :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#996 Messaggio da Tz » dom 06 mag 2018 8:20

Per scoprire tutti gli altarini di quel ponticello ti dirò anche che la simulazione della travata metallica (che copre la sede ferroviaria in legno da 1 cm) l'ho ricavata segando e adattando un vecchissimo sovrappasso pedonale della Vollmer che avevo negli scatoloni come rimanenza del mio primo plastico del 1968... quindi, essendo quel ponticello di almeno 100 anni fa sicuramente prima era in muratura... :lol:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#997 Messaggio da Tz » lun 14 mag 2018 16:35

Tra i due portali delle gallerie ci sono circa 40 cm e sarebbe stato banale finire quel tratto tirando la linea aerea da qui a là invece di andare a cercarsi delle grane... :wall:
Sarebbe stato troppo semplice quindi sono andato a infilare lì in mezzo un posto di sezionamento in modo da complicarmi la vita... :lol: :roll:

Immagine

Immagine

qui col flash in modo che si vedono meglio i fili con gli scarti in linea...

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

e un altro tratto è terminato... ma ce ne sono ancora tanti da fare... :roll:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

ESCity81
**
**
Messaggi: 3799
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Un giro sul mio plastico

#998 Messaggio da ESCity81 » mar 15 mag 2018 8:42

Che bello!! Complimenti! Bellissimo anche l'interno della galleria.

Ho sempre avuto invidia per i plastici elettrificati....il più grande rammarico del mio defunto plastico è stato proprio quello di non aver mai realizzato la linea aerea (nonostante le loco elettriche :mrgreen: ).
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#999 Messaggio da Tz » mar 15 mag 2018 12:38

Gli interni delle gallerie sono appena accettabili ma occorre considerare che sono sagome in polistirolo appoggiate e facilmente asportabili dall'interno degli elicoidi per manutenzione ed eventuali deragliamenti.

Questo impianto l'ho iniziato nel 1994 e non è ancora terminato... :lol: ma anche il mio primo plastico iniziato nel 1967 (avevo 14 anni) era 270 x 130 cm con doppio ovale ed era già elettrificato con la catenaria Rivarossi funzionante dove i treni diesel e a vapore erano alimentati dai binari mentre quelli elettrici dalla linea aerea... unico modo a quel tempo di comandare due treni contemporaneamente sullo stesso binario.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 11966
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Un giro sul mio plastico

#1000 Messaggio da sr » mar 15 mag 2018 12:46

Anche il mio plastico (1972-1985) aveva la catenaria RR. Ogni tanto si spostava qualcosa e vedevi le loco che impennavano rimanendo agganciate alle giunzioni semi-aperte tra una campata e l'altra.
Era decisamente robusta, non c'è che dire. :mrgreen:
(e anche i pantografi!) :megaball:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#1001 Messaggio da Tz » mar 15 mag 2018 12:52

Era fatta di lamierino di ferro tranciato e ramato... di fatto segava lo strisciante dei pantografi però se posata bene non dava problemi... o almeno a me non ne aveva mai dati ma proprio per quell'esperienza ho deciso di adottare la linea aerea solo modellistica in questo molto più complesso impianto e con troppe tipologie di macchine da far circolare... infatti non è previsto nemmeno che i pantografi debbano strisciare perchè sarebbero grane enormi. Dovrò adottare la soluzione di tenerli bloccati a una certa altezza senza che tocchino o spingano contro il filo nei vari tratti esterni dove è posata la linea aerea.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

ESCity81
**
**
Messaggi: 3799
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Un giro sul mio plastico

#1002 Messaggio da ESCity81 » mar 15 mag 2018 14:20

Sì, la mia idea ai tempi sarebbe stata proprio quella, per evitare troppe complicazioni. Ma come dicevo, non sono mai riuscito a metterla in pratica prima di sbaraccare. Peccato.

Quanto agli interni della galleria, ribadisco che dalle foto i sembrano molto belli. Io li avevo fatti in cartone, ovviamente opportunamente colorato e sporcato. Non certo belli, ma il fatto che fossero poco visibili aiutava molto :sofa: . Rigorosamente smontabili e asportabili.
Tz ha scritto:
mar 15 mag 2018 12:38
unico modo a quel tempo di comandare due treni contemporaneamente sullo stesso binario.
Semplice ma geniale! :mrgreen:
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 11966
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Un giro sul mio plastico

#1003 Messaggio da sr » mar 15 mag 2018 14:34

E poi, se facevi circolare i treni al buio si vedevano anche le scintille! :mrgreen:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#1004 Messaggio da Tz » mar 15 mag 2018 16:07

Il collegamento elettrico dei pantografi con relativo commutatore ancora presente su tutte le macchine europee mi pare un inutile retaggio del passato perchè non è possibile utilizzarlo nel comando digitale e in quello analogico come il mio sono rarissimi coloro che lo adottano.
Sarebbe ora che i costruttori in alternativa si concentrassero su aspetti più utili... ::-?:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14705
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Un giro sul mio plastico

#1005 Messaggio da Tz » ven 27 lug 2018 20:19

Quando lavoro sugli impianti e al paesaggio ovviamente l'infrastruttura è in "interruzione programmata" e nessun treno può circolare ma periodicamente terminata una fase di lavori mi piace riattivare la circolazioone treni previa riattivazione con pulitura dei binari che prende almeno 2-3 ore di lavoro... e di solito qualche sorpresa e qualche grana salta sempre fuori... :roll:
Questa volta una sezione di BA non funzionava più ed essendo anche una delle schede più vecchie, realizzata nel 1989, mi son preoccupato... :shock:
La scheda installata sul bus non si è in grado di riuscire a ripararla e con la scheda in mano non ci puoi fare niente se non rischiando di far dei casini sul connettore a pettine... ho così deciso di realizzare quello che da molti anni avevo in mente: un telaietto di prova per le mie schede di BA con il suo connettore a 18 piedini, le sue due alimentazioni separate e quel minimo necessario per testare le due sezioni della scheda: quella dell'alimentatore di trazione e quella della logica di blocco.

Ecco la scheda in prova sul telaietto, un motorino come carico, il controllo delle tensioni e quel minimo necessario per la simulazione di funzionamento:

Immagine


Testata la scheda fortunatamente il problema è stato brillantemente risolto: nessun guasto reale... solo il relè di trazione con falsi contatti sullo zoccolo... :sofa:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti