Drautalbahn

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
sidew
**
**
Messaggi: 2008
Iscritto il: lun 04 feb 2008 8:49
Località: Pendolare della MMMOL
Contatta:

Re: Drautalbahn

#16 Messaggio da sidew » lun 07 nov 2016 8:32

Fabio ha scritto:Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Controlla e riprova ;)
Sidewinder

"Oops!" - Shannon Foraker - Ashes of Victory

Avatar utente
Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3928
Iscritto il: dom 21 dic 2003 12:43
Località: Verona
Contatta:

Re: Drautalbahn

#17 Messaggio da Fabio » lun 07 nov 2016 19:31

Ditemi se adesso si vede... Thanks.
Fabio Veronesi - FERROVIE ON LINE

"Appoggiare i piedi con le scarpe indossate sul pavimento e prestare attenzione a non insudiciare il treno". [cit. BLS]

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3550
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Drautalbahn

#18 Messaggio da Lasimpònar » lun 07 nov 2016 20:58

Adesso sì, grazie
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3550
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Drautalbahn

#19 Messaggio da Lasimpònar » mer 23 nov 2016 11:57

http://diblas-udine.blogautore.repubbli ... -profughi/
"Il Sud Tirolo si trova in Italia dal 1918 e noi gli abbiamo inventato il nome di Alto Adige (del resto anche Prato alla Drava è un nome di fantasia, attribuito alla località dopo l’annessione all’Italia; quello vero è Winnebach). Il Tirolo Orientale od Osttirol, si trova invece in Austria. È uno dei valichi minori, ma forse più conosciuti dai turisti, perché di qui passa la pista ciclabile della Drava, molto frequentata dagli italiani, che partono in bicicletta da San Candido, attraversano senza accorgersi il confine a Prato alla Drava, e poi proseguono fino a Lienz, capoluogo dell’Osttirol. Qui i più si fermano, perché 47 chilometri sono già una bella sgroppata, e tornano indietro con il treno. Ma i più sportivi possono proseguire, attraversando in più giorni l’intera Carinzia e spingendosi addirittura in Slovenia, fino alla tappa conclusiva della “Drauradweg” (pista ciclabile della Drava) di Maribor.
Ma torniamo al punto da cui eravamo partiti. Il valico di Prato alla Drava è l’unico su cui finora non siano state erette “barricate”. Anche il governatore del Tirolo, Günther Platter, che l’altro giorno aveva annunciato controlli più rigorosi in area Brennero e addirittura il ripristino delle sbarre al confine, non ha previsto inasprimenti della vigilanza al confine di Sillian (è la località dell’Osttirol confinante con Prato alla Drava). “Secondo la polizia – ha dichiarato – la situazione a Sillian è molto tranquilla e gli sconfinamenti sono soltanto sporadici”.
I dati del rapporto di polizia parlano, infatti, di soltanto 186 uomini e donne entrati clandestinamente in territorio austriaco dall’estate in qua. Più precisamente, 30 in giugno, 21 in luglio, 31 in agosto, 49 in settembre, 25 in ottobre, 30 in novembre fino a un paio di giorni fa. Si è trattato in larga parte di stranieri che erano già stati registrati in Italia e che, in base agli accordi di Dublino, sono stati riaccompagnati nel nostro Paese o ci sono tornati volontariamente.
Non è un fenomeno rilevante e si capisce quindi perché qui non si sia avvertita l’esigenza di predisporre almeno per ora barriere permanenti. I controlli vengono comunque svolti nella zona di confine e sui treni in arrivo dall’Italia e ogni tanto qualche straniero viene fermato. L’ultimo caso risale a sabato mattina: la polizia nella zona della stazione di Lienz ha intercettato due veicoli su cui viaggiavano un irakeno di 26 anni e una famiglia di sei persone, pure proveniente dall’Iraq. Li accompagnavano due pachistani, di 29 e 37 anni, che sono stati arrestati."
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite