Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
davideeFS
*
*
Messaggi: 270
Iscritto il: mar 08 apr 2008 0:09

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#136 Messaggio da davideeFS » lun 12 ott 2009 19:45

in questo periodo di crisi pensare che lo stato o le regioni investano un centesimo in più nel trasporto ferroviario è impensabbile!
ora lo stato ha bisogno di soldi liquidi e quindi punta tutto su lotterie varie e mezzi stradali che forniscono il 70% di entrate sul loro guadagno! e così si pagano terremoti, alluvioni e altro!

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13261
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#137 Messaggio da giancarlo656 » lun 12 ott 2009 19:52

davideeFS ha scritto:in questo periodo di crisi pensare che lo stato o le regioni investano un centesimo in più nel trasporto ferroviario è impensabbile!
ora lo stato ha bisogno di soldi liquidi e quindi punta tutto su lotterie varie e mezzi stradali che forniscono il 70% di entrate sul loro guadagno! e così si pagano terremoti, alluvioni e altro!
parente di Moretti?? Ma hai idea quanti milioni di euro volano in Italia per puttanate varie?? Guarda quello che è successo a Trento con la statua del dante...
Se uno vuole i soldi li trova, volere è potere...
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

davideeFS
*
*
Messaggi: 270
Iscritto il: mar 08 apr 2008 0:09

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#138 Messaggio da davideeFS » lun 12 ott 2009 20:13

si ma in tutti i paesi del mondo ci sono gli sprechi!! non è che se investono sulla ferrovia gli sprechi finiscono! quelli ci saranno sempre e in tutti i paesi del mondo per vari motivi!

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#139 Messaggio da davide84 » lun 12 ott 2009 21:04

Il discorso è che con un po' più di sensibilità i soldi sprecati potrebbero essere dirottati sulla ferrovia... non ci vuole tanto, basta che l'assessore regionale di turno invece di avere amici costruttori e camionisti abbia anche un amico appassionato di ferrovia... :megaball::
Non più partecipante al forum.

davideeFS
*
*
Messaggi: 270
Iscritto il: mar 08 apr 2008 0:09

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#140 Messaggio da davideeFS » lun 12 ott 2009 21:29

Il discorso è che con un po' più di sensibilità i soldi sprecati potrebbero essere dirottati sulla ferrovia... non ci vuole tanto, basta che l'assessore regionale di turno invece di avere amici costruttori e camionisti abbia anche un amico appassionato di ferrovia... :megaball::[/quote]

:D il fatto è che gli appalti per lavori o il trasporto su gomma danno posti di lavoro facili e ritorni di utili facili! la ferrovia da poco e niente! ai fini polititci ed economici non rende nulla in confronto!

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13261
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#141 Messaggio da giancarlo656 » mar 13 ott 2009 9:04

davide un cantiere da posti di lavoro, genera appalti e quindi intrallazzi vari. Che sia stradale o ferroviario.
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

davideeFS
*
*
Messaggi: 270
Iscritto il: mar 08 apr 2008 0:09

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#142 Messaggio da davideeFS » mar 13 ott 2009 10:00

giancarlo656 ha scritto:davide un cantiere da posti di lavoro, genera appalti e quindi intrallazzi vari. Che sia stradale o ferroviario.
si un cantiere, ma non aumentare un treno quà e là lungo la regione! ;-) te pensa se mettessero un treno in più nelle ore di punta, un treno la mattina e uno alle 13 mettiamo! quanto casta solo su una linea 2 treni in più al giorno per far svuotare un pò i treni gemelli che oggi sono strapieni?! quanto invece costa mettere magari dove si può 4 pulman e dire prendete il pulman la mattina e al ritorno invece del treno?!
sicuro costano meno 4 pulman, sicuro la gente prenderebbe quelli, il treno si svuoterebbe un pò comunque e così la regione risparmia milioni e comunque c'è un ritorno maggiore nelle casse dello stato!
solo questo voglio dire, avete tutti ragione ma avendo zio amministratore delegato e amici in politica come assessori vari tra cui uno ai trasporti, il loro pensiero è questo!
pensano calcolatrice alla mano! se volete che chiedo loro magari costi o altre info fatemi sapere!
visto il vostro costante aiuto mi rendo disponibbile se posso!

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13261
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#143 Messaggio da giancarlo656 » mar 13 ott 2009 10:04

Infatti ragionando calcolatrice alla mano, alla fine si ritrovano la calcolatrice in quel posto...
Quindi che significa che avendo zio ad?? Che tu su queste cose ne sai più di tutti noi?? E' la seconda o terza volta che leggo sto ritornello.... Ma fossi il nipote del duce Moretti???
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

Avatar utente
exp826
**
**
Messaggi: 7240
Iscritto il: ven 03 feb 2006 15:47
Località: Soverato - dove la nafta la beviamo
Contatta:

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#144 Messaggio da exp826 » mar 13 ott 2009 14:01

davideeFS ha scritto:si ma in tutti i paesi del mondo ci sono gli sprechi!! non è che se investono sulla ferrovia gli sprechi finiscono! quelli ci saranno sempre e in tutti i paesi del mondo per vari motivi!
E allora che dobbiamo fare?Continuare a tenerci gli sprechi e lasciare le ferrovie o gli altri servizi pubblici allo sfascio perchè anche negli altri paesi è così?? ::-?: :x

Se solo una piccola parte di tutti i soldi che paghiamo di tasse non finisse nelle tasche già strapiene dei politici, in sprechi assurdi o per strapagare i parrucchieri del senato, avremmo tanti di quei treni(e non solo) da diventare pazzi...
Presidente (a metaglio) Associazione Ferrovie in Calabria
Addio Marco...

davideeFS
*
*
Messaggi: 270
Iscritto il: mar 08 apr 2008 0:09

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#145 Messaggio da davideeFS » mar 13 ott 2009 14:42

magari moretti era mio zio!! magari! no non lo è, il mio è di un altra grande azienda che collabbora anche con lo stato quindi sà più o meno i pagamenti e le decioni economiche su cosa si orientano!
per il fatto degli sprechi non dico siano giusti o altro ma quì in italia tutti a lamentarsi ma poi vedo sempre gente a votare e davanti il palazzo della camera nessuno!!
tutti a parlare e lamentarsi dei politici magna magna ma poi per i favori tutti a votare! quindi lasciamo stare questi discorsi! è inutile lamentarsi o altro se poi la maggior parte dei 58 milioni di abitanti lecca per avere favori, và a votare comunque sia o si lamenta solo!

un ultima cosa, non dico chè parlando con mio zio mi illumina più o meno di voi, voglio solo dire che avendo tramite lui amici anche in politica e assessori ai trasporti vi posso dire come ragionano e cosa fanno! in pratica non posso insegnarvi come funziona una loco nei particolari ma posso darvi un opinione economica sul perchè ci serte scelte aziendali e di certo questo non potete insegnarlo voi a mio zio! dico mio zio perchè prima di parlare e dire certe cose ne ho discusso con lui dopo cena fumando in compagnia una sigaretta!!

Avatar utente
OeBB Rh 1012
**
**
Messaggi: 1959
Iscritto il: mer 03 ott 2007 17:04
Località: Cremona - Brescia - Brennero

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#146 Messaggio da OeBB Rh 1012 » gio 15 ott 2009 13:09

davideeFS ha scritto: avete tutti ragione ma avendo zio amministratore delegato e amici in politica come assessori vari tra cui uno ai trasporti, il loro pensiero è questo!
pensano calcolatrice alla mano!
....e io torno a ripetere (l'ho già fatto parlando dell'AD di OeBB) che un manager che ragiona con la calcolatrice alla mano non fa bene il suo lavoro, mi dispiace per tuo zio.
Purtroppo oggi per fare quel mestiere devi ragionare così (cioè l'equivalente del non ragionare) ma così si diventa solo dei buoni contabili, non amministratori.
La lungimiranza del riuscire a vedere una spesa come un investimento che generi un beneficio nel futuro non la si ottiene con la calcolatrice in mano, questo sì che è un lavoro difficile, e di manager così non se ne vede più nessuno, forse proprio perchè è il mercato che non li vuole, mentre il lavoro di tuo zio e dei suoi amici assessori, con un pochino di mestiere lo saprebbero fare tutti.

La tua affermazione "pensano calcolatrice alla mano" significa proprio che la decisione non la prende il loro cervello ma la loro calcolatrice.
Quello bravo dovrebbe assumersi la responsabilità di proporre una tesi contraria al volere della calcolatrice......e poi dimostrare sul campo che aveva ragione, ma questo rischio non se lo assume più nessuno.

Le comiche si raggiungono poi quando la calcolatrice suggerisce all'uomo che quello (e qui torniamo al caso delle OeBB) è un investimento sicuro dai facili guadagni (tanto chi si immaginava che in Islanda falliva una banca, lassù nel profondo Nord stanno tutti bene, sembra quasi un altro mondo)
Immagine Addio Paolo

davideeFS
*
*
Messaggi: 270
Iscritto il: mar 08 apr 2008 0:09

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#147 Messaggio da davideeFS » ven 16 ott 2009 11:39

OeBB Rh 1012 ma scusa, apparte che la discussione stà continuando da un altra parte, comunque ti rispondo subito!
te parli di prendere provvedimenti personali rischiando tutto ecc ecc, te parli di ferrovie ma prova ad estendere il discorso anche a società private che sono la maggioranza! chi perderebbe il posto di lavoro per rischiare di far viaggiare comodi 300 persone che poi magari forse nemmeno prendono quel treno! esempio stupido ma alla fine è così! il mercato è in calo e se tiro troppo la corda forse la spezzo! e poi ti ricordo che oggi non è che gli AD devono provare ad investire con la speranza che vada tutto ok ma gl è imposto di fare utili! punto! un AD viene nominato per fare utili, se il giorno dopo inizia ad investire con la speranza del forse tra 5 anni guadagnamo allora misà che il giorno dopo và a casa!
te lo faresti?? te sei sicuro che una società privata ti nomina con il rischio di provare?!
la linea è questa: prima fai utili e dopo investi!
certo, poi ci sono investimenti che comunque vanno fatti per garantire un minimo di utenza o di entrate maggiori ma oltre questo nessuno rischia più in un mercato come quello attuale! te dici che più offerta= più domanda, ma anche te, sei sicuro? rischieresti di sbagliare e non fare più l'AD a 300.000 euro l'anno? secondo me te faresti peggio così prendi 300.000 euro più il premio sugli utili!
dai sii realista che te faresti uguale!

Alessandro
***
***
Messaggi: 10089
Iscritto il: mar 30 ago 2005 12:21
Località: Genova
Contatta:

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#148 Messaggio da Alessandro » ven 16 ott 2009 11:44

davidefs, ti mancano due concetti, che ti pregherei ripassare:

- lingua italiana

- rischio d'impresa.

Poi riparliamo :wink:
Ale

Son zeneise, riso ræo, strenzo i denti e parlo ciæo.
Devo fagghe unn-a vixita? Scià se despoegge...
Aloa Pepe, notissie di nostri?
E comme mai sei issee a quest'oua?
Cotirdeeeeeeeeeeee

Avatar utente
OeBB Rh 1012
**
**
Messaggi: 1959
Iscritto il: mer 03 ott 2007 17:04
Località: Cremona - Brescia - Brennero

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#149 Messaggio da OeBB Rh 1012 » sab 17 ott 2009 13:53

caro davideFS, io ho solo commentato una tua affermazione, e se la rileggi (la tua) ti accorgi che la prima critica al modo di lavorare degli AD l'hai fatta tu.
Per il resto:
- Dov'è che continua la discussione, che così mi sposto anch'io.
- Come ho detto anch'io è il mercato che impone agli AD di agire così, quindi sono consapevole che non ci sia più spazio per dei buoni AD al giorno d'oggi.
- Non ho mai affermato che io sarei in grado di fare meglio, ho detto che mi piacerebbe avere AD talentuosi (ma non sciagurati come quello di OeBB che ha fatto sì investimenti, ma che nulla avevano a che fare con la ferrovia), e questa mia affermazione non significa affatto che io sia convinto di essere dotato di questo talento.
-A questo punto ritengo che le cifre percepite dagli AD medi siano vergognose, in ragione del fatto che quando sbagliano loro, a pagare sono sempre gli altri.
Immagine Addio Paolo

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: Ferrovie in crisi: il caso ÖBB

#150 Messaggio da davide84 » mer 17 mar 2010 1:04

Ho letto in rete che dietro alle difficoltà di OeBB ci sarebbe anche l'acquisizione di MAV, le ferrovie ungheresi, o almeno della loro divisione Cargo... non ne avevo mai sentito parlare prima :oops: qualcuno ha dei dettagli in proposito?
Non più partecipante al forum.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite