TGV Lyria in difficoltà

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
settebello
*
*
Messaggi: 606
Iscritto il: sab 20 dic 2003 20:40

TGV Lyria in difficoltà

#1 Messaggio da settebello » lun 10 ott 2016 10:06

Il traffico TGV dalla Svizzera alla Francia è diminuito del 45% !!!!
Tra le ragioni principali c'è la paura di attentati terroristici.
Mentre le relazioni per Ginevra e Losanna si sono leggermente riprese, quelle per Basilea/Zurigo sono crollate.
Insomma per la LGV Rhine/Rhone piove sul bagnato!

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12085
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: TGV Lyria in difficoltà

#2 Messaggio da augustus » lun 10 ott 2016 13:05

Non so dove abbiano preso questi dati, anche perché prendo spesso i Lyria sulla Zurigo-Basilea e vv. e devo dire che trovare un posto libero è un'impresa, inclusi i Duplex. In 1. cl. si trova qualcosina, ma non è certo il deserto dei Tartari. Mi sembra assai strano... ::-?:
Quello che noto, sono i ritardi, ma ormai sono endemici per quei colegamenti (dalla Francia intendo).

Qui c'è già un topic aperto che tocca anche la questione: viewtopic.php?f=43&t=29853&start=30
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
settebello
*
*
Messaggi: 606
Iscritto il: sab 20 dic 2003 20:40

Re: TGV Lyria in difficoltà

#3 Messaggio da settebello » lun 10 ott 2016 14:34

Tages-Anzeiger di oggi :ciao:
Forse scendono tutti a Basel? :megaball:

Avatar utente
GT3.2
**
**
Messaggi: 2804
Iscritto il: mer 19 gen 2005 11:08
Località: Annecy

Re: TGV Lyria in difficoltà

#4 Messaggio da GT3.2 » mer 12 ott 2016 8:51

mmmmmhh e perchè mai ci dovrebbe essere paura di attentati terroristici su Svizzera tedesca e non su Ginevra e Losanna?

Mi sembra un po' tirata come causa principale...
Vogliamo l'Eurostar AV Milano-Bologna-Adriatica - FINALMENTE ARRIVATO!!
Vogliamo la riapertura delle linee "del Tonchino" (Evian-St. Gingolph) e Annecy-Albertville
Vogliamo un servizio decente tra Italia e Savoia! via Sempione E via Modane

Buno
^_^
^_^
Messaggi: 67
Iscritto il: gio 06 dic 2012 21:13

Re: TGV Lyria in difficoltà

#5 Messaggio da Buno » mer 12 ott 2016 13:40

Sono gli svizzeri francesi ad avere meno paura di attentati in Francia di quelli tedeschi, da come l'ho capita io.


Sent from my iPad using Tapatalk
Ultima modifica di paolo656 il gio 13 ott 2016 8:37, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminata citazione del messaggio precedente

Avatar utente
dolomiten
*
*
Messaggi: 535
Iscritto il: lun 16 apr 2012 14:18
Località: Arco Alpino

Re: TGV Lyria in difficoltà

#6 Messaggio da dolomiten » mer 12 ott 2016 14:15

chiaramente dal punto di vista socio-culturale la romandia è ben più legata alla Francia, quindi la richiesta di traffico continua a essere piuttosto alta.

la paura degli attentati in Francia credo che ci sia, un po' per tutti, ma penso che tutto sommato non sia una componente principale di questo calo.

Concordo con augustus che vede una possibile forte criticità data dai ritardi.

e su questo -45% mi chiedo se non sia legato anche ai numerosissimi scioperi che hanno coinvolto la Francia soprattutto nella primavera 2016.
che potrebbero anche questo portato a disincentivare un po' di turisti dall'andare proprio in franica, mentre chi doveva in ogni caso viaggiare optava magari per altri mezzi.
(e qui ho il presentimente che i vettori stradali abbiano il segno +).

Avatar utente
GT3.2
**
**
Messaggi: 2804
Iscritto il: mer 19 gen 2005 11:08
Località: Annecy

Re: TGV Lyria in difficoltà

#7 Messaggio da GT3.2 » mer 12 ott 2016 15:11

...e magari nel frattempo l'aereo si è strutturato per fare concorrenza?

Guardando rapidamente vedo una ventina di voli tra Zurigo e Basilea su Parigi. Non so se siano magari cresciuti recentemene

In confronto a Ginevra siamo sulla decina, a Losanna non c'è aeroporto, e i voli da Ginevra servono anche un'utenza importante dalla francia frontaliera su Parigi (in maniera secondo me abbastanza stupida, gli aeroporti di Chambery e Annecy non vengono usati per servizi complementari o alternativi, magari low cost, tra la regione ginevrina/savoiarda e Parigi)
Vogliamo l'Eurostar AV Milano-Bologna-Adriatica - FINALMENTE ARRIVATO!!
Vogliamo la riapertura delle linee "del Tonchino" (Evian-St. Gingolph) e Annecy-Albertville
Vogliamo un servizio decente tra Italia e Savoia! via Sempione E via Modane

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12085
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: TGV Lyria in difficoltà

#8 Messaggio da augustus » mer 12 ott 2016 22:55

settebello ha scritto:Tages-Anzeiger di oggi :ciao:
Forse scendono tutti a Basel? :megaball:
Davvero non sta né in cielo né in terra questa cosa. Preso oggi TGV delle 15.33 a Basilea per Zurigo, scesa una marea di gente a Basilea e salita altrettanto: pieno come un uovo anche in 1. classe (TGV a un solo piano). Oggi era in orario :mrgreen:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16732
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: TGV Lyria in difficoltà

#9 Messaggio da Ae 4/7 » mar 26 set 2017 17:19

FRANCIA/SVIZZERA

26/09/2017 - 13:43
Il TGV diventa low-cost

Il percorso da Ginevra a Parigi in classe standard sarà proposto a partire da 34 franchi


PARIGI/GINEVRA - TGV Lyria, società comune della compagnia nazionale francese SNCF e delle FFS, introdurrà tre classi differenti di viaggio sui treni per fare concorrenza alle compagnie low-cost. L'accesso alla prima classe sarà "democratizzata", indica il direttore della società Andreas Bergmann.

Il percorso da Ginevra a Parigi in classe standard sarà proposto a partire da 34 franchi e la prima classe da 57 franchi. Si aggiungerà una "prima business", per mediamente un po' più di 200 franchi, spiega Bergmann in un'intervista pubblicata oggi da Le Temps. In questa categoria, sarà offerto un servizio di alta gamma e la flessibilità sarà totale, precisa il direttore della società detenuta per il 74% dalla SNCF e per il 26% dalle Ferrovie federali svizzere.

A livello di affari, dopo gli anni 2015 e 2016 molto difficili, TGV Lyria osserva una netta ripresa. «La contrazione del fatturato, in particolare dopo gli attentati di Parigi è stata del 15%. Ma la ripresa è, da allora, spettacolare», rileva Bergmann. La crescita è a due cifre per un tasso di occupazione di oltre l'80% e 5 milioni di passeggeri l'anno scorso, precisa.

TGV Lyria ha l'intenzione di acquisire una nuova flotta entro il 2020. Il progetto, che deve ancora ricevere l'avallo del consiglio di amministrazione, è valutato a oltre mezzo miliardo di franchi, secondo Bergmann. La società migliorerà anche le connessioni wi-fi nei suoi vagoni. L'investimento ammonterà a diverse decine di milioni di franchi.

Articolo di Ats/DO
http://www.tio.ch/News/Finanza/Borse-e- ... a-low-cost

Farà la fine del Jet? ::-?:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12085
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: TGV Lyria in difficoltà

#10 Messaggio da augustus » mar 26 set 2017 19:58

Nuova flotta quale? ::-?: :[-O<:
Cambieranno solo i Ginevra o anche i nefasti via Basilea?
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti