Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12487
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#1 Messaggio da UluruMS » ven 22 lug 2016 18:28

http://www.railwaygazette.com/news/sing ... twork.html

http://www.franceinfo.fr/fil-info/artic ... tat-807243

http://www.localtis.info/cs/ContentServ ... 0271156640


Riassumendo
-Il servizio TET treni di equilibrio del territorio, il nostro SU insomma, perderebbe ogni anno 400M€
-tra quelle che rimarranno sotto responsabilità statale, tre linee definite strategiche:
Parigi Orleans Tolosa
Parigi Clermont Ferrand
Bordeaux Tolosa Marsiglia
-indirà a fine anno per queste una gara per nuovi treni, 1G€, V200, eventualmente capacità di operare anche sulle LGV
-sempre a responsabilità statale rimarranno:
Nantes Bordeaux
Nantes Lione
Tolosa Hendaye
-le restanti direttrici passeranno sotto responsabilità delle "nuove regioni"

Notturni
-sono il 3% del traffico TET ma il 25% delle perdite, ogni pax costa 100€ al ministero
-rimarranno solo due relazioni interne:
Parigi Brianzone
Parigi la tour de Carol
-le richieste di espressione di interesse sulle altre linee notturne (vedi topic relativi) non ha sortito alcun risultato, quindi saranno soppresse dal 1 ottobre
-Parigi Hendaye prolungati fino all'apertura della LGV per il SO tra un anno e Parigi Nizza prolungato fino alla fine della stagione estiva 2017

OBB e forse TI player dominanti nei treni notte...?
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

Avatar utente
topdollars2
*
*
Messaggi: 464
Iscritto il: dom 18 ott 2015 15:51
Località: Domodossola

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#2 Messaggio da topdollars2 » ven 22 lug 2016 19:18

Ne avranno pur solo 2, ma ci sono anche gli inglesi che per ora fanno andare i loro notturni. Pure RZD potrebbe approfittarne e ampliare la sua fetta di mercato; dopotutto la Francia è una meta importante per il turismo internazionale.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12487
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#3 Messaggio da UluruMS » ven 22 lug 2016 19:40

Infatti ho scritto dominanti...
E nessuna IF ha risposto all'invito a proporsi a sostituirsi a SNCF nei notturni. Neppure OBB o RZD
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

Avatar utente
etna805
***
***
Messaggi: 17115
Iscritto il: lun 22 dic 2003 7:15
Località: dove il Mar Tirreno si sposa con il Mar Jonio!!!
Contatta:

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#4 Messaggio da etna805 » ven 22 lug 2016 21:12

Senza dimenticare che in Francia c'è sempre il Thello Parigi-Venezia :megaball:
ma che è sto membro FOL?
moderatore contabile farlocco® controllore GTT farlocco®
professore di fenomenologia del benvenuto nei forum ferroviari italici
io viaggio in FLAIRT
Fotografie Etniche

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16340
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#5 Messaggio da Ae 4/7 » ven 22 lug 2016 21:18

Notturni da anni senza wagon-lits, quelli francesi, quindi IMHO una perdita meno grave di altre...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12487
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#6 Messaggio da UluruMS » mer 03 ago 2016 17:48

Spetteguless....
Si dice che Transdev avesse fatto proposta, assieme a Trenitalia di rilevare alcune relazioni notturne, ma che siano state osteggiate sia velatamente che direttamente dal solo pensare a presentarsi.
Come?
Tempi ridottissimi di presentazione dossier.
Nessuna possibilità di usare il materiale SNCF oggi utilizzato (DB ha ceduto praticamente a gratis il materiale a OBB).
Ipotesi di tracce oscene.
Astio sindacale.
Assenza di qualsiasi contributo statale.
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24730
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#7 Messaggio da paolo656 » mer 03 ago 2016 19:44

E comunque RZD, sotto la nuova presidenza, non mi pare interessata a relazioni esclusivamente estere. Mentre ha rivisto in meglio alcuni servizi interni.

Mentre invece esegue lavori ferroviari, con RZD Stroy (che sta per costruzioni) su più reti estere. Non pochi in partenza a breve.

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1366
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Dopo i notturni, tagli anche per gli "IC"

#8 Messaggio da Giorgio Iannelli » gio 04 ago 2016 11:13

In effetti, al di fuori delle direttrici definite strategiche, non c'è molto da giustificare il SU finanziato.
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti