Izy: Thalys LowCost

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Izy: Thalys LowCost

#1 Messaggio da Il Basso di Genova » mar 01 mar 2016 19:18

http://www.7sur7.be/7s7/fr/1536/Economi ... alys.dhtml

Thalys sta per lanciare un servizio denominato Izy su linee ordinarie con (finalmente!! :=D>: :=D>: ) rotte economiche tra parigi e bruxelles. Tempi di percorrenza allungati (ma estremamente più competitivi che l'automobile).

Non ho capito se si tratta di materiale ordinario (immagino di si) o di un tgv col modulo della Fanta..
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Avatar utente
Alessandro99
**
**
Messaggi: 9721
Iscritto il: dom 29 apr 2012 9:30
Località: Su un Frecciarossa1000 o su un 500...
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#2 Messaggio da Alessandro99 » mar 01 mar 2016 19:20

In stile ouigo insomma

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Izy: Thalys LowCost

#3 Messaggio da luca295 » mar 01 mar 2016 19:23

Questa e' la.morte del sistema ferrovia ( che non e' un'aviolinea).
Fanno un servizio economico per attrarre nuova utenza, lo fanno piu lento per non prendere meno soldi dall'attuale utenza. Ma cosi per.lo stesso servizio si occuopano 4 binari invece che 2. E i costi di esercizio ( reali ) non cambiano molto.

Da questo punto di vista ha visto lungo Moretti con i 4 livelli di servizio.

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9966
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Izy: Thalys LowCost

#4 Messaggio da Coccodrillo » mar 01 mar 2016 20:53

:=D>: :=D>: :=D>: a luca295

Non c'è altro da aggiungere.

PS bisognerebbe unire questo thread con l'altro: http://www.ferrovie.it/forum/viewtopic.php?f=3&t=39174
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#5 Messaggio da Il Basso di Genova » mer 02 mar 2016 11:35

luca295 ha scritto:Questa e' la.morte del sistema ferrovia ( che non e' un'aviolinea).
Mah veramente è tutt'ora così. Se vuoi andare da Roma a Milano hai il FR NoStop o il FB SiStop che ci mette una vita e passa sulla storica.
Fanno un servizio economico per attrarre nuova utenza, lo fanno piu lento per non prendere meno soldi dall'attuale utenza.
Dov'è il problema? Fino a ieri, se avessi voluto andare a parigi per i cavolacci miei, avrei preso l'auto. Con questo servizio, prenderei (e prenderò) il treno. Il Thalys via AV ha prezzi totalmente fuori scala rispetto a qualunque altro vettore (ivinclusa la limousine con autista). Per andare da qui a li (Parigi-Bxl sono trecento km) ci vogliono 60 € se prenoti con tre anni di anticipo.. altrimenti MINIMO 100€. Quando mi si è rotto l'aereo e sono tornato in Belgio da Milano in treno, ho speso 190€ da Milano a Parigi (Pendolino SBB per Losanna + Tgv Lyria Losanna-Parigi) e 110€ di Thalys da Parigi a Bxl..

Oggi l'utenza "dei poveri" si sposta coi megabus e porcherie del genere. Oppure (sic!) in auto. Col gasolio a meno di 1€, con la differenza del solo viaggio a parigi rispetto al Thalys, ci pago la manutenzione dell'auto per tutto l'anno e aggiungo anche l'ammortamento sull'usura degli pneumatici.
Ma cosi per.lo stesso servizio si occuopano 4 binari invece che 2.
Ce ne faremo una ragione.
E i costi di esercizio ( reali ) non cambiano molto
Dubito che la traccia sull'AV te la diano allo stesso prezzo della mulattiera... Inoltre immagino che un treno usato a 160 all'ora abbia intervalli manutentivi maggiori di uno usato a 300..
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Avatar utente
Alessandro99
**
**
Messaggi: 9721
Iscritto il: dom 29 apr 2012 9:30
Località: Su un Frecciarossa1000 o su un 500...
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#6 Messaggio da Alessandro99 » mer 02 mar 2016 12:02

Il Basso di Genova ha scritto: Mah veramente è tutt'ora così. Se vuoi andare da Roma a Milano hai il FR NoStop o il FB SiStop che ci mette una vita e passa sulla storica.
Con la differenza che i prezzi sono simili

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9966
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Izy: Thalys LowCost

#7 Messaggio da Coccodrillo » mer 02 mar 2016 12:10

L'attuale offerta Thalys è chiaramente fuori mercato, quindi Izy è comunque un miglioramento.

Ma è folle che si costruiscano linee AV (con soldi pubblici) e poi non si sfruttino a fondo perché "bisogna lasciar fare al mercato".

O si lascino "treni a mercato", ma allora che i passeggeri paghino anche la costruzione delle infrastrutture, o si costruiscano linee con soldi pubblici, e allora che si sussidino i servizi in modo che siano accessibili a prezzo ragionevole (diciamo almeno alle tariffe che si annunciano per Izy, ma ancora meglio se a livello dei bus LP).

Chiaramente non vale solo per Parigi-Bruxelles, è assurdo anche che ci siano passeggeri Milano-Torino sugli IR, per dire.
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#8 Messaggio da Il Basso di Genova » mer 02 mar 2016 14:00

Perchè: gli aeroporti (su cui fa servizio Ryanair) o le autostrade (su cui viaggia il megabus) non sono fatti coi soldi pubblici? E il megabus non contribuisce a creare buche sull'autostrada che in belgio (e sulla gran parte della tratta francese su cui si viaggia aggratisse) è manutenuta dallo stato?

Sinceramente non capisco l'astio verso un servizio più economico che punta a erodere quote di mercato ai megatorpedoni supercesso effettuato ad una velocità più bassa su un'infrastruttura che già esiste il cui accesso è regolamentato dalle regole vigenti.

O ci Cinghialiamo, rinazionalizziamo tutto e lo stato caccia i soldi per il servizio e prende quel che viene dai biglietti (e a quel punto il prezzo calmierato può diventare qualunque cosa), oppure ci teniamo il libero mercato.
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9966
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Izy: Thalys LowCost

#9 Messaggio da Coccodrillo » mer 02 mar 2016 14:41

La differenza è che gli aeroporti generalmente sono unici, cioè non è che si costruisce un "aeroporto nuovo" per chi ha soldi (e quindi poco usato) tenendo un "aeroporto vecchio" e magari congestionato per le low cost.

Un po' come i doppioni autostradali spagnoli: autostrade a pagamento vuote, e parallele ad autostrade gratuite piene.

O gli Ouibus/Ouigo di SNCF.

Nel caso specifico per gli utenti avere Thalys e Izy è meglio che avere solo Thalys, ma è una soluzione accettabile dovuta a una scelta di fondo sbagliata.
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#10 Messaggio da Il Basso di Genova » mer 02 mar 2016 14:42

Coccodrillo ha scritto:una scelta di fondo sbagliata.
La costruzione della LGV?
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9966
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Izy: Thalys LowCost

#11 Messaggio da Coccodrillo » mer 02 mar 2016 14:53

No*, costruirla ma fare in modo che venga usata da tutti i passeggeri che non devono usare una stazione intermedia non servita dall'AV. Come in Svizzera, dove le nuove linee (Berna-Olten e di base) hanno preso tutto il traffico fra le loro estremità, salvo appunto traffico locale o casi particolari (merci che di giorno non ci stanno sulla Berna-Olten (ma di notte si), o limitazioni date dal binario unico al Lötschberg).

E rimane che questo sistema di doppio servizio (Thalys+Izy) è comunque poco flessibile (tanti treni, ma di fatto puoi prendere solo quello che hai prenotato). Col risultato che servizi tipo blablacar e gli autobus restano comunque competitivi. A parità di prezzo, uno potrebbe comunque scegliere di condividere l'auto, perché più flessibile. Parigi-Bruxelles è un po' nel limbo, ma altrove (Milano-Torino...) si contrappone al mezzo più flessibile (automobile) un sistema ferroviario ingessato e immobile, incapace di fare concorrenza all'automobile anche se, gestito meglio, stravincerebbe.

Nel caso della Parigi-Bruxelles, mi chiedo come funzionerebbe un servizio sulla linea storica, ma con tariffe fisse e intermedie fra i 19 e i 59 euro citati e dovuti al malefico yield management.

*in Europa ci sono AV non molto giustificate, ma questo è un altro discorso
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#12 Messaggio da Il Basso di Genova » mer 02 mar 2016 15:19

Coccodrillo ha scritto:No*, costruirla ma fare in modo che venga usata da tutti i passeggeri che non devono usare una stazione intermedia non servita dall'AV. Come in Svizzera, dove le nuove linee (Berna-Olten e di base) hanno preso tutto il traffico fra le loro estremità, salvo appunto traffico locale o casi particolari (merci che di giorno non ci stanno sulla Berna-Olten (ma di notte si), o limitazioni date dal binario unico al Lötschberg).
Le ridicole distanze tra i due più lontani punti della Svizzera rendono la situazione elvetica assolutamente non comparabile a quella mitteleuropea. Il paragone con la Berna - Olten (ben 40 km di ferrovia :lol: ) è assolutamente ridicolo ed irricevibile.
E rimane che questo sistema di doppio servizio (Thalys+Izy) è comunque poco flessibile (tanti treni, ma di fatto puoi prendere solo quello che hai prenotato). Col risultato che servizi tipo blablacar e gli autobus restano comunque competitivi.
il problema non è la scarsa flessibilità del servizio (comparato con blablacar poi.. che sai più o meno quando parti e non sai quando arrivi.. Neanche le Frecciebaracche su cui soffre E412 quotidianamente offrono un servizio così scarso) ma il prezzo in €.
Dei bus non ne parliamo. Piuttosto che prendere uno di quei bidoni e passarci 4 ore sopra per andare a Parigi imbottigliato nel traffico, vado in bicicletta. L'unico vero vantaggio degli autobus e di blablacar è l'estrema economicità del servizio.

Manca(va) un'offerta intermedia in termini di prezzo/decenza del servizio/tempi di percorrenza senza l'esageratamente cara premiumness del Thalys.
A parità di prezzo, uno potrebbe comunque scegliere di condividere l'auto, perché più flessibile.
Parigi-Bruxelles è un po' nel limbo, ma altrove (Milano-Torino...) si contrappone al mezzo più flessibile (automobile) un sistema ferroviario ingessato e immobile, incapace di fare concorrenza all'automobile anche se, gestito meglio, stravincerebbe.
Io tutta questa flessibilità dell'auto non la vedo. L'auto, risptto al thalys, considerato che tutti ce l'hanno e tantovale usarla, col gasolio a 0.95€ è una scelta COST EFFECTIVE. Per me, da Bruxelles, andare a Parigi in auto è uno sbattone totalmente senza senso (e, credimi, l'ho fatto più volte e l'ho fatto in auto solo perchè avevo dei materiali da portare con me, ironia della sorte, a SNCF a Saint Denis in mezzo ai terroristi :lol: ). L'autostrada è uno schifo, piena di buche, a Valenciennes c'è sempre casino e una volta passato il CDG si è in coda fermi e non si sa quando (e se) se ne uscirà.
Ah. Dimenticavo il dettaglio: tra una palla e l'altra sono quasi 4 ore di viaggio contro l'1 e 20 del Thalys.

Io temo che il tuo astio verso tutto ciò che si muove ad una velocità moderna ti faccia confrontare pere e mele.
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9966
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Izy: Thalys LowCost

#13 Messaggio da Coccodrillo » mer 02 mar 2016 15:32

Vienna-Salisburgo 300 km è paragonabile a Parigi-Bruxelles 315 km

Berna-Winterthur 150 km è paragonabile a Milano-Torino 145 km

Certo non hanno il traffico di Parigi.
Il Basso di Genova ha scritto:Io temo che il tuo astio verso tutto ciò che si muove ad una velocità moderna ti faccia confrontare pere e mele.
Quale astio per la velocità? Ma se ho appena detto che le AV idealmente dovrebbero togliere tutto il traffico non locale sulla tratta che servono! (tolgono nel senso che si prendono il traffico che prima era sulle storiche senza che queste ne guadagnino altro di non locale, non tolgono nel senso che il servizio non AV peggiora così tanto da far scappare i passeggeri)
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab 14 ott 2006 16:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Izy: Thalys LowCost

#14 Messaggio da Il Basso di Genova » mer 02 mar 2016 15:40

Non é proprio il caso di Bruxelles-Parigi dove i Thalys spesso vanno in doppia e l'orario, contando anche gli Eurostar che parzialmente utilizzano l'AV fino a Lille e il fatto che il Thalys spesso prosegue su Amsterdam o Colonia, è abbastanza serrato.

La domanda di trasporto è elevata e IMHO c'è margine per un servizio a metà tra il "lusso" del thalys* e il bidoname del bus o l'autostop del blablacar. Cosa che il nuovo Izy sembra promettere di fare bene. Nel mondo del mulino bianco di Banderas, ovviamente sto servizio non sarebbe espletato con un TGV ma con un materiale ordinario o un EMU Intercity.
Purtroppo per accedere ad una ferrovia in Francia bisogna dedicare mezza carrozza alle apparecchiature di sicurezza :wall: e Omologare in francia qualcosa che non sia Made In France.. salutame assorrata..!
I V250 per sta cosa sarebbero stati perfetti :lol: :lol:


Senza nulla voler togliere a Salisburgo e Vienna, stiamo parlando di una rete ferroviaria che connette le principali capitali europee.. Salisburgo è abitata da 150 mila persone :lol: Poco più grande de LaSpezia o Alessandria... Vabbè che è la città di Mozart, ma cribbio!!

*Il lusso del thalys non è tanto nel comfort del viaggio (quei treni sono stravecchi..) quanto nel fatto che una clientela Executive (industria, politica, commercio) può andare e tornare in giornata risparmiando intere giornate di lavoro e costosi soggiorni in hotel.
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Izy: Thalys LowCost

#15 Messaggio da luca295 » mer 02 mar 2016 17:57

Ma io non ce l'ho con l'offwrta low cost, ma con il fatto che viaggi fuori Av, che e' ben altra cosa.
Il costo del servizio non varia molto tra Av e fuori Av. Il convoglio costa di piu di manutenzione, la manodopera meno. Conta che un italo oggi dovrebbe costare meno di 18€ al km , cifra raggiunta da diversi regionali pesanti....
Idem dicasi per il costo ( non il prezzo praticato: io sto parlando ci costi ) dell'infrastruttura : fuori Av la differenza la fa il sussidio .
Ma un treno in piu per il GI e' un incasso in piu sia che lo si instradi via Av che via storica. Quindi il GI avrebbe tutto l'interesse per incassare qualche soldo in piu senza incasinare la linea storica con una circolazione maggiormente eterotachica.

Il punto e' dunque che con una programmazione piu accorta si potrebbe raccogliere la clientela businnes e quella low cost nell'ambito dello stesso servizio , moltiplicandone la frequenza e le fasce orario di servizio e quindi l'appetibilita'.

Non e' un caso che MM ci mirasse alla bruxelles-parigi...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: E431.037 e 1 ospite