Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8668
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#91 Messaggio da fab » mer 20 dic 2017 7:48

Qualche volta si è parlato della Torino-Milano.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

ESCity81
**
**
Messaggi: 3857
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#92 Messaggio da ESCity81 » mer 20 dic 2017 8:53

Astro ha scritto:
lun 18 dic 2017 8:22
Non sono un liberale, ma per quanto mi riguarda Flixbus ha tutto il diritto di operare.
Sicuramente....però non è che Flixbus sia tutto rose e fiori. Se quanto ho letto qua e là corrisponde al vero, per permettere le tariffe aggressive i vettori associati (Flixbus non ha autobus nè personale, si affida ad una rete di aziende e padroncini) e i loro autisti lavorano con condizioni contrattuali "disumane". Inoltre, Flixbus massimizza i profitti, ma con zero (o quasi) investimenti e rischio di impresa, che sono tutti in carico agli associati, cui spetta l'acquisto dei mezzi, la loro manutenzione, l'assunzione dei conducenti, senza che abbiano voce in capitolo sulla politica e le strategie commerciali.
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4641
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#93 Messaggio da RegioAV » mer 20 dic 2017 9:06

Sharklet ha scritto:
mar 19 dic 2017 22:05
Ah abbiamo anche tratte regionali che generano utili? Quali sarebbero e con quali cifre?
Da quel che so io non ne esistono. E' un dato che in forma più o meno aggregata si trova negli allegati al contratto di servizio regionale, ma i detti allegati sono oscurati per non addetti ai lavori :|
Utili li generano certamente il Leonardo Express e il Malpensa Express.
Poi ci sono quelle relazioni che hanno flussi bidirezionali e che si avvicinano ad un pareggio come la TorinoMilano e la VeneziaBologna.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13638
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#94 Messaggio da UluruMS » mer 20 dic 2017 9:08

Flixbus massimizza i profitti:
quest'autunno hanno dichiarato di spostare di un anno ancora il breakeven in Italia, al 2020
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13638
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#95 Messaggio da UluruMS » mer 20 dic 2017 9:10

Sul MXP exp non è chiarissima la situazione... parte in cds parte no, senza la fermata di Busto (prima dell'estensione al T2) non si reggeva da solo
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Sharklet
*
*
Messaggi: 788
Iscritto il: mer 30 mar 2016 21:33

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#96 Messaggio da Sharklet » mer 20 dic 2017 13:33

Il servizio aeroportuale su malpensa è sovvenzionato con 2,49€ treno-km + Iva, per un totale di 6 milioni annui.
Questo nonostante le tariffe da rapina.

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4641
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#97 Messaggio da RegioAV » mer 20 dic 2017 14:17

Anche il Leonardo Express, per circa 12-13 €/km, salvo un ritorno in termini di ricavi da tariffa tale da coprire da solo quasi la metà di tutti i ricavi da traffico di Trenitalia del Lazio, ovvero decine e decine di milioni di Euro l'anno a fronte di una sovvenzione di qualche milione di Euro.
Come servizi regionali che si mantengono da soli intendevo questo, non che stessero in piedi da soli al di fuori di un contratto di servizio
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

ciiv
**
**
Messaggi: 2193
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#98 Messaggio da ciiv » gio 21 dic 2017 18:38

Trenitalia faccia quello che vuole io intanto vado e torno da Firenze con 26 Euro!!
Con la concorrenza ovviamente :-)
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

sandro87
*
*
Messaggi: 358
Iscritto il: sab 29 lug 2017 15:11

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#99 Messaggio da sandro87 » dom 24 dic 2017 16:32

Davvero nessuna tratta regionale fa profitto, di cosa vivono allora? E le AV allora?

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4641
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#100 Messaggio da RegioAV » dom 24 dic 2017 16:44

Vivono grazie ai corrispettivi che le regioni pagano alle imprese ferroviarie, a copertura dei costi e ad integrazione dei ricavi da tariffa in un rapporto che oscilla nell'ordine di 60/80 % di contributo pubblico e 40/20 % di ricavi da tariffa.
Le AV coprono i costi con i ricavi da tariffa grazie all'elevato valore del servizio offerto nonché grazie a volumi elevati, tendenzialmente simmetrici (che quindi garantiscono riempimenti medi elevati) e costanti.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

sandro87
*
*
Messaggi: 358
Iscritto il: sab 29 lug 2017 15:11

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#101 Messaggio da sandro87 » lun 25 dic 2017 9:02

RegioAV ha scritto:Vivono grazie ai corrispettivi che le regioni pagano alle imprese ferroviarie, a copertura dei costi e ad integrazione dei ricavi da tariffa in un rapporto che oscilla nell'ordine di 60/80 % di contributo pubblico e 40/20 % di ricavi da tariffa.
Le AV coprono i costi con i ricavi da tariffa grazie all'elevato valore del servizio offerto nonché grazie a volumi elevati, tendenzialmente simmetrici (che quindi garantiscono riempimenti medi elevati) e costanti.
Per quelle regionali sono così per legge statali imposte alle province,
cioè offrire trasporti come servizio pubblico a tariffe più basse possibile oppure semplicemente non abbastanza persone usano il treno?
Comunque per non andare troppo offtopic, esistono delle statistiche per regione che posso consultare?

Per l'altro, se non ricordo male avevo letto una volta un articolo che elencava tutte le tratte AV con i costi di costruzione e annuali vs i ricavi e nessuno era in attivo.

WinstonSmith
*
*
Messaggi: 133
Iscritto il: mar 09 dic 2008 13:42

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#102 Messaggio da WinstonSmith » mar 06 feb 2018 13:35

Intervengo qui per non aprire un nuovo thread.

Ormai è da fine dicembre che non si vede l' "extra sconto del 30%" che Trenitalia ha proposto per gran parte del 2017 per gli acquisti compiuti durante il fine settimana, riproponendo regolarmente la promozione ogni due settimane.
Questo sì che è un rincaro, per i pendolari del fine settimana che ormai si erano abituati alla regolarità della promozione... ::-?:

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#103 Messaggio da Cinghiale » mar 06 feb 2018 15:15

Sarebbe ora di chiudere con queste tariffe variabili e promozioni varie: meglio pagare anche qualcosa in più, ma che sia certo e dipendente solo in maniera degressiva dalla distanza. Per i pendolari settimanali, si istituiscano abbonamenti festivi, come, già in altre epoche, esistevano: l'unica modifica sarebbe incorporare nella tariffa maggiorata il supplemento IC o AV.

Pagina 394
^_^
^_^
Messaggi: 67
Iscritto il: lun 18 mag 2015 18:33
Località: Bergamo, Area Metropolitana Milanese

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#104 Messaggio da Pagina 394 » dom 11 feb 2018 15:42

Vabbè Cinghiale, volevo chiedertelo da un po' e ne approfitto qui: se i prezzi dinamici non ti piacciono, nessuno ti costringe ad approfittarne. Il biglietto con il prezzo dipendente solo dalla distanza e dalla classe di servizio esiste ancora e sempre esisterà: è il biglietto a prezzo base. A te, che per coerenza vuoi sempre pagare lo stesso prezzo fisso (cioè il massimo) da Milano a Bologna in qualunque momento della giornata e in qualunque condizione di affollamento del treno, che fastidio da se io invece di partire alle 7,30 di mattina per un viaggio di piacere (rubando magari il posto ad una persona che per motivi di lavoro dovrebbe prendere per forza quel treno e che quindi è costretto a ripiegare sulla macchina) pago la metà partendo alle 11,30? Se i prezzi fossero uguali io prenderei il saturo 7,30, ma grazie ai prezzi dinamici mi sposto su un treno meno affollato, lasciando quel posto a chi veramente ne ha bisogno. Sono contento io che pago la metà, è contento il signore che deve essere a Bologna "per business" perché può andarci in treno, è contento l'ambiente perché c'è una macchina in meno sulla A1 ed è contenta trenitalia perché vende due biglietti (in realtà quattro, perché c'è anche il ritorno) e ha due posti occupati invece di avere un posto sul 7,30 occupato da me e un posto vuoto sull'11,30. Che disturbo ti arreca tutto questo?

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Trenitalia, in arrivo una mazzata sulle tariffe senza precedenti?

#105 Messaggio da Cinghiale » lun 12 feb 2018 7:42

Tutto questo comporta un indiscriminato aumento della tariffa base e, comunque, una mancanza di chiarezza sul tariffario, che rende il prezzo del biglietto un'autentica lotteria. Purtroppo, molte persone assumono determinati comportamenti solo se toccate nel portafoglio; nondimeno, se ci sono tutte queste forti esigenze di mobilità è indispensabile aumentare la capacità e la frequenza dei treni.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti