Trasporto merci su ferrovia

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Orizzonti
*
*
Messaggi: 719
Iscritto il: gio 14 ago 2008 21:40

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1021 Messaggio da Orizzonti » sab 06 apr 2019 21:32

Tz ha scritto:
sab 06 apr 2019 21:14
Finchè stai a cambiare macchine e/o personale a Tarvisio non riesci nemmno ad arrivare a 100 t/g... :wink:
Infatti non pensavo a Tarvisio, lungi dall'essere saturo, ma alla Villach-Salisburgo, va bene che hanno fatto investimenti recenti ma ha ancora colli di bottiglia e tra merci e PAX credo ci siano parecchi treni. Tutto il traffico da Trieste alla Germania passa di là, almeno che non prendano via Klagenfurt-Leoben-Linz-Salisburgo

Orizzonti
*
*
Messaggi: 719
Iscritto il: gio 14 ago 2008 21:40

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1022 Messaggio da Orizzonti » sab 06 apr 2019 21:36

Comunque a Tarvisio non cambiano loko, molto spesso sono questi servizi a trazione RTC o RCA, probabilmente cambiano personale invece

Orizzonti
*
*
Messaggi: 719
Iscritto il: gio 14 ago 2008 21:40

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1023 Messaggio da Orizzonti » sab 06 apr 2019 21:36

Comunque a Tarvisio non cambiano loko, molto spesso sono questi servizi a trazione RTC o RCA, probabilmente cambiano personale invece

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16210
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1024 Messaggio da Tz » dom 07 apr 2019 0:15

A me risulta invece che quelli che cambiano loco, se la corrispondente non è ancora arrivata, stanno a ricoverto nelle stazioni precedenti perchè non c'hanno binari disponibili a Tarvisio... figurati se in una simile gestione puoi fare tanti treni più degli attuali... :wink:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Orizzonti
*
*
Messaggi: 719
Iscritto il: gio 14 ago 2008 21:40

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1025 Messaggio da Orizzonti » dom 07 apr 2019 3:03

Tz ha scritto:
dom 07 apr 2019 0:15
A me risulta invece che quelli che cambiano loco, se la corrispondente non è ancora arrivata, stanno a ricoverto nelle stazioni precedenti perchè non c'hanno binari disponibili a Tarvisio... figurati se in una simile gestione puoi fare tanti treni più degli attuali... :wink:
Dunque il problema sono il numero di binari nella stazione di Tarvisio? Sarebbe sufficiente che ci fossero più loko bitensione, del resto quanti binari deve avere una stazione di confine? Mi sembra anacronistica come soluzione quella di aumentare il numero di binari. In ogni caso il numero di treni continua ad aumentare e dopo la conclusione dei lavori sulle nuove linee per Graz e Vienna la domanda crescerà ancora, evidentemente dovranno crescere il numero di loko. La mia curiosità era rivolta alla capacità delle linee per la Germania dopo Tarvisio, ovvero via Villach-Salisburgo o via Leoben-Linz-Salisburgo.

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7901
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1026 Messaggio da Cinghiale » dom 07 apr 2019 8:45

Un tempo, le stazioni di confine avevano piazzali sufficientemente ricche, per l'espletamento delle formalità doganali e di Pubblica Sicurezza.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16210
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1027 Messaggio da Tz » dom 07 apr 2019 9:22

Non ho scritto che siano necessari più binari nelle stazioni di confine (Domo 2 e Parco Roja ne dimostrano l'inutilità quando cambiano le condizioni...) ma che attualmente è IL punto di ingolfamento della linea e se non si cambia sistema lo sarà sempre più all'aumento del traffico costituendone un limite allo sviluppo.
Più loco interoperabili fra varie nazioni ? Dipende dagli accordi tra le varie IF.
Rimarrebbe comunque il cambio personale che non è interoperabile tra le due nazioni anche per la lingua... e se non c'è subito il macchinista per la prosecuzione sull'altra rete il treno deve stare lì... e con l'irregolarità del servizio merci frazionato anche su tante IF rimane un grosso problema...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Orizzonti
*
*
Messaggi: 719
Iscritto il: gio 14 ago 2008 21:40

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1028 Messaggio da Orizzonti » dom 07 apr 2019 10:49

Tz ha scritto:
dom 07 apr 2019 9:22
Non ho scritto che siano necessari più binari nelle stazioni di confine (Domo 2 e Parco Roja ne dimostrano l'inutilità quando cambiano le condizioni...) ma che attualmente è IL punto di ingolfamento della linea e se non si cambia sistema lo sarà sempre più all'aumento del traffico costituendone un limite allo sviluppo.
Più loco interoperabili fra varie nazioni ? Dipende dagli accordi tra le varie IF.
Rimarrebbe comunque il cambio personale che non è interoperabile tra le due nazioni anche per la lingua... e se non c'è subito il macchinista per la prosecuzione sull'altra rete il treno deve stare lì... e con l'irregolarità del servizio merci frazionato anche su tante IF rimane un grosso problema...
In effetti è una considerazione interessante alla quale si deve pensare, ovvero non è sufficiente pensare a nuove linee se parallelamente non si rimuovono gli ostacoli gestionali. Del resto è come dire che il traffico merci su autostrada è prevalente/preferito per sostenere che non conviene costruire ferrovie senza invece capire quali sono gli ostacoli gestionali che impediscono lo spostamento del traffico dalla strada alla ferrovia. Spero che queste analisi vengano fatte dagli esperti o dagli analisti di traffico e che saranno sempre tenute in considerazione soprattutto in fase di programmazione.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16210
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1029 Messaggio da Tz » dom 07 apr 2019 12:03

La Pontebbana ha grandi possibilità di sviluppo di traffico soprattutto in considerazione delle attivazioni austriache ma ha la più piccola stazione di frontiera del nostro arco alpino... :roll:
Addirittura Luino, che è su una linea a binario unico e di fatto è una succursale di Chiasso, ha un parco più grande di Tarvisio BV... :wall:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Orizzonti
*
*
Messaggi: 719
Iscritto il: gio 14 ago 2008 21:40

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1030 Messaggio da Orizzonti » dom 07 apr 2019 13:37

Tz ha scritto:
dom 07 apr 2019 12:03
La Pontebbana ha grandi possibilità di sviluppo di traffico soprattutto in considerazione delle attivazioni austriache ma ha la più piccola stazione di frontiera del nostro arco alpino... :roll:
Addirittura Luino, che è su una linea a binario unico e di fatto è una succursale di Chiasso, ha un parco più grande di Tarvisio BV... :wall:
Mi pare che a Tarvisio BV ci siano 8 binari, del resto le nuove linee non prevedono grandi aree sosta di confine. Sulla Pontebbana hanno smantellato anche l'area di Pontebba che aveva qualche decina di binari. L'area intermodale più vicina è quella di Furnitz tra Villach e Tarvisio, credo sia grande quanto e probabilmente di più di Cervignano (ma quest'ultima dista 100 km). Ma non è importante il discorso della Pontebbana, ma in generale, ovvero per far capire che l'autostrada non è più utile della ferrovia bisogna creare le condizioni gestionali per trasferire le merci dalla strada al ferro e rimuovere tutti gli ostacoli in questo senso. Grazie per aver fatto emergere questo interessante aspetto.

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3311
Iscritto il: sab 10 mag 2008 11:44
Località: Treviso

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1031 Messaggio da RF » dom 07 apr 2019 13:42

A Tarvisio ci sono anche degli orari durante il giorno (tipo alla tarda mattinata, primo pomeriggio) che il piazzale è abbastanza vuoto, per cui forse dovranno studiare meglio gli orari per rendere il traffico più "diluito" nell'arco della giornata

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16210
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1032 Messaggio da Tz » dom 07 apr 2019 14:55

Lo so, mentre invece la notte è un manicomio con i treni a ricovero da Ugovizza in giù (e altrettanto penso lato Austria) se a Tarvisio non è già presente il loro proseguimento... aggravato anche dalle paturnie di ANSF che non permette più i lanci delle loco.
Per la sostituzione delle loco deve SEMPRE intervenire la loco di manovra che complica e allunga le operazioni. Aggiungici anche la necessità per i treni diretti su FS della formazione e verifica completa del materiale che la nostra regolamentazione impone alle frontiere mentre per OBB le procedure sono molto meno penalizzanti e quindi più rapide.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8282
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1033 Messaggio da simplon » dom 07 apr 2019 15:44

Cinghiale ha scritto:
dom 07 apr 2019 8:45
Un tempo, le stazioni di confine avevano piazzali sufficientemente ricche, per l'espletamento delle formalità doganali e di Pubblica Sicurezza.
Un tempo quando dovevi telefonare da Pavia a Bologna dovevi chiamare la signorina e chiederle di darti la linea perché non c'era la teleselezione. Forse il tempo è cambiato, anche per la ferrovia!
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8282
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1034 Messaggio da simplon » dom 07 apr 2019 15:48

Tz ha scritto:
dom 07 apr 2019 12:03
La Pontebbana ha grandi possibilità di sviluppo di traffico soprattutto in considerazione delle attivazioni austriache ma ha la più piccola stazione di frontiera del nostro arco alpino...
Ma è anche quella di più recente costruzione e quando venne realizzata ricordo benissimo che si giustificò questa scelta dicendo: ormai non c'è più bisogno di manovrare alla frontiere perché i trasporti sono a treno completo e soprattutto si va verso un futuro costituito tutto da macchine PLT interoperabili.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16210
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Trasporto merci su ferrovia

#1035 Messaggio da Tz » dom 07 apr 2019 16:04

Ma poi arrivarono anche le varie IF che ognuna fa come 'azz vuole e arrivò anche quella sfiga di ANSF... :wall:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi