Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 5404
Iscritto il: lun 10 nov 2008 15:43

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#31 Messaggio da sandro.raso » dom 30 ott 2016 20:43

Debbo ripetermi: quando l' ANAS era una Azienda statale e funzionava egregiamente, il Direttore Generale aveva una busta paga pari a quella di 10 Cantonieri semplici. Oggi le poltrone strapagate non si riesce più a contarle, ed il personale operativo è al lumicino.
E' però solo una parte di un problema più vasto: per esempio oggi al TGR Liguria delle 14 hanno evidenziato la mancanza di manutenzione degli acquedotti genovesi con la conseguenza di continue rotture e disagi per tutta la città.
Immagine

FrecciaValsugana
*
*
Messaggi: 216
Iscritto il: gio 15 ott 2015 22:37

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#32 Messaggio da FrecciaValsugana » dom 30 ott 2016 23:09

aln668.1207 ha scritto: OT: stiamo parlando di un ponte realizzato negli anni d'oro dell'Anas del magna-magna. fine OT.

Infatti tutte le grandi opere costruite in quegli anni sono tutte crollate o presentano segni di cedimento
ponti e viadotti costruiti sotto la gestione A.N.A.S visto che le principali arterie fino a non molti anni fa erano solo S.S.

Ma non diciamo fesserie ...al tempo non eri ancora nato ....magari ci passi sopra ogni giorno ad opere costruite negli anni 60 /70
opere regolarmente mantenute e controllate con le dovute prove di carico negli anni

Se vai a farti un giro al sud... chi ne sà ti dice che fa prima a crollare una struttura costruita negli anni recenti che i ponti costruiti nel Ventennio e dopoguerra "II Guerra"

Che poi gli ultimi enti regionali provinciali a cui sono state date in gestione certe ex S.S. lascino molte opere a se stesse ...per mancanza di fondi od altro... è pura realtà

http://milano.corriere.it/notizie/crona ... 5cf3.shtml

https://www.youtube.com/watch?v=rZgLIk70Mx4

Gli eventi in ogni caso è difficile fermarli.... questa opera probabilmente non avrebbe superato la minima prova di carico... e la richiesta d'intervento immediato ai V.V.F se chiamati avrebbe comportato l'ispezione in tempi rapidi ed immediati all'opera da parte di un funzionario dei V.V.F. che ne avrebbe decretato l'immediata chiusura al traffico ... dal momento dell'ispezione di fatti la responsabilità per ciò che accade dopo ricade sul funzionario

https://www.youtube.com/watch?v=akS6Tp5x8Y4

E' facile parlare e scrivere a fatti accaduti... l'errore è stato di rimbalzare una decisione ugente da A.N.A.S. a Provincia quando magari bastava comporre il 115 visto che Il Soccorso Tecnico Urgente consiste nell'effettuazione gratuita degli interventi per la tutela della incolumità delle persone, la preservazione dei beni ed estinzione degli incendi. Gli interventi di Soccorso Tecnico Urgente sono tali quando c'è pericolo imminente per le persone o le cose art.24 D.Lgs. 139/06.
Ultima modifica di FrecciaValsugana il lun 31 ott 2016 0:01, modificato 1 volta in totale.

FrecciaValsugana
*
*
Messaggi: 216
Iscritto il: gio 15 ott 2015 22:37

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#33 Messaggio da FrecciaValsugana » dom 30 ott 2016 23:52

Cosa positiva sarà che se il gruppo Fs acquisisce Anas ...sotto un'unica regia sarà molto più rapida e probabile la sostituzione dei Passaggi a Livello con adeguate opere viarie con beneficio sia per il traffico ferroviario che veicolare oltre che in termini di sicurezza e costi di manutenzione dei PL

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7613
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#34 Messaggio da Cinghiale » lun 31 ott 2016 7:47

sandro.raso ha scritto:Debbo ripetermi: quando l' ANAS era una Azienda statale e funzionava egregiamente, il Direttore Generale aveva una busta paga pari a quella di 10 Cantonieri semplici. Oggi le poltrone strapagate non si riesce più a contarle, ed il personale operativo è al lumicino.
È però solo una parte di un problema più vasto: per esempio oggi al TGR Liguria delle 14 hanno evidenziato la mancanza di manutenzione degli acquedotti genovesi con la conseguenza di continue rotture e disagi per tutta la città.
Purtroppo, un fenomeno simile ha preso piede anche nell'industria privata, ma, essendo privata, pur essendo moralmente inaccettabile un Presidente od un Amministratore Delegato che porta a casa qualche milione all'anno, mentre un operaio o manovale di bassa qualifica arriva a stento a diecimila euro, la cosa è ammessa dalla legge; nondimeno, qui si parla di Istituzioni, le quali sono state profanate, riducendo i loro bracci operativi a Società per Azioni, con il solo scopo di creare un Consiglio d'Amministrazione, composto da persone la cui retribuzione per occupare quella carica non è soggetta ad alcun vincolo, poiché trattasi di Enti di Diritto privato, ancorché la proprietà sia pubblica. Manca una vera educazione civica, un'educazione a compiere il dovere, senza passare tutto attraverso il denaro.

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3532
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#35 Messaggio da aln668.1207 » lun 31 ott 2016 14:57

FrecciaValsugana ha scritto:Infatti tutte le grandi opere costruite in quegli anni sono tutte crollate o presentano segni di cedimento
ponti e viadotti costruiti sotto la gestione A.N.A.S visto che le principali arterie fino a non molti anni fa erano solo S.S.

Ma non diciamo fesserie ...al tempo non eri ancora nato ....magari ci passi sopra ogni giorno ad opere costruite negli anni 60 /70
opere regolarmente mantenute e controllate con le dovute prove di carico negli anni

Se vai a farti un giro al sud... chi ne sà ti dice che fa prima a crollare una struttura costruita negli anni recenti che i ponti costruiti nel Ventennio e dopoguerra "II Guerra"
Non mi va di fare troppe polemiche, né di insultare.
Mi limito a dire che si, non ero nato, quando nel '65 o giù di lì costruirono quel ponte.
Ma non sono più tanto giovane nemmeno io, e soprattutto ho studiato un pochettno di Scienza delle Costruzioni e di Tecnica delle Costruzioni.
Un pochettino, quanto basta per guadagnarmi una sudata laurea in Ing. Meccanica indirizzo progettazione, presso l'Università di Padova, non certo con il Cepu.
Il calcestruzzo non è il mio mestiere oggi, ma so come lo si progetta, lo si costruisce e lo si controlla.
E porcherie come quel ponte, con calcestruzzo magro e armatura al risparmio, negli anni '60 del boom (e del magna magna) ne hanno messi in giro a volontà, e l'andazzo è proseguito con allegria, anche nella supercontrollata Bolzano.
Per tornare un po' in tema, all'epoca chi lavorava con Enel non poteva sgarrare di un millimetro, chi aveva a che fare con le FS ci provava e lo contestavano, ma alla fine un "accordo" lo si trovava, chi lavorava con l'Anas poteva fare quello che voleva. Non me lo sono inventato io, lo dice chi ha lavorato come costruttore per i tre enti succitati dal '962 fino alle soglie del 2000.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

FrecciaValsugana
*
*
Messaggi: 216
Iscritto il: gio 15 ott 2015 22:37

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#36 Messaggio da FrecciaValsugana » lun 31 ott 2016 19:57

aln668.1207 ha scritto:Non mi va di fare troppe polemiche, né di insultare.
Mi limito a dire che si, non ero nato, quando nel '65 o giù di lì costruirono quel ponte.
Ma non sono più tanto giovane nemmeno io, e soprattutto ho studiato un pochettno di Scienza delle Costruzioni e di Tecnica delle Costruzioni.
Un pochettino, quanto basta per guadagnarmi una sudata laurea in Ing. Meccanica indirizzo progettazione, presso l'Università di Padova, non certo con il Cepu.
Questo è risaputo da tempo ...hai fatto pure l'esame di stato ... ma continui a ricordarcelo come un ritornello ...
In ogni caso negli anni 60/70 si costruiva con le caratteristiche del tempo e con i mezzi del tempo ben diversi dagli odierni...
Eppure ci passiamo sopra ogni santo giorno con ogni tipo di mezzo ....

è un pò come parlare della pubblicità progresso

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3532
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#37 Messaggio da aln668.1207 » mar 01 nov 2016 12:49

Ok. Me la tiro un po', va bene, contento?

Quanto al resto, vedo che siete un gruppetto di nostalgici delle FS come una vola, dell'Anas come una volta, eccetera eccetera.
Quel mondo è finito, un po' perché cambiano i tempi, ma soprattutto perché è stato distrutto, devastato, mangiato dalla generazione che voi rimpiangete e di cui, mi pare, un po' fate parte se non altro per ragioni anagrafiche.
Perfetta metafora di questa miserabile nazione in cui la politica, che sebbene sia ormai fatta da giovani "rampanti", è tutta rivolta ai pensionati e ai vecchi, mentre non fa nulla o quasi per garantire ai giovani la possibilità di costruirsi un futuro.
Ma qui il discorso andrebbe troppo fuori dal seminato.
Sani!
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

TEE68
**
**
Messaggi: 2548
Iscritto il: sab 21 mag 2005 21:38

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#38 Messaggio da TEE68 » mar 01 nov 2016 13:00

E' facile parlare e scrivere a fatti accaduti... l'errore è stato di rimbalzare una decisione ugente da A.N.A.S. a Provincia quando magari bastava comporre il 115 visto che Il Soccorso Tecnico Urgente consiste nell'effettuazione gratuita degli interventi per la tutela della incolumità delle persone, la preservazione dei beni ed estinzione degli incendi. Gli interventi di Soccorso Tecnico Urgente sono tali quando c'è pericolo imminente per le persone o le cose art.24 D.Lgs. 139/06.

Ma allora che ci stanno a fare tutte le strutture di prevenzione e controllo dei vari enti e società preposte che so io a strade, ferrovie, aeroporti, porti se per decidere una sospensione o chiusura debbono telefonare ai Vigili del Fuoco?

FrecciaValsugana
*
*
Messaggi: 216
Iscritto il: gio 15 ott 2015 22:37

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#39 Messaggio da FrecciaValsugana » mar 01 nov 2016 16:40

In via preventiva si arrangiano con le propie strutture...in caso di emergenza intervengono i V.V.F.

Non si trattava di fare una semplice telefonata...ma quando componi il 115 richiedi un intervento di soccorso tecnico urgente...
oppure al 112 ...113 ...un giorno si arriverà al solo 112 ..un giorno però

non si trattava di una buca sulla strada , ma di segnali di deterioramento della strutturra

a cose accadute si possono solo fare proiezioni di cosa si poteva o non si poteva... in 3 ore dalla raccolta dei detriti sulla corsia chiusa... al crollo del manufatto ... i V.V.F. arrivavano in 15 minuti... verificava la squadra intervenuta...e nell'immediato consultavano richiedevano l'intervento del funzionario di turno V.V.F. ..che decideva il da farsi...o si recava in emergenza...altri 15 minuti "tempi standard" sul luogo dell'intervento ... nessuno avrebbe fermato il crollo... se deve accadere accade...ma chiuso al traffico il viadotto nell'immediato probabilmente si

ll povero Cantoniere per senso di responsabilità e di servizio è rimasto sul posto senza riposare finchè non hanno estratto il corpo della vittima ... in questi tempi moderni i video le testimonianze parlano..
con data e ora reale... un tempo... chissà quali versioni di rito sarebbero uscite


Se ti trovi un masso in mezzo alla strada di notte...chi chiami da semplice cittadino ? L'ANAS la Provincia il comune ...componi il 115 poi la palla balza alla centrale operativa che gestirà al meglio la situazione inviando una squadra sul posto se c'è un pericolo che incombe ...potrebbero esserci anche altri massi che sono in procinto di cadere dal pendio

E' molto grave che passino 3 ore ...chiunque è passato sotto al viadotto e sopra...in quelle 3 ore può farsi qualche segno della croce... da valutare il fatto del trasporto eccezzionale per carità ...ma se circolo con un peso massimo su di un viadotto l'ente che gestisce la rete viaria che sto utilizzando deve ben autorizzarmi a seconda anche della caratteristiche delle opere stradali .

cuciuffo
*
*
Messaggi: 783
Iscritto il: sab 28 gen 2006 18:15

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#40 Messaggio da cuciuffo » mar 01 nov 2016 17:25

aln668.1207 ha scritto: Per tornare un po' in tema, all'epoca chi lavorava con Enel non poteva sgarrare di un millimetro, chi aveva a che fare con le FS ci provava e lo contestavano, ma alla fine un "accordo" lo si trovava, chi lavorava con l'Anas poteva fare quello che voleva. Non me lo sono inventato io, lo dice chi ha lavorato come costruttore per i tre enti succitati dal '962 fino alle soglie del 2000.
la differenza di efficienza tra imprese pubbliche è evidente , e ANAS purtroppo è lontana dalle altre 2
in questo caso però il problema è nato non solo per colpa di ANAS , anzi mi sembra che nella fase dell'emergenza , che chiariamo può sempre capitare e magari ha cause lontane e nascoste , le colpe siano da ascrive più alla provincia che si è girata dall'altra parte
ti dicono che una tua strada è da chiudere e tu fai perdere altro tempo , e rimpalli un semplice cantoniere
non si fa

Sharklet
*
*
Messaggi: 818
Iscritto il: mer 30 mar 2016 22:33

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#41 Messaggio da Sharklet » mar 22 nov 2016 1:50

Un bell'articolone approfondito che analizza anche la casistica storica.
http://inchieste.repubblica.it/it/repub ... /?ref=fbpr

Mi piace in particolar modo il fatto che la specialitá di ferrovie é acquisire per quattro spicci il "ramo d'esercizio", come lo chiamano loro, e lasciare tutti i debiti ai comuni. Salvo poi vantarsi di aver portato i bilanci all'utile, mentre a quanto pare gli autobus non passano piu a causa dei tagli.
Carino anche il discorso della falsificazione dei km percorsi per intascare piú contributi!

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 5404
Iscritto il: lun 10 nov 2008 15:43

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#42 Messaggio da sandro.raso » mar 22 nov 2016 7:55

Repubblica (cui devo riconoscere una buona dose di onestà ed obiettività anche se le idee di fondo sono diverse dalle mie) ha scoperto l'acqua calda... e non succede solo nel campo dei trasporti. Guadagni a qualcuno, debiti a chi è obbligato a pagarli.
Immagine

dedorex1
**
**
Messaggi: 5961
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#43 Messaggio da dedorex1 » mar 22 nov 2016 9:12

Questo articolo invece è un misto di dati validi e ideologia veterocomunista delle peggiori: a chi devono andare i debiti se non a chi li ha creati, in particolare i comuni? Se le aziende partecipate sono così fantastiche, perchè non c'è nessuno che le valorizzi tanto?
L'unico vero punto è la competizione: metti in gara, controlla come Signore comanda e vedrai i risultati
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Sharklet
*
*
Messaggi: 818
Iscritto il: mer 30 mar 2016 22:33

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#44 Messaggio da Sharklet » mar 22 nov 2016 9:17

C'è qualche gara che sia finita in modo normale? A quanto pare FS con la sua pioggia di ricorsi riesce sempre a spuntarla

PS: E' veramente vero che fs ha pagato ataf, un'azienda da 90 milioni di fatturato, "meno di 400mila euro"?

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7613
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Gruppo FS vuole acquistare ANAS e ATAC

#45 Messaggio da Cinghiale » mar 22 nov 2016 17:59

dedorex1 ha scritto:(omissis) ... L'unico vero punto è la competizione: metti in gara, controlla come Signore comanda e vedrai i risultati
Lasciamo le competizioni all'ambito ludico, sportivo: qui serve quella serietà e quel nitore istituzionale, purtroppo, ucciso od aiutato a morire da troppo tempo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 33 ospiti