fermata saltata

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Wilson
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: sab 03 set 2011 15:20

Re: fermata saltata

#196 Messaggio da Wilson » sab 29 set 2018 21:16

Rimini, Vicenza, Ferrara ecc. ecc.
Ma tu non hai idea di quante fermatine strambe invece saltano i regionali o ci arrivano con l'ultima carrozza sul marciapiede perché vista all'ultimo o che non si ricordano a memoria la lunghezza del marciapiede di quella determinata località. Certo, non sono fatti mediatici come una fermata saltata da un FR o un Italo, quindi nessuno la potrà difficilmente sapere, se non qualche gruppo su facebook e qualche giornalino locale.

Perché le stazioni sono tutto sommato facilmente individuabili, c'è il segnale di avviso o che porta accoppiato avviso con le tavole distanziometriche, la protezione e le relative tavole, il picchetto, gruppo di scambi in ingresso. Serve solo attenzione.

Invece nelle fermate non si hanno grossissimi riferimenti se non 1 tabella di avviso fine marciapiede, al massimo 2 e la fine marciapiede, non illuminate e spesso con i cartelli piegati o coperti dagli alberi. La tavola di avviso può capitare di fumartela perché magari si apre l'IR e la concentrazione in quel momento è dedicata a quello o altre anormalità, magari tu ti aspetti di incontrare la tavola e invece sei praticamente arrivato a fine marciapiede, ovviamente ci vai lungo o la salti, ben diverso sarebbe se si vede una progressione di tavole, similmente a quanto avviene con i normali segnali di 1°cat, avviso e con i segnali dei rallentamenti.

Quello che avviene con i FR e Italo è dovuto ad un mix di disattenzione/routine/rilassatezza dovuto alla tipologia del servizio che prevede appunto poche fermate già di suo. E purtroppo le fermate saltate da un freccia fanno risalto. Ma le fermate saltate o prese male sui regionali sono decisamente di più, in stazione ma sopratutto con le normali fermate.

Non può esserci la soluzione definitiva alle fermate, capiteranno errori purtroppo anche con i migliori sistemi di assistenza, fosse 1 fermata all'anno in tutta Italia. Ma sicuramente le fermate tipo Travedona-Biandronno sono molto più facili da bucare e per come è fatto l'attuale segnalamento delle fermate direi che è più che sbagliato.

Wilson
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: sab 03 set 2011 15:20

Re: fermata saltata

#197 Messaggio da Wilson » sab 29 set 2018 21:21

Tz ha scritto:
sab 29 set 2018 21:13
Sì, si può evitare tutto, basta realizzare la guida automatica e mandare a casa Wilson... :sofa: intanto adesso gli danno il reddito di cittadinanza... non ha più nessuna ragione di temere !
Lo sapevo che mi avresti punzecchiato con il driverless :lol: :lol: :lol: :lol: si vedeva che non resistevi alla battutina quando hai sentito frenate a bersaglio.....e qui ti volevo, te l'ho servita su un piatto :D . Posso fare a meno del reddito di cittadinanza, ho deciso di trasformarmi in logica di bordo quando le tecnologie saranno mature e quando anche l'uomo potrà avere pezzi di ricambio robot, mi mureranno vivo in un armadio in mezzo a circuiti e ventole..

ssb
**
**
Messaggi: 2534
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: fermata saltata

#198 Messaggio da ssb » dom 30 set 2018 4:13

Travedona è facile da saltare se ti stai grattando le @@ invece di guardare fuori!

Wilson
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: sab 03 set 2011 15:20

Re: fermata saltata

#199 Messaggio da Wilson » dom 30 set 2018 16:06

Travedona la puoi saltare o arrivarci lungo senza necessariamente grattarti le palle o chattare su whatsapp, basta che ci siano condizioni di scarsa visibilità come nebbia fitta che può capitare di fumarti la tavola di avviso. L'attenzione è assolutamente fondamentale, ma non mi venire a dire che una tavola di avviso storta e sbilenca è abbastanza per segnalare una fermata, su

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15037
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#200 Messaggio da Tz » dom 30 set 2018 20:03

Buio, nebbia, segnali di 2^ cat, petardi sui quali non potevi farci conto, loco a vapore con guida a destra e quindi tutta la caldaia che copriva la visuale a sinistra, fumo e vapore... e non c'era SCMT ne GPS... eppure i segnali li vedevamo e le fermate non le soltavamo... eravamo dei fenomeni ! :P
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

ssb
**
**
Messaggi: 2534
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: fermata saltata

#201 Messaggio da ssb » dom 30 set 2018 21:03

Wilson, ti preoccupi sempre che il nostro mestiere vada a scomparire però vorresti un’infrastruttura più invasiva che ti dica quando fermarti, dove fermarti, con un preavviso, no due, no tre, però illuminato, lampggiante, luminoso, fosforescente... se vuoi far guidare l’elettronica basta dirlo, te lo fanno :mrgreen:

Le tavole devono essere visibili e ben mantenute, quello è ovvio, dovrebbe esserlo perlomeno. Ma poi il resto fa parte del nostro lavoro secondo me (come anche sbagliare ne fa parte :lol: ).

@Tz vabbè erano anch altri tempi. Quante fermate facevi in un turno? Quante al mese?

E poi eravate sempre lì belli al calduccio a godervi il focherello :sofa:

Wilson
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: sab 03 set 2011 15:20

Re: fermata saltata

#202 Messaggio da Wilson » lun 01 ott 2018 1:51

Intanto anche io ho viaggiato con i semafori di 2 cat con controllo degli incroci, con i candelieri semaforici sia di avviso che di protezione, con le segnalazioni del treno straordinario non notificato, senza scheda treno ma con gli F.O., senza scmt e senza rsc, con le 646 e le 636. Alzo le mani sul vapore, quello effettivamente non l'ho visto se non sui treni storici o da bambino su qualche merci e sulle manovre nelle stazioni. E le tavole delle fermate non mi piacevano tanto all'epoca come non mi piacciono attualmente.

Una tabella in più non è assolutamente invasiva e da una tabella in più ed una guida automatica comunque c'è ne passa. E poi, con le tabelle di limite di composizione in fondo non ti dicono loro dove ti dovresti fermare? Ovvio, possiamo sbagliare tutti, io per primo, ma se si può evitare l'errore sarebbe tanto meglio secondo me

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15037
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#203 Messaggio da Tz » lun 01 ott 2018 8:05

ssb ha scritto:
dom 30 set 2018 21:03

@Tz vabbè erano anch altri tempi. Quante fermate facevi in un turno? Quante al mese?

E poi eravate sempre lì belli al calduccio a godervi il focherello :sofa:
Le stazioni e le fermate sono le stesse che esistono attualmente e dove fermano gli stessi treni. Ne facevi di meno in un turno perchè gli oneri e la pesantezza della trazione a vapore ti impegnavano tantissimo tempo oltre la guida... e oggi per la più piccola grana chiedete riserva stando seduti al vostro posto... là c'era da darti da fare ad aggiustare il guasto e se chiedevi riserva al 90% pagavi... :wink:

Ricordo quella volta che alla visita della 640 il macchinista si è accorto della mancanza di uno dei due bulloni del testacroce (quelli che tengono la biella morice alla slitta dello stantuffo motore) e se si fosse staccato anche l'altro il biellone cadendo a terra e impiantandosi avrebbe fatto capottare la loco... :shock: ... ha deciso di non chiedere riserva ne farsi cambiare la macchina (perchè era la sua "assegnata") e partire ugualmente ma prima è andato in officina a prenderne uno nuovo e arrivato a Vercelli è andato in fondazione a metterglielo lui... :roll: operazione che solo chi aveva eesperienza di anni in officina da operaio avrebbe potuto e saputo fare... 8--) non come adesso che vai in linea con quelle quattro balle sui regolamenti che ti hanno insegnato in qualche mese di corso ed esperienza = 0... basta vedere come i giovani usano il freno... :wall:

Sul resto... ci vai sa solo ? :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15037
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#204 Messaggio da Tz » lun 01 ott 2018 8:16

viewtopic.php?f=7&t=27754&start=6015

Quanto scommettiamo che col treno frenato davanti a un segnale chiuso quando si è aperto ha sbattuto in 1^ il rubinetto e la leva di trazione in fondo e ha spezzato il treno ? :wink: :roll: :wall:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
oirelav
**
**
Messaggi: 1151
Iscritto il: mar 19 dic 2006 22:34
Località: roma

Re: fermata saltata

#205 Messaggio da oirelav » lun 01 ott 2018 9:06

Roma , non ci facciamo mancare niente!..., ho visto saltare anche fermate in metropolitana.
Frenatona e retrocessione

Wilson
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: sab 03 set 2011 15:20

Re: fermata saltata

#206 Messaggio da Wilson » lun 01 ott 2018 9:19

Eh purtroppo può capitare, anche sulle metro. È capitato pure sulla verde a Milano

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12123
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: fermata saltata

#207 Messaggio da sr » lun 01 ott 2018 10:48

Il problema delle frenate sulla verde di Milano per cui a volte si arriva lunghi (di qualche metro, mica di KM) se non ricordo male un intervento di Lirex su apposito thread, è che la frenata cambia in base al carico del treno e non sempre la cosa viene bene.
Comunque, raramente superano il segnale con la testa del treno, per cui stiamo parlando veramente di pochi metri.
Con i nuovi materiali (meneghino e Leonardo) non mi è mai successo, ma devo dire che la mia frequentazione del metrò 2 è parecchio diminuita.
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38382
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: fermata saltata

#208 Messaggio da E412 » lun 01 ott 2018 10:50

A Milano capitava di andare un po' lunghi, ma si tratta di dover fermare un convoglio di x metri in uno spazio di banchina che ha giusto una manciata di metri in più.

Per il resto, per le fermate saltate per me l'unica è un banale supporto tecnologico che ti dica dove devi fermare. Non bisogna inventare nulla, c'è già, basta solo usarlo a dovere. :wink:

OT: tavole distanziometriche. Non mi pare di aver sentito strali su quelle che hanno montato a Brescia, che secondo me sono una vaccata epocale. 8--)

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

qalimero
**
**
Messaggi: 6947
Iscritto il: sab 27 dic 2003 0:15
Località: Toscana

Re: fermata saltata

#209 Messaggio da qalimero » mar 02 ott 2018 12:29

@ wilson

Una tabella in più non è un costo, ma non è detto che non sia invece una distrazione in più.

Secondo me , meglio pensare a trattare le tabelle di orientamento per le fermate come si fa per i rallentamenti:

Avviso con tabelle di orientamento (sostituendo anche la tabella di preavviso)
Punto di fermata

Si può pensare alle lucine verticali
Si può pensare ad una colorazione più evidente (in effetti il nero con bordi bianchi si sporca ed ossida.
Si può pensare ad una picchettazione ettometrica come in Austria e sulle linee AV
Si può pensino pensare ad inserire una tabella che ripeta il nome delle fermata al preavviso (ma la scheda treno?)

Però gli errori restano come detto da TkMatt possibili, e a me beccarmi anche quelli per le luci fioche non va. L'errore è dell'AdC.

La tabella a 500 m continua a non piacermi, mi 'uzza di staccatona.
Chiedereste un segnale luminoso a metà sezione di blocco per ricordarvi l'aspetto dell'avviso?
O che la veloctà sia ripetuta sull'inizio del rallentamento?

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38382
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: fermata saltata

#210 Messaggio da E412 » mar 02 ott 2018 12:58

Il secondo a volte non farebbe male :sofa:
Peraltro l'ho visto usare in metro, ma non so se in quel caso l'avviso riporti velocità di sorta.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: paolotito1973 e 4 ospiti