fermata saltata

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15292
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#181 Messaggio da Tz » lun 29 mag 2017 10:16

Questi eventi sembrano eclatanti perchè fanno notizia ma forse non sapete che sovente capita anche l'opposto ma nessuno se ne accorge: ovvero treni che si fermano in stazioni o fermate in cui non hanno fermata d'orario perchè il macchinista cappella anche il quel caso... :lol:

Più di una volta mi è capitato (quando ancora ero in servizio) che nella limitrofa fermata di Valmadonna, dove solo circa la metà dei treni viaggiatori avevano fermata, che l'AI della fermata vedesse fermarsi un treno che invece doveva transitare e che poi accortosi che non avevano fermata ripartissero ma capitava anche che ripartissero senza nemmeno essersi accorti che lì la fermata non l'avevano... :lol:
Ma so che è capitato anche a un AV che doveva transitare da Rogoredo che invece si fermasse, il macchinista guarda fuori ma si accorge che nessuno scende e nessuno sale... guarda la scheda treno e si accorge che non aveva la fermata... quindi riparte ma nessuno si accorge di niente... :lol:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
44410496
**
**
Messaggi: 1657
Iscritto il: mar 22 set 2009 9:28

Re: fermata saltata

#182 Messaggio da 44410496 » lun 29 mag 2017 10:28

Tz.....sii sincero, prima della storia del V/V/V/ quante volte i DM hanno fatto trovare i segnali di partenza verdi a treni che avevano fermata? A me è successo diverse volte, anche col pendolo da Roma: a Modena fermata, segnale di partenza verde. Avvisato DM. A Reggio stessa storia. A Parma idem. A Piacenza mi hanno risposto che lo sapevano e di non rompere le balle: Beh, a sto punto prendere in mano carta e penna mi è sembrato il minimo da fare..... I DM non sbagliano mai? Bene, piccolo esempio fra tanti, straordinario Milano Venezia 15xxx la mattina presto, loc 438, wt a 160 km/h. Imbucati a Chiari, avvisati di una precedenza. Approfittato per bere caffè a bar aperto. Dopo 20 minuti vado dal DM a chiedere a chi davamo la precedenza, che a quell'ora saremmo già stati a Brescia. Risposta: date la precedenza al 15xxx. Mia risata e: guarda che il 15xxx siamo noi! Non dico la proposta del DM che mi è arrivata tramite CT per carità di patria.....

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38865
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: fermata saltata

#183 Messaggio da E412 » lun 29 mag 2017 10:53

Pota, pare che il macchinista del 15xxx fosse a bere un caffè, ecco perchè non è più arrivato e vi ha tenuti imbucati :lol: :lol:
Comunque...sbagliare è umano, può succedere. Non rimediare alle cappellate no. Farlo solo se la cappellata la fa il GI e non farlo se la fa l'IF è diabolico. :twisted:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: fermata saltata

#184 Messaggio da paolo656 » lun 29 mag 2017 10:56

Uff, il GI deve far circolare treni. Via via, circolare...altro che pensare ai passeggeri... :roll:

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15292
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#185 Messaggio da Tz » lun 29 mag 2017 10:56

Guarda, mi sembra la solita diatriba tra DM e macchinisti che ho vissuto tutta la vita e che vedo mai sopita. Personalmente l'ho sempre vissuta con le più ampie vedute perchè ho avuto la fortuna (o la disgrazia...) di aver fatto sia il macchinista sia il DM.

Personalmente (aldilà delle norme regolamentari) sono sempre stato dell'idea che i DM devono predisporre il prima possibile gli itinerari quando nulla osti alla loro predisposizione lasciando i macchinisti a regolare la marcia al meglio. Al contrario se il DM deve usare i segnali per imporre ai macchinisti come regolare la marcia vengono fuori esattamente le marce idiote a cui abbiamo sempre assistito.

Quanto all'esempio che fai è sicuramente dovuto (all'epoca dei 428) a un'erronea successione che a quei tempi si trasmetteva con M100S. Anch'io per un'erronea successione ai miei tempi ci hanno infilato su un tratto di linea con un 428 fuori prestazione di 250 t senza la prevista spinta in coda (e nemmeno noi ce ne siamo accorti... :lol: ) ma era una bella giornata di sole e non ci siamo piantati... :mrgreen:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Wilson
*
*
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 03 set 2011 16:20

Re: fermata saltata

#186 Messaggio da Wilson » ven 28 set 2018 21:38

Ciao a tutti, ultimamente capitano spesso fermate saltate sia in stazioni con il transito che anche in normalissime fermate, in queste ultime capita spesso anche di arrivare lungo più che saltarle. Ero qui che pensavo una cosa: ma rivedere le tavole di fine marciapiede? Cioè inserire una tavola in più a 500m fissi dalla ultima tavola di fine marciapiede (a differenza di quella di avviso che è messa a distanza di frenatura ma più spesso è messa proprio a cavolo pur mantenendola), sulla logica delle tavole distanziometriche dei segnali, poste a distanza fissa, ogni macchinista poi si adeguerà in base alla sua PMF e al mezzo sapendo che da li in poi ha 500m prima della fine del marciapiede. Inoltre le farei illuminate queste 2 ultime, solo di notte, similmente a quanto avviene con i rallentamenti, con quella posta a 500m 2 luci bianche verticali e quella posta a fine marciapiede 2 luci blu verticali (visto che il blu viene usato solo per i segnali di avvio e per le saponette degli scambi in SCC, praticamente mai). Questa è solo una mia idea

Wilson
*
*
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 03 set 2011 16:20

Re: fermata saltata

#187 Messaggio da Wilson » ven 28 set 2018 23:11

Immagine
avevo pensato a qualcosa del genere, con la tabella aggiuntiva a colori invertiti, con luci a led come quelle dei rallentamenti con pannelli solari e sensore crepuscolare. Non sarebbe la soluzione alle fermate saltate o a quelle lunghe, ma credo che sarebbe pur sempre un aiuto in più.

PS: avevo scritto prima di luci verticali ma le ho fatte di traverso, è uguale no?

daucus
**
**
Messaggi: 8234
Iscritto il: mar 13 apr 2004 15:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: fermata saltata

#188 Messaggio da daucus » sab 29 set 2018 14:43

e invece di mettere alla protezione posizione che sarebbe stata la protezione una tabella con numeri luminosi con il numero del primo treno che deve fare fermata (e questo potrebbe essere gestito dalla IF) e quindi se il macchinista riconosce il proprio numero frena ?
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15292
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#189 Messaggio da Tz » sab 29 set 2018 16:25

Troppo sofisticata ! :lol: :lol: :lol:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

qalimero
**
**
Messaggi: 6961
Iscritto il: sab 27 dic 2003 1:15
Località: Toscana

Re: fermata saltata

#190 Messaggio da qalimero » sab 29 set 2018 18:34

@ Wilson

Avanza la proposta ad ANSF ed RFI tramite la tua IF.

Però chiariamoci,

la fermata si salta perché si dimentica di averla o perché si perde il riferimento spaziale?
si va lungi perché non si vede quella di avviso a 1200 m o perché si calcola male la distanza?

E poi , perché a 500 m che è una distanza "strana".

Se vuoi possiamo anche pensare di trattare le tabelle di avviso fermate come segnali di avviso rallentamento, e mettere le tabelle di orientamento e sostituire le tabelle mettendoci delle lucine bianche sulla verticale anche se mi pare che si metta un onere aggiuntivo alla manutenzione infrastrutture.

"Il treno ha saltato la fermata di Boccadirsoa..." "Colpa dell'Infrastruttutura, le lampadine erano fioche"

daucus
**
**
Messaggi: 8234
Iscritto il: mar 13 apr 2004 15:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: fermata saltata

#191 Messaggio da daucus » sab 29 set 2018 18:50

@qalimero : le segnalazioni in oggetto sarebbero a carico IF , non infrastruttura , anche se probabilmente impostare sul tablet del macchinista il GPS che suona quando arrivi a 1200 metri da una fermata pare la cpsa più semplice e veloce da fare.
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Wilson
*
*
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 03 set 2011 16:20

Re: fermata saltata

#192 Messaggio da Wilson » sab 29 set 2018 19:20

@qalimero la fermata si salta perché si dimentica di averla o perché si perde il riferimento spaziale?
si va lungi perché non si vede quella di avviso a 1200 m o perché si calcola male la distanza?


La fermata si salta per tutti quei motivi che hai elencato, la mia proposta diciamo che è un'aiuto per cercare di azzeccare la fermata specie in condizioni di nebbia o scarsa visibilità.


@qalimero E poi , perché a 500 m che è una distanza "strana".

La distanza di 500 m diciamo che è la distanza intermedia che intercorre tra lo spazio di frenatura e il punto di arresto, perché 500m e non 600 o 700? Perché serve semplicemente come punto di riferimento intermedio per capire come la stai prendendo la fermata, se troppo sportiva o troppo lemmosa,in base al tuo mezzo, ad esempio una 464 sai che se passi quella tavola a 80Km/h orari con una determinata frenata sai che ti fermi nel punto giusto, se sei di composizione corta ti regoli e rallenti prima, se sei di composizione più lunga vai fino a fine tabella, sei hai un jazz la puoi passare a 100Km/h ma se lo fai con una D445 + MDVE è meglio se dai la rapida. In base al manico del maestro poi ogni uno si adegua con il suo mezzo e si trova la velocità più appropriata, considerando anche binari umidi o ghiacciati. Volendo si può benissimo prendere la fermata in modo più sportivo ma allo stesso tempo sicuro in caso di nebbia senza andare a 50 km/h a cercarsi l'inizio del marciapiede in curva

@qalimero Se vuoi possiamo anche pensare di trattare le tabelle di avviso fermate come segnali di avviso rallentamento, e mettere le tabelle di orientamento e sostituire le tabelle mettendoci delle lucine bianche sulla verticale anche se mi pare che si metta un onere aggiuntivo alla manutenzione infrastrutture.

Potrebbe essere un'ottima idea anche questa, non troppo diversa da quella da me proposta e con costi relativamente contenuti, inoltre 2 lampadine a led di merda non costano chissà quanto, visto che poi possono benissimo funzionare con i pannelli solari come quelle dei rallentamenti ed assicurano una buona visibilità.

@qalimero "Il treno ha saltato la fermata di Boccadirsoa..." "Colpa dell'Infrastruttutura, le lampadine erano fioche"

E' lo stesso motivo per cui il treno ha saltato Boccadirosa per colpa dell'infrastruttura: i segnali di avviso di fine marciapiede sono coperti dalla vegetazione, posizionati storti a causa di una fortissima folata di vento oppure completamente scarabocchiati da cuori e scritte via i rom dall'Italia, cosa diciamo effettivamente constatabile. E comunque i rallentamenti vengono rispettati anche se hanno le lucine fulminate, vero che c'è l'SCMT ma anche con rallentamenti non gestiti dall'SCMT vanno comunque rispettati. Cosa si fa in quei casi? M40a alla prima fermata utile.

Il salto delle fermate è un bel disservizio e bisogna studiare qualcosa di poco costoso che potrebbe tornare utile, altrimenti metodi molto più costosi c'è ne sarebbero: fermate a bersaglio come sulle metropolitane, sistema costoso e che comunque non esonera il personale dal rispetto della fermata.

Wilson
*
*
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 03 set 2011 16:20

Re: fermata saltata

#193 Messaggio da Wilson » sab 29 set 2018 19:31

daucus ha scritto:
sab 29 set 2018 18:50
@qalimero : le segnalazioni in oggetto sarebbero a carico IF , non infrastruttura , anche se probabilmente impostare sul tablet del macchinista il GPS che suona quando arrivi a 1200 metri da una fermata pare la cpsa più semplice e veloce da fare.
Del GPS sul tablet del macchinista non è che mi fidi molto, specie se usano il google maps come software. Finirebbe per creare più danni che utilità.

O si rivisitano le tabelle distanziometriche con qualche punto di riferimento in più oppure si investe per le frenate a bersaglio con boe a terra e sistemi di bordo che gestiscano il tutto, ma per i treni è troppo complicato e troppo costoso, con il rischio che se poi non funziona alla fine è colpa del macchinista

Avatar utente
TkMatt
**
**
Messaggi: 5525
Iscritto il: ven 26 dic 2003 22:16
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: fermata saltata

#194 Messaggio da TkMatt » sab 29 set 2018 21:44

ragazzi non è una cosa che si puo eviscerare cosi. si saltano fermate, stazioni, anche importanti

italo che salta rimini e vicenza...le frecce che saltano ferrara, campo marte, rogoredo..

come per ogni cosa fatta dall'uomo si puo tentare di mitigare, e i modi possono essere tanti, ma l'errore non si potrà mai evitare del tutto finchè un supporto tecnologico non richiederà azioni immediate e correttive da parte dell'agente di condotta. E nemmeno li ci sarà la sicurezza matematica che l'errore non sarà fatto

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15292
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: fermata saltata

#195 Messaggio da Tz » sab 29 set 2018 22:13

Sì, si può evitare tutto, basta realizzare la guida automatica e mandare a casa Wilson... :sofa: intanto adesso gli danno il reddito di cittadinanza... non ha più nessuna ragione di temere !
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti