Servizio Regionale Siciliano

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4524
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1786 Messaggio da RegioAV » lun 09 apr 2018 10:59

Immagine
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Vivalto
**
**
Messaggi: 8218
Iscritto il: lun 04 apr 2005 1:36

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1787 Messaggio da Vivalto » lun 09 apr 2018 20:55

Ed ecco un altro utile intervento. Peccato che è il servizio passante di massima proposto e previsto al 2026. Persa l'ennesima occasione per tacere.

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4524
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1788 Messaggio da RegioAV » mar 10 apr 2018 7:14

Certo.Immagine
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

hornet75
^_^
^_^
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 14 dic 2017 14:23
Località: Palermo
Contatta:

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1789 Messaggio da hornet75 » mar 10 apr 2018 12:37

Sul sito della Regione si può scaricare la delibera 152 della giunta regionale, datata 4 Aprile 2018, per la sottoscrizione del contratto di servizio ferroviario tra le Regione e Trenitalia. Vi sono anche tutti gli allegati e lo schema di massima del contratto che deve essere firmato a giorni e che è stato concordato fra le varie parti.

Pubblico alcune delle parti salienti dello schema di contratto che sarà firmato:
Con il presente Contratto la Regione, perseguendo gli obiettivi del miglioramento della qualità dei servizi, dell’aumento dei viaggiatori trasportati e dell’efficienza in termini di costi, affida a Trenitalia, che accetta, – per il periodo 1 gennaio 2017 –31 dicembre 2026 – i servizi di trasporto ferroviario di persone di interesse regionale e locale, nonché l’effettuazione di alcuni servizi connessi al trasporto medesimo.

Il presente Contratto ha durata decennale per il periodo 1 gennaio 2017 -31 dicembre 2026.

Trenitalia si impegna ad effettuare i servizi di trasporto ferroviario di cui al presente Atto con materiale rotabile idoneo e sufficiente per garantire condizioni di viaggio sicure e confortevoli, elencato nell'Allegato 4, ed utilizzando altresì il materiale rotabile che sarà concesso in uso a tale scopo dalla Regione, una volta ultimate le relative procedure di acquisizione, sulla base di specifici contratti di comodato che saranno sottoscritti in corso di validità del Contratto.

Ogni modifica del Programma di Esercizio annuale, sia in occasione del cambio orario intermedio (giugno) sia in corso di orario, dovrà essere espressamente concordata tra le Parti.

Applicando i criteri sopra riportati, il corrispettivo del presente Contratto è risultato pari ad Euro 111.535.920,00 IVA esclusa, per il primo anno e per gli anni successivi agli importi riportati nel PEF (Allegato 6), che di seguito si riportano puntualmente, unitamente alla produzione annua prevista:

2018: Euro 111.535.920,00 IVA esclusa(10,3 mln treni km);
2019: Euro 111.535.920,00 IVA esclusa(10,8 mln treni km);
2020: Euro 113.208.959,00 IVA esclusa(10,8 mln treni km);
2021: Euro 119.284.506,00 IVA esclusa(10,9mln treni km);
2022: Euro 121.073.774,00 IVA esclusa(10,9mln treni km);
2023: Euro 122.889.880,00 IVA esclusa(10,9 mln treni km);
2024: Euro 124.733.229,00 IVA esclusa(10,9 mln treni km);
2025: Euro 126.604.227,00 IVA esclusa(10,9 mln treni km);
2026: Euro 128.503.291,00 IVA esclusa(10,9 mln treni km).


Per i viaggi all'interno del territorio regionale, il sistema tariffario adottato è quello vigente al momento della sottoscrizione del presente Contratto (Allegato 8).

Dalla data di sottoscrizione del Contratto è possibile acquistare a bordo con o senza maggiorazione, ad eccezione delle partenza dalle stazioni permanentemente dotate di rete di vendita, elencate nell'Allegato 8;

dal 1° aprile 2018, la maggiorazione per l’acquisto a bordo treno si riduce a 5 euro, eliminando il “complemento all'euro”, applicata per acquisti da tutte le stazioni e fermate ad eccezione di quelle riportate nell'Allegato 8. Dal 1°aprile 2018, il trasporto delle biciclette sarà gratuito sui treni oggetto del presente Contratto;

Con decorrenza dalla riapertura all'esercizio ferroviario del Passante di Palermo, si applica la nuova tariffa per l’aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino”, come definita nell'Allegato 8; inoltre, Trenitalia attiverà contestualmente una promozione commerciale sperimentale per famiglie e piccoli gruppi composti al massimo da sei persone di cui almeno una adulta pagante.

Con decorrenza dall'attivazione del servizio metropolitano nella città di Catania, sarà definita la nuova tariffa metropolitana 14/Catania e connesso centroide, relativa alle stazioni di Cannizzaro, Catania Ognina, Picanello, Europa, Catania Centrale, Catania Acquicella, Bicocca analoga a quella di Palermo, in tempo utile per l’implementazione dei sistemi di vendita Trenitalia.

La Regione inoltre stabilisce che le tariffe regionali sono incrementate, dal 1°gennaio degli anni 2020, 2022 e 2024, con prevendita dal giorno 25 dicembre dell’anno precedente, del 10% per ciascuno degli anni indicati. Le Parti si danno atto reciprocamente che l’adeguamento, di cui al presente comma, contribuisce all'equilibrio economico del presente Contratto e, pertanto, qualora la Regione deliberi di non effettuarlo, la stessa si impegna a compensare i minori ricavi individuando le risorse necessarie.

Le Parti si impegnano inoltre a predisporre entro il 2019 un programma di incentivo all'utilizzo del trasporto pubblico, non solo ferroviario, ma anche per la valorizzazione dei servizi sia ferroviari che di trasporto pubblico su gomma (ad esempio titoli integrati).

Le Parti, in considerazione dei lavori di potenziamento del nodo di Catania che, grazie anche alla costruzione di nuove fermate in ambito urbano, consentiranno di poter avere a disposizione una vera e propria infrastruttura ferroviaria metropolitana, si impegnano a definire il progetto orario del servizio ferroviario metropolitano (SFM) di Catania coerentemente con l'entrata in esercizio della fermata di Picanello e comunque entro sei mesi da tale termine.


Trenitalia, in aggiunta ai 40,2 milioni di euro già investiti per l'acquisto di 6 nuovi treni Jazz in attuazione degli impegni assunti con la sottoscrizione dell'Intesa del 25 giugno 2015 in vista della sottoscrizione del presente Contratto, già acquistati ed in esercizio dal 2016, si impegna ad effettuare ulteriori investimenti per complessivi circa 42,5 milioni di euro, di cui circa 23,2 milioni per il revamping dei treni già in esercizio, circa 13,3 milioni di euro per interventi infrastrutturali di ammodernamento degli impianti manutentivi di Palermo, Messina e Siracusa, nonché investimenti in tecnologia per circa 1,8 milioni di euro e informatica per circa 4,2 milioni di euro, meglio descritti nell'Allegato 9. Inoltre, al fine di garantire un integrale rinnovo dei treni diesel entro il 2021, Trenitalia provvederà ad incrementare la flotta dei treni Minuetto diesel di 2 unità a partire dal 2021, portandola da 9 a 11 complessi.

Trenitalia si impegna a mantenere in servizio in Sicilia, fino alla scadenza del Contratto, i sopra richiamati 6 treni Jazz già acquistati. Alla cessazione, anche anticipata, del Contratto, in caso di affidamento dei servizi ad un gestore diverso da Trenitalia, Trenitalia si obbliga a cedere la proprietà dei sei treni Jazz, alla Regione o ad altro soggetto da esso indicato, previa corresponsione del maggiore dei valori tra il valore netto contabile e il valore di mercato alla data di cessione.

La Regione acquisterà in nome proprio ed in autofinanziamento materiale rotabile per circa 100 (cento) milioni di euro entro il 2020, nonché per ulteriori circa 50 (cinquanta) milioni di euro (procedura di gara in corso di svolgimento). La Regione acquisterà ulteriore materiale rotabile, nei termini e per gli importi dei provvedimenti di assegnazione richiamati in premessa al punto 22.
I rotabili di proprietà regionale saranno concessi, in forza di apposito e separato atto, in comodato d’uso a Trenitalia, in qualità di gestore del servizio ferroviario.

Trenitalia assicura che siano soddisfatte le condizioni minime di informazione degli utenti e dei cittadini nelle fasi precedenti e durante il viaggio. Tali informazioni sono erogate in lingua italiana e in lingua inglese.

A decorrere dal gennaio 2019 sui sei treni Jazz in esercizio sulle linee siciliane sarà assicurata da Trenitalia la connessione gratuita a internet in modalità Wi-Fi. Fatta salva la sussistenza dei presupposti tecnici, tale possibilità sarà progressivamente estesa ai treni Minuetto. Sui treni che saranno acquistati con finanziamenti della Regione Siciliana sarà richiesto il collegamento alla rete Wi-Fi negli abitacoli passeggeri.


Allegati al presente Atto:
1.a) e 1.b) Programma di esercizio;
2) Servizi connessi-Rete di vendita diretta Trenitalia: Biglietterie e Self service;
3) Procedure di aggiornamento del Programma di esercizio e servizi connessi;
4) Materiale rotabile;
5) Condizioni Minime di qualità dei servizi, Penalità e Mitigazioni;
6) PEF;
7) Prospetto riepilogativo penali e forme di mitigazione-Modello liquidazione;
8) Sistema tariffario e agevolazioni;
9) Investimenti;
10) Matrice dei rischi.

Vivalto
**
**
Messaggi: 8218
Iscritto il: lun 04 apr 2005 1:36

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1790 Messaggio da Vivalto » mar 10 apr 2018 23:32

E va bhè regioAV....da dietro la tastierabbravi tutti...

Avatar utente
Roberto_Palermo
*
*
Messaggi: 207
Iscritto il: lun 26 giu 2017 3:09
Contatta:

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1791 Messaggio da Roberto_Palermo » mer 11 apr 2018 16:49

Sulla Alcantara-Randazzo e sulla sua futura riattivazione vale la pena leggere una interessante precisazione su Ferroviesiciliane.it
:https://www.ferroviesiciliane.it/2018/0 ... tivazione/


Alcantara-Randazzo, la verità sui costi per la riattivazione

MESSINA – In relazione all’articolo pubblicato su La Sicilia (ed. Messina) in data 04/04/2018 appare doveroso rappresentare alcune precisazioni, ispirate al rispetto della verità e non certo alla volontà di alimentare sterili polemiche.

Nell’articolo dal titolo “FS: Sono necessari oltre 36 Milioni per la riapertura”, in particolare, vengono riportate una serie di dichiarazioni del Corrispondente Territoriale Media di Rete Ferroviaria Italiana per le regioni Campania, Calabria e Sicilia, Renato Granato, riguardo i costi per il ripristino della ferrovia Alcantara-Randazzo; per l’esattezza, tali costi vengono stimati in “una somma di oltre 36 milioni di euro”. Una stima che rappresenta, quindi, un “plafond” minimo dell’onere finanziario necessario: non potrebbe essere diversamente, dal momento che, come lo stesso Renato Granato ha tenuto a precisare, non esiste ad oggi “un adeguato approfondimento progettuale”.

Ciò significa che non esistono i rilievi, gli studi e le indagini, obbligatorie ai sensi del Codice degli Appalti Pubblici, atti ad accertare le condizioni di agibilità e quantificare l’onere per la messa in esercizio di tutte le opere d’arte: ponti, gallerie, sovrapassi, sottopassi. Opere che, sulla linea Alcantara-Randazzo, non mancano di certo: per avere un’idea, i 37 km di linea comprendono ben 10 viadotti, per una lunghezza complessiva di 1224 ml., e 6 gallerie, lunghe in totale 2290 ml. ....... https://www.ferroviesiciliane.it/2018/0 ... tivazione/

Immagine
ASSOCIAZIONE FERROVIE SICILIANE - https://www.ferroviesiciliane.it/

hornet75
^_^
^_^
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 14 dic 2017 14:23
Località: Palermo
Contatta:

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1792 Messaggio da hornet75 » sab 12 mag 2018 11:44

hornet75 ha scritto:
ven 06 apr 2018 17:08
Le risorse utilizzate:

P.O. FESR 2014/2020 per € 143.545.000 di cui € 101.475.000 per l'acquisto di 15 treni a trazione elettrica destinati principalmente alle linee:
  • Palermo-Agrigento;
  • Palermo-Messina;
  • Messina-Catania-Siracusa;
  • Nodo di Palermo.

Giovedì 17 maggio alle ore 11.00 in piazza Verdi a Palermo, si terrà l’inaugurazione del Roadshow “#lamusicastacambiando” di Trenitalia, con la presentazione del modello in scala 1:1 del nuovo treno regionale Pop destinato a rivoluzionare il modo di viaggiare del trasporto locale del nostro Paese.



Il convoglio, a media capacità e costruito a Savigliano da Alstom è infatti il frutto dell’ultima commessa di Trenitalia per la costruzione di circa 450 nuovi treni destinati ad implementare e migliorare la flotta del trasporto regionale.

All’evento saranno presenti oltre ai vertici aziendali del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, il Presidente della Regione Siciliana Sebastiano Musumeci e il Vice Sindaco di Palermo Sergio Marino.

La settima tappa del Tour permetterà di scoprire il nuovo treno regionale anche in realtà virtuale! Sabato 19 maggio dalle 16,30 alle 19,00 ci sarà l’animazione musicale dello speaker radiofonico Angelo Baiguini di RTL 102.5. L'evento andrà avanti fino al 20 maggio.


Fonte: Ferrovie.info


Forse, vista la gran presenza di autorità, nell'occasione si darà l'annuncio della firma del contratto di servizio e dell'acquisto del primo lotto di treni per la regione con i fondi europei.

giovanni3857
**
**
Messaggi: 2271
Iscritto il: mer 21 nov 2012 9:36

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1793 Messaggio da giovanni3857 » dom 13 mag 2018 11:45

il traguardo è vicino

hornet75
^_^
^_^
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 14 dic 2017 14:23
Località: Palermo
Contatta:

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1794 Messaggio da hornet75 » gio 17 mag 2018 9:50

Regione Siciliana, oggi la firma del nuovo Contratto di Servizio con Trenitalia: ecco tutte le novità

Nel video si parla dell'acquisto di 38 nuovi treni con i primi 6 che arrivano nel 2019. Falcone nell'intervista però non parla di Jazz come erroneamente riportato nell'articolo quindi penso si tratti dei nuovi Pop. Altri 17 treni arriveranno nel 2020 e il resto entro il 2022, quindi entro i prossimi 4 anni.

dedorex1
**
**
Messaggi: 5726
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1795 Messaggio da dedorex1 » gio 17 mag 2018 11:41

Firmato contratto di servizio tra Regione #Sicilia e Trenitalia.
https://twitter.com/fsnews_it/status/997052523797204992
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Vivalto
**
**
Messaggi: 8218
Iscritto il: lun 04 apr 2005 1:36

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1796 Messaggio da Vivalto » gio 17 mag 2018 12:00

Si esatto. I treni sono 38 di nuova generazione, ma attenzione che non sono POP in toto. Dovrebbero essere 20 POP e 14 Diesel quando e se mai si capirà chi ha vinto la gara dei treni diesel.
Da tale conteggio sono esclusi i Flirt se mai arriveranno, per il SFM catanese.

I treni saranno di proprietà della regione, così come i 6 jazz attuali e l'intero parto TI. Unico dubbio sono le E464 e le MDVC/MDVE/UIC-X.

Oltre che a tale intervento, i minuetto diesel saliranno da 9 a 11, e i minuetto elettrici dovrebbero essere sempre 30. L'intero parco vedraà il montaggio dell'AI + WIFI e nuovi sistemi interni di comunicazioni info ai viaggiatori.


Il lato B della medaglia sono gli scaglioni di aumenti dei biglietti del treno nei prossimi 5 anni.


Ora la regione dovrebbe:
1) chiedere l'elettrificazione e velocizzazione della Trapani - Palermo, con la nuova variante PUNTARAISI - ALCAMO a doppio binario, terminalizzando il SFM a Alcamo
2) riassestamento del nodo CANICATTI per eliminare il giro banco per l'asse AG-CL (stazione a monte o variante a valle)
3) elettrificazione canicattì - gela - ragusa - siracusa
4) recupero della lentini dir-gela

hornet75
^_^
^_^
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 14 dic 2017 14:23
Località: Palermo
Contatta:

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1797 Messaggio da hornet75 » gio 17 mag 2018 12:15

Vivalto ha scritto:
gio 17 mag 2018 12:00
Si esatto. I treni sono 38 di nuova generazione, ma attenzione che non sono POP in toto. Dovrebbero essere 20 POP e 14 Diesel quando e se mai si capirà chi ha vinto la gara dei treni diesel.
Da delibera 144 della giunta i treni dovrebbero essere 21 elettrici (Pop) e 17 diesel che fa appunto 38. I diesel potrebbero essere in parte costituiti dagli Swing (ATR 220) e i in parte con i nuovi diesel di cui non si sa nulla.

Tra gli investimenti di Trenitalia dovrebbero esserci il revamp delle carrozze MDVC con ripellicolatura DTR. Le UIC-X invece andrebbero accantonate.

Vivalto
**
**
Messaggi: 8218
Iscritto il: lun 04 apr 2005 1:36

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1798 Messaggio da Vivalto » gio 17 mag 2018 16:53

Si scusa, errori di battitura.

Il parco completo sarà:
20 Pop Alstom
30 Minuetto Alstom revampizzati con AI + Wifi
11 Minuetto Diesel Alsto. Revampizzati con AI + wifi
17 nuovi treni diesel (NO SWING)
20 E464+mdvc/mdve (60 mdvc/mdve revamp + 20 pilota mdvc/mdve/uic-x + 20% scorta materiale revamp medì no wifi)
6 Flirt Stadler (in consegna)

Kaimano Siculo
*
*
Messaggi: 528
Iscritto il: dom 01 set 2013 1:50

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1799 Messaggio da Kaimano Siculo » sab 19 mag 2018 17:02

Mi auguro davvero che ci siano delle novità sulla Palermo Trapani. Temo che con l’avvio dei servizi per Punta Raisi, paesi con forte pendolarismo come Cinisi Terrasini Partinico debbano subire la rottura di carico a Piraineto.

patrick
**
**
Messaggi: 1958
Iscritto il: mar 17 apr 2007 20:57

Re: Servizio Regionale Siciliano

#1800 Messaggio da patrick » sab 19 mag 2018 19:24

Resto sempre dell'idea: prima si aumenta la frequenza e poi si rinnova. Di fatto l'offerta aumenterà di un misero 10%.
I nuovi elettrici si rimandavano di 5-6 anni usando navette da 4 piano ribassate (ottime se efficienti) sul nodo di Palermo, raddoppiando come minimo l'offerta. Più corse anche nel resto della Sicilia usando mdvE e le X, magari mescolate ad una ribassata. Un modo per capire se la domanda risponde o non è interessata, preferendo altri mezzi. Non è scontato.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: pescinfaccia, theFAN e 11 ospiti