L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
flyairone1974
*
*
Messaggi: 932
Iscritto il: mer 18 nov 2009 16:58
Località: Torino

L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#1 Messaggio da flyairone1974 » lun 21 gen 2013 21:13

Unificazioni anche nei settori di acqua, tlc e dell'elettricita'. Obiettivo della Commissione Europea: 2019. Ma alcuni paesi sono contrari ad aprirsi completamente alla concorrenza. Per i cittadini solo vantaggi?


NEW YORK (WSI) - Arrivando per esempio alla stazione di Milano, dovendosi recare a Roma, Berlino o Barcelona, un italiano potra' scegliere tra i treni svizzeri, francesi, italiani tedeschi o persino rumeni. Spettera' al cliente valutare l'offerta migliore.

Lo scenario avveniristico di uno spazio ferroviario unico europeo e' pronto, sebbene qualche paese opponga ancora resistenza. Alcuni stati membri sono infatti contrari ad aprirsi completamente alla concorrenza.

Persino la Svizzera, situata nel cuord d'Europa, e' direttamente interessata e la partita si giochera' sulla sua integrazione nel mercato unico.

La ristrutturazione e le liberalizzazioni strutturali riguardano non solo i treni, ma anche l'acqua, l'elettricita' e le telecomunicazioni.

Nel dettaglio la Commissione europea vuole trasforma lo scenario di una ferrovia unica in realta' nel 2019. n réalité dès 2019. Il progetto, che va sotto il nome di "Spazio ferroviario unico", sara' presentato a giorni e ha l'obiettivo di facilitare e rendere piu' fluidi i trasferimenti delle persone e delle merci nell'Europa comunitaria.

A quel punto anche Berna non avra' altra scelta se non quella di entrare a fare parte del progetto "EFU", sottolinea al quotidiano Le Temps un alto funzionario europeo di Bruxelles. Converra' anche ai cittadini elvetici.

Un esempio pratico: il prezzo di un biglietto andata e ritorno Bruxelles-Parigi (300 chilometri la tratta) costa anche 200 euro. Un costo caro stabilito da un duopolio costituito dalle ferrovie belga e francesi. Ma il treno passa anche dall'Olanda e dalla Germania: dovrebbe pertanto adattarsi a sette sistemi di segnalazione diversi (voltaggio, frequenza, corrente alterna o continuativa).

Le rotaie dei 27 paesi dell'Ue percorrono 212.500 chilometri in lunghezza, ma ciascuna nazione possiede la sua propria certificazione in materia di sicurezza. Documenti che possono costare dagli 1 ai 4 milioni di euro. Per ottenere tali contratti ci possono talvolta volere fino a due anni.

La taglia delle merci trasportate, l'altezza dei mezzi di trasposto e la larghezza dei tunnel costituiscono solo alcune delle problematiche da risolvere.

"La frammentazione del sistema ferroviario europeo - ha spiegato il Commissario ai Trasporti, Siim Kallas, da' luogo a dei seri problemi di efficacia, flessibilita' e affidabilita', cosi' come dei costi di funzionamento elevati. Questo scoraggia gli investimenti privati".


fonte : http://www.wallstreetitalia.com/article ... tiere.aspx

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#2 Messaggio da Ae 4/7 » lun 21 gen 2013 21:24

Il Kallas (non gli è bastato di averle prese dalla Bundeskanzlerin sulla questione dell'unbundling?), o chi per esso, farebbe meglio a rispettare l'altrui sovranità, anziché darsi a diktat degni di altre epoche storiche.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

lampo
*
*
Messaggi: 716
Iscritto il: gio 12 mag 2005 10:26
Località: faenza

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#3 Messaggio da lampo » mar 22 gen 2013 6:39

Sarebbe davvero ora che si finisse di pensare ognuno sempre e solo al proprio orticello....

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11270
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#4 Messaggio da Grande Puffo » mar 22 gen 2013 8:23

Vorrei capire perché ci rompono i coglioni con questa storia dei confini.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

Avatar utente
sidew
**
**
Messaggi: 2043
Iscritto il: lun 04 feb 2008 8:49
Località: Pendolare della MMMOL
Contatta:

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#5 Messaggio da sidew » mar 22 gen 2013 8:34

be e' buona cosa cercare di unificare a livello europeo: abbiamo sistemi di segnalammento incompatibili, normative di omologazione, sicurezza ecc...

Quello delle alimentazioni e poligonazione e' solo il male minore...
Sidewinder

"Oops!" - Shannon Foraker - Ashes of Victory

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38385
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#6 Messaggio da E412 » mar 22 gen 2013 8:42

Il problema è che resteranno tali.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#7 Messaggio da davide84 » mar 22 gen 2013 8:46

Grande Puffo ha scritto:Vorrei capire perché ci rompono i coglioni con questa storia dei confini.
Grande Puffo, non sei al bar né a casa tua. Dai, vediamo di mantenere un certo tono.
E comunque "rompono" perché ogni confine è sempre una rogna. Però sei in forum da più tempo di me, non c'è bisogno che ci mettiamo a rispiegare l'invenzione della ruota.

Se invece ti piacciono i confini, le gabelle e le incompatibilità tecniche, il 24 febbraio puoi sempre votare per "Feudalesimo e Libertà".
Non più partecipante al forum.

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7076
Iscritto il: mer 07 gen 2004 22:46
Località: Torino
Contatta:

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#8 Messaggio da danieleexpress » mar 22 gen 2013 9:28

Io sono favorevole all'unificazione dei confini, ma secondo me NON è questa la strada
Arrivando per esempio alla stazione di Milano, dovendosi recare a Roma, Berlino o Barcelona, un italiano potra' scegliere tra i treni svizzeri, francesi, italiani tedeschi o persino rumeni
Se sono svizzeri, francesi, italianie cc... dov'è la ferrovia senza frontiere?
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#9 Messaggio da davide84 » mar 22 gen 2013 9:43

Vero... ci sono alcune sviste concettuali nell'articolo, oltre a quelle grammaticali (rimane traccia della traduzione dal francese...)
Non più partecipante al forum.

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7076
Iscritto il: mer 07 gen 2004 22:46
Località: Torino
Contatta:

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#10 Messaggio da danieleexpress » mar 22 gen 2013 9:51

Per quanto riguarda invece il discorso dell'infrastruttura allora sono d'accordo...la certificazione per ogni paese non ha senso.

Per gli aeroporti e il traffico aereo c'è un'agenzia ONU apposita che unifica tutto il mondo (la ICAO)...immaginatevi se ogni modello di aereo dovesse avere la certificazione di volo in ogni paese con strumentazione e sistemi di sicurezza differenti...
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11270
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#11 Messaggio da Grande Puffo » mar 22 gen 2013 9:55

davide84 ha scritto:
Grande Puffo ha scritto:Vorrei capire perché ci rompono i coglioni con questa storia dei confini.
Grande Puffo, non sei al bar né a casa tua. Dai, vediamo di mantenere un certo tono.
E comunque "rompono" perché ogni confine è sempre una rogna.
In genere più burocratica che tecnica. I TGV francesi funzionano benissimo in Italia, ma i burocrati mi impediscono di usarli per andare da Torino a Bardonecchia anche se l'orario sarebbe proprio quello che mi fa comodo, ed una volta mi avevano fatto comodo anche da Milano a Torino. Era quello che volevo dire.
davide84 ha scritto:Se invece ti piacciono i confini, le gabelle e le incompatibilità tecniche, il 24 febbraio puoi sempre votare per "Feudalesimo e Libertà".
Era bellissimo il manifesto della "Costa Crociate". ::)
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11270
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#12 Messaggio da Grande Puffo » mar 22 gen 2013 9:56

danieleexpress ha scritto: Per gli aeroporti e il traffico aereo c'è un'agenzia ONU apposita che unifica tutto il mondo (la ICAO)...immaginatevi se ogni modello di aereo dovesse avere la certificazione di volo in ogni paese con strumentazione e sistemi di sicurezza differenti...
Era esattamente quello che volevo dire.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#13 Messaggio da davide84 » mar 22 gen 2013 10:04

Ah, allora scusami, avevo capito proprio il contrario :oops: però niente parolacce :wink:

Burocrazia tu dici... in effetti una delle parti interessanti dell'articolo è quella che cita il costo delle certificazioni...

Riguardo alle navi, c'era anche "Costa Poco - fino ad esaurimento navi"... ma siamo OT...
Non più partecipante al forum.

qalimero
**
**
Messaggi: 6947
Iscritto il: sab 27 dic 2003 0:15
Località: Toscana

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#14 Messaggio da qalimero » mar 22 gen 2013 10:44

Opinione personalissima.

L'articoloriflette un approccio da eurburocrate "entusiasta".

1. Osservazioni tecniche (vedasi polemiche tedesche su ERTMS)

Non sarà con una dispositivo di legge che le ferrovie europee avranno tutte lo stesso scartamento e la stessa sagoma e lo stesso tipo di alimentazione. E nemmeno lo stesso tipo di segnalamento.
Servono i soldi, e del resto non ci sono oltre 27 lingue?
Mentre per il certificato di sicurezza è opportuno che ci sia come per i titoli di studio e le patenti di guida un riconoscimento comune.

2. Osservazioni legali. (vedasi caso lateralizzazione)
Non si avrà uniformità se non ci sarà prima a livello legale, a meno di non avere i ridicoli paradossi del RID.

3. Osservazioni di mercato.
Per il traffico su ferro, l'incipiti dell'articol opotrà valere per i sistemi a domanda singola, cioè quelli al pubblico come i merci e i treni d iagenzia, o per quelli pubblici ma su offerta "spot" non sistemica, che sono gestibili come il traffico aereo.
Per i servizi dibacino come il TPL o come eventualmente qualche reticolo LP o ci saranno concessioni o CdS

4. Osservazioni generali.
La poszione liberista è una delle possibili.
Lecito prevedere che il mercato sia apribile.
Ma se un ente politico (stato, regione, provincia, dipartimento, contea, land, kreis,comarca) deve erogare un servizio, deve poter decidere se erogarlo in maniera diretta o affidandosi a gara.
Gli si può imporre che se fa in affidamento diretto non può essere a soggetto che fa gare e se fa gara non può essere asoggetto che fa gestioni dirette, ma non condivido che gli si imponga che debba fare la gara.
A partire da servizi come acqua, TPL, e "ultimo miglio".

pietrotico
**
**
Messaggi: 6350
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: L'Europa vuole una ferrovia senza frontiere

#15 Messaggio da pietrotico » mar 22 gen 2013 10:49

In tutta onestà ci credo molto poco, oltretutto in un lasso di tempo abbastanza limitato per svolte così epocali......

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: theFAN e 24 ospiti