[ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

Nuove imprese, gare, orari, contratti di servizio, personaggi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
etna805
***
***
Messaggi: 17267
Iscritto il: lun 22 dic 2003 8:15
Località: dove il Mar Tirreno si sposa con il Mar Jonio!!!
Contatta:

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8296 Messaggio da etna805 » mer 28 mar 2018 16:27

Euronight ha scritto:
mer 28 mar 2018 8:52
Traffico SNCF tutto autosostituito da 2/3 anni.
Per niente ... ho preso l'ultimo Tende-Nice del pomeriggio in partenza intorno alle 17.00 ad inizio maggio di due anni fa (per poi andare a prendere il russo proprio a Nice) :wink:
ma che è sto membro FOL?
moderatore contabile farlocco® controllore GTT farlocco®
professore di fenomenologia del benvenuto nei forum ferroviari italici
io viaggio in FLAIRT
Fotografie Etniche

Avatar utente
etna805
***
***
Messaggi: 17267
Iscritto il: lun 22 dic 2003 8:15
Località: dove il Mar Tirreno si sposa con il Mar Jonio!!!
Contatta:

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8297 Messaggio da etna805 » mer 28 mar 2018 16:30

Grande Puffo ha scritto:
mer 28 mar 2018 13:39
paolotito1973 ha scritto:
lun 26 mar 2018 9:12
I treni corridoio erano figli di una mentalità in cui Austria e Italia erano paesi nemici in un contesto di tensioni etniche altissime dell’Alto Adige.
I treni corridoio servivano a viaggiare dal Innsbruck a Lienz senza espatriare formalmente. Per qualche anno c'erano stati anche fra TO e la Riviera. Fermavano solo a Breil, sul binario 3, che era oltre la dogana. Chi scendeva o saliva a Breil doveva avere un documento valido per l'espatrio. chi stava a bordo da Limone a Ventimiglia no.
Mi pare fermassero anche a Tende, senza contare che i Cuneo-Ventimiglia effettuavano anche le fermate intermedie (ricordo che quando ci viaggiai nel 1991 ci fu il controllo documenti ma avevo una carta valida per l'espatrio quindi non posso dire sul tipo di documento richiesto se era possibile prendere il treno anche con un documento non valido per l'espatrio) :wink:
ma che è sto membro FOL?
moderatore contabile farlocco® controllore GTT farlocco®
professore di fenomenologia del benvenuto nei forum ferroviari italici
io viaggio in FLAIRT
Fotografie Etniche

andrea83
^_^
^_^
Messaggi: 47
Iscritto il: mer 15 ago 2012 11:01

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8298 Messaggio da andrea83 » mer 28 mar 2018 17:38

Da settembre o dicembre 2018 riprende il servizio sulla Savigliano - Saluzzo (come prolungamento della Bra-Cavallermaggiore). Previsti lavori di rifacimento marciapiedi e modifica del piano binari della stazione di Saluzzo.

Avatar utente
VT98
**
**
Messaggi: 1898
Iscritto il: dom 29 feb 2004 23:15
Località: Vittuone-Arluno

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8299 Messaggio da VT98 » mer 28 mar 2018 18:45

Era ora perché il fabbricato di Saluzzo sta cadendo a pezzi...
"Indicare se cieco, sordo, imbecille, scemo di mente o mentecatto"- Censimento del Regno d'Italia - 1871

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11288
Iscritto il: mer 28 gen 2004 13:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8300 Messaggio da Grande Puffo » mer 28 mar 2018 19:21

etna805 ha scritto:
mer 28 mar 2018 16:30
Grande Puffo ha scritto:
mer 28 mar 2018 13:39

I treni corridoio servivano a viaggiare dal Innsbruck a Lienz senza espatriare formalmente. Per qualche anno c'erano stati anche fra TO e la Riviera. Fermavano solo a Breil, sul binario 3, che era oltre la dogana. Chi scendeva o saliva a Breil doveva avere un documento valido per l'espatrio. chi stava a bordo da Limone a Ventimiglia no.
Mi pare fermassero anche a Tende, senza contare che i Cuneo-Ventimiglia effettuavano anche le fermate intermedie (ricordo che quando ci viaggiai nel 1991
Parlo di molto prima, appena riaperta la linea, c'erano i CN-Ventimiglia con dogana a Limone e fermata in tutte le stazioni ed uno o due diretti-corridoio da TO.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...
10/11/2018 SI TAV a Torino, io c'ero!!!

Avatar utente
Carlosanit
**
**
Messaggi: 2877
Iscritto il: sab 13 set 2008 8:54
Località: Torino
Contatta:

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8301 Messaggio da Carlosanit » gio 29 mar 2018 18:29

andrea83 ha scritto:
mer 28 mar 2018 17:38
.... Previsti lavori di ... modifica del piano binari della stazione di Saluzzo.
Leggi tirare via tutto meno un tronchino e un binario passante per Verzuolo? :sofa:
Amico delle ferrovie fin da tenera età

andrea83
^_^
^_^
Messaggi: 47
Iscritto il: mer 15 ago 2012 11:01

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8302 Messaggio da andrea83 » gio 29 mar 2018 20:06

Binari 1 e 3 passanti, 2 tronco

giorgiostagni
**
**
Messaggi: 1047
Iscritto il: gio 19 ago 2010 22:22
Località: Milano
Contatta:

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8303 Messaggio da giorgiostagni » gio 29 mar 2018 21:15

Grande Puffo ha scritto:
mer 28 mar 2018 19:21
Parlo di molto prima, appena riaperta la linea, c'erano i CN-Ventimiglia con dogana a Limone e fermata in tutte le stazioni ed uno o due diretti-corridoio da TO.
Ni, era una sezione del treno a fare da "corridoio", per risparmiare un controllo doganale, viaggiando a porte chiuse in Francia (comunque in via sperimentale).
Qui si vede che l'espresso da Torino non aveva particolari limitazioni:
http://www.stagniweb.it/foto6.asp?File= ... =100&Col=5

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7780
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8304 Messaggio da simplon » mer 18 apr 2018 10:10

Puntano a raccogliere 100.000 firme per chiedere un treno veloce Alessandria-Milano. Ma si illudono sul fatto di valorizzare Alessandria. Casomai è il contrario: gli alessandrini troveranno più comodo per lavoro e diporto recarsi a Milano...

http://www.lastampa.it/2018/04/18/edizi ... agina.html

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12260
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8305 Messaggio da sr » mer 18 apr 2018 10:17

Forse, come mi sembra sia citato nell'articolo, sperano nella fuga da Milano di qualcuno che preferirebbe trasferirsi ad Alessandria e rischiare tutti i giorni il viaggio per andare al lavoro.
Va bene che a volte la quantità di masochisti in circolazione ci sorprende, ma forse qui esagerano.
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

fab
**
**
Messaggi: 8771
Iscritto il: ven 02 dic 2005 17:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8306 Messaggio da fab » mer 18 apr 2018 10:50

Ahahahahahahhahhahahahahahahahahaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahha (x 10000)

Trovatemi più di otto persone disposte da Milano a trasferirsi ad Alessandria (!) e andare avanti e indietro tutti i giorni infrasettimanali che Cristo mette sulla terra e diventate i miei idoli per sempre.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7780
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8307 Messaggio da simplon » mer 18 apr 2018 14:28

fab ha scritto:
mer 18 apr 2018 10:50
Atutti i giorni infrasettimanali che Cristo mette sulla terra
Guarda che ad Alessandria c'è proprio un quartiere che si chiama il Cristo... :mrgreen:

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

fab
**
**
Messaggi: 8771
Iscritto il: ven 02 dic 2005 17:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8308 Messaggio da fab » mer 18 apr 2018 14:45

Ah già :megaball:
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
Hairless Heart
*
*
Messaggi: 316
Iscritto il: mar 10 apr 2012 11:36

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8309 Messaggio da Hairless Heart » gio 19 apr 2018 19:15

Alessandria! L'ultimo capoluogo del Piemonte in cui mi trasferirei! Il che è un peccato perché la campagna circostante è spettacolare.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7780
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: [ PIEMONTE ] Servizio regionale (era: Qualcuno fermi la DTR)

#8310 Messaggio da simplon » lun 04 giu 2018 11:37

Alessandria-Milano veloce? C'è chi dice no.

da La Provincia Pavese

«Bocciamo i treni veloci da Alessandria»
I pendolari non aderiscono all’appello dei piemontesi: «Incognita stazioni e ingolferebbero l’orario»


I pendolari lomellini non sosterranno la battaglia dei piemontesi per avere un collegamento diretto tra Alessandria e Milano. Il sindaco della città piemontese Gianfranco Cuttica ha sposato questa battaglia: portare studenti e lavoratori nel capoluogo lombardo restando nei 60 minuti, almeno con una corsa al giorno. Allo studio ci sarebbero stati due itinerari: uno passando da Mortara (attualmente la corsa più veloce impiega 74 minuti da Alessandria a Milano Porta Genova) e uno da Pavia (attualmente sette treni al giorno arrivano a Milano Rogoredo in 69 minuti). «Occorre capire quanti utenti avrebbe realmente questo treno e quali fermate effettuerebbe – dice Stefano Garza, pendolare da una vita e referente per il quadrante Sud-Ovest. – Non vedo fattibile l’inserimento di un treno simile nella fascia a minore intensità, quando c’è un treno ogni ora sulla Mortara-Milano e ogni 30 minuti sulla S9. Peggio che mai durante l’ora di punta, quando i treni partono ogni 15 minuti. Se poi si istituisse, sarebbe a rischio per l’esiguo numero di viaggiatori trasportati: capire l’effettiva domanda di un simile servizio permetterebbe di chiarire ogni dubbio dal punto di vista commerciale».
Per quanto riguarda l’infrastruttura, il fatto che ci sia un solo binario tra Mortara e Albairate limita le possibilità della Alessandria-Mortara-Milano di ospitare l’auspicato treno veloce. Fermo restando che segnali di protezione e passaggi a livello si guastano spesso anche in Lomellina, specie nel tratto tra Sartirana e Olevano. Più semplice gestire un simile collegamento passando da Pavia: attualmente i treni che collegano Alessandria con Milano Rogoredo in 69 minuti fermano a Tortona, Voghera, Lungavilla e Pavia. Già solo sopprimendo queste quattro fermate si risparmierebbero almeno 5 minuti, avvicinandosi all’obiettivo della raccolta firme che il comune di Alessandria sta patrocinando. L’obiettivo è arrivare entro il 30 giugno a quota 100mila (la città piemontese ha 94mila residenti…) e in effetti i numeri ottenuti sono notevoli. Di questa ipotesi si era parlato anche all’interno dell’ultimo consiglio comunale, quando il capogruppo del Pd, Emanuele Corsico Piccolini, aveva chiesto al sindaco Sala se avesse voluto sostenere la battaglia alessandrina e quella di Casale Monferrato per riottenere il collegamento ferroviario con Mortara. «Va capito – aveva poi commentato Andrea Sala, raffreddando ogni entusiasmo – se queste ipotesi sono compatibili con la nostra linea. Le idee possono essere valide, ma vanno contestualizzate».
Resta il nodo di capire se un eventuale collegamento veloce “via Pavia” possa indebolire commercialmente la linea che taglia in diagonale la Lomellina: dati ufficiali di quanti biglietti e abbonamenti vengono emessi da Alessandria e Valenza verso Milano non ne sono mai stati divulgati.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dedorex1, Google Adsense [Bot] e 15 ospiti