ETR.300,il Settebello

Treni, locomotive, carrozze, carri, tecnica dei rotabili.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

ETR.300,il Settebello

#1 Messaggio da ETR.300 Settebello » mar 30 set 2014 12:32

Buongiorno,apro questo topic per parlarvi dell'Elettrotreno per eccellenza,l'ETR.300.
Alla fine della Seconda guerra mondiale il parco rotabili delle FS,come tutta l'Italia,era disastrato.Sfortunati i celeberrimi ETR.200,con 16 esemplari su 18 necessari di riparazioni e 2,ambedue della terza serie,demoliti.Le FS,mentre ricostruivano la propria rete a tempi da record,lanciarono un piano di riparazione dei propri mezzi e la costruzione di un nuovo Elettrotreno di lusso.Il servizio Materiale e Trazione delle Ferrovie dello Stato e la Breda di Sesto S.Giovanni lavorarono spalla a spalla per oltre cinque anni,dal 1947 al 21 novembre del 1952,quando la Breda presentò l'Elettrotreno 300.I carrelli ,di tipo Jakobs,di tale treno non erano altro che l'evoluzione di quelli dell'ETR.200,così come i 12 motori.Il convoglio,lungo 165,5 metri e dalla massa di 311 tonnellate,sviluppava una potenza oraria di 2280 KW e una continuativa di 1800 KW,potendo raggiungere già in origine agevolmente i 180 Km/h(la massima prima delle modifiche in servizio era di 160).Prima ancora che tecnica,pur sempre da primato,la vera innovazione era il design.Affidato a un pooldi esperti capitanato da Giò Ponti e Giulio Minoletti,col contributo dei migliori Pittori dell'epoca(Ricas,Santambrogio,...)era rivoluzionario.Il frontale era bombato,ispirato ai primi jet di linea,e la cabina era sopraelevata e,nonostante i finestrini più del normale,offriva un'ottima visuale ai macchinisti.Sul frontale infatti vi erano innovativi salottini belvedere da 11 posti,di cui 8 in poltroncine girevoli e 3 su un divanetto.
Il frontale dell'Elettrotreno
Immagine
Gli innovativi saloncini:
Immagine
Gli scompartimenti,sui toni del grigio con i posti a sedere blu,,invece che singoli,erano doppi,cioè avevano un modulo di 4,15 m(2 finestrini)ed avevano una capienza di 10 posti ciascuno,4 su poltrone mobili e 6 su 2 divanetti all'estremità degli scompartimenti,
Uno degli scompartimenti:
Immagine
In origine 4 vetture su 7 avevano 4 scompartimenti e quindi 160 posti a sedere.Le restanti 3 vetture erano occupate dalla tabaccheria,dall'edicola,dalla cucina,dal bar e dalla vettura ristorante di gran lusso.Queste vetture,come anche le bagagliere dei compartimenti,erano decorate con splendidi disegni.Era presente anche il climatizzatore e l'interprete.
Il bar:
Immagine
La vettura ristorante:
Immagine
Il successo tra i viaggiatori fu enorme,sin dall'esordio nell'aprile del 1953.
Però,c'era un però.Infatti i treni erano solo due,costringendoli a un servizio Milano-Roma solo da Marzo a Ottobre,lasciandoli negli altri mesi in officina per manutenzione.Così nel 59 arrivò il terzo treno,che ebbe alcune modifiche poi implementate sugli altri due:rimozione terzo pantografo,eliminazione della troppo esuberante vettura bagaglio,trasformata in vettura a compartimenti,il ristorante venne aumentato di un modulo(da 48 a 56 posti)a scapito del bar.
Nel frattempo arrivò il nome Settebello,sui cui circola un aneddoto.
Durante una corsa di prova un giornalista chiese al macchinista che nome avesse quel magnifico treno.Lui rispose che gli operai della Breda l'avevano soprannominato Settebello in virtù della bellezza e del numero delle carrozze.Era inoltre un gioco di parole col sette di denari,settebello appunto,la carta migliore del mazzo.Il giornalista titolò così "E' arrivato il Settebello!".
Tutto ufficioso fino al 1958,quando le FS applicarono il logo sulle fiancate degli Elettrotreni,e il nome divenne così ufficiale.Erano utilizzati sulle pubblicità delle FS e nei Caroselli,ospitavano sfilate e cerimonie,erano i più bei treni delle FS e non solo,e giustamente se ne vantavano.
Nel 1958 alla leggenda del Settebello si aggiunse una corsa quasi da record, quando riuscì a mantenere una velocità media di 135,5 km/h tra Piacenza e Bologna (146.8 km), percorrendola in soli 68 minuti e mezzo contro i 72 previsti, e tutto ciò nonostante due fermate con tratte a passo d'uomo per manutenzioni sulla linea.
Nonostante l'assenza della Direttissima riusciva a percorrere la Milano-Roma in sole sei ore con fermate a Bologna C.Le e Firenze S.M.N.Quando aprì la Direttissima, o meglio il tempo di percorrenza rimase sostanzialmente invariato a causa di inefficienze della ferrovia causate dal finanziamento del trasporto stradale.
Nel 1970 vennero applicate anche al Settebello le innovazioni dell'ALe 601.Ciò comportò,oltre ai nuovi carrelli Z 1040 e Zpm 1040 e al potenziamento,potendo sviluppare 3200 Kw di potenza oraria e 2600 di continuativa,anche delle modifiche estetiche e migliorie agli arredi:terzo faro superiore e modifica del profilo dei fanali(originariamente inclinati).Grazie anche al telefono e alla Ripetizione Segnali in Cabina,erano autorizzati ai 200 orari(in reatà marceranno al massimo a 180).Inoltre tutte le poltrone ricevettero i poggiatesta.
Le modifiche si notano dall'esterno:
Immagine
Nel 1974 venne elevato al rango di TEE col nome di TEE Settebello.Tutto bene fino al 1984,quando la costruzione delle carrozze Gran Confort mise il suo primato in discussione.Venne così rimosso dai Mi-Rm per andare sulla transpadana e sul Genova Sprint.
Nell'88 vennero tolti dall'esercizio commerciale e due esemplari vennero demoliti nel 1992 e nel 1998.Un solo esemplare,il 302,vennero rapidamente restaurato,privandolo degli interni originari,sostituiti da normali interni da Intercity,e vennero cambiati i finestrini,adesso inesteticamente dalla linea più bassa.
Vabbè,almeno fino al 2003 circolava.Venne infatti deciso l'accantonamento dell'Elettrotreno prima a Ancona e poi nel 2007,dopo essere stato cannibalizzato per le ALe 601,tra l'altro già allora in dismissione,in un raccordo a Falconara Marittima,preda dei vandali.
Ora si trova in questo pietoso stato in perenne rischio di demolizione:
Immagine :(
Intanto in Svizzera il quasi coetaneo RAe 1053 è preservato e spesso usato per mostre,sagre e eventi vari.
Il Settebello,il treno più bello del mondo è nato nel paese sbagliato.
Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

Avatar utente
ricc404
*
*
Messaggi: 829
Iscritto il: gio 17 mar 2005 14:06
Località: roma

Re: ETR.300,il Settebello

#2 Messaggio da ricc404 » mar 30 set 2014 12:57

:=D>: :=D>: :=D>: :=D>:
:cry: :cry:
Orario cadenzato integrato ovunque e comunque

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7474
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: ETR.300,il Settebello

#3 Messaggio da Cinghiale » mer 01 ott 2014 8:01

Assolutamente degna di nota, la ripresa audiovisiva intitolata Scintille di Progresso, dedicata alla presentazione del prestigioso rotabile e di un modus operandi che deve tornare al più presto, pena l'ulteriore decadenza della Nazione.
Disponibile in rete anche una ripresa dell'ETR 302 a Milano Centrale il giorno di Pasqua del 1977.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13310
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: ETR.300,il Settebello

#4 Messaggio da UluruMS » mer 01 ott 2014 10:01

Però,c'era un però.Infatti i treni erano solo due,costringendoli a un servizio Milano-Roma solo da Marzo a Ottobre,lasciandoli negli altri mesi in officina per manutenzione
Tanto è vero che FS all'inizio ne aveva programmati 8; gli altri 6 furono tagliati per l'esplosione incontrollata dei costi del treno (e forse anche la riduzione dei fondi statali).
Altro esempio di coerenza e capacità di programmazione
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Dear guest, never trust Tz; it’s a Troll

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16777
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: ETR.300,il Settebello

#5 Messaggio da Ae 4/7 » mer 01 ott 2014 10:04

ETR.300 Settebello ha scritto:Intanto in Svizzera il quasi coetaneo RAe 1053 è preservato e spesso usato per mostre,sagre e eventi vari.
Diciamo che ne è stata preservata la cassa (con le scritte sbagliate :roll: )...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

Re: ETR.300,il Settebello

#6 Messaggio da ETR.300 Settebello » gio 02 ott 2014 16:00

Vero, ma seppur non allo stato originale,circola molto spesso,condizione secondo me incomparabilmente migliore rispetto a quella in cui è ridotto il caro Settebello.
Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

Avatar utente
spiff
**
**
Messaggi: 2054
Iscritto il: mar 29 lug 2008 14:59
Località: Milano

Re: ETR.300,il Settebello

#7 Messaggio da spiff » gio 30 ott 2014 10:47

credo che questo topic sarebbe meglio fosse in "materiale rotabile"... avrebbe più visibilità e poi qui si parla credo di programmazione di treni storici...

bellissime le foto degli interni: però non riesco a vedere quelle di belvedere e bar :?

posto un articolo trovato sul sio della fondazione fs... possibile che non si muovano per il suo recupero? peccato che con i tempi che corrono un recupero completo con rifacimento degli interni originali la vedo impossibile... però almeno metterlo al sicuro in attesa di tempi migliori mi sembra davvero il minimo...

http://www.fondazionefs.it/cms-file/all ... ebello.pdf

Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

Re: ETR.300,il Settebello

#8 Messaggio da ETR.300 Settebello » gio 30 ott 2014 11:36

Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

Re: ETR.300,il Settebello

#9 Messaggio da ETR.300 Settebello » gio 30 ott 2014 11:40

come si fa a spostare un topic in un'altra sezione?
a mio parere se hai preservato tutto ma non il SETTEBELLO in realtà non hai preservato niente.andrebbe fatta una gara per la ricostruzione dei motori e tutti gli impianti,ricostruzione interni originali e ricostruzione esterni come all'origine,senza terzo faro,quindi tutto anni 50.le centoporte a parte noi appassionati in pochi le conoscono mentre chiunque vedeva questo magnifico treno in tv e in stazione lo riconoscevi subito. l'etr 1000 ,italo e qualunque altro treno moderno accanto alla meraviglia che è il SETTEBELLO sfigurerebbero.
Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

Re: ETR.300,il Settebello

#10 Messaggio da ETR.300 Settebello » gio 30 ott 2014 11:44

poi le fs mi paiono particolarmente bigotte a tessere le lodi di un treno che stanno portando alla morte,ma chi se ne fotte che la fondazione salva qualche gc quando c'è il treno piu bello del mondo a marcire,fossi in loro o salverei il settebello o mi seppellirei vivo.
Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

ambro
*
*
Messaggi: 579
Iscritto il: gio 26 mag 2005 22:29
Contatta:

Re: ETR.300,il Settebello

#11 Messaggio da ambro » gio 30 ott 2014 15:57

Penso che se ci fosse disponibile qualche milionata di euro la fondazione sarebbe ben felice di restaurarlo
Saluti
Ambrogio

Avatar utente
des_esseintes
*
*
Messaggi: 788
Iscritto il: mar 21 apr 2009 11:28

Re: ETR.300,il Settebello

#12 Messaggio da des_esseintes » gio 30 ott 2014 16:02

Uhm... Settebello utilizzato regolarmente come treno storico... Diventerei omicida per accaparrarmi la migliore poltrona del belvedere. :mrgreen:
… prendono ogni giorno l’accelerato fra Follonica e il paese mio, li vedrete salutare dal finestrino casellanti e capistazione, preoccuparsi se a Giuncarico non sale, come ogni mattina, il Marraccini, ... (“La vita agra” - L. Bianciardi)

Avatar utente
ETR.300 Settebello
*
*
Messaggi: 218
Iscritto il: mar 19 ago 2014 14:26

Re: ETR.300,il Settebello

#13 Messaggio da ETR.300 Settebello » ven 28 nov 2014 19:59

mah,sarebbero sufficienti pochi milioni,una decina se proprio è ridotto male,contando che un etr 1000 costa 30 mln,credo che i soldi si possano trovare(la fuoriuscita di mm è di 5 mln mi sembra,togliamola e possiamo già lavorarci).
Settebello, Arlecchino, RAe TEE II, Polifemo, Binato Breda, Treno Azzurro: questo e molto altro nella Milano Centrale degli anni '60!

Avatar utente
e656
**
**
Messaggi: 3832
Iscritto il: lun 22 dic 2003 7:39
Località: Roma

Re: ETR.300,il Settebello

#14 Messaggio da e656 » ven 28 nov 2014 20:41

Ho avuto la fortuna di prenderlo una volta nella sua veste originale ....... esperienza indimenticabile ... così come la corsa a Firenze per passare da un belvedere all'altro per conquistarmi un posto in prima fila :lol: :lol: :lol:
sul restauro purtroppo vedo molto difficle il recupero degli interni originali

Avatar utente
andrea.terzi
*
*
Messaggi: 658
Iscritto il: mer 05 set 2012 3:07
Località: Ponsacco PI

Re: ETR.300,il Settebello

#15 Messaggio da andrea.terzi » ven 28 nov 2014 22:45

peccato che tutti i pezzi originali nel 1991 fossero stati conservati, per poterlo riportare allo stato d'origine, e il tutto sia stato distrutto in anni recenti.

PS: furono demoliti entrambi nel 1998.
Ciao
Andrea il rubbaorsi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti