treni Stadler in Italia

Treni, locomotive, carrozze, carri, tecnica dei rotabili.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 875
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: treni Stadler in Italia

#946 Messaggio da Giovanni P » gio 14 gen 2016 23:12

Con gli Oboe abbiamo praticamente finito, certo ne abbiamo già 2 guasti (e ovviamente, contrariamente a quelli per gli altri rotabili Trenitalia, non ci sono Oboe di scorta......).

e402a
**
**
Messaggi: 1828
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: treni Stadler in Italia

#947 Messaggio da e402a » ven 15 gen 2016 7:02

Quindi all'utente finale se si trova a viaggiare su quei treni, non è cambiato nulla!!...ma quale "virus dell'imbecillità"sè beccata sta regione,che sta gestendo sti treni in maniera indegna,senza prevedere scorte di sorte!..ahhh Zaia Zaia:(

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 875
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: treni Stadler in Italia

#948 Messaggio da Giovanni P » ven 15 gen 2016 7:48

Se è per questo anche i Vivalto in garanzia non hanno "oboe" di scorta, quindi quando si guasta si manda a riparare e il treno viaggia "in silenzio" forse sono molto ottimisti, come detto in Trenitalia siamo più pessimisti...

Avatar utente
V2 - FLR
**
**
Messaggi: 3056
Iscritto il: sab 12 mar 2005 14:45
Località: Toscana

Re: treni Stadler in Italia

#949 Messaggio da V2 - FLR » ven 15 gen 2016 8:24

Non è una questione di scorte ma di assistenza in garanzia. Il contratto di acquisto del veicolo prevede che il costruttore o il fornitore di un sistema intervenga entro tot ore per ripristinare la funzionalità. Logica vorrebbe che chi presta garanzia abbia una scorta di pronto intervento per evitare di incorrere nelle penali. Purtroppo non è quasi mai così, specie quando si ha a che fare con certi costruttori/sistemisti. Basterebbe che le stazioni appaltanti prevedessero la sostituzione obbligatoria del componente in garanzia all'interno del contratto di acquisto.
Oltre la linea gialla

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12937
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: treni Stadler in Italia

#950 Messaggio da UluruMS » lun 09 gen 2017 10:51

Ravvivio quasi un anno dopo riproponendo una domanda fatta in un topic dei jazz....
Da quale ordinativo i FLIRT hanno il sistema Anti Incendio a norma 2021?
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

Avatar utente
V2 - FLR
**
**
Messaggi: 3056
Iscritto il: sab 12 mar 2005 14:45
Località: Toscana

Re: treni Stadler in Italia

#951 Messaggio da V2 - FLR » lun 09 gen 2017 12:38

Ti correggo: a legge 2021. :mrgreen:

I FLIRT 2 per FER/ST ce l'hanno ma è su base DIN e non UNI. All'epoca dell'AMIS era possibile, ora devono essere a norma UNI.
Oltre la linea gialla

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12937
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: treni Stadler in Italia

#952 Messaggio da UluruMS » lun 09 gen 2017 13:11

Grazie. Nel senso che ora devono esssere sostituiti con altri a norme UNI i DIN esistenti o che quelli nuovi devono essere UNI?
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

Avatar utente
V2 - FLR
**
**
Messaggi: 3056
Iscritto il: sab 12 mar 2005 14:45
Località: Toscana

Re: treni Stadler in Italia

#953 Messaggio da V2 - FLR » lun 09 gen 2017 14:05

Quello che è DIN rimane DIN; ciò vale per i contratti in corso di fornitura. A partire dai FLIRT VdA, l'impianto a bordo dovrà essere conforme alla norma UNI, che è riconosciuta dalla TSI 2014. Apro una parentesi a questo proposito: l'ultima TSI ha riconosciuto che in alcuni paesi europei ci sono delle peculiarità infrastrutturali (leggasi gallerie) per le quali è necessario un'apposita norma per gli impianti da installarsi a bordo. In Germania abbiamo quindi una DIN specifica ed in Italia una UNI, uscita proprio in contemporanea alla TSI. E' già attivo un gruppo di lavoro EN che dovrebbe portare ad una norma unica europea per gli impianti antincendio in contemporanea con la prossima TSI (2020?).
Oltre la linea gialla

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 875
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: treni Stadler in Italia

#954 Messaggio da Giovanni P » lun 09 gen 2017 19:45

Che pasticcio (per non dire altre parole)

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1562
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: treni Stadler in Italia

#955 Messaggio da Giorgio Iannelli » lun 09 gen 2017 20:49

UluruMS ha scritto:[...]
Da quale ordinativo i FLIRT hanno il sistema Anti Incendio a norma 2021?
Sicuro i quattro FT sono a norma.
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12937
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: treni Stadler in Italia

#956 Messaggio da UluruMS » mar 10 gen 2017 9:25

Grazie. Si riuscirebbe a fare un elenco di quelli già a norma?
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

ETR610
*
*
Messaggi: 390
Iscritto il: dom 15 apr 2012 16:13

Re: treni Stadler in Italia

#957 Messaggio da ETR610 » mer 14 giu 2017 23:47

Ho una domanda sui Flirt per Tper e ST costruiti dal consorzio Stadler/Ansaldobreda.

Sabato 11 Giugno 2017, due ETR 350 di Tper erano presso la "Iniziative Ferroviarie Italiane" (ex Magliola) di Santhià e ho saputo che sono li perché tutti i Flirt prodotti dal consorzio Stadler/Ansaldobreda hanno dei problemi per le parti che sono state assemblate alla Ansaldobreda di Pistoia. I treni sono quindi presso la IFI di Santhià per il risanamento.
Dovrebbero essere sette ETR 350 di Tper, 16 ETR 340 di Sistemi Territoriali e 4 ETR 360 di Sistemi Territoriali.

Che problemi hanno nello specifico i treni assemblati da Ansaldobreda?

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14140
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: treni Stadler in Italia

#958 Messaggio da quattroe28 » mer 14 giu 2017 23:49

uno solo: li ha assemblati Ansaldobreda :>:): :>:): :>:):
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 875
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: treni Stadler in Italia

#959 Messaggio da Giovanni P » gio 15 giu 2017 6:41

Se n'era già parlato, tutte le casse costruite presso lo stabilimento ex-OMECA di Reggio Calabria hanno le saldature fatte male (errore da niente, tutto possono sbagliare :wall: ).
Risultato?
Hanno dovuto dissaldare e rifare le saldature a tutte le casse!

Avatar utente
V2 - FLR
**
**
Messaggi: 3056
Iscritto il: sab 12 mar 2005 14:45
Località: Toscana

Re: treni Stadler in Italia

#960 Messaggio da V2 - FLR » ven 16 giu 2017 7:16

Per la precisione, devono essere rifatte alcune saldature della zona vestibolo porte di salita. L'intervento viene effettuato in service da HRI ad AB presso lo stabilimento IFI. Non conosco le ragioni di questo errore fatto all'epoca da AB.
Oltre la linea gialla

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite