Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
claudio62
*
*
Messaggi: 651
Iscritto il: sab 20 dic 2003 21:19
Località: Ronchi dei Leg. (GO)

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#256 Messaggio da claudio62 » sab 12 ott 2013 0:07

Abilitazioni personale
Claudio

Avatar utente
JKap
^_^
^_^
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 27 ott 2009 18:06

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#257 Messaggio da JKap » sab 12 ott 2013 7:53

Ieri alle 13.20 sono andato a correre sulla Napoleonica e ho sentito chiaramente un treno in salita sulla linea Campo Marzio - Villa Opicina, nel punto dove imbocca la galleria che poi sbuca ad Opicina. Purtroppo però non sono riuscito a vedere di che treno si trattava, vista la fitta boscaglia, ho solo visto e sentito che qualcosa stava passando in direzione Opicina. Qualcuno ne sa di più ?
1.) Rivoglio i treni passeggeri a Villa Opicina !!! ==> 15/12/2013 FATTO !!!
2.) Voglio che i treni passeggeri delle SŽ siano prolungati fino a Trieste !!!

gdelprete
**
**
Messaggi: 1564
Iscritto il: mer 26 dic 2007 15:46
Località: New York / Trieste

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#258 Messaggio da gdelprete » mar 15 ott 2013 16:41

Ma l'abilitazione personale non si fa sulle linee su cui detto personale si suppone viaggera'?
Gabriele

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 906
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#259 Messaggio da Giovanni P » sab 19 ott 2013 16:37

beh l'ETR340 è già omologato quindi non ha problemi a circolare...

ihuhu
*
*
Messaggi: 161
Iscritto il: gio 29 set 2011 10:15

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#260 Messaggio da ihuhu » ven 25 ott 2013 22:38

Riporto un articolo comparso su "Il Piccolo" di oggi: sembra di leggere un articolo di Rumiz. Naturalmente la stazione oggi non ha più alcuna logica per il trasporto passeggeri, per cui parlare di "riqualificazione" o ripristino è superfluo. Ma l'articolo riporta alcuni aneddoti interessanti che possono interessare quelli non della zona.

Quando per Aurisina passava il Simplon Express
Edificio costruito nel 1857, l’ultimo treno passeggeri a inizio anni Novanta. Il legno che orna la biglietteria inizia a marcire, i dieci binari in abbandono

L’ultimo treno passeggeri vi fermò all’inizio degli anni Novanta. Da allora, la stazione di Aurisina è incustodita malgrado il vincolo architettonico che la protegge. La porta che dovrebbe preservare un gioiello ferroviario della bandiera con l’aquila a due teste prima e dell’Italia poi, è invece un preludio all’abbandono.

All’interno, la polvere mangia i pavimenti di pietra; il fine legno che copre parte dei muri e con cui è ornata la biglietteria sta iniziando a marcire. Sulle panchine dell’atrio non siede anima viva dall’epoca della dismissione. Eppure si tratta della più antica stazione del Friuli Venezia Giulia. Costruita nel 1857 per servire la linea Meridionale (Südbahn), collega ancora il Carso con Mestre - lungo la strada ferrata Veneto-illirica - e con i principali vettori commerciali sul Danubio. Oggi non arrivano più treni e oltre 150 anni di storia sono franati nell’oblio.

Ghiaia, desolazione e trascuratezza. L’esterno rivela ancor meglio il triste decadimento dell’antica stazione. Le crepe punteggiano le facciate dell’edificio, le veneziane che sigillano le finestre si deteriorano, alcune porte sono prive di maniglie e su altre ancora i vetri mancano o sono rotti.

Dando le spalle al piazzale, in alto scorgi quel che sembra un fiore di ferro. È una scheggia posta a ricordo della granata italiana che colpì il fabbricato nel corso del devastante bombardamento del 16 agosto 1917, demolendo l’intera ala del fabbricato. Si era in piena Grande guerra, eppure i treni passeggeri fermavano ancora nella stazione perduta di Aurisina. Proprio qui avveniva la scomposizione delle carrozze provenienti da Vienna: quelle dirette a Trieste centrale venivano separate da quante proseguivano verso Venezia, Milano e Roma. Ci passavano anche il “San Pietroburgo-Nizza-Cannes” (treno della nobiltà russa) e il mitico Simplon Orient Express.

Sull’elegante banchina che guarda i 10 binari - Bivio d’Aurisina ne ha solo quattro - abbarbicano erbacce incolte e ogni ferrovecchio racconta una storia a sé. Per un lungo tratto del quinto, sono rimaste solo le traversine di cemento: le rotaie sono state saccheggiate e l’edera regna sovrana. Il nono binario, invece, dopo essersi diramato in altri quattro, viene inghiottito dalla terra vorace dell’altopiano.

La stazione di Aurisina era dotata anche di un deposito per il ricovero delle locomotive a vapore e i primi tre binari erano coperti da una tettoia. Sotto di essa fermavano anche i convogli della morte nazisti provenienti da tutta Italia, per procedere poi alla volta dei campi di sterminio. Una signora che abita di fronte alla stazione, in quelli che furono i dormitori dei ferrovieri oggi trasformati in appartamenti, spiega che «all’arrivo dei treni carichi di deportati alcuni capostazione vi si intrufolavano, vestivano i condannati con le divise delle Ferrovie e li nascondevano nei bunker naturali sparsi sul muro di pietra bianca che costeggia la stazione. Ormai – conclude – nessuna di quelle anime è più in vita e le loro gesta si sono perse nella notte». Infatti non c’è una sola insegna che commemori le prodezze di quegli uomini che misero a repentaglio le proprie vite per salvarne altre e di perfetti sconosciuti.

Finita la Seconda guerra mondiale, perfino senza Schengen e con la cortina di ferro, la situazione era migliore. Lungo questi binari si arrivava a Ginevra, Belgrado, Istanbul e Budapest. Ora senti fischiare solo locomotive che trainano convogli merci.

Sulla banchina giacciono piccole travi di legno e un grossissimo ramo di un pino secolare che cresce poco lontano. Le porte dei gabinetti – che sono moderni e agibili – cominciano a essere mangiate dalla muffa, così come la base dei pallidi muri. La natura si riprende la pietra sempre più muschiata della fontana d’epoca e l’insegna che porta il nome della stazione che parlava italiano, tedesco e sloveno, sbiadisce sempre più.

Avatar utente
JKap
^_^
^_^
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 27 ott 2009 18:06

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#261 Messaggio da JKap » mar 29 ott 2013 11:44

A proposito, chi viene con il treno speciale per i binari sconosciuti (ma non per noi :D) di Trieste il 1. dicembre?
Io vengo con la figlioletta di 1 anno... devo pur passarle almeno un po' della mia passione per i treni ! :lol:

http://www.girofvg.com/42951/treno-spec ... ieste.html
1.) Rivoglio i treni passeggeri a Villa Opicina !!! ==> 15/12/2013 FATTO !!!
2.) Voglio che i treni passeggeri delle SŽ siano prolungati fino a Trieste !!!

Avatar utente
GabryJ84
**
**
Messaggi: 5605
Iscritto il: ven 20 mag 2005 7:23
Località: Pavia, Milano, Udine, Lignano, Nel Cimitero dei Giganti che dormono evocando la Storia che fu...
Contatta:

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#262 Messaggio da GabryJ84 » mar 29 ott 2013 12:58

Io dico: fai un treno speciale per vedere angoli sconosciuti, magari da fotografare...e me lo fanno con un MINUETTO COI FINESTRINI BLOCCATI?????
There are dreams that cannot be,And there are storms we cannot weather,I had a dream my life would be,So different from this hell I'm living,So different now from what it seemed,Now life has killed the dream I dreamed...
Ingnoccamento: 43%
Ciao Marco...

Avatar utente
andreas
**
**
Messaggi: 1454
Iscritto il: lun 30 ott 2006 15:06
Località: Trieste

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#263 Messaggio da andreas » mar 29 ott 2013 14:57

Infatti, non si sa per quale oscuro motivo la 728 del museo non può più circolare mentre vaporiere di altri DL si.
Addio Paolo. Mauro Moretti, l'uomo che è riuscito a farmi odiare le FS.
Trenitalia, se posso la evito!
Benvenuto Italo :-)

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3591
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#264 Messaggio da Lasimpònar » mar 29 ott 2013 15:51

Bovini sui binari: transumanza?

"Trieste: circolazione rallentata per circa due ore per investimento animale
Dalle 11.35 alle 13.25. Coinvolti 9 treni
Trieste, 28 ottobre 2013
E’ ripresa alle 13.25 la regolare circolazione sulla linea Venezia - Trieste, rallentata dalle 11.35 a causa dell’investimento di un bovino nel tratto Monfalcone - Bivio D’Aurisina.
Il treno interessato, Regionale 2857 Venezia - Trieste, nell’urto ha riportato seri danni alle apparecchiature tecnologiche della locomotiva.
La presenza di altri animali liberi nelle vicinanze dei binari ha determinato l’adozione di particolari cautele nella marcia dei treni.
Coinvolti un Frecciabianca, un Intercity e 7 Regionali che hanno registrato ritardi fino a 50 minuti."
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

ihuhu
*
*
Messaggi: 161
Iscritto il: gio 29 set 2011 10:15

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#265 Messaggio da ihuhu » mar 29 ott 2013 20:14

https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater
Curiosando in internet sono capitato su questa foto...guardate com'è arrivato il Minuetto a Campo Marzio per i binari sconosciuti ...

Avatar utente
JKap
^_^
^_^
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 27 ott 2009 18:06

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#266 Messaggio da JKap » mer 30 ott 2013 12:07

Ieri alle 23.00 ho avvistato in partenza da Villa Opicina (mentre sovrapassavo il ponte) un merci che trasportava autobus. E' la prima volta che vedo autobus su un treno. :shock:
Nonostante la successiva corsa in macchina per beccarlo alle sbarre di Prosecco, non c'è l'ho fatta ad intercettarlo... sono arrivato quando era ormai passato l'ultimo vagone. Dunque non so che locomotiva lo trainava e neanche se in realtà fosse il RoLa, perchè altrimenti non mi spiego come ci stavano su gli autobus. Qualcuno ne sa di più?
1.) Rivoglio i treni passeggeri a Villa Opicina !!! ==> 15/12/2013 FATTO !!!
2.) Voglio che i treni passeggeri delle SŽ siano prolungati fino a Trieste !!!

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3035
Iscritto il: sab 10 mag 2008 10:44
Località: Treviso

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#267 Messaggio da RF » mer 30 ott 2013 12:15

Beh si non poteva che essere una delle RoLa, si vede che hanno delle commesse di materiale nuovo da trasportare, si vedevano anche trasportare solo le motrici dei camion che immagino fossero nuovi

Avatar utente
tartaruga-001
*
*
Messaggi: 113
Iscritto il: gio 19 feb 2009 11:47
Località: Trieste

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#268 Messaggio da tartaruga-001 » gio 31 ott 2013 15:54

Non ho capito se fossero tutti i carri con autobus o solo alcuni, ma senza dubbio è molto particolare un treno così :shock:
Michele

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3591
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#269 Messaggio da Lasimpònar » gio 31 ott 2013 16:03

Ma si trattava di autobus nuovi ?
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

alastair
^_^
^_^
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 28 ago 2013 15:15
Località: Trieste

Re: Avvistamenti a Trieste e dintorni (2)

#270 Messaggio da alastair » ven 01 nov 2013 21:25

Ieri 31 ottobre alle 17.00 circa avvistata una D 145 isolata sul raccordo campo Marzio-Servola-Aquilinia in direzione Ferriera. Mai vista prima da queste parti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti